Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Ultime visite al Blog

sagredo58dav_golponypegasoBloggernick10pa.ro.lero.avvgiovanni.ciurcaJacopoferrariobelloccio5dglarw3n63faustonaster69anastomosidisabbiasusannamariazagor68
 

Ultimi commenti

Io intendo affermare che rispetto all'approccio...
Inviato da: sagredo58
il 19/10/2017 alle 14:01
 
Il post che ho commentato mi sembra riguardasse il rapporto...
Inviato da: anastomosidisabbia
il 19/10/2017 alle 09:45
 
ma le follie dell'oggi che la religione porta avanti...
Inviato da: sagredo58
il 19/10/2017 alle 07:23
 
Vero :-)
Inviato da: arw3n63
il 18/10/2017 alle 19:09
 
Non so se le private pagano le tasse o se traggono dei...
Inviato da: arw3n63
il 18/10/2017 alle 19:09
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« Idolatria Dio EterodossoIdolatria Assenza di f... »

Idolatria Pantesismo Dio/Natura

Post n°8166 pubblicato il 10 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

Il Dio di Spinoza coincide dunque con l'Intero, il tutto, il mondo o, meglio, con la Natura:

  • unica realtà, autosufficiente e autosussistente,
  • che tutto comprende e nulla lascia al di fuori di sé.

 

Il punto fondamentale della filosofia di Spinoza, la sua innovazione, espressione di una sintesi:

  • tra la metafisica tradizionale;
  • i nuovi orizzonti della Rivoluzione scientifica del '600;

è proprio questa identificazione panteistica di Dio e Natura:

  • dove panteismo indica avere una visione filosofica del reale per cui ogni cosa è permeata da un Dio immanente;
  • dove l'immanenza è un concetto filosofico per cui Dio ha in sé il proprio principio e fine.

 

Che, detto con parole meno filosofiche ma più comprensibili, significa che, simmetricamente:

  • la Natura è equivalente a Dio,
  • Dio equivale alla Natura.

 

Cosa che sintetizzo inevitabilmente con il mio amato Slash, Dio/Natura.

Slash simbolo di quella Cultura dello Slash che propugno come:

  • cultura dialettica, dell'unione e della contrapposizione, in cui si privilegia il confronto e l'integrazione delle diversità.
  • luogo deputato all'incontro e vicendevole contaminazione di luoghi e culture differenti, per la costituzione di una comunità sociale che fornisca ad ognuno la possibilità di ricostruire il senso della propria identità con un reiterato utilizzo dello slash;
  • accorato appello del fare informazione, che esprime una energia, una volontà di comunicazione di conoscenza che oggi sento essere merce rara.

 

Quindi un Dio/Natura espressione della razionalità dell'Universo:

  • Universo organizzato in modo rigidamente deterministico, del resto nel '600 l'indeterminismo della meccanica quantistica è ancora di là da venire e del tutto inimmaginabile;
  • da cui discende una concezione di Dio/Natura come ordine geometrico del mondo, ancora un inno al razionalismo deduttivo della geometria euclidea.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/sognidigitali/trackback.php?msg=13567242

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento