Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Ultime visite al Blog

riki640zechegnasagredo58canescioltontheroadarw3n63adriana.ruggianomariolusuriellolascrivanaestinetteevincesabialab79aramar1959Sono44gattinfilax6.2lia.zanini
 

Ultimi commenti

 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 89
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« Indovinello - Chi è l'u...Pillola - Bei tempi andati »

Pillola - Natale

Post n°8311 pubblicato il 07 Dicembre 2017 da sagredo58
 

Il Natale autentico è un giorno come gli altri,

scelgo il luogo e le persone,

non ho potere sul tempo,

altrimenti il Natale lo festeggerei sempre bambino,

 

che non ne vedo altro senso.

 

In questo giorno inseguo bambini da ammaliare,

non mi travesto da babbo natale,

ma riesco sempre a sorprenderli lo stesso,

è l'unica cosa, lo stupore dei bambini,

che del Natale mi piaccia.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/sognidigitali/trackback.php?msg=13589136

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
lab79
lab79 il 07/12/17 alle 14:06 via WEB
In effetti, si. Un senso di meraviglia che non sembra nemmeno aver bisogno grandi costruzioni, solo un pizzico di fantasia. Io mio figlio lo porto, ogni anno, a vedere Babbo Natale. Villaggio degli Elfi, Ufficio Postale, visita a Babbo Natale, ecc. Quest'anno, l'appuntamento è stato a Montecatini Terme, dove viene organizzata una recita del genere. Perché le terme? Beh, detto con le mie parole: "Babbo Natale si deve mettere in forze prima di consegnare tutti i regali, allora si concede un po' di giorni alle terme!" Mio figlio ridacchia, e onestamente non credo che ci creda davvero. Ha quattro anni. Ma ci crede abbastanza da godere del momento in cui lo incontra, in una sospensione dell'incredulità simile a quella che a me permette di emozionarmi davanti ad un bel film.
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 07/12/17 alle 14:10 via WEB
Per lo stesso motivo è delizioso raccontare favole ai bambini, emozionarli, stupirli, sorprenderli
(Rispondi)
 
Butturfly66
Butturfly66 il 07/12/17 alle 15:32 via WEB
ecco spiegata la magia del Natale...il tenero stupore dei bimbi, che aspettano il loro dono...che sia materiale o pura fantasia non fa differenza...ciò che conta per loro è sentirsi protagonisti del sogno...peccato che crescendo vada tutto perduto.
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 08/12/17 alle 09:40 via WEB
Non del tutto perduto, per questo inseguo lo stupore dei bambini, per non perdere la capacità di stupirmi, loro, i bambini, mi insegnano, senza remore, liberi.
(Rispondi)
 
olgy120
olgy120 il 07/12/17 alle 16:32 via WEB
Hai ragione,questa è la magia del Natale!
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 08/12/17 alle 09:41 via WEB
Evvai sei andata meglio, non mi hai fatto le condoglianze RIDO
(Rispondi)
 
channelfy
channelfy il 08/12/17 alle 07:49 via WEB
In fin dei conti sei un cuore di panna...bravo..non potevi fare un post piu bello di questo..ciao One
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 08/12/17 alle 09:42 via WEB
Uno orco alla disney
(Rispondi)
 
arw3n63
arw3n63 il 08/12/17 alle 16:28 via WEB
Il Natale è la festa dei bambini perchè ormai è diventato solo un business di corsa ai regali. Sono sempre meno quelli che festeggiano il Natale religioso, resta comunque la festa della famiglia che si riunisce, per me.
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 08/12/17 alle 18:43 via WEB
Il Natale religioso non è mai stato, non a caso della nascita di gesù al 25 dicembre non esiste alcuna evidenza, si è semplicemente ritardata una festa preesistente, pagana, i saturnali che si svolgevano dal 17 al 23 dicembre, con grandi banchetti, sacrifici, in un crescendo che poteva anche assumere talvolta caratteri orgiastic e piccoli doni simbolici, guarda caso detti strenne.
(Rispondi)
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 08/12/17 alle 21:39 via WEB
Come non è mai stata?E io che son quarant'anni almeno che faccio sempre il presepe ogni Natale ho sempre sbagliato data? :-) Non lo era come hai citato bene ma lo è diventato festa religiosa anche nel calendario, la festa cristiana s'è si sovrapposta e sostituita a quella pagana ma c'è una ragione non è stata stabilita a caso."PERCHÉ LA CHIESA CATTOLICA LO FESTEGGIA IL 25 DICEMBRE? Un antico documento, il Cronografo dell'anno 354, attesta l'esistenza a Roma di questa festa al 25 dicembre, che corrisponde alla celebrazione pagana del solstizio d'inverno, "Natalis Solis Invicti", cioè la nascita del nuovo sole che, dopo la notte più lunga dell'anno, riprendeva nuovo vigore. Celebrando in questo giorno la nascita di colui che è il Sole vero, la luce del mondo, che sorge dalla notte del paganesimo, si è voluto dare un significato del tutto nuovo a una tradizione pagana".
(Rispondi)
 
 
 
 
anastomosidisabbia
anastomosidisabbia il 08/12/17 alle 21:45 via WEB
Arw3n vorresti adottare, dandogli il tuo nome, uno dei personaggi del mio presepe?
(Rispondi) (Vedi gli altri 3 commenti )
 
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 08/12/17 alle 21:59 via WEB
Stavo leggendo il tuo commento, anche il mio presepe e abbastanza affollato di personaggi, hai avuto una bella idea :-).Sì certo se vuoi la donna alla fontana.
(Rispondi)
 
 
 
 
anastomosidisabbia
anastomosidisabbia il 08/12/17 alle 22:04 via WEB
La donna alla fontana che allarga le braccia al bambino è tua. Benvenuta nel presepe.
(Rispondi)
 
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 08/12/17 alle 22:05 via WEB
Bella! Grazie :-)
(Rispondi)
 
 
 
 
sagredo58
sagredo58 il 09/12/17 alle 08:12 via WEB
Abbiamo detto la stessa cosa, che il Natale é stato inventato oltre 300 anni dopo l’invenzione del cristianesimo e in sostituzione di una precedente festa pagana. Figurati che per l’immacolata concezione Si è dovuto attendere sino alla metà del xviii secolo
(Rispondi) (Vedi gli altri 1 commenti )
 
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 09/12/17 alle 10:58 via WEB
Sì ma la mia osservazione cadeva sull'affermazione che "Natale religioso non è mai stato..." l'ho interpretato diversamente :-), ok per l'Immacolata s'è dovuto attendere ma ancora attualmente è festa religiosa,come lo è ancora oggi il 25 dicembre, il Natale, per la religione cattolica, le altre non lo so, non mi ricordo.
(Rispondi)
 
anastomosidisabbia
anastomosidisabbia il 08/12/17 alle 21:15 via WEB
Ho fatto il presepe in una delle vetrine, un presepe tradizionale con muschio vero, raccolto nei campi, montagne di cartone, casette e neve di cotone in fondo, e tantissimi pastori, personaggi che riproducono i mestieri, falegname, arrotino, spaccalegna, calzolaio, pescatore, pescivendolo, carrettiere, uomo con la lanterna, l'uomo vicino alla grotta che si toglie il cappello, il pastore inginocchiato, l'uomo che dorme vicino all'albero, lo zampognaro, un uomo che spinge una carriola con sopra un sacco, un uomo che prende dell'acqua da una fontana, l'uomo con i buoi e l'aratro, il venditore di ortaggi con la bilancia, il viandante col bastone e la bisaccia, l'angelo sopra la grotta, la donna alla fontana, la lavandaia, la donna al pozzo, la guardiana delle oche, la donna che munge la mucca, un'altra che munge una capretta, i bambini davanti alla capanna, la famiglia che torna dai campi, l'uomo con la lanterna che tira l'asino su cui è seduta una donna, un gruppo di pastori accanto al fuoco, un uomo seduto su un tronco col cane accanto, una donna che apre le braccia al bambino che le corre incontro...

Qualcuno mi ha detto che il presepe è bello; ma troppo affollato. Non voglio togliere nessun personaggio e così ho pensato di offrire ai bambini e ai miei amici la possibilità di essere uno dei personaggi del presepe scegliendo a quale vorrebbe dare il proprio nome. Ho affisso all'esterno della vetrina un foglio con l'elenco e una matita. Hanno già un nome il vinaio, il fabbro ferraio, il pastore con la pecora sulle spalle, la vecchia che porta la legna, la donna che compra il pesce, la donna che torna dai campi e quella seduta sull'asino, le bambine con la bambola, l'uomo che dorme... il suonatore di flauto si chiama Salvo... Il senso è che non siamo troppo adulti per ritrovare in noi la meraviglia dei bambini e che scegliersi un ruolo nel presepe significa assumersi un compito in un mondo di valori, parte della nostra cultura a prescindere dal credo religioso. Posso dire per certo che Francesco, che si è scelto il fabbro, non crede... Sono stata tentata di proporlo anche a te e mentre ci pensavo mi veniva da ridere quasi certa che mi avresti risposto sdegnato: fare una proposta così ridicola e infantile... Vuoi dare il tuo nome ad uno dei personaggi del mio presepe? Puoi scegliere tra quelli dell'elenco ancora rimasti...

(Rispondi)
 
 
arw3n63
arw3n63 il 08/12/17 alle 22:14 via WEB
Alcune delle statuine che hai citato ce le ho anch'io. La donna con la brocca al pozzo, il falegname, la donna che allarga le braccia ma con l'agnellino nel cesto, il pastore con la pecorella sulle spalle, fabbro ferraio.
(Rispondi)
 
 
 
anastomosidisabbia
anastomosidisabbia il 08/12/17 alle 22:29 via WEB
Il presepe a casa mia lo faceva sempre papà, aveva delle bellissime statue di cartapesta e gesso. Quando mia sorella ebbe un figlio, perché non rompesse le statue del nonno, cominciammo a fare un presepe più piccolo sul tavolino del salotto con statuine di plastica così il bambino poteva spostare le pecorelle e i pastori, poteva portarli a spasso per la casa e nessuno poteva dire nulla. Lui faceva parlare i pastori, faceva belare le pecore, faceva saltellare le pecore come se fossero dei pony... Le mie statuine sono di plastica e mi piace fare un po' come mio nipote: non è detto che prima dell'epifania i pastori non si spostino, è già un lavoraccio resuscitare quelli che cadono perché non stanno in equilibrio sul muschio...
(Rispondi)
 
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 09/12/17 alle 11:08 via WEB
A casa mia invece da bambina si faceva un piccolo alberello e più tardi solo la capanna la natività, capanna, più cge altro casetta di legno costruita da mio padre, solo in seguito, una volta cresciuta ho iniziato io ad arricchirlo con due o tre statuine, qualche pecorella, i cani sorpresa trovata nelle patatine. Da adulta con i miei figli abbiamo iniziato a fare il presepe vero e proprio, casette fatte a mano col cartoncino e colorate, il pozzo fatto a mano,i maialini con colla e carta fatte da mio figlio con uno stampino, statuine come le tue di plastica comprate e arricchito con altri animali, cani, gatti, gallina, sorprese degli ovetti kinder, come pure un cammello in più oltre ai tre dei Re Magi. Insomma ci sono elementi che con il presepe non c'entrano come una scimmia su una palma, abeti e palme mescolate, una sorta di patchwork :-)Da bambini anche i miei figli ci giocavano e spostavano le statuine.
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 09/12/17 alle 00:02 via WEB
Potrei fare solo il porchettaro in un presepe
(Rispondi)
 
 
 
anastomosidisabbia
anastomosidisabbia il 09/12/17 alle 00:21 via WEB
Attento! Ti sei compromesso. Ho una statuina che non avevo messo nel presepe: un uomo cicciotto che guida un carro che porta dei maiali. La aggiungo e ci metto il tuo nome.
(Rispondi)
 
 
 
 
Lutero_Pagano
Lutero_Pagano il 09/12/17 alle 00:51 via WEB
Un carro?
E se poi glielo rubano?
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
 
anastomosidisabbia
anastomosidisabbia il 09/12/17 alle 00:55 via WEB
Beh, se glielo rubano potrà andare a cavalcioni di uno dei maiali. Certo il colore rosa non gli si adatta molto; ma bisogna essere di mentalità aperta.
(Rispondi)
 
 
 
 
sagredo58
sagredo58 il 09/12/17 alle 07:51 via WEB
L’angusto ci scrive per un paio d’anni.
(Rispondi)
 
 
 
 
sagredo58
sagredo58 il 09/12/17 alle 07:46 via WEB
Il porchettaro non guida carri con maiali, piuttosto li cuoce prima ed affetta la porchetta poi. Per precisione di cronaca il carro porta maiali era di marca BMW e di modello k1300s
(Rispondi) (Vedi gli altri 6 commenti )
 
 
 
 
anastomosidisabbia
anastomosidisabbia il 09/12/17 alle 09:07 via WEB
1300 maiali? E te li sei magnati tutti per far sparire il corpo/carro del reato? Apperò!
(Rispondi)
 
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 09/12/17 alle 12:38 via WEB
Ma all'Angusto un ruolo nel presepe non glielo vogliamo dare? Altrimenti il presepe risulta incompleto ;-)
(Rispondi)
 
 
 
 
sagredo58
sagredo58 il 09/12/17 alle 14:14 via WEB
Giusto mi associo! Potrebbe impersonare l'asino, che ne pensate?
(Rispondi)
 
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 09/12/17 alle 15:22 via WEB
Be' dovrebbe sceglierlo lui il personaggio ma sì,per me va bene sia come asino o bue, vicinissime al bambinello :-) non dimentichiamo che l'asino nella Bibbia ha tutta una simbologia chissà che Angusto non prenda spunto per farci un approfondimento su questa figura simbolica.
(Rispondi)
 
 
 
 
sagredo58
sagredo58 il 09/12/17 alle 15:41 via WEB
Ma dai bue un omuncolo tutto palle come lui? Che vuoi offenderlo? Io invece lo gratificavo della figura di un animale cazzuto.
(Rispondi)
 
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 09/12/17 alle 21:51 via WEB
E c'hai ragione non ci avevo penzato :-)
(Rispondi)
 
 
 
 
sagredo58
sagredo58 il 09/12/17 alle 08:14 via WEB
Eccolo il porchettaro nel presepe:https://www.youtube.com/watch?v=NykA8xCo00A&feature=share
(Rispondi)
 
fran6319
fran6319 il 09/12/17 alle 00:52 via WEB
Nel festeggiare il Natale resto bambina: mi stupisco sempre della magia delle luminarie, dei regali sotto l'albero, della tradizionale cena della vigilia, della unità che regna nella famiglia in cui i nonni godono figli e nipoti, con papà che tira fuori la sua hasseblad(a ben 91 anni!:) e immortala ogni momento di allegria, che poi chiude in chiavetta in triplice copia per ogni figlio:) Il mio presepe è essenziale: la capanna, il bue, l'asinello, la Madonna, s. Giuseppe,Gesu' bambino e dietro la capanna i 3 magi da tirare fuori il 6 gennaio....tanto tu sei già nel presepe di Anastomo..:) mica sarai ubiquitario, no?
(Rispondi)
 
 
sagredo58
sagredo58 il 09/12/17 alle 07:50 via WEB
Restare bambina col papà di 91 anni è un ossimoro. Il mio presepio pure é essenziale, è il ricordo di quello bambino.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.