Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Lista Nera

 

Artemide, nera, con coglioni al collo,

icona perfetta di uno svelato

mistero pagano

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Ultime visite al Blog

myriamgarciaarw3n63estinetteeelettrowalterSono44gattinfilax6.2boni.mausergalloceramiche.1997lascrivanasagredo58pa.ro.leediltramananastomosidisabbiabiadipo56giampaolo.fraucaiodentato
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 90
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

 

 
« Storie di Viagra In fa...Storie di Viagra In fa... »

Storie di Viagra In pizzeria, LEO

Post n°8404 pubblicato il 10 Gennaio 2018 da sagredo58
 

 

Una sera in pizzeria, non c'è Luisa la moglie di LEO, lei lavora al ristorante dei genitori. 

In un momento in cui il discorso si è frammentato e, nell'andirivieni di conversazioni ognuno si rivolge al vicino, nella riservatezza che solo il  caos sa creare, Leo si rivolge alla Dottoressa alla sua destra.

Leo ha la sua stessa età.

Leo e la Dottoressa, sebbene si vedano raramente non hanno alcun ritegno e nessun problema a parlare di qualsiasi cosa.

Dev'essere questo che frega la Farmacista nel rapporto con gli uomini: non sa giocare con le allusioni, con l'ammiccare degli sguardi, è troppo diretta nel parlare di certe cose o non ne parla affatto.

Con Leo non ci sono coinvolgimenti quindi la libertà di parlare diventa  rilassante.

 

LEO

Il viagra è un farmaco molto forte, vero?

DOTTORESSA

Scusa Leo; ma cosa intendi dire?

LEO

Che il viagra è un farmaco pericoloso, vero?

DOTTORESSA

Perdonami, Leo; ma ancora non capisco cosa vuoi dire.

Il viagra non è più  pericoloso di altri farmaci, tutti i farmaci hanno effetti collaterali.

LEO

Non parlo di effetti secondari, parlo del suo effetto principale.

DOTTORESSA

E non è quello per cui gli uomini lo acquistano?

LEO

L'ho provato!

DOTTORESSA

Ma ti sei bevuto il cervello?

Tu non ne hai bisogno.

LEO

Un amico me ne ha data una compressa, così l'ho provato.

DOTTORESSA

Il risultato?

LEO

Tutto bene, alla sera ...

Ma la mattina seguente mi sono spaventato:  quando  sono andato in bagno avevo ancora il cazzo duro e non c'era verso di farlo  andare giù.

Avevo preso solo una pastiglia da 50 mmg.

Non immagino cosa mi avrebbe  fatto una compressa da 100 mmg.

DOTTORESSA

Ben ti sta, andare ad usare un farmaco di cui non hai nessun bisogno.

Ma Luisa non s'è accorta di nulla?

LEO

Che dici: la prossima volta provo con una pasticca da 25 mmg?

DOTTORESSA

Al tuo posto non lo userei proprio, almeno per un'altra ventina d'anni.

 

La Dottoressa scoprì solo in seguito da dove veniva tutta quell'ansia da prestazione:  Leo e Luisa ormai avevano vite separate.

 

DOTTORESSA

I farmaci come il Viagra non servono a nulla in tre casi: 

  • a chi è totalmente impotente per un danno fisico irreparabile;
  • a chi è perfettamente sano;
  • a chi avesse una disfunzione erettile di origine psicologica, in un evenienza del genere sembrano efficaci, ma per raggiungere lo stesso effetto basterebbe forse una pastiglia di lattosio tinta di blu, il vero problema rimarrebbe irrisolto.

Anche in questo caso ci vorrebbe uno specialista; ma non un andrologo, magari un terapista, un consulente familiare, un cambiamento di vita, un  corso  di  autostima, un seminario sulla fantasia.

Gli specialisti affermano che l'uso del viagra sia sensato solo se l'organismo maschile è in grado di manifestare erezioni "spontanee" in  seguito a stimoli occasionali o durante le fantasie notturne.

LEO

Perché questa è una  dimostrazione palese del collegamento efficace tra l'organo sessuale  principe che è il cervello e le sue derivazioni periferiche?

DOTTORESSA

Niente  affatto. 

LEO

Perché  le erezioni spontanee dimostrano la capacità di reazione a stimoli normali  senza il bisogno di cercare gli eccessi?

DOTTORESSA

Neppure.

LEO

Perché allora? 

DOTTORESSA

Perché il fatto che ci siano delle erezioni notturne abbastanza costanti è ciò che garantisce la buona salute di un cazzo anche in condizioni di astinenza e  digiuno, variamente motivate.

Solo un cazzo libero ogni tanto dal Boa costrictor può permettersi di respirare, solo i tessuti raggiunti in  questo  modo dal torrente sanguigno possono venir ossigenati e godere di buona  salute.

In caso contrario andrebbero in necrosi, con speranze sempre più tenui nel  tempo di una loro reattività. 

Il viagra non fa miracoli per nessuno, è un aiuto per chi ha delle problematiche reali collegate allo stato di salute. 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/sognidigitali/trackback.php?msg=13597284

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento