Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cadute di stile e cazzeggi

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Ultime visite al Blog

sagredo58paolo1974latina.campsicologiaforenselacky.procinoarw3n63several1Clide71misoda77gufo2005Atticoconvistamaredominus_2015lascrivanaalessia_gargiulo92lumil_0
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 78
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

Ultimi Commenti

 

 
sagredo58
sagredo58 il 22/05/15 alle 18:27 via WEB
Una recita, anche quella della suocera suppongo. Interpretata come modalità d'essere gentili e rispettosi con i parenti del defunto
 

 
arw3n63
arw3n63 il 22/05/15 alle 18:10 via WEB
Per chi non è abituato a vedere cose del genere dev'essere impressionante, perchè dove si tratta di donne pagate si comprende essere una teatralità, ma nei parenti stretti vien da domandarsi fino a che punto è coinvolgimento e dolore vero e fino a che ostentazione, esibizione. Mia suocera del sud è meglio tenerla lontana dai funerali altrimenti tocca portarla al pronto soccorso, cade in una sorta di lamento doloroso da sceneggiata che turba chiunque la vede e sviene. A vedere da fuori ti domandi suggestione, esibizione, sceneggiata? Per un parente con cui manco stravedeva? Una sola, non oso immaginare un gruppo intero di donne, come nei film penso.
 

 
sagredo58
sagredo58 il 21/05/15 alle 17:12 via WEB
Esatto, si piange per non offendere, si esteriorizza enfatizzando quello che per definizione è intimo e personale. Ieri funerali e matrimoni erano fortemente esteriorizzati, oggi entrami lo sono molto meno.
 

 
arw3n63
arw3n63 il 21/05/15 alle 16:29 via WEB
Vero, però il matrimonio lo vedo un po' diverso, gli inviti a volte si fanno per non offendere il parente lontano o si presume possa offendersi, in certi regioni ci tengono ancora, ma oggi dalle tradizioni esibizioniste ci si svincola,e spesso i matrimoni si limitano a pochi intimi, parenti e amici stretti, i funerali anche, non c'è più tutto il paese a piangere il morto e manco il lontano parente.
 

 
sagredo58
sagredo58 il 21/05/15 alle 15:00 via WEB
Serve a dimostrare agli altri quanto era amato e valente il morto, retorico esibizionismo cerimoniale. E' lo stesso assurdo che si esprime nell'invitare centinaia di persone ad un matrimonio o a un battesimo, quanto sino quelli a cui veramente frega qualcosa?
 

 
arw3n63
arw3n63 il 21/05/15 alle 14:54 via WEB
Quello che non comprendo è il senso di pagare qualcuno per avere un coro di piagnistei e lacrime finte.
 

 
sagredo58
sagredo58 il 21/05/15 alle 00:36 via WEB
Perché è sopravvissuto l'attutii così a lungo? Perché in Sardegna i vecchi riti e miti sono stati coltivati da una società matriarcale atavica, rimasta sufficientemente isolata, tanto che le sovrastrutture laiche ed ecclesiastiche, non l'hanno scalfita ma solo superficialmente ricoperta celando l'antico.
 

 
sagredo58
sagredo58 il 21/05/15 alle 00:34 via WEB
Caro Lab mi trovi impreparato sull'Irlanda. Da una ricerca su wikipedia però mi sembra che le Banshee non si mostrino mai, così discostandosi, contrapponendosi all'umano, qui invece le prefiche recitano l'umanità stessa.
 

 
sagredo58
sagredo58 il 21/05/15 alle 00:32 via WEB
M i ti ricordo sarda se non erro, ho un grande amore per la tua terra, se cerchi Sardegna troverai un sacco di post. A te e per traslato a tutte le donne sarde, a quella che ho amato, all'altra che ho corteggiato, a tutte quelle che ho ho semplicemente desiderato, alle altre solo conosciute, come a tutte le altre che non ho incontrato, alle loro madri, nonne, ave, dedico queste poche righe. Perché la Sardegna è terra antica di donne, anche se ora non lo sa quasi più nessuno, quasi nemmeno più loro. Pro te e famiglia bona fortuna, chi onzi notte t’isplenda’ sa luna, chi no appas mai dolore, chi onzi die t’illumine’ su sole, custu è s’auguriu meu dae oe finzas a cantu cheret Deus!
 

 
lab79
lab79 il 21/05/15 alle 00:00 via WEB
Già, ma la parte interessante è: perché?
 
 
« Precedenti Successivi »