Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Ultime visite al Blog

estinetteesagredo58studio_albrizioSono44gattinfilax6.2anastomosidisabbiaFanny_Wilmotl.antonaciMerlogenerosomensi_valeriafran6319gigantel.lcostanzatorrelli46supergeo.50Web_London
 

Ultimi commenti

 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 89
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

Messaggi di Ottobre 2017

 

Mauro – Limiti Angusti

Post n°8218 pubblicato il 31 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

Mauro evidenzia la sua dedizione alla diffusione delle idee da lui sviluppate, per questo gli è funzionale:

  • essere grande insonne, in grado di non dormire per 3 giorni.
  • non avere più una vita privata, vedendo l'assenza di una vita famigliare (eppure due figli ce li ha) un vantaggio per la concentrazione sulla scrittura e le attività di conferenziere;
  • mantenere la propria indipendenza, non volendo che le sue conferenze siano sfruttate per fini politici.

 

Mauro, nello sviluppo delle sue idee:

  • è partito con argomentazioni logiche e razionali,
  • poi hai introdotto una inconcepibile deriva complottista,

cosa che lo assimila allo scemotto Angusto che mi ha fatto il suo nome.

 

Le sue ipotesi, contenutisticamente e metodologicamente, presentano una forte rassomiglianza con idee avanzate da lungo tempo, anche da Pier Domenico, più in generale da:

  • contattisti,
  • ufologi,
  • esegeti "alternativi" delle sacre scritture, il cui messaggio, in alcuni casi, si sovrappone o confonde con quello di vari nuovi movimenti religiosi.

 

Eppure apprezzo la grande capacità comunicativa di Mauro, tanto da soffermarmi ad analizzare il suo metodo, e la semplice verità che enuncia all'inizio del tuo ragionamento: cosa sia la Bibbia, sviluppando una riflessione che, almeno inizialmente, si muove in analogia al pensiero di Spinoza.

 

Ho trovato conferma alle mie impressioni su Mauro in un articolo di tipo accademico che analizza il fenomeno da lui innescato, ne condivido le conclusioni che si concentrano sul metodo comunicativo messo in atto da Mauro senza affrontare direttamente il problema della veridicità o plausibilità scientifica di quello che afferma.

Scritto da Stefano Bigliardi per conto del CESNUR (una rete internazionale di associazioni di studiosi specialisti di nuovi movimenti religiosi, diretta da Massimo Introvigne, con sede principale a Torino), che:

  • è laureato in filosofia della scienza conseguito presso l'Università di Bologna.
  • ha insegnato presso istituzioni universitarie in Germania, Svezia, Messico.
  • è stato ricercatore postdoc alla Foundation for Interreligious and Intercultural Research and Dialogue a Ginevra
  • come ricercatore si occupa del dibattito filosofico sulla scienza e la religione, di Islam e scienza contemporanea e di nuovi movimenti religiosi, con particolare attenzione a quelli "ufologici" e alla devozione popolare messicana per la Santa Muerte.

 

In questo modo l'articolo citato:

  • se dichiara chi è l'autore, Bigliardi;
  • svela anche di chi parla l'autore, Mauro Biglino!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mauro – Traduttore di ebraico biblico

Post n°8217 pubblicato il 31 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

L'interesse per l'ebraico, motivato da quello per la religione (eppure si dichiara agnostico) gli si palesa verso i 50 anni, nel 2000.

Lo soddisfa grazie ad un insegnante privato di Torino che gli impartisce 20-25 lezioni serali, quando poi l'insegnate si ammala (oggi morto) Mauro studia da solo.

Poi comincia a leggere la Bibbia in ebraico, quella pubblicata dalle Edizioni San Paolo.

 

Segnala qualche errore di traduzione in cui incappa, per questo motivo le Edizioni San Paolo, verificata preventivamente:

  • la sua capacità di tradurre l'ebraico antico;
  • la sua conoscenza di latino e greco (che risaliva al classico)

gli affidano:

  • prima il controllo redazionale della Genesi e dell'Esodo (non la traduzione)
  • poi gli incarichi di traduzione interlineare veri e propri.

 

Mauro sostiene che i libri da lui tradotti stanno oggi scomparendo perché ritirati dalle Edizioni San Paolo a causa del suo pensiero eretico che ha iniziato a diffondere dal 2010.

 

Mauro dichiara di avere una forma mentis ispirata:

  • al rigore,
  • alla disciplina,
  • alla concentrazione,
  • all'amore per il concreto,

che si riflette nel suo approccio allo studio e nei suoi scritti, conseguenza delle attività che l'hanno intrigato:

  • aver fatto Alpino negli anni '70, cosa da cui nasce il suo amore per la montagna;
  • la passione per il ciclismo e la maratona, che gli allena, oltre che i muscoli, la determinazione;
  • l'esperienza professionale dedicata al quality management che lo ha educato al rigore;

 

Avete capito chi è Mauro?

Giuro che lo svelo nel prossimo post!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mauro – Consulente, Massone, Satanista

Post n°8216 pubblicato il 31 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

Mauro ha frequentato un Liceo Classico, dove l'ebraico non si insegnava, non ha una laurea, nessun titolo accademico.

 

Sino a circa 50 anni (oggi ne ha 67) faceva il libero professionista, come consulente per la Certificazione della Qualità, aiutando a mettere a norma ISO 9001, i laboratori delle università, nelle strutture sanitarie e simili.

 

Mauro dichiara di ricevere critiche personali e non motivate sui social media, in particolare di essere:

  • un satanista,
  • un rabbino sotto mentite spoglie,
  • una persona che millanta appartenenza alla Massoneria per ottenere credibilità.

 

Mauro rigetta le accuse di satanista e rabbino ma afferma di essere stato iscritto alla Massoneria, arrivando al grado di Maestro Venerabile della sua loggia, nonché di Oratore nelle camere di rito scozzese:

  • nega che la Massoneria lo aiuti;
  • afferma che alcuni massoni lo elogiano, altri lo ritengono "una testa di cazzo".

 

Mauro dichiara di esser uscito dalla Massoneria, di essere entrato "in sonno", all'incirca dal 2005 perché continuavano a proporgli incarichi che era troppo occupato per svolgere:

  • tenere i rapporti con le obbedienze francofone,
  • far parte di comitati di riviste,
  • far parte di una commissione che tenesse i rapporti con lo Stato di Israele.

 

Mauro sottoscrive ancora gli ideali della Massoneria:

Se i massoni facessero i massoni la terra sarebbe un paradiso ... Ma sono uomini.

 

Come mai allora Mauro legge l'ebraico antico?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mauro – Che dice?

Post n°8215 pubblicato il 30 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

Mauro dice che leggendo la Bibbia (soprattutto il Vecchio Testamento) nella sua traduzione più letterale dall'ebraico antico, si leggerebbe la cronaca di un'ancestrale discesa, presenza, interferenza, e dominazione aliena sulla Terra, nell'area che oggi definiamo medio-orientale.

 

Tale presenza aliena nella Bibbia sarebbe stata in seguito dimenticata, anche a causa di un processo di traduzione e tradizione dei testi biblici pesantemente compromesso:

  • sia da manipolazioni intenzionali,
  • sia da involontari travisamenti.

 

Conseguentemente per Mauro le religioni che si rifanno alla Bibbia sono:

  • colossali equivoci, duraturi nel tempo;
  • o, addirittura, volute imposture, se infatti l'ha capito lui come mai non se ne sono accorti i teologi?

che travisano la realtà dei fatti narrati, sostituendo:

  • l'Uno, Dio,
  • ai tanti, gli Alieni.

 

Per me sono un cumolo di cazzate, eppure apprezzo la grande capacità comunicativa di Mauro, tanto da soffermarmi ad analizzare il tuo metodo, e la semplice verità sulla Bibbia che enuncia all'inizio del suo ragionamento.

 

Come mai Mauro legge l'ebraico antico?

Resistere, resistere, resistere, sempre a Google ed ai suo facili svelamenti.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mauro - Successore di Pier Domenico

Post n°8214 pubblicato il 30 Ottobre 2017 da sagredo58
 

L'Angusto, tentando di leggere la mia serie di post su Bento, ovviamente non capendoci un cazzo, m'ha suggerito di approfondire il pensiero del suo amico Mauro, che:

  • parla delle diverse modalità d'approccio all'interpretazione della Bibbia;
  • descrive la sua esperienza di traduzione della Bibbia dall'ebraico antico;
  • evidenzia come per lui gli strumenti della filologia non consentono una lettura teologica della Bibbia, soprattutto del Vecchio Testamento;

L'Angusto pensava che avrei condiviso le idee di Mauro, non certo che mi avrebbe riportato alla mente Pier Domenico, presentandomi il suo degno successore.

 

Filologia è una parola chiave per capire Mauro, per questo ne ripoto la definizione che ne da il Vocabolario treccanI:

Insieme di discipline intese alla ricostruzione di documenti letterari e alla loro corretta interpretazione e comprensione:

  • sia come interesse limitato al fatto letterario e linguistico,
  • sia con lo scopo di allargare e approfondire, attraverso i testi e i documenti, la conoscenza di una civiltà e di una cultura di cui essi sono testimoni

Usare l'Angusto per conoscere è evidentemente un ossimoro.

Non a caso Mauro non è un portatore di Conoscenza ma riconosco che lo è di Metodo Comunicativo.

 

Mauro, diversamente da Pier Domenico, non mi ha incuriosito:

  • per quello che dice, complesso di demenzialità degne dell'Angusto, da cui prendo le distanze, senza nemmeno perdere il tempo a leggere i suoi libri;
  • ma per come comunica, qui l'investimento l'ho fatto, ascoltando diverse ore di sue conferenze ed interviste.

 

Mauro parte con argomentazioni logiche e razionali ma poi introduce una inconcepibile deriva complottista, che lo assimila allo scemotto Angusto che mi ha fatto il tuo nome.

Al tempo stesso riconosco però che Mauro:

  • non si fotografa la vita di continuo per esporla cercando di convincere, principalmente se stesso, che esiste, come è Angusta prassi;
  • è molto più intelligente dello Scemotto, cosa che oggettiva il termine applicato all'Angusto;
  • usa un tovagliato molto più bello di quello assai dozzinale dell'Angusto;
  • soprattutto mostra una capacità di comunicazione e di uso della lingua italiana che l'Angusto se la sogna.

 

Ma Mauro che dice?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Dall’Angusto a Mauro

Post n°8213 pubblicato il 30 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

La 104esima telefonata è stata diversa, la voce dell'Angusto tremava, ha mormorato:

Sono un coglione ...

(Lo ha detto lui, e lo trascrivo fedelmente)

Gli ho risposto:

Questo lo so da un pezzo!

L'Angusto s'è commosso, ha iniziato a piangere, poi si è ripreso ed ha bofonchiato:

Potrai mai perdonarmi?

Poveretto ho pensato, è proprio scemo, mentre gli rispondevo:

Perdonarti di che? D'essere un povero scemotto? Non è colpa tua, sei limitato di natura, non me ne frega un cazzo delle boiate che blateri su di me!

Ha tirato su col naso come un moccioso:

Grazie, grazie, vorrei abbracciarti stretto, stretto ...

Non posso abbracciarti, siamo lontani ma voglio farmi perdonare aiutandoti ad approfondire quello che ti interessa.

Ho letto sul tuo blog quello che racconti della visione della Bibbia di Bento Spinoza, che dici coincidente con la tua, mi è venuto in mente di segnalarti un grande studioso della Bibbia che di sicuro t'interesserà approfondire.

Si chiama Mauro, è un mio amico torinese, come me esperto della teoria del complotto del Nuovo Ordine Mondiale per cui un gruppo di potere segretissimo soggiogato dagli Alieni si sta adoperando per prendere il controllo di ogni paese del mondo, per dominare la Terra.

Mauro mi ha detto che leggendo la Bibbia, in particolare il Vecchio Testamento, ci si trova la cronaca dell'arrivo degli Alieni sulla terra e della loro dominazione sull'Uomo, quegli stessi Alieni che oggi, nascosti pilotano la nascita del nuovo Ordine Mondiale.

 

Poi l'Angusto ha riattaccato e si è messo immediatamente ad aiutarmi:

  • subito mi ha inviato via mail suoi scritti per introdurmi ai temi ed alle forme argomentative tipiche del complottismo (termine che uso per designare in senso assolutamente dispregiativo, il punto di vista di chi, come l'Angusto stesso, crede alle più svariate teorie alternative in modo acritico e fideistico, senza sentire ragioni di sorta, per sottolineare l'aspetto maniacale e paranoico di tale atteggiamento mentale);
  • al tempo stesso indirizzandomi verso i saggi e le conferenze di questo Mauro, torinese, complottista, veemente, come lui;

 

Due giorni dopo via DHL m'è arrivata una cassa con l'intera collezione dei suoi insulsi bignami di filosofia, con un biglietto dell'Angusto scritto a mano che diceva:

Voglio regalare a te tutti questi libri che ho comparato solo per fotografarli e metterli sul mio blog, illudendomi di accreditarmi come erudito, di leggerli, anche se sono solo bignami, non sono capace.

 

Non posso che pubblicamente ringraziare l'Angusto: ha aperto la mia mente!

L'Angusto in questo è bravissimo, v'invito a provarlo, infatti, siccome si ripete:

  • pedissequamente e tenacemente,
  • costantemente monocorde nelle argomentazioni,
  • monotono e strenuamente noioso,

per disperazione, sentendolo ripetere le medesime ipnotiche bestialità all'infinito, è inevitabile iniziare a pensare ad altro, et voilà: la mente si espande e si apre.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Da Sagredo all’Angusto

Post n°8212 pubblicato il 29 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

Cominciamo dalla fine, ebbene lo ammetto pubblicamente ...

Mi ha portato da Mauro il mio lettore più scemotto (ho mantenuto la parola non ho scritto coglione), l'Angusto.

E' andata così ...

 

E' dall'inizio dell'estate che l'Angusto mi telefona forsennatamente, infastidito dall'essere stato troppo a lungo ignorato sulle pagine del Blog "Sogni Digitali".

Dai Angusto non affannarti a precisare che è una falsità, gli altri non sono stupidotti come te, l'ironia sanno coglierla.

 

Ogni volta che gli rispondo, mi ha supplicato di farlo lo psichiatra che lo ha in cura per cercare di alleviare il suo senso d'inferiorità, mi chiede perentoriamente una foto che mi mostri in sella al mio BMW K1300 S azzurro, la moto che mi hanno rubato l'anno scorso, a certificare il mio legame con la moto perduta ed il fatto che l'usassi perfino, evento che ha turbato assai l'Angusto

 

Dopo la prima decina di telefonate l'Angusto diventa più sintetico, rimanendo al contempo sempre furioso, continuando a ripetermi, ad ogni telefonata:

Dammela! Dammela! Dammela!

Ogni volta gli dico che non ho ancora cambiato sesso, ma lui non demorde ed insiste.

 

Credetemi, ho cercato di resistere alle Anguste richieste ...

  • ma un conto è mostrarsi indifferente alle gran cazzate che lo scemotto scrive sul suo Blog;
  • un altro è sopportare l'infinita nenia lagnosa che m'intona al telefono;
  • non scordiamoci che l'Angusto è uno che non molla, ha perfino annullato tutti gli appuntamenti al privé per avere il tempo di torturarmi telefonicamente!

 

Alla 11esima ora e 47 minuti,

della 103esima telefonata dell'Angusto,

ho ceduto:

gliel'ho data!

La foto sia chiaro, più esattamente gliel'ho inviata via mail.

 

S'è finalmente azzittito, ha riattaccato silenziosamente.

Il giorno dopo m'ha telefonato di nuovo ...

Del resto ci pensa la "SORTE", attraverso il "KARMA", a riequilibrare le cose ...

Non lo penso, ne lo credo, ma lo afferma reiteratamente lo scemotto Angusto. 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Da Peter a Mauro

Post n°8211 pubblicato il 29 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

Nel 2010 il testimone di Pier Domenico è afferrato da Mauro, nasce un nuovo fenomeno italiano, tutt'ora in fase di sviluppo, interessante da approfondire.

 

Incredibilmente a portarmi a Mauro non è stato Pier Domenico, che non mi filavo dagli anni '70, tanto che solo oggi l'ho scoperto italianissimo, quando invece da bambino, conosciuto come Peter, me l'immaginavo americano.

 

Ho appena svelato chi è Pier Domenico, che mi metto a rilanciare con un nuovo sconosciuto, Mauro, sarà mica un espediente per tener desta l'attenzione?

 

Si ricomincia dunque: chi è Mauro?

 

Ma prima, se non è Pier Domenico a portarmi a Mauro, chi mi ci porta?

A quest'ultima domanda Google non può dare risposta!

 

Solo chi fosse molto attento alle assurde dinamiche inter relazionali qui dentro potrebbe intuire chi mi fa passare da Pier Domenico a Mauro.

 

Mi ha portato da Mauro il mio lettore più coglione.

Mi sa che sono stato politicamente scorretto.

 

Prometto di cancellare la parola "coglione".

Vado a raccontarlo ... 

 

     

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Da Pier Domenico a Peter

Post n°8210 pubblicato il 28 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

Per esprimere le sue stravaganti tesi paleoastronautiche Pier Domenico cambia nome, o meglio, rende fintamente anglofono il suo:

  • da Pier Domenico Colosimo,
  • a Peter Kolosimo.

 

I libri di Peter che ho letto, tutti editi da Sugar, sono:

  • Terra senza tempo, del 1964, letto subito dopo aver finito il primo, nel 1968.
  • Ombre sulle stelle, del 1966, il primo che ho letto, in prima media, nel 1968.
  • Non è terrestre, del 1968, letto un paio d'anni dopo che era uscito, nel 1970.
  • Astronavi sulla preistoria, del 1972, l'ultimo che ho letto, lo stesso anno in cui è uscito, quando ero all'inizio del II liceo.

 

Non pensavo che Pier Domenico potesse ridiventare attuale, né che qualcuno potesse cercare di emularlo.

Mi sbagliavo!

 

Del resto, ad essere attenti, i segnali c'erano tutti, rimanendo:

  • innanzitutto in Italia,
  • sempre nel perimetro dell'archeologia misteriosa,
  • specificatamente nell'ambito del paleocontatto con gli alieni,

esattamente 40 anni dopo la stampa della prima opera paleoastronomica di Pier Domenico, qualcosa s'inizia a muovere:

Nel 2004 la casa editrice Mursia acquisisce i diritti dell'opera omnia di Peter Kolosimo, ripubblica i suoi testi principali, segno che la voglia di mistero non è ancora soddisfatta.

Poi nel 2010 ...

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pier Domenico – Archeologia Misteriosa

Post n°8209 pubblicato il 28 Ottobre 2017 da sagredo58
 

 

Le (indimostrate) tesi sostenute da Pier Domenico sono quelle dell'archeologia misteriosa, o come si voglia chiamare:

  • fantaarcheologia,
  • criptoarcheologia
  • pseudoarcheologia,
  • archeologia alternativa.

 

Di fatto un controverso filone pseudoscientifico che:

  • "studia" le origini delle antiche civiltà
  • utilizza "teorie e metodi" non accettati dalla comunità scientifica internazionale;;
  • interpreta in modo non scientifico "reperti archeologici" o presunti tali;
  • giunge a "conclusioni" rigettate dalla comunità scientifica internazionale.

 

Di che parla l'Archeologia Misteriosa?

  • dei siti archeologici meno compresi, Stonehenge in Gran Bretagna, la Piramide di Cheope e la Sfinge di Giza in Egitto, le iscrizioni etrusche, l'Isola di Pasqua, i templi di Teotihuacan e Palenque in Messico, le Linee di Nazca in Perù
  • della (presunta) Arca di Noè sul monte Ararat;
  • dell'esistenza di antiche civiltà scomparse sviluppatesi in continenti perduti, Atlantide, Mu;
  • di contatti diretti tra le antiche civiltà egiziana e maya;

 

In aggiunta l'archeologia misteriosa ipotizza il contatto di civiltà extraterrestri con le antiche civiltà umane, cosa che origina un accavallarsi di teorie sull'influenza di antichi astronauti alieni sullo sviluppo delle civiltà del passato:

  • teoria degli antichi astronauti alieni,
  • teoria del paleocontatto.

 

Non avrei mai immaginato che, quasi 50 anni dopo, le indimostrate tesi di Pier Domenico, sostenute nei suoi libri, venissero nuovamente espresse da un nuovo "prodigio" italiano che s'avvia a rinnovare il successo di Pier Domenico e di quelle stravaganti teorie del contatto alieno.

 

Avete capito chi è Pier Domenico?

Avreste immaginato che venisse "riesumato" dopo mezzo secolo?

Ancora resistete alle ricerche con Google?

Bravissimi, nel prossimo post svelo il mistero, non certo quello dell'Archeologia misteriosa, ma solo dell'autore che ci sguazza.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso