Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Ultime visite al Blog

sagredo58mpc58icavallidirossandreacogoiWeb_LondonITALIANOinATTESAarw3n63Butturfly66antpic00cobellinapa.ro.leUnionSystemagamennonedgl13c.mazzella_1935
 

Ultimi commenti

Lieto d'averti stimolato in tal senso
Inviato da: sagredo58
il 28/04/2017 alle 04:43
 
Tra i politici se ne trovano molti. Biondi ci casca in pieno
Inviato da: sagredo58
il 28/04/2017 alle 04:42
 
Pur non volendo risultare banale, leggendo queste...
Inviato da: lab79
il 28/04/2017 alle 00:08
 
Trilussa è autore che non ho mai letto, se non...
Inviato da: lab79
il 27/04/2017 alle 23:57
 
Lourdes...servirebbe a me in questo momento...
Inviato da: bimbayoko
il 27/04/2017 alle 23:46
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 87
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

Messaggi del 04/02/2017

 

Ex Machina – 1940-2016 - Avventi/Scomparse

Post n°7430 pubblicato il 04 Febbraio 2017 da sagredo58
 

 

In questi ottant'anni ... ci hanno annunciato avventi:

  • della robotica, termine utilizzato nel 1941 da Asimov (1920 -1992), scrittore di fantascienza americano, come disciplina dell'ingegneria in cui confluiscono approcci sia umanistici (linguistica e psicologia), che scientifici (biologia, fisiologia, automazione, elettronica, fisica, informatica, matematica) che studia e sviluppa metodi che permettano a un robot di eseguire dei compiti specifici riproducendo il lavoro umano;
  • della cibernetica, termine coniato nel 1947 dal matematico statunitense Norbert Wiener (1894 - 1964), per indicare un campo di studi interdisciplinare tra le scienze e l'ingegneria, che studia i fenomeni di autoregolazione e comunicazione negli organismi viventi quanto nei sistemi artificiali;
  • della bionica, termine del 1958, per l'applicazione di metodi e sistemi biologici esistenti in natura nello studio e nel design di sistemi ingegneristici e tecnologici; sorta di branca della bioingegneria che applica la cibernetica alla riproduzione di funzioni degli organismi viventi descritte dalla fisiologia, per esempio per la creazione di organi artificiali;
  • delle reti neurali, termine in auge dagli anni '80, per indicare modelli matematici che rappresentano l'interconnessione tra elementi definiti neuroni artificiali, costrutti matematici che imitano le proprietà dei neuroni viventi, utilizzati per risolvere problemi ingegneristici di intelligenza artificiale.

 

In questi ottant'anni ... abbiamo assistito alle stesse scomparse:

  • della robotica,
  • della cibernetica,
  • della bionica,
  • delle reti neurali.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ex Machina – 1940-2016 – Ottant'anni caotici

Post n°7429 pubblicato il 04 Febbraio 2017 da sagredo58
 

 

Questi quasi ottant'anni di percorsi, ancorché tortuosi e ricchi di vicoli ciechi, m'hanno permesso di rivisitare migliaia di anni del pensiero dell'essere umano, intuizioni e idee di giganti che avevano a disposizione solo le loro capacità di introspezione e di comprensione del mondo e di loro stessi.

 

Il ruolo del calcolatore elettronico non è stato decisivo in questo processo di chiarificazione, però:

  • ha permesso una nuova riflessione e sistematizzazione delle discipline relative allo studio della mente e del cervello.
  • ha creato un substrato comune sul quale tecnologi, scienziati e umanisti hanno potuto confrontarsi;
  • ha dato l'occasione a filosofi, psicologi e neuroscienziati di formulare teorie che l'elaboratore stesso avrebbe potuto validare o confutare.

 

Nella successione caotica di Confusioni, Illusioni e Delusioni almeno è migliorato il quadro di riferimento.

Le filosofie della mente, la scienza cognitiva, la psicologia cognitiva, le neuroscienze sono, oggi, in grado di definire ambiti e contesti in cui il costruttore di macchine pensanti dovrà muoversi, anche se, paradossalmente, il calcolatore elettronico potrebbe non essere la componente d'elezione attorno al quale progettarle.

 

Oggi, nel terzo millennio, il progettista di macchine che pensano non confonde più:

  • macchine dal comportamento intelligente,
  • con macchine senzienti, cioè dotate di una coscienza artificiale.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ex Machina – 1982 – Ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi …

Post n°7428 pubblicato il 04 Febbraio 2017 da sagredo58
 

 

Tanto per rimanere in tema su quello che è accaduto in questi settant'anni, potrei citare le parole famose del Replicante di Blade Runner (1982), l'androide, l'essere artificiale con sembianze umane, indistinguibile dall'essere umano:

Ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi ...

Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,

e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.

E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia.

È tempo di morire.

 

Sostituendomi ad esso potrei parafrasare:

Ho sentito di cose che voi umani non potreste immaginarvi ...

Mi hanno annunciato i calcolatori della V generazione all'inizio del terzo millennio,

Prima ancora che essi si materializzassero, ho visto balenare i biochip come i componenti dei calcolatori della VI generazione ...

Suggestionato ho addirittura intravisto virtuali macchine pensanti nei virus che infestano Internet, vicino alle porte di Google.

E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia.

È tempo di morire professionalmente.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso