Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Ultime visite al Blog

dumeca1mizzi3Pitty.Mryssagredo58Fanny_Wilmotvololowgaspero958icavallidirossarchetyponlab79arw3n63Lutero_Paganofrescone17dott.fiusco
 

Ultimi commenti

Se mi rileggo di errori ne trovo sempre
Inviato da: sagredo58
il 19/08/2017 alle 17:42
 
Anch'io sono d'accordo con Lutero se altera il...
Inviato da: arw3n63
il 19/08/2017 alle 16:49
 
Giusta precisazione
Inviato da: sagredo58
il 19/08/2017 alle 09:27
 
Se l’errore inficia il senso del pensiero che si vuole...
Inviato da: Lutero_Pagano
il 18/08/2017 alle 23:00
 
NE ho intercettati diversi
Inviato da: sagredo58
il 18/08/2017 alle 19:57
 
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

Messaggi del 06/05/2017

 

Comunicazione persuasiva – Messaggio del Guru

Post n°7745 pubblicato il 06 Maggio 2017 da sagredo58
 

 

Per risultare convincente, il Guru deve toccare gli aspetti più intimi e profondi dell'animo umano.

 

In ambito medico è molto semplice:

  • parlare di malattie, a maggior ragione se gravi ed inguaribili, rende tutto più semplice;
  • per ottenere il risultato più potente, l'arma empatica dei bambini sofferenti senza speranza è infallibile.

 

Il messaggio è un punto decisivo che nel caso di Di Bella e Vannoni coincide con la compassione.

 

Il messaggio:

  • non deve presentare solo l'idea del Guru pseudoscientifica;
  • ma anche le altre, quelle opposte, antagoniste, le idee accreditate dall'ortodossia scientifica.
  • deve però fare in modo che le idee del Guru siano considerate indiscutibili perché "evidentemente migliori".

 

Si tratta del fenomeno detto delle "banalità scintillanti", ovvero degli "specchietti per le allodole".

 

Che sono le" banalità scintillanti"?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Comunicazione persuasiva – Guru, il Punto di arrivo

Post n°7744 pubblicato il 06 Maggio 2017 da sagredo58
 

 

Le tattiche di creazione del Guru adottatate da Di Bella e Vannoni dimostrano che il "mito" è costruito, mattoncino su mattoncino:

  • dall'attentato,
  • dall'invidia,
  • dalla gelosia,
  • dalla cattiveria del prossimo.

 

Il Guru emerge nella figura dell'eroe buono, contemporaneamente contro tutti:

  • chiunque ne parli male o semplicemente chieda spiegazioni, è un nemico da abbattere;
  • se è nemico del Guru è nemico di tutti, del Pubblico che dovrebbe ricevere il Messaggio del Guru;
  • se qualcuno vuole eliminare l'eroe buono dev'essere di una cattiveria incredibile, un vero e proprio nemico del popolo, quel Pubblico destinatario del Messaggio del Guru.

 

Tutte leggende metropolitane ovviamente, meglio ribadirlo.

 

Di Bella:

  • non è mai stato candidato al Nobel;
  • era praticamente sconosciuto in ambiente medico;
  • non è certamente colui che ha scoperto la melatonina;
  • nessuno ha tentato di uccidere Di Bella.

 

Vannoni:

  • non è certo guarito dalla sua malattia;
  • il "laboratorio ucraino" non ha guarito nessun altro con le sue metodiche,;
  • nessuno ha rubato l'idea a Vannoni, che invece l'ha venduta ad una casa farmaceutica.

 

Et voilà ... escono i miti, sono proclamati i Guru, senza nessuna verità!

 

Come fa ad essere convincente un Guru?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Comunicazione persuasiva – Guru, Tattiche di creazione

Post n°7743 pubblicato il 06 Maggio 2017 da sagredo58
 

 

Il Guru deve essere diverso dagli altri, dai "concorrenti", nel caso in questione da chi cura le stesse malattie, deve elevarsi.

Ci sono diverse tattiche, ancora una volta i due ne hanno scelta una simile.

 

Di Bella era un accademico, quindi la sua "esaltazione" doveva per forza passare da quel mondo, dalla medicina, di lui quindi si diceva che:

  • fosse candidato al premio Nobel per la medicina,
  • aveva pubblicato studi eclatanti,
  • fosse chiamato "il padre della melatonina",
  • passasse le sue giornate piegato su un microscopio in un suo "laboratorio privato" dove poteva studiare i suoi "teoremi".

 

Un beneficiato dal Metodo Di Bella affermava che:

  • i baroni universitari e le aziende farmaceutiche ce l'avevano con Di Bella per le sue eccezionali scoperte;
  • addirittura descriveva diversi "tentativi di omicidio" (sempre sventati!) a suo danno.
  • ne esce una sorta d'incredibile genio che nessuno riuscì ad eguagliare; un genio ineguagliabile, per forza di cose, fa scoperte eccezionali.

 

Vannoni, non essendo medico ha scelto la via dell'illuminazione personale:

  • affetto da un'emiparalisi al volto (mai diagnosticata), dopo aver tentato inutilmente una cura, parte per l'Ucraina dove, in un laboratorio locale, si sottopone ad una cura con cellule staminali;
  • contro ogni aspettativa, ritiene di trarne giovamento, ritiene di essere guarito insomma.

 

Vannoni diceva che:

  • tutti ce l'hanno con lui, soprattutto le case farmaceutiche;
  • perché sono invidiosi e vogliono rubargli l'idea.

 

Quali leggende metropolitane servono per creare un Guru? 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso