Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Ultime visite al Blog

fran6319sagredo58arw3n63aurgen0dinin53dav_golponypegasoBloggernick10pa.ro.lero.avvgiovanni.ciurcaJacopoferrariobelloccio5dglfaustonaster69
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

Messaggi del 09/05/2017

 

Comunicazione persuasiva – Pubblico, piacere come povero medico incompreso

Post n°7755 pubblicato il 09 Maggio 2017 da sagredo58
 

 

Per piacere al Pubblico il personaggio Di Bella si trasforma:

  • dall'anonimo professore universitario modenese,
  • nel povero medico incompreso dalla parte dell'umanità.

 

Per attuare questa trasformazione Di Bella s'atteggia, si pone, diffonde la sua immagine, di:

  • figlio di una numerosa quanto povera famiglia meridionale di provincia, per questo smagrito, emaciato, affamato;
  • uomo d'altri tempi, con abiti fuori moda e scarpe larghe, portati dignitosamente;
  • personaggio dall'atteggiamento mesto, che parla a voce bassa, a volte incomprensibile, tanto è biascicata;
  • persona non ricca, le sue esistenti ricchezze le nasconde, si dice perfino che vada all'Università in bici sfidando il freddo;
  • studioso incurvato sui libri, sotto la flebile luce di una lampada da tavolo;
  • ricercatore davanti al suo microscopio inutilizzato (probabilmente), non è l'uso che vuole sottolineare l'iconografia quanto l'idea del perfetto "scienziato" per rendere leggendario il suo passato dentro le aule universitarie;
  • divulgatore che discetta di cancro come se parlasse ad un bambino, spiega la sua "ricetta" come fosse una ricetta culinaria;
  • interlocutore fintamente pacato, non perde mai la calma, mai una parola violenta o fuori posto, nei confronti del Pubblico, quello che "decide" se la sua cura deve essere provata (la sperimentazione del Metodo Di Bella fu fatta per "volere di popolo"); riserva i suoi scatti d'ira, le sue polemiche, per gli incontri ufficiali, verso i rappresentanti del Ministero della Salute e i colleghi universitari;

 

Di Bella diventa così il mitico povero medico incompreso dalla parte dell'umanità:

  • Il Pubblico è affascinato ed attirato da lui, suscita tenerezza e simpatia.
  • E' quasi scontato "parteggiare" per lui.
  • E' necessario quindi sospettare di tutti quelli che lo criticano, i famosi "professoroni" come Di Bella li chiama (hanno il suo stesso status sociale) che commentano freddamente, senza trasporto e con tecnicismi incomprensibili le contraddizioni della sua cura per tutti i mali.

 

Vannoni copia la strategia di trasformazione Di Bella?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Comunicazione persuasiva – Pubblico, utilizzare manifestazioni e tifoserie

Post n°7754 pubblicato il 09 Maggio 2017 da sagredo58
 

 

Anche nel ricercare il contatto diretto con il Pubblico nei casi Di Bella e Vannoni sono avvenuti fenomeni incredibilmente identici:

  • essere argomento quotidiano dei mezzi di comunicazione,
  • trasferire la discussione in piazza, con le manifestazioni (anche se numericamente molto esigue);
  • spostare la pubblicità negli stadi, con gli striscioni a favore di somatostatina e staminali;
  • utilizzare una pornostar per sostenere pubblicamente le pseudo cure (Jessica Rizzo nel caso Di Bella una certa, Giglian nel caso Vannoni)
  • utilizzare personaggi pubblici, cantanti, attori, VIP sbiaditi, incredibilmente perfino giornalisti.

 

Mi chiedo quanto sia sincera sia stata questa esposizione, quanto sia motivata dalla ricerca di pubblicità, visto i temi discussi.

 

La divisione in "schieramenti" e "tifoserie" rende immediata l'identificazione e la scelta di "una parte" da "sostenere".

Quando si assiste a scontri tra tifoserie la discussione non è certo utile o costruttiva:

  • questo va a favore di chi non ha alcun interesse a fare chiarezza sulla vicenda, che si sposta sul piano "emotivo" ed umano cancellando ogni validazione scientifica o legale;
  • diventa uno scontro nel quale vince chi urla più forte i propri slogan.

 

Questi scontri sono alla fine un modo per creare il "processo di validazione sociale", fenomeno che si autoalimenta perché socialmente condiviso " (per cui ancora una volta rimando al Manuale di psicologia della comunicazione persuasiva, di Vannoni).

 

Qualche esempio del processo di validazione sociale:

  • un partito politico che annuncia di essere in vantaggio nei sondaggi pre elettorali guadagna più voti perché molti elettori tendono a favorire il candidato "vincente",
  • l'artista di strada mette delle monetine nel suo cappello per far notare che già altri hanno apprezzato il suo spettacolo.

 

Lo scopo è usare la fama per darsi credibilità!

 

Di Bella e Vannoni si sono trasformati per piacere al pubblico?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Comunicazione persuasiva – Pubblico, utilizzare Slogan: Si alla vita!

Post n°7753 pubblicato il 09 Maggio 2017 da sagredo58
 

 

Il consumatore, si sa, spesso si fa abbindolare dalle parole della pubblicità, per questo è fondamentale l'utilizzo di slogan che:

  • permettano di unire empaticamente persone distanti fisicamente;
  • accomunano e dirigono l'opinione nella direzione voluta.

 

Di Bella e Vannoni hanno fatto marketing!

 

Per il Metodo Stamina:

  • Sì alla vita sì a Stamina.
  • Un vero e proprio slogan pubblicitario che significa che Stamina=vita e che chi è contro è "contro la vita", non ci sono altri significati;
  • esiste addirittura la pagina Facebook dei fans, esattamente come per una rockstar.

 

Per il Metodo di Di Bella:

  • si è assistito addirittura al "marketing" del guaritore;
  • sono stati realizzati calendari e canzoni che celebravano la gloria del Guru.

 

Di Bella e Vannoni hanno costruito tifoserie?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso