Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Ultime visite al Blog

sagredo58roberta581antonello.fuocosolelunaterra_2016PITO2008Web_Londonarw3n63fl.degiovannig.b.olegnamisrldivi40anastomosidisabbiaoregon02pa.ro.le
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

Messaggi del 17/05/2017

 

Borgate Romane – Tor Marancia, BAMBINO REDENTORE

Post n°7782 pubblicato il 17 Maggio 2017 da sagredo58
 

Sempre visibile dalla strada, il “Bambino Redentore” dell’artista francese Seth, viene mostrato nell’atto di arrampicarsi su una scala per affacciarsi sul futuro.

Seth sfonda la facciata del palazzo, per raccontare le storie di vita di chi vi ha abitato …

L’opera trae ispirazione, da Luca, che un tempo aveva abitato proprio lì, prima di perdere la vita per un incidente durante i suoi giochi.

 

In quest’opera è come se potesse rinascere!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Borgate Romane – Tor Marancia, IL PESO DELLA STORIA

Post n°7781 pubblicato il 17 Maggio 2017 da sagredo58
 

L’opera-pilota è stata quella dell’artista argentino di origini italiane Jaz, intitolata “Il Peso della Storia“.

 

Visibile dalla strada che costeggia il comprensorio, ritrae un lottatore argentino che tiene sulle spalle un lottatore italiano, a rappresentare metaforicamente il legame storico che unisce l’Argentina con l’Italia, con riferimento ai flussi migratori del dopoguerra.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Borgate Romane – Tor Marancia, Colori vivaci al posto del grigiore

Post n°7780 pubblicato il 17 Maggio 2017 da sagredo58
 

A Tor Marancia ho scoperto opere dai colori vivaci e di valore artistico che mi hanno stupito e meravigliato per la loro bellezza.

Incantato ho scattato un centinaio di foto alle opere, alle case che le ospitano, all’intero Lotto 1, a qualche abitante con il quale ho parlato e che mi ha raccontato, al quartiere.

 

Il “grigiore” delle 11 palazzine del comprensorio di Via di Tor Marancia n. 63 ha lasciato il passo al colore e a forme simboliche e fantasiose che si arrampicano lungo le varie facciate.

Non tutte le opere sono visibili dalla strada, per godere a pieno di ogni creazione è necessario inoltrarsi a piedi all’interno del cortile del condominio.

 

Mi è piaciuto che ogni opera abbia a che fare con una qualche storia legata alla specifica palazzina che la ospita, a chi la abita o l’ha abitata.

 

Qualcuno dei simbolismi che mi hanno raccontato lo racconto mostrando l’immagine cui si riferisce.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Borgate Romane – Tor Marancia, Big City Life

Post n°7779 pubblicato il 17 Maggio 2017 da sagredo58
 

 

Grazie al progetto Big City Life, iniziativa di arte pubblica partecipata per la riqualificazione urbana, culturale e sociale svoltasi dall'8 gennaio al 27 febbraio 2015, inaugurata il 9 marzo 2015, venti artisti, provenienti da diversi paesi, hanno realizzato dipinti murali monumentali sulle facciate delle palazzine del comprensorio di via di Tor Marancia 63.

Le case popolari dello storico lotto 1 di Tor Marancia sono state trasformate in un coloratissimo museo all'aperto all'insegna della street art.

  • 18 street artist internazionali provenienti da 10 Paesi e che hanno partecipato a titolo gratuito,;
  • 500 abitanti che hanno supportato i lavori;
  • tanti ragazzi delle scuole della zona che hanno creato l'associazione culturale Rude per la promozione, manutenzione e valorizzazione del patrimonio artistico di cui sono entrati in possesso;
  • 70 giorni di lavoro,
  • 756 litri di vernice,
  • 974 bombolette spray,

 

Cosa ne è uscito fuori?

  • 20 murales monumentali di arte contemporanea, alti 14 metri, con una superficie di 145 metri quadrati l'uno, per un totale di 2.610 metri quadrati;
  • un percorso turistico in una delle aree cittadine meno frequentate di visitatori e turisti, cosi' che si venga a Roma anche per delle testimonianze di arte contemporanea, non solo per lo straordinario patrimonio archeologico e monumentale.

 

Opere ora affidate alla custodia orgogliosa dei cittadini che sono stati coinvolti in questo progetto, che hanno dialogato con gli artisti ed il comune per scegliere insieme cose di loro gradimento.

 

Raro esempio di cittadinanza attiva, di street art per la rinascita della marginalità, di arte urbana  decisiva per la riqualificazione, per contribuire la rafforzamento del tessuto sociale e culturale.

Si, si può fare!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso