Creato da: sagredo58 il 03/01/2011
fibrillazioni, tentazioni, emozioni, provocazioni, sensazioni, cazzeggi, per celebrare parola, significato e conoscenza

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Ultime visite al Blog

fran6319gesuberusconifiore.tiddySono44gattinfilax6.2tiziano.medinaapaolucci2005Lutero_Paganosagredo58noblesse.oblige0arw3n63Web_Londonbizio33fabiossoButturfly66panfel
 
 

Contatori e Contati

 
Citazioni nei Blog Amici: 89
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Mobile

Seguimi su Libero Mobile

 

Riconoscimenti

sito internet

 

Motori di ricerca

motori di ricerca

 

Messaggi del 05/08/2017

 

La Fleur - Spettatore Attenzionato

Post n°7999 pubblicato il 05 Agosto 2017 da sagredo58
 

 

Gli attori, una volta liberato lo spettatore, si trovano a doverlo gestire, per questo devono farsi numerose domande sullo spettatore, cui dare risposta con l'aiuto della produzione ancora prima di andare in scena:

  • Può sedersi su quella sedia, divano, o sdraiarsi su quel letto?
  • Se prova ad aprire l'anta di quell'armadio, il cassetto di quella scrivania, cosa ci trova dentro?
  • Se prova a sfogliare il giornale, cosa può leggervi?
  • Se sfortunatamente, o dispettosamente, sposta un elemento di scena importante, come si può rimediare?
  • Se interagendo rema contro il flusso narrativo previsto per la scena, come si può andare avanti?
  • Se gli viene dato un compito, come fare se non lo porta a termine, o se non lo fa in tempo utile?

 

Che significa per gli attori rispondere a queste domande?

Significa mantenere sempre alta l'attenzione, non solo nei confronti degli altri attori, come già usuale, ma anche verso gli spettatori.

Spettatori attenzionati dunque! Che vanno ascoltati, percepiti, con l'ulteriore difficoltà data dal fatto del trovarseli vicini, spesso intralcianti gli stessi movimenti, con il rischio tangibile di rompere l'incanto della scena.

 

Non bastano gli attori, lo scenografo dovrà ragionare preventivamente: visto che arredo ed oggettistica, non saranno soltanto visti ma potranno essere anche toccati e forse usati.

 

Necessarie anche figure assimilabili ad assistenti del direttore di scena, motivo per cui sospetto fortemente che, tra gli spettatori liberati, siano mimetizzati questi assistenti di scena, per:

  • controllare il corretto posizionamento degli oggetti per la successiva replica della scena;
  • impedire l'accesso ad un certo ambiente del "Luogo Teatro" in determinati momenti;
  • ...

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La Fleur - Teatro Ipertestuale

Post n°7998 pubblicato il 05 Agosto 2017 da sagredo58
 

 

L'autore, una volta liberato lo spettatore, conscio che non potrà fargli vedere tutto, se non vuole limitarsi a scrivere scene svincolate l'una dall'altra, fondamentalmente a sé stanti, ridotte a sketch, se ha l'ambizione di raccontare una storia, dovrà porre l'accento:

  • non tanto sullo sviluppo di una trama;
  • quanto sulla ricostruzione di una situazione, quello che ho precedentemente chiamato un flash narrativo;
  • oltre che sulla scoperta delle interrelazioni tra i personaggi che abitano i diversi flash narrativi.

 

Che significa per l'autore fare questo?

Significa creare un ipertesto teatrale, dotato di link da un flash narrativo all'altro, così che lo spettatore

  • prima debba notare, rilevare, indagare questi link ipertestuali;
  • poi debba scegliere quali link ipertestuali seguire o meno.

 

Rilevando e scegliendo i link disseminati nell'ipertesto teatrale lo spettatore costruisce il proprio racconto, all'interno di tutti i possibili percorsi previsti dall'ipertesto teatrale che gli è sottoposto.

Racconto che cambia in funzione del percorso seguito all'interno di una sorta di mappa concettuale dello spettacolo, una rappresentazione grafica, didatticamente teorizzata dagli anni '70 ed oggi d'uso comune a scuola, della rete di relazioni tra più concetti.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso