MenteLocale Rebirth

Quando un uomo dice di aver esaurito la vita, significa che la vita lo ha esaurito

Creato da Lilly_84 il 29/01/2007

 

« AAA Cercansi datrice di lavoro..un piccolo passo per u... »

L'amore ai tempi delle M,N e delle S

Post n°194 pubblicato il 02 Gennaio 2009 da Lilly_84
 

E anche questo 2008 ce lo siamo lasciati alle spalle! E mentre immagino il popolo italico stremato da panettoni, spumanti, trenini e inutili chincaglierie, io mi accontento di essermi appena ora liberata dalla simpaticissima Australiana appositamente presa per l'occasione festosa: non mi potevo mica esimere da questa opportunità di abbruttimento personale????

Mi ricordo che in un esame delirante che diedi qualche tempo si citava uno studioso, un certo Giuseppe Longo, che parlando dell'avvento delle macchine nella vita dell'uomo, si riferì a quest'ultimo con la nuova definizione di Homo Tecnologicus; costui, simbionte posticcio che connubia macchina e uomo, ci conduce ad una fase di postumano disincarnato.
...........
Eeeeeeh? Sinceramente quando lo lessi pensai che a certa gente sarebbe opportuno trovare qualche svago alternativo per poter riversare su di esso le proprie frustrazioni, ma durante quest'anno ho realmente capito dove il nostro studioso voleva andare a parare. Il 2008 infatti vede nella mia vita sociale qualche defezione e qualche nuova entrata come accade ogni anno, ma è nelle prime che trovo le maggiori fonti di ilarità e sbigottimento.
1 amica, 1 conoscente, 3 uomini: totali 5 personaggi che vi voglio raccontare perchè essi, pur nella loro diversità caratteriale, sono accomunati dalla stessa costante: inconsapevolmente sono giunti alla fase del postumano disincarnato.
Peppe siii orgoglioso di me!
1) Homo Tecnolgicus Primus: primo caso accertato in Italia di uomo che VOLEVA essere mollato via sms. Ad una richiesta di incontro chiarificatore rispose, stizzito, che a lui le parole non servivano.
2) Femina Tecnologicus Secundus: il caso dell'SMS estemporaneo e inaspettatissimo alle 14 e 30 di reciminazioni su fatti di giorni prima. L'ennesima richiesta di confronto vis a vi fu fatta da me. Il caso presentò due punti innovativi:
a) il messaggio recrimonoso fu mandato multiplo: splendido caso di risparmio energetico
b) mi fu spiegato però che il messaggio era più per l'altra persona a cui fu mandato che per me..... questo, per cortesia, non fatemelo commentare!
3) Femina Tecnologicus Tertius: il caso dell'annuncio di rottura di amicizia decennale per SMS alle 7 e 30 del mattino (tanto per svegliarsi serene e tranquille) e della rottura definitiva per telefono alle 14 dopo il lavoro. Ancora io a cercare confronti che anche in questo caso son stati ritenuti superflui.... questa storia è un po' spiacevole e mi dispiace ironizzarci sopra, ma col senno di poi infondo è persin comica
4) Homo Tecnologicus Quartus: il caso della relazione coltivata su Msn. Per avere relazione da lui dovevo cercarlo in chat: solo lì ero certa di trovarlo e di avere risposte da lui. Diciamo che fisicamente era presente solo in specifiche situazioni.....una relazione parecchio virtuale in tutti i sensi......
5) Homo Tecnologicus Quintus: il caso del bidone via Msn. Dopo una sua attenta riflessione di qualche giorno sul continuare o meno la relazione, dovetti raggiungerlo in chat per poter essere mollata fra capo e collo. Posso testimoniare che essere mollata in conversazione virtuale e via sms è la medesima cosa: il destinatario rimane con la stessa sensazione di deficente cosmico frustrato e il mittente lo stesso codardo che è in entrambi i casi.

Questo 2008 è stato per me l'anno delle relazioni con Homini e Feminae estremamente tecnologici.
Dopo l'iniziale bile, oggi io mi ci faccio una fragorosa risata sopra e dovrebbero farsela anche tutte quelle persone che come me nella vita hanno aperto il cellulare aspettandosi il solito "ci vediamo alle 21 e 30" e hanno fatto i conti con le invettive rabbiose dei più inaspettati mittenti. Eeeh lo so che ci sarebbe ben poco da ridere, che anche voi pensate che metterci la faccia (o perlomeno la voce, insomma) sia sempre la cosa migliore e che se si è convinti delle proprie idee nessuno dovrebbe spaventarsi ma anzi difenderle, ma abituatevi! Il Peppe ce lo ha profetizzato qualche anno fa, siamo alla fase del postumano disincarnato: presto partoriremo modem e suonerie, mangeremo kilowatt e parleremo usando un dizionario intuitivo. Vista la qualità di certo umano che c'è in giro, forse è anche la cosa migliore vi dirò!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/sophia44/trackback.php?msg=6223880

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
bluewillow
bluewillow il 02/01/09 alle 20:59 via WEB
Meglio perderli che trovarli di sicuro! Ti auguro che per il 2009 ci siano meno uomini e donne tecnologici e più gente cordiale, buon anno!:)))
 
Bluemonet1977
Bluemonet1977 il 03/01/09 alle 13:51 via WEB
(premessa) mmmmm...i miei superiori quando contro il mio volere mi catapultarono su questa pianeta furono abbastanza chiari: osserva, annota tutto e poi a tempo debiti ci dirai le tue impressioni, ma per nessuna ragione al mondo devi intrometterti nelle "loro" questioni. Gli umani. Razza così strana, per certi versi imprevedebile e per altri assolutamente ordinaria nei suoi "corsi e ricorsi storici"... Io sono un fan accanito della tecnologia. Ringrazierò per tutta la vita mio padre, quando nonostante la diffidenza dei parenti, mi regalò il mio primo computer, facendomi diventare quello che sono, instaurando, completamente da autodidatta, un feeling così insolito...e poi la gente si meraviglia che le cose mi durino nei "secoli" anche per il modo "maniacale" con cui tratto i miei oggetti...proprio come mi è stato insegnato da mia madre e prima ancora dalla zia che ha cresciuto lei... Si stava meglio quando si stava peggio? Voglio gettare il sasso nello stagno. Ai tempi del "colera", quando dovevi aspettare mesi e mesi per una risposta ad una lettera, quando ci voleva una vita intera per chiarire un rapporto, per innamorarsi e risolvere un problema che spesso non ti fa dormire la notte, per un tuo senso di colpa. Perchè nessuno è perfetto e siamo in tanti costantemente a chiederci come fare a ridurre la percentuale d'errore. Il mio è un discorso generale, ma penso alle potenzialità della tecnologia, a come dovrebbe "aiutarci" senza schiavizzarci e mi rendo conto che il problema son sempre gli uomini. L'uso, o meglio, l'abuso che essi fanno delle "cose". Non si liquida un rapporto per sms, se tu tieni davvero a quella persona. Ancora di più quando questa ti chiede un confronto "occhi negli occhi" per cercare di capire e verificare se ci sono i margini per "ricucire". C'è un tempo per ogni cosa ed ogni cosa va fatta a suo tempo. Cioè in un modo specifico, con una "qualità" che caratterizza e denota la "cura" e l'amore che mettiamo nel relazionarsi a questo mondo. Nel reale e nel virtuale. Ci vuole lentezza e velocità a secondo del momento, del periodo. Senza eccessi, senza cadere nel ridicolo. La cosa che salverei di quell'sms è la schiettezza. Perchè mi piace sapere "sempre e comunque" di che morte devo morire e se certe persone non vogliono avere più a che fare con me, quanto meno, prima lo so e prima i miei anticorpi possono metabolizzare l'accaduto, perchè quello che non ci uccide, ci rende più forti e diffidenti nei confronti di chi non ha rispetto di noi e quindi di se stessi. Non deve esser un obbligo, ma un qualcosa di sentito, che viene dal profondo del cuore. Come quando da piccolo con delle "banali" favolette si veniva educati a "fare piacere", a far sorridere qualcuno solo per il gusto di farlo. Per questo ci si comporta bene. In ciò risiede la nostra ricompensa. La remiscenza lunga una vita. Così tranquilli di noi stessi, potremo continuare a riposare e poggiare la testa su quel cuscino senza tentennamenti. Sereni nella nostra innata inquietitudine di esseri perfettibili. Liliana cara sono loro che hanno perso te:)
 
via_rigola
via_rigola il 03/01/09 alle 14:00 via WEB
si trasforma in un razzo missile, coi circuiti di mille valvole, tra le stelle sprinta e vaaaaaaaaaaa; mangia libri di cybernetica, insalate di matematica, e a giocaaaaar su marte va...tu vuoi uscire con l'uomo del futuro...e mo ti prendi il dritto e il rovescio ^_*
 
christian_t
christian_t il 07/01/09 alle 14:01 via WEB
E' dura rientrare dalle vacanze...per rendere meno difficile il ritorno alla normalità,Italiuno dedica a tutti gli appassionati di serial Tv una bellissima serata!Passa dal mio blog per scoprire i dettagli.Buon Anno nuovo!
 
Kastania
Kastania il 08/01/09 alle 14:22 via WEB
Molto in ritardo, causa influenza devastante, passo a salutarti e ad augurarti un sereno 2009. Bacioni!
 
scarlett84
scarlett84 il 26/01/09 alle 17:30 via WEB
Ciao Lilly!!!! come stai? tutto ok? è un sacco che non ci si sente...cosa combini?un bacione grande la tua logoroicissima scarlett
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.