Community
 
crustu
   
 
Creato da crustu il 13/07/2006

con le stelle

mi andava di rimanere qui..con alcune di loro..n'attimo de riposo..anche per me, nsomma.

 

rotella di liquirizia

Post n°81 pubblicato il 25 Novembre 2013 da crustu

mi piace un sacco, mi cambia il momento e poi

anzi guardo fuori e ci son un sacco di colori a sto momento

un albero verde uno giallo e il palazzo pure è giallo e poi c'è un cielo azzurro però pure con le nuvole bianche ma anche quelle nere..nere, grigie direi.

 

ti volevo dire che mi devo operare, per le feste, per e durante le feste.


perchè dice che tra cinque dieci anni, la sedia a rotelle che ha ordinato Cristiana potrebbe servire a me. Che Andrea se ne è andato dal fidanzato era un bene anche per me, che risparmio soldi che tanto così non si guarisce.

5 10 anni non sono mica tantissimi e poi a me chi mi spinge?

Che Cristiana ora dice che se rimango in mezzo a una strada ho lei, fa bene al cuore ma mentre le dicevo che la spingevo io, io ora me ritrovo così, non ci possiamo spingere a vicenda, magari ci sono le sedie gemellari, così suo marito spinge entrambe.

 

E' cambiato il colore, lo puoi vedere come un grigio violetto, non è bruttissimo, solo non ci sono più le distinzioni.

 

 

 

 
 
 

l'assenza

Post n°80 pubblicato il 01 Settembre 2013 da crustu

 

 

sono stata sullo scoglio e pure sul materassino

(si è rotto..credo l'usura sulle congiunture, ma per quest'anno è andata..)

 

e ho notato l'assenza di gabbiani, non è una metafora, 

o meglio non solo perché ti ho pensato

proprio i gabbiani sono migrati tutti nelle città.

 

 

Cri mi ha scritto una mail, il 20 agosto, sta morendo.

e io non voglio, smettila di farmi questo.

 

Andrea si trasferirà tra qualche mese, molto lontano, irraggiungibile.

non avevamo detto che non avrebbe mai trovato il fidanzato e saremmo andati insieme, da vecchi, dallo stesso fisioterapista?

 

ho bisogno di un abbraccio che mi curi e rincuori.

 

 

 

 

 

 
 
 

R.I.P.

Post n°79 pubblicato il 05 Luglio 2013 da crustu

E va bene e ti rispondo...

volevo fare un post sul funerale della Crustu

una cerimonia piena di animali (niente bestie)

colleghi e capi dal cuore infranto

e amici contenti.

 

Ma posso ammazzare la Crustu, ogni tanto?

(E poi nun sei te quello delle foto con le armature vuote????!!!)

 

Eppure un pochetto me dovresti conoscere, non conosco le mezze misure: o amo la vita quella più banale, fatta del sorriso dell'impiegata che ho incontrato stamattina, della battuta con la collega e della colorazione di blu dell'anonima bacheca di sughero di cui mi hanno dotata in ufficio.

Oppure piglio la Cru e l'ammazzo, di morte non violenta ovviamente.

 

Lo sai che ti voglio bene? si lo sai. ti preferivo però sulla questione del bavero che in versione "moralizzatore", dovremmo farci una bella bevuta.

Senti però... non te ne andare  troppo a lungo un'altra volta.. ti voglio al mio funerale con quella cazzo di maglietta della roma a sporcarla tutta di lacrime e mocciolo, molto mocciolo irrimediabilemente mocciolo.

 

 

 
 
 

fu crustu

Post n°78 pubblicato il 15 Maggio 2013 da crustu

 

io di mio sarei ancora crustu

a me mi piace l'odore del cielo azzurro e mi piace ficcare il naso nel mare come che fosse un lenzuolo lavato e profumato

a me mi piace il sorriso a vedere i denti e una mano che stringe forte

mi piace un legnetto tra le mani, la panna sotto nel cono

i pop corn al cinema, un cartone animato, mi è anche simpatico il lago e mi piace tanto la musica e mi piace quando sotto al tavolo ce stanno tante gambe e tanto cibo sopra il tavolo

e mi piace se ci si dice "ti voglio bene" "voglio per te il bene"

 

ma è diventato questo il problema mio, io non dovrei avere sti desideri, sti pensieri sono rumorosi, spesso mi mozzicano e mi stanno masticando il cuore

tanto che mi fa male il petto.

vorrei smettere di desiderare, di farmi piacere, di aspettare ma soprattutto di provare.

 

spegnere spegnere spegnere spegnere spegnere spegnere spegnere spegnere

me lo devo ripetere come un mantra, imparare, convincere, assimilare.

 

perché non so quassù quanto ci devo restare e un pò mi fa paura perché ci vorrei restare più a lungo possibile perché altrimenti sarebbe terribile.

ma allora a maggiore ragione devo spegnere.

cambiare la prospettiva, ho pianificato che so che mi ammazzo con i farmaci che così non mi faccio venire il panico o ripensamenti, razionalizzo così e mi sono data un motivo, ora non mi resta che spegnere il resto della crustu, non annusare più il cielo, sparare ai gabbiani e smettere di tendere le mani al vuoto.

 

 

 

 

 
 
 

qui di fianco..

Post n°77 pubblicato il 06 Maggio 2013 da crustu

 

Il "sorriso di Chicca"  era  la vittoria e la ragione, la realizzazione della speranza..

il "mostro e Cri".. la mia protezione.

Chicca, Chiccaaaa! Stasera vorrei tu fossi nel lettone con me, sarebbe bello perché ci sarebbe anche il nano e potrei ricordarmi che c'è qualcosa e qualcuno che rende reali i miracoli e realizza le speranze e ci dona qualcosa di bello e speciale.

Perché poi anche a me è successo, anni fa, quando ti ho conosciuta e  la prima volta che siamo state insieme era un capodanno, c'era anche simona e tu mi dicesti che non credevi ma che ero simpatica.. sai che ho dimenticato il nome della piccoletta ma ricordo che lo chiamava "Baio"?lo adorava.

e chi è che non gli voleva bene? cercavano tutti la sua amicizia, la sua approvazione, a dire il vero era stato proprio lui, settimane prima che ti conoscessi a parlarmi di te, della sua ragazza, era così fiero che tu fossi "diversa", una "seria", lavoratrice, intelligente, bella, una donnina! mica come quelle gatte morte da muretto.

Ti tenevo la mano, volevo tenerti al riparo nella mia mano, eri (sei) il mio pulcino, ti volevo proteggere da quel dolore così forte, volevo tornassi a sorridere sempre e non di rado
e ci ha pensato Baio che ti ha mandato Alessio e poi il fantastico nanetto, ma a dire il vero io non lo so perché.. ossia è certo che Alessio ti ama e so che hai la tua famiglia, ma a me pure che ora sono scalcinata, stanca e forse un pochino distrutta..a me mi viene da proteggerti sempre, ho quel sentimento dentro di volerti difendere dal seppur minimo dispiacere.
Alle volte ti cerco e non mi rispondi, mi si addolora il petto, dentro,
è perchè cerco la tua voce, forse dovrei registrarla, mi tiene ancorata alla terra, un alito a cancellare anche solo un attimo, un sollievo infinitesimo,forse devo registrarla. 

 

Cri invece non c'è più
il cutrettolo  a me mi sembra solo e non posso chiederti se è per la tua protezione, come io invero penso,
non so se sei presente a te stessa e non so se un giorno avrò di nuovo modo di vedermi nei tuoi occhi,
ieri sono stata surclassata dal parassita pennellone, soffro più per questo che per quel parassismo, quel veleno amaro e non posso  non ti levo  da qui
il cutrettolo mi fa pena senza te, è perso senza te o forse che mi sono persa anche io
con la paura che forse non lo saprò mai.
me lo potevi spiegare solo te.

ora

sono la stanca,

sono un immagine di me,

fotografia che sbiadisce e si mette nel cassetto

 

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

         il sorriso di Chicca

 

    ciao sono il tuo mostro!

dedicato a Cri.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

as400sap0crustucopilodistoniedamoremoschettiere62aishalunapino1959gMarquisDeLaPhoenixalive_2012Whaite_Hazepsicologiaforenseistri.onesuperciok0Jenn_aanimalibera2_1969