Community
 
sthe
   
 
Creato da sthe il 18/04/2006

[ Ideacrylica ]

Acrylic_Blood_Ya-Yo Gakk and Much More

 

 

« [ Sai come vivrai i pros...[ Prima che sia troppo tardi ] »

[ Boicotta ]

Post n°697 pubblicato il 05 Marzo 2012 da sthe

LA COCA-COLA DEVE RISARCIRE 2,6 MILIARDI DI RUPIE
(oltre 352 milioni di euro) per i danni ambientali e alla salute provocati presso il suo impianto di imbottigliamento di Plachimada, nello stato del Kerala (India meridionale). A questa conclusione è giunta una commissione di inchiesta voluta dal governo dello stato indiano, presieduta da un autorevole magistrato e composta da esperti indipendenti, che ieri hanno illustrato il loro rapporto. La notizia è stata ripresa ieri con un certo scalpore dai maggiori media internazionali – anche perché il governo del Kerala ha accettato e fatto proprie le conclusioni dell’inchiesta, compresa la richiesta di risarcimenti. Per la verità quella di Plachimada, località rurale nel distretto di Palakkad, nello stato del Kerala, è una vecchia storia. Qui la Coca-Cola aveva aperto nel 2000 uno stabilimento per imbottigliare le sue bibite gassate con licenza del locala panchayat, il consiglio elettivo di villaggio. Poi però è risultato che pompava 1,5 milioni di litri al giorno da sei pozzi. In breve, Plachimada e i villaggi circostanti sono rimasti all’asciutto, i pozzi pubblici di acqua potabile erano prosciugati, l’acqua per l’agricoltura scomparsa. Nel 2003 dunque il panchayat non ha rinnovato la licenza. La Coca-Cola ha fatto ricorso.

E’ COMINCIATA COSI’ UNA BATTAGLIA POPOLARE
finita in un lungo «assedio» di massa allo stabilimento. Alla fine del 2003 una sentenza della High Court (l’Alta corte statale) del Kerala ha dato ragione al panchayat di Plachimada: diceva che lo stato ha «il dovere legale di protegge le risorse naturali. Queste risorse intese per l’uso e il beneficio pubblico non possono essere convertite in proprietà privata». Nel febbraio del 2004 il governo del Kerala ha dunque chiuso lo stabilimento. La storia non è finita, però, perché la multinazionale delle bibite e l’ente locale di Plachimata hanno continuato a combattersi in corsi e ricorsi legali. Ecco che ora arrivano le conclusioni dell’inchiesta voluta dallo stato del Kerala. La commissione di esperti – legali, ambientali, esperti in salute pubblica e in gestione idrica – ha disegnato un pesante quadro di «danni multi-settoriali». La Coca-Cola Company, afferma, «ha causato degrado ambientale con il sovrasfruttamento della falda idrica e l’irresponsabile pratica di disperdere i reflui». Già: tra il 1999 e il 2004 la compagnia ha sparso i reflui dello stabilimento nei terreni circostanti, spesso distribuiti agli agricoltori locali come compost. «Le risorse idriche della zona sono state minate e si è creata scarsità d’acqua», conclude l’inchiesta. Non solo: «Presentando i reflui come concime, la Compagnia non solo ha ingannato gli agricoltori ma si è resa responsabile del degrado dei suoli, la contaminazione dell’acqua e le conseguenti perdite nel settore agricolo». Nota la commissione d’inchiesta che la zona ha registrato un costante declino della produzione agricola. Che metalli tossici come cadmio, piombo e cromo sono stati rilevati in quei reflui contrabbandati come «concime», con conseguenti danni alla salute della popolazione. Acqua e terreni sono risultati contaminati. L’acqua potabile è diventata scarsa e le donne dei villaggi devono camminare lunghe distanze per procurarsela, a scapito dei lavori con cui si procuravano un reddito. La commisisone d’inchiesta conclude con una raccomandazione: di non accordare alla compagnia il permesso di riprendere le operaaioni in quella zona ormai in preda alla siccità.

Fonte

Ma che belle personcine

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/sthe/trackback.php?msg=11122559

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
jdiablo
jdiablo il 14/08/12 alle 17:27 via WEB
Complimentozzi dal mezzo diavolo Johnny Diablo! Questo Bloggozzo ha le palle!!!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Pinkturtlemaurizio.iacolinoMostrichattola8MoStriChatt0laRegret_8l8larunopaperinopa_1974giocom1960aishalunaantropoeticoMarquisDeLaPhoenixvololowstheDIAMANTE.ARCOBALENO
 

 

AREA PERSONALE

 

CLICK

 

[ MY T-SHIRTS' SHOP ]

CLICK

 

Post@

 

Per saperne di più clicca

 
 
Statistiche
 

CLICCA

 

 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 90
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CLICK

 

CLICK

 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie!
Inviato da: sthe
il 07/05/2013 alle 18:22
 
condiviso su facebook
Inviato da: ninograg1
il 27/04/2013 alle 07:47
 
buon compleanno e buon 2013
Inviato da: ninograg1
il 27/04/2013 alle 07:46
 
Complimentozzi dal mezzo diavolo Johnny Diablo! Questo...
Inviato da: jdiablo
il 14/08/2012 alle 17:27
 
dobbiamo trovare un modo x unire le forze e fermarli
Inviato da: scheggia64
il 27/05/2012 alle 19:37