Creato da Stolen_words il 08/10/2011

Juliet

..

 

 

Il mistero del calzino scomparso

Post n°285 pubblicato il 22 Maggio 2017 da Stolen_words

Mi viene da pensare che se l'è inghiottito la lavatrice e che ci sia in essa un passaggio segreto verso dove non lo so , non so capacitarmi di tutte queste misteriose sparizioni.  

E adesso mi ritrovo con un sacchetto con dei calzini orfani del fratelli

...questi son problemi

 
 
 

se potessi esprimere un desiderio

Post n°284 pubblicato il 21 Maggio 2017 da Stolen_words
 

I bambini ed io. strano rapporto il nostro ,un pò magico , ogni giorno ho a che fare con puffetti che imparano già da subito cos'è la fatica ,l'impegno e la fiducia. Insegno loro le figure della rana saltatrice della biscia e i vari livelli di saltelli ..e un contorno di psicomotricità, e tratrodrammaturgico . si ,insegno la propedeutica della danza. E ,noi ci divertiamo perchè non concepisco più da qualche tempo tutto questo "devo" faccio e così si fa. lascio loro il dono dell'improvvisazione che è meravigliosa a quattro anni. e poi ho il mio borsone sempre con me e dentro ci sta il tesoro ben chiuso e all'occorrenza come nel cilindro del mago esce una magia in grado di restituire il sorriso. Adorano le mie mezze punte logorate, le mie gonne in tulle stropicciate e ogni volta aggiungo sempre qualcosa di nuovo,di curioso : che sia un nastro colorato, un gessetto o le stelline colorate per delimitare lo spazio che puntualmente le trovo appiccicate dappertutto. la nostra è una lezione a porte chiuse perchè nessuno deve interferire con noi e nonostante le proteste di qualche mamma noiosa andiamo avanti:) Ho due figlie, La più grande è un talento della danza neo classica contemporanea e purtroppo " l'ho persa" . nel senso che non ho saputo trasmetterle tutta la meraviglia , il dietro le quinte di questo mondo a se..ma conto di recuperare, ce la sto mettendo tutta. La piccolina invece è spiaccicata a me, è vissuta in quel salone, tra quei ticchettìì e tra le note dei repertori..in pausa la prendevo tra le braccia e le davo il seno, mi piaceva questo momento tutto nostro, mi piaceva allattare e se c'è una cosa di cui ho nostalgia è proprio questo. é una sensazione meravigliosa. Fortunatamente lei non è un talento della danza, è un'esecutrice al contrario di sua sorella e vivrà questa esperienza come la sto vivendo io "in backstage. E poi c'è il nostro ospite ,il nostro bambino "adottato" tra virgolette che ogni tanto viene a casa nostra, mette in soqquadro le stanze e vive con noi qualche ora serena prima di tornare nell'istituto che lo ospita. é un bambino che porta i segni della sofferenza emotiva, l'assenza di un punto fermo e la mancanza d'amore. Ha un intelligenza fuori del comune ,e una prontezza di spirito che gli invidio . Deve solo crederci , sta lì lì...e appena lo capirà la vita per lui sarà meno difficile e se potessi esprimere un desiderio,mi piacerebbe poter rivivere i nove mesi della gravidanza, il parto e il primo momento che ti trovi il frugoletto tra le braccia e piangi per la gioia:)

 
 
 

Ritrovarsi

Post n°283 pubblicato il 20 Maggio 2017 da Stolen_words

Siamo quasi in dirittura d'arrivo; all'Accademia, la settimana scorsa sono iniziate le sessioni d'esame ai vari livelli di frequenza e come ogni anno  mi vede impegnata come giudice interno. é un lavoro  che odio ma necessario per dare il merito a chi   ha studiato tanto in questi anni.Questa è la parte più pratica quella antipatica e quella che preferisco è il backstage,quello che non emerge subito , amo l'emozione,lo scricchiolìo,il sudore e il rumore sul pavimento. Amo le solite melodie ,quelle che ci  hanno accompagnato  durante le lezioni, quelle riavvolte decine di volte  e amo il tocco al pianoforte di Enzo, personaggio paziente e amorevole della scuola.

E poi ieri sera è arrivato lui, il mio amico di sempre,quello con cui ho  condiviso molte di queste emozioni  anni fa, quando eravamo nella stessa sessione , quando i nostri sogni erano vividi,lucidi    , si usciva assieme, si pranzava quel poco al volo tra  un allenamento e l'altro e spesso ci si addormentava insieme. Mi ero presa una cotta per lui , mi piaceva . Mi capiva mi stava vicino nei momenti di tensione e c'era sempre anche per le decisioni più futili. Provavo per lui un'amore di quelli speciali, eravamo daccordo su tutto, anche gli stessi gusti in fatto di uomini avevamo. Un'amore il nostro impossibile ma speciale e quando  ha trovato il suo Amore  sono stata felicissima. Lui è gay  e il nostro ostacolo fu solo quello . Ancora adesso quando ci vediamo  e ci guardiamo negli occhi sentiamo ancora lo stesso affetto e lo stesso amore  che durerà per sempre come pappa e ciccia ci scherzavamo a quei tempi. In questa settimana che è qui (vive a Londra ) ci scambiamo consigli e recuperiamo tutti i mesi lontani. dirige una scuola di ballo superiore e ogni anno ci prova , mi vorrebbe lì con lui ma oramai la decisione è presa : questo sarà il mio ultimo spettacolo , la mia ultima fatica perchè ho altri progetti di natura diversa e ieri sera quando gliel'ho detto mi ha sorriso  e ha capito finalmente. Gli ho segnalato il mio ultimo "talento"  una ragazzina molto promettente  e con lui sono sicurà crescerà .

diochebello ritrovare ogni tanto le vecchie emozioni e rispolverare i ricordi . E tutto il resto ovviamente.

Certo che l'aria di Londra fa bene, è sempre un figo da paura

 

foto mia

 
 
 

Io che Amo

Post n°281 pubblicato il 16 Maggio 2017 da Stolen_words
 


Amo passeggiare e perdermi nei luoghi che conosco e non conosco , sbirciare i vicoli e appoggiare il naso sulle vetrine, seguire un suono o un profumo che stuzzica. Amo follemente assaggiare cibi che non conosco anche se sono quasi sempre attenta per una sana alimentazione ma di tanto in tanto mi piace trasgredire e ci do dentro. Amo non avere un tempo preciso in cui fare le cose,salvo poi cambiare tutto in un battibaleno .
Amo viaggiare, anche se per viaggio intendo spostarmi da un punto all'altro della città, e la prima cosa a cui penso è il viaggio nel viaggio , quello sulla strada e quello dentro la mia testa. Mi piace (Amo) un casino camminare, sembra quasi che il flusso di pensieri parta dalle gambe, e c'ho fatto caso più di una volta che se mi fermo, automaticamente cambia l'atmosfera dentro la mia testa.
Mi piace (amo) la semplicità nelle piccole cose nei gesti nobili .. e poi ,sono affascinata dai gesti di chi lavora, gesti abituali, sopratutto quando trasmettono sicurezza. Mi piace (amo)osservarli ed imparare il rituale, e la loro regola delle cose. Perchè di regole mi sono circondata in questi anni, finchè un giorno ho aperto gli occhi , mi si è aperto un  mondo e sono "guarita."


entrano le nuvole,
dalla mia finestra
e questo è l'importante.

 

 
 
 

Dedicato a te

Post n°279 pubblicato il 14 Maggio 2017 da Stolen_words
 
Foto di Stolen_words

Sai mamma,
volevo dirti che io e le mie ragazze ti vogliamo un bene dell'anima e anche se non te lo diciamo spesso sei sempre nel nostro cuore. Anche quando  vieni a casa nostra e rassegnata sistemi gli armadi,  raccogli le nostre cose e ti prendi cura di noi sappi che l'aprezziamo molto e  sappiamo che ci vuoi bene . Quindi anche se "sgattaioliamo quando brontoli, non farci caso.. sei la nostra fata , sei il nostro cielo sei luce .

(..) Io e te ci siamo ritrovate tardi, ma stiamo recuperando e ce la stiamo mettendo tutta. E non prendertela se ti tengo a stecchetto quando pranzi da noi perchè ,sai che il colesterolo alto non va bene e poi, in confronto a zia Rosalina tu prendi una sola pillola e  lei ( ho visto stamattina) ben 6 al mattino, 2 al pomeriggio e 3 la sera, quindi è un buon segno. E poi,  le mie amiche ti adorano perchè sei buona e serena e poi sei giovane rispetto alle loro mamme e mi invidiano:)


adesso c'ho  scherzato un pochino mamma..(bacio)


però ti prego, non fare come papà, rimani ancora un bel pò con noi, perchè una vita senza te ancora non la so immaginare
e che dire ancora...


che Ti Amo ,Mamma

Nicoletta

 

 
 
 

Attimi di Felicità

Post n°278 pubblicato il 13 Maggio 2017 da Stolen_words
 

 

Oggi più che mai vorrei tornare qui

 

e qui

gustarmi   del pesce alla griglia ,un dolcetto alle mandorle ,incantarmi sulle dolci note  di quella   quell'orchestrina viaggiante  improvvisata per l'occasione. dare le bricioline alle occhette che si avvicinano curiose e sentirmi accarezzare il viso dai raggi di sole che spuntano dalle nuvole  frettolose in cielo

delle serie : Cose da fare (al più presto) 

 
 
 

Pensieri shock in una notte rock

Post n°276 pubblicato il 11 Maggio 2017 da Stolen_words
 

Ho questa cosa qui che mi accorgo se qualcosa non va  e ho quasi paura di quelle cose che ti sfiorano   fatte di sensazioni che sai di aver vissuto e non ti sono piaciute ,  r acchouse in parole non dette e silenzi assordanti..

Questa è una di quelle notti dove il sonno tarda a venire e vorresti che gli occhi si chiudessero da soli stanchi di una giornata frenetica e priva di emozioni che  se ci pensi ogni tanto sai che ne avresti bisogno e invece non hai .

Cornovaglia

...è lì che voglio andare

 
 
 

Amiche e dintorni

Post n°275 pubblicato il 11 Maggio 2017 da Stolen_words
 

Ho delle amiche che sono tutte un programma; alcune strane alcune così così. Da quando ci conosciamo si esce insieme il venerdì sera e lì..meglio non approfondire . quella che più mi sta vicino e è la Betta. Io e lei in comune abbiamo nostra sorella Patrizia che sta in cielo con i nostri papà e che ancora oggi ci manca da morire..
Dicevo, la Betta..
lei è esattamente l'opposto di me: posata concreta e dissacratoria. é quella che se la chiamo all'improvviso quando la macchina mi ha lasciato a piedi lei molla tutto e arriva con la tanica della benzina perchè come dice lei " non si sa mai , e se così fosse l'abbiamo già pronta (la benzina ) e se non serve la mettiamo dentro uguale. Lei è quella che ha le mie chiavi di scorta, quella che mi aggiusta il lavandino e mi fa quei lavoretti tipicamente da uomo. e se la vedi non diresti che è così mascolina. In tutti questi anni non l'ho mai vista senza trucco, una volta in vacanza mi sono svegliata presto prima di lei e nonostante fosse prestissimo aveva già il viso a posto. Mi sgrida se esco senza il rossetto ,e quello che mi incavola è che quando siamo a pranzo, che mangi un panino o la pastasciutta il suo non si muove da lì. Il mio invece è già mezzo nel tovagliolo . che rabbia!! é quella che mi riporta sempre con i piedi per terra ma è anche quella che mi chiede i consigli posturali e quando ho la soddsfazione di vederla al mio corso sono soddisfatta a vedere quanto il trucco le coli con il sudore :)
Senti cosa ha fatto stamattina:
Tornavo dal colloquio con il professore di matematica di Anna e lei mi vede, inchioda di colpo che quasi mi fa venire un accidente ,abbassa il finestrino e mi dice " ciao, vuoi un passaggio? " ciao, grazie ma sono quasi arrivata ci sentiamo più tardi vuoi?" . ma lei : "dai sali che devo parlarti." salgo, e dopo avermi detto quello che doveva mi chiede un fazzolettino. Io metto la mano in quella che dovrebbe essere una borsa e non li trovo , e si che ci sono ma quando cerchi una cosa li dentro stai sicura che la trovi quando ne cerco un'altra. Allora lei che fa? "ci penso io" mi dice ,infila la mano ed estrae un bastoncino profumato. Lo porta al naso e dice " che puzza, cos'è" . "Ah ,ecco dov'era , è un bastoncino prova di carta pressata con un profumo buonissimo, è per la macchina o per l'armadio ,lo devi posizionare in verticale e si chiama: Lenzuola baciate dal sole" . Questa mi guarda come se fossi una scema e che fa? lo spezza e lo mette nel cruscotto. " ma dai " mi fa, "con un nome così dove l'ha preso la Roby?" "eccheneso ",rispondo io..

e questa è una delle amiche che ho, le altre poi ..tutte quel programma :)

 

 

 
 
 

ci sono desideri e desideri

Post n°274 pubblicato il 09 Maggio 2017 da Stolen_words
 

Fotografia di Un'amico speciale :Paul Cooper

Esprimere un desiderio è una cosa seria e non si fa con leggerezza, vuoi mai che si avveri sul serio...
E così,adesso che sono qui in relax sola senza disturbi esterni e con voglia di fare pari a zero e in tenera compagnia dei miei soliti pensieri ingarbugliati ci sto pensando un attimino e questo è il momento giusto ,sono predisposta ecco.E poi, se ai desideri non ci si pensa, non li si formula, come potrebbero mai avverarsi?


Io li suddividerei nelle mie tre categorie di desideri tra cui scegliere:

Quelli impossibili, tipo vorrei che la forza di gravità non agisse sulle mie tette, e che non esistessero quei terribili radicali liberi, che si sentono così liberi  di farmi invecchiare la pelle e tutto il resto.

Quelli umanitari, dove vorrei che non ci fossero più le guerre,e che la fame nel mondo non ci sia più , così come  l'odio tra gli esseri umani che poi questa tipologia di
desideri dovrebbe essere desiderata da tutti  per potersi realizzare.

Infine metterei anche i desideri materiali, una modesta listina di oggetti che desidero da tempo , che pensi " mai più senza " e che poi alla fine, a pensarci bene, non è che non se ne possa fare a meno, e si lascia correre...o una vincita di quelle strepitose che chiudi baracca e burattini e fai perdere le tracce

E poi c'è "IL" desiderio,
quello che raccoglie tutti i desideri che si potrebbero esprimere per sé e augurare alle persone care: quella caaa...volo di   felicità che quando arriva dura giusto un nanosecondo e nemmeno ti accorgi che... puff!  è già andata .

Bisognerebbe avere le idee chiare in proposito, e pensare cosa ci renda felici davvero, altrimenti si è sempre al punto di partenza.

Il mio desiderio in questo momento

è quello di "stupirmi" ,   che accadano le cose quelle che non ho previsto e che mi torni un pizzico di sorriso sulle labbra così, anche senza un vero motivo

 

 
 
 

Che nervoso!

Post n°273 pubblicato il 08 Maggio 2017 da Stolen_words

si sa, io viaggio in bici ,ma non da adesso che la bella stagione lo permette ma da sempre, ( e se  piove , allora prendo l'autobus ) uso Mirtilla per andare al ristorante ma non a lezione perchè il borsone non ci sta.
ecco,
se c'è una cosa che non sopporto è la maleducazione di chi si sente il padrone delle piste ciclabili. qui sono spaziose ben tenute e i pedoni devono stare a lato ,sui ciottoli ,e invece te li ritrovi lì, davanti che anche se scampanelli non ti calcolano ,anzi inveiscono.
vedi perlopiù  mamme con bambini che escono dalla scuola materna che scappano a zig zag ovunque e quelle che nemmeno se ne curano..anziani in carrozzella rassegnati spinti da badanti rumene con il telefono all'orecchio che bla bla bla...e se ai vecchini gli va di traverso la saliva  nemmeno s'accorgono. Come un pomeriggio di qualche settimana fa che ai giardini adiacente la ciclabile una vecchietta con la badante dietro mi fa segno con la mano di fermarmi e piangendo mi implora di portarla a casa..io scioccata e intenerita guardo la badante la quale sorride e mi fa segno che va tutto bene, ma la vecchietta mi implora ,allora io le dico che adesso torna a casa e rimango lì incerta sul dafarsi , allora mi informo dove abita e con il mento la giovinotta attempata mi fa segno li vicino...beh, sono stata malissimo tutto il giorno e i giorni a seguire guardavo se riconoscevo la carrozzella ma ahimè..niente
che nervoso...

Mirtilla       foto personale

 
 
 
Successivi »
 
 

AREA PERSONALE

 

 

" Una donna si nutre di pensieri romantici e sogni.
Si circonda di piccole delizie e graziosità minute.
Anche quando uccide, evita coltellacci, mazze o volgari bombe: espressioni di una grossolanità tipica maschile.
Una donna che sia una donna rifugge la violenza.
Ricorre a quanto ci sia di più delicato e discreto (e sporca meno).
Il veleno."

G. Sperandio

 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 39