SOGNI.......

in un castello di cristallo.... mai esistito

 

UN'ALTRA TE

Un'altra te
Dove la trovo io
Un'altra che
Sorprenda me
Un'altra te Un guaio simile
Chissà se c'è Un'altra te
Con gli stessi tuoi discorsi
Quelle tue espressioni
Che in un altro viso cogliere non so
Quegli sguardi sempre attenti
Ai miei spostamenti
Quando dal tuo spazio me ne uscivo un po'
Con la stessa fantasia
La capacità
Di tenere i ritmi indiavolati
Degli umori miei
Un'altra come te
Ma nemmeno se la invento c'è
Mi sembra chiaro che
Sono ancora impantanato con te
Ed è sempre più Evidente


E mi manca ogni sera
La tua gelosia
Anche se poi era forse più la mia
E mi mancano i miei occhi
Che sono rimasti lì
Dove io li avevo appoggiati
Quindi su di te
Mi sembra chiaro che
Un'altra come te
Ma nemmeno se la invento c'è
Mi sembra chiaro che
Sono ancora impantanato con te
Ed è sempre più
Preoccupante
Evidentemente preoccupante
Ma un'altra te
Non credo

(E. Ramazzotti)

 

 

AMORE SENZA FINE

se mi guardi con
gli occhi dell' amore
non ci lasceremo
piu' inganneremo il
tempo ed il dolore
sia l'estate che
l'inverno e
cambieremo il mondo
ogni volta che vuoi
e fermeremo il mondo
ogni volta che vuoi
perche' non so che
dire quando mi
guardi cosi'
non riesco mai a
finire un discorso
senza errori perche'
mi fai impazzire
quando mi guardi
cosi' mi sembra di
capire che voglio
solo te in questo
mondo voglio solo te
in questo mondo
se mi cerchi con
gli occhi dell' amore
allora si mi
troverai fra le
parole semplici ed
il sapore di un
mattino di primavera
e cambieremo il
mondo ogni volta
che vuoi e
fermeremo il mondo
ogni volta che vuoi
perche' non so che
dire quando mi
guardi cosi' non
riesco mai a finire
un discorso
senza errori perche'
mi fai impazzire
quando mi guardi
cosi' amore senza
fine io voglio solo
te in questo mondo
voglio solo te
in questo mondo
when i look into
your eyes i will
feel so good 'cause
you make a better
day for me
when i look into
your eyes
i will feel so good
'cause you make
a better day for me

(PINO DANIELE)

 

L'immenso cielo cerca le nuvole per creare immagini fantastiche nell'aria limpida

I campi desiderano la pioggia per bagnare i semi e dare raccolti

La vita dell'uomo chiede l'amore per riempirsi di poesia e dolcezza

( Romano Battaglia )

 

ULTIME VISITE AL BLOG

marianocristianbal_zacsparkly0rcdevitisgianrubi2009elettricacolagrossilubopoilari.valentefrederaickdf1867BillyCosgaetanasilviaWIDE_REDpinturicchio4848dolceoquasi
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

TAG

 

 

Al mio Principe Azzurro

Post n°46 pubblicato il 28 Aprile 2009 da principessina_magghy

 Anche se è trascorso un anno...il tuo viso nel mio cuore è sempre uguale, anche se i nostri occhi non si sono più incrociati...il tuo sguardo è nella mia mente sempre nitido.

Ed anche se il cielo non ha aspettato ancora un poco e ti ha voluto con se...il tuo ricordo mi rende serena.

Come ci siamo salutati un anno fa, ti voglio salutare come se il tempo non fosse mai trascorso                                                          Ciao Bella....ciao Bello.

 

                             

                                              Padre E. De Crescenzo

 
 
 

La storia di Philip

Post n°45 pubblicato il 16 Aprile 2009 da principessina_magghy
Foto di principessina_magghy

Era una dolcissima giornata di Marzo, al largo un branco di delfini tutti felici, stava per entrare a far parte della loro grande famiglia un nuovo cucciolo, erano tutti riuniti intorno alla mamma già pronti a festeggiare il nuovo arrivato.

Tra piccoli guizzi e dolci colpi di coda...eccolo....è nato.

E' un cucciolo bellissimo, la famiglia felice si stringe intorno a lui e gli dà il benvenuto,il piccolo ancora un po' debole li guarda tutti e già nel suo fare ancora incerto riconosce tutti e sorride al nuovo mondo.

Passano pochi giorni e la mamma si rende conto che qualcosa non va, è mamma e certi segnali solo lei può avvertirli, nota che il piccolino ha bisogno di essere aiutato a salire in superficie per respirare e anche quando lo aiutano ha bisogno di piccole carezze sullo sfiatatoio, non va bene si dice ,non va bene così è certa ,il suo cucciolo ha bisogno d'aiuto, e così riunita la famiglia si decide di fare un lungo viaggio e di portalo in un grosso delfinario alle porte di Genova, dove ci sono dottori bravi e sicuramente potranno aiutare il suo piccolo.

Giunti al delfinario affidano il cucciolo a mani esperte, mani amorevoli, che sicuramente sapranno scoprire quale è il problema, e sono sicuri che lo potranno aiutare, non sono momenti facili la tristezza aleggia nell'aria, per pochi ma solo pochissimi secondi hanno fatto dimenticare la gioia di questo straordinario evento, ma loro sono forti, sono una famiglia grande, hanno tanto amore che li rende speciali, sanno bene che qualsiasi sia il problema lo affronteranno e lo sconfiggeranno, non l'avrà mai vinta lui....mai.

I giorni sono trascorsi tra trepidazione e tante lacrime, il dottore che ha preso in cura il piccolo ha diagnosticato il problema, riunisce tutti componenti della famiglia e con parole dolci e tanta calma comunica loro la diagnosi, cosa si potrà fare e quale sarà da oggi il percorso da seguire, cosa dovranno affrontare, ma tutto andrà bene, è una promessa che il dottore fa, ci vorrà tanta pazienza e tanto amore, ma il cucciolo tornerà con la sua famiglia a nuotare in mare aperto...questa è una promessa e la manterrò giura il dottore.

Dopo il primo torpore del cuore dovuto alla notizia, il branco , forte della forza che li unisce, forti dell'amore che provano uni per gli altri si stringono ancora di più tra loro...sono forti ce la faranno il cucciolo deve sentire questa forza, si promettono che da oggi non più lacrime, niente disperazione, solo sorrisi, colori ,profumi ,tutto sarà pronto per il ritorno di Philp, ed ognuno di loro sa che potrà contare sull'altro,

Nel salutarli il dottore fu attirato da uno dei delfini, era una femmina , aveva un piccolo segno, una strana macchia sulla pelle in corrispondenza del cuore, a guardarla bene assomigliava ad un piccolo guizzo di fiamma, colpito da quella delfina le fece segno di avvicinarsi, si inginocchio e con fare delicato l'accarezzo, e le sussurrò queste parole, "tu sei speciale, la tua fiamma sarà la luce ed il calore che per sempre riscalderà il suo cuore" adesso vai... raggiungi gli altri piccola "Fiammetta".

Anche se la strada è lunga e sicuramente non facile da percorrere loro sanno che vinceranno.

                                                                            P.ss  Magghy

                                              Un piccolo dono per Filippo

 
 
 

I puzzle di Magghy...

Post n°44 pubblicato il 01 Aprile 2009 da principessina_magghy
Foto di principessina_magghy

I puzzle sono sempre stati una grande passione per Magghy, forse perché coinvolgono più sensi o forse perché essendo amante dell'ordine , li trova molto affini al suo modo di vivere, ci vuole molta pazienza, non bisogna avere fretta , poiché il lavoro inizia già dalla divisione dei vari tasselli.

Magghy ha un suo modo molto complicato, lungo e maniacale , prima divide i vari pezzi che lo compongono, per misura, forma e colore, ma in primis cataloga la cornice che si sa è la parte forse più semplice, la parte più facile da completare, e molte volte chi la termina  si fa prendere subito dall'entusiasmo, convinto in fondo che il gioco non è poi così complicato, "errore", la parte vera, quella  che darà vita al il puzzle, ancora non si intravede.

Il primo puzzle  che aveva acquistato, era molto bello ed era composto da tasselli metallici (una novità per lei) ma anche molto complicato, per non parlare poi di quanti tasselli erano usciti dalla scatola, non aveva letto prima di comprarlo il numero esatto, ma una scusate poi l'aveva trovata, comprato a Parigi che tutti sanno è la patria dell'amore, con scenari ed atmosfere da sogno, non aveva pensato a questi piccoli particolari.

Tornata a casa, sempre con lo stesso entusiasmo, aveva aperto la scatola e capovolto tutti i pezzi sul tavolo, non seguendo nessun ragionamento, ma solo il sentimento, quindi dopo le risultò un po' difficile l'esecuzione.

Ma come sempre, vista la sua testardaggine, si fece prendere dal gioco, decisa che in qualsiasi modo, per quanto tempo avrebbe impiegato, avrebbe finito il quadro, senza scoraggiarsi, e così fece.

Il tempo impiegato fù  lungo, molte volte aveva pensato di accantonarlo in un angolo, per poi ritornare sempre a riprenderlo e provare a finirlo, fino al giorno in cui decise che forse era meglio usare un po' di ragionamento, fece una sorta di divisione tra i pezzi che rimanevano per la conclusione, prese quelli che restavano e li divise, decisa ad arrivare alla fine, e così  fece, accorgendosi poi che mancava un tassello, sicurissima di non avere nessuna colpa, provo a contattare il "fornitore" che le confermò la sua estraneità, sono cose che possono capitare le disse, molto probabilmente in un'altra confezione ne risultavano due uguali pensò di realizzarlo Lei, costruì la sagoma e la rivestì con una carta molto simile, disegnò in modo molto simile la parte e porto a conclusione il puzzle.

Il risultato finale non la soddisfaceva molto, ma pensando a quanta fatica aveva impiegato nel realizzarlo, pensò comunque di farlo incorniciare, ma per quanto non volesse far caso al difetto, i suoi occhi fini vano sempre lì, e proprio da lì la decisione, toglierlo, non era per lei, non rispecchiava il suo modo di essere, allora era meglio eliminarlo, anche se era stato abbastanza faticoso finirlo, il risultato non le piaceva.

Non credeva che avrebbe più perso tempo dietro questi giochi, sono troppo complicati, e poi aveva anche paura che poteva ricomprarne un altro difettoso, meglio lasciar perdere.

Ma se è passione, passione rimanga, e così  eccola arrivare a casa con un'altra scatola, non aveva previsto questo acquisto, ma si era innamorata dell'immagine, l'aveva trovata molto romantica, una bellissima luna che proiettava la sua scia sul mare e due delfini completavano lo sfondo intenti in un' acrobazia, leggermente distanziati in altezza tra di loro, ed eccola nuovamente alle prese con tasselli da dividere, questa volta aveva contato in precedenza il nimero dei pezzi, e felice ne  aveva constatato l'esattezza.

Ed eccola tutta intenta e felice di iniziare, qualche difficoltà iniziale l'aveva trovata, colpa dei colori molto simili tra di loro, ma non si era fatta scoraggiare, con molta pazienza ed amore aveva intrapeso la costruzione del puzzle.

Ma per quanto si impegnasse, per quanto avesse usato ambedue le formule (ragione e sentimento), non riusciva a portare a termine il gioco, quindi pensò di accantonarlo per un pò e di studiare con più attenzione il disegno originale, pensò che forse era meglio lasciar perdere per un pò, e così facendo adagio la parte già costruita su una superfice rigida e ripose il tutto in un angolo buio della casa, per evitare di continuare a pensarci, adesso aveva bisogno di tempo, doveva sgombrare la mente e pensare ad altro.

Passato del tempo, Magghy decise che era giunto il momento di riprendere il puzzle sicura che sarebbe riuscita a finirlo, infatti sia perchè aveva la mente più libera, sia perchè aveva capito l'errore che aveva commesso nel volerlo finire in fretta, ci riuscì, ma anche questa volta mancava un tassello e di sicuro anzi con la massima certezza il "guaio" l'aveva combinato Lei, ne era certa, infatti ricordava bene di averli contati ed era sicurissima che il numero era esatto.

Ma questa volta era decisa, nessuno avrebbe notato  il difetto,  prese l'immagine originale e la scannerizzo , sagomò un cartoncino uguale al pezzo mancante e stampò solo la parte mancante(rappresentava la  coda di uno dei delfini), la incollò sulla sagoma già realizzata, notando che si c'era una piccola differenza(forse dovuta alla differenza della carta) ma era quasi impercettibile, solo un occhio esperto avrebbe notato la piccola differenza di colore

 Quandò lo porto a casa dopo averlo incorniciato, notò che il piccolo "guaio" da lei commesso aveva fatto sì che i due delfini continuassero a "nuotare insieme", era molto contenta del risultato  aveva fatto bene a non insistere nel continuarlo, aveva fatto bene a finirlo, può sembrare strano, ma era molto felice di aver perso quel pezzo, poichè ora il puzzle era vivo perchè Lei aveva voluto che lo fosse.

Ora Magghy non ha nessuna intenzione e nessuna voglia di comprare nessun puzzle, anche perchè se è vero che "non c'è due senza tre", minimo questa volta la scatola esce completamente vuota...ma se è passione...passione rimanga....

                                                                     P.ss Magghy

                                 

P.S. mi scuso in anticipo per la lunghezza del racconto....ma alcune volte mi faccio prendere...

 
 
 

Tramonto...

Post n°43 pubblicato il 25 Marzo 2009 da principessina_magghy
Foto di principessina_magghy

Ultimo giorno di vacanza di un estate da sogno, passato il primo attimo di tristezza la giornata è trascorsa tra giochi e tanta armonia, abbiamo ricordato tutti i momenti passati a rincorrerci, le grandi nuotate fatte insieme alla ricerca di tesori sommersi, le lunghe passeggiate al chiaro di luna, le parole dette e i baci che poi sono seguiti, i nostri risvegli pieni di sorrisi ai primi raggi di sole,  il nostro fare l' amore che accompagnava la luna nel cielo.

Ultima sera da trascorrere in questo luogo di sogno, abbiamo deciso di passarla in riva al mare noi due soli, i nostri unici compagni stasera saranno il mare, la luna e stelle, ci incamminiamo e troviamo un angolo che sembra uscito da un quadro, sembra messo lì per noi, spiaggia piccola, uno scoglio appena sulla riva che sembra una poltrona pronta ad accoglierci, ci dirigiamo in questo angolo di paradiso in punta di piedi con la paura che possa scomparire tutto all'improvviso, che sia solo un' illusione della nostra fantasia.

Come sempre lui mi precede ed pronto per accogliermi tra le sue braccia, non mi nego , mi inginocchio, sfioro le sue labbra con un tenero bacio, mi accomodo dinanzi a lui con il viso rivolto al mare,la mia testa poggiata sul suo petto, ora le sue braccia cingono il mio corpo e siamo fusi in un solo respiro.

Ho voglia di fantasia, voglio coinvolgere i suoi sensi in un gioco che sono sicura gli piacerà...chiudi gli occhi e poggia una tua mano sul mio cuore e con l'altra stringi l'altra mia mano, sarò io i tuoi occhi, ti descriverò questo tramonto e poi tu mi dirai cosa hai provato, il gioco ha inizio.

Vedo il mare che calmo inizia la sua danza , i colori che si susseguono hanno mille varianti di azzurro e blu, man mano mano che il sole cala, l'acqua cambia...adesso le tonalità vanno dal grigio argento fino ad un grigio scuro, ma non incute nessuna paura, le piccole onde che s'infrangono a riva si trasformano dinanzi ai miei occhi in piccoli ricami, sembrano merletti, la sabbia sollevata dalle minuscole onde completa il ricamo assomigliano a fili color dell'oro, il  disegno è creato dalla natura,  il rumore che produce la risacca rievoca il batter d'ali di mille  farfalle.

Il sole è quasi scomparso, sembra mantenersi sospeso tra il mare ed il cielo e che non voglia  lasciare la scena, è vanitoso, desideroso ancora di alucuni minuti di protagonismo,  ma poi eccolo  lasciare in silenzio  il palcoscenico  alla luna, le stelle che fino ad ora erano offuscate dal sole, brillano di una luce simile a quella che producono i diamanti, sembra di stare in una miniera ed il blu del cielo fa si che tutto sembri reale

La luna fiera, lascia che sua luce si riflette sul mare, e così dinanzi ai miei occhi ecco apparire una strada, sembrano tanti specchi, il cielo e le stelle si riflettono in essa e danno l'impressione di compiacersene, vorrei intrapendere questa strada con te amor mio, arrivare alla fine e scoprire cosa c'è dopo l'orizzonte, quali fantastiche terre ancora tutte da visitare, quante persone ancora da conoscere, quanti luoghi incantati ancora da esplorare.

Rivolgo il mio sguado verso di lui, senza ancora aprire gli occhi dimmi...cosa hai visto?

La bellezza di un tramonto, la dolcezza dell'infinito, ho ascoltato il battito del tuo cuore infuriarsi come un mare in tempesta, calmarsi  e riprendere il ritmo giusto, ho provato amore, passione e tenerezza, ti ho sentita mia.

Restiamo quì, la sabbia è ancora tiepida, la luna ci terra compagnia, le stelle illumineranno i tuoi sogni amor mio....e domani al sorgere del sole, quando i primi raggi ci raggiungeranno, i miei occhi saranno i tuoi  occhi e ti trasporterò in mondo di luce.

Scivoliamo uno nelle braccia dell'altro......

buona notte amore ...

buona notte...

                                                                     P.ss Magghy

 
 
 

Ho solo voglia di te ma....

Post n°42 pubblicato il 20 Marzo 2009 da principessina_magghy

Non ho voglia di pensare...

Non ho voglia di sognare...

Non ho voglia di ragionare...

Ho solo voglia di te ma...tu non sei qui...

Ho voglia di rinchiudermi...

Ho voglia di piangere...

Ho voglia di tepore... 

Ho voglia di sentimento...

Ho solo voglia di te ma...tu non se qui...

Le luci fioche delle candele disegnano strane figure sul soffitto, il profumo dolce dell'incenso mi trasporta in un sogno dolcissimo, l'acqua calda mi coccola con il suo tepore, la musica che ascolto mi culla con le sue note...

Ho solo voglia di te ma...tu non sei qui...

  

                                        

                                                      P.ss Magghy

 
 
 

Amore,amarsi...ti amo

Post n°41 pubblicato il 19 Marzo 2009 da principessina_magghy

Amare,essere amato...ma ancor di più amarsi è un modo di vivere un sentimento così grande che in alcuni momenti può sconvolgere anche l'anima, un sentimento che può far piangere di felicità.

Amore...grandi poeti hanno descritto questo sentimento con fiumi di parole,scrittori dalla loro fantasia hanno creato bestseller,autori con grande maestria hanno scritto storie d'amore e registi le hanno poi trasformate in film da oscar, adoperando metri e metri di pellicola,e molti di essi ancora oggi fanno sognare e commuovere.

Il mio modo di vivere l'amore però è molto particolare...chi mi conosce dice che "conosco  il vero significato di questo sentimento",che Amore per me vuol dire "amarsi,condividere,rispettare e non voler cambiare in modo più assoluto l'altra persona.

                                      

                                                    

   "Era Platone che paragonava l'uomo ad una mezza mela...
Secondo Platone infatti gli essere umani erano essere perfetti, e per questo motivo, un po per la loro arroganza, un po per invidia degli dei, un giorno Zeus 'divise' tutti gli uomini...
Da quel giorno ogni essere umano è una frazione dell'essere umano completo originario, per ciascuna persona ne esiste dunque un'altra che le è complementare, proprio come una mela tagliata in due...
Ed è per questo che siamo sempre alla ricerca continua della nostra metà della mela, ma per quanto ogni 'mezza mela' si assomigli all'altra, ne esiste solo una al mondo che si congiunga perfettamente all'altra...

Immagine

Ed io so per certo che troverò la mia mezza mela.

                                       P.ss Magghy                                                                  

 
 
 

Se potessi ti porterei via con me...

Post n°40 pubblicato il 10 Marzo 2009 da principessina_magghy
 

Se potessi portati via con me in luogo protetto,in luogo dove tutto intorno ti suonerebbe familiare,dove nessuno potrebbe mai sfiorarti sarebbe magnifico, potremmo  passare ore a parlare delle nostre avventure.

Se potessi rinunciare a qualcosa per portati via con me lo farei, sarebbe stupendo poter passeggiare insieme per strade, vedere albe e tramonti,mari in tempesta,cascate limpide,sdraiarci una accanto all'altra sotto un cielo pieno di stelle,esprimere un desiderio approfittando di una stellina che si lascia cadere giù... in un volo d'angelo

Se potessi cucirei per te un manto degno del tuo rango color del sole che potesse tenerti al caldo nei lunghi giorni di freddo.

Se potessi...ma non posso,non ho grandi rimpianti,non desidero molto dalla vita,sono felice di quello che ho,  ma se potessi ...ti porterei via con me.            

                                                                          

                                                                                 P.ss Magghy

                                             

 
 
 

L'ora sul soffitto...

Post n°38 pubblicato il 05 Marzo 2009 da principessina_magghy
 
Foto di principessina_magghy

L'ora che vedo proiettata sotto il soffitto mi comunica che sono appena le 04.45 ,Darika(il nostro cane Boxer ) al mio fianco ha percepito il mio risveglio e poggia il suo musone nero sulla mia mano per darmi il buon giorno.

Lui dorme...dalla cadenza del suo respiro e dal sorriso capisco che è sereno  e non voglio svegliarlo ma resto ancora un po' a guardarlo dormire..., riguardo l'ora le 04.55 ,ok mi alzo anche perché Darika è impaziente, poi tra Lui e me  inizierà il "rito" del bagno e tra sorrisi ,scherzi ed un continuo rincorrerci faremo a gara a chi fa prima (ma tanto vinco sempre io)  poi mi rendo conto che oggi è Domenica allora in fretta mi alzo pensando di anticipare la passeggiata di Darika così al mio ritorno la giornata sarà tutta per noi, mi dirigo velocemente alla doccia , non vorrei bagnare i capelli per fare più in fretta ma fa caldo, vorrà dire che dopo li legherò ancora bagnati e penso se li tagliassi avrei risolto questo problema ma a lui piacciono lunghi ed allora va bene così.

Pantalone di una vecchia tuta ,t-shirt e scarpe da ginnastica e così sono pronta ,chiamo Darika  che felicissima mi si avvicina, le chiedo di essere buona e di non fare rumore, non voglio svegliarlo, non voglio che si accorga della mia breve assenza, voglio che quando aprirà gli occhi la prima cosa che vedrà è il mio sorriso, siamo pronte  adesso possiamo andare.

Fa caldo il sole inizia a sorgere e le strade sono deserte, la musica che ascolto mi fa compagnia...cammino veloce persa nei miei pensieri, Darika felice dà sfogo a tutta la sua gioia abbaiando e correndo e così mio lascio coinvolgere dal suo entusiasmo, adesso si che sembriamo due matte.

E' ora di rientrare anche se mi dispiace interrompere le acrobazie della cuccioletta ma voglio rientrare, lei mi guarda con quei suoi occhi dolci ed intuisce la mia impazienza di voler tornare a casa e tranquilla mi segue anche perché sa che la giornata è appena iniziata e avrà modo ancora di giocare e stare con noi.

Apro la porta e non avverto nessun rumore, in silenzio mi spoglio e mi intrufolo nel letto...Lui ancora dorme non si è accorto di nulla...la tentazione è grande ...ma sì ora lo sveglio non dobbiamo perdere nemmeno un minuto di questa giornata,allungo la mano per sfiorarlo con una carezza...ma un rumore mi fa sobbalzare...apro gli occhi...l'ora che vedo proiettata sotto il soffitto mi comunica che sono appena le05.00... è un giovedì piovoso , il rumore che mi ha svegliato proveniva dalla cucina, la mia cara gattina con molta grazia e gentilezza ha scaraventato giù dal tavolo il telecomando della televisione ed il caro cagnolino ha dato sfogo alle corde vocali...e così hanno cambiato programma al mio "sogno".

Mi alzo, preparo un buon caffè, accendo lo stereo e mi lascio trasportare dalle note di una dolcissima canzone...

                                                           P.ss  Magghy

                                                     

 
 
 

San Remo 1981/ 2009

Post n°37 pubblicato il 23 Febbraio 2009 da principessina_magghy
 

Febbraio 1981 Festival di San Remo ,premetto che non ho mai visto un Festival ma quell'anno ero costretta a casa poiché essendo stata operata  di appendicite (pochi giorni prima del terremoto del novembre 1980) e tanto per non cambiare quando una cosa capita a me non è mai una cosa banale ma deve sempre complicarsi (già detto non mi faccio mancare mai niente)  non riuscivo a riprendermi ,il mio peso oscillava dai 32 ai 34 kg , quindi non avevo nemmeno la forza per stare in piedi,che fare,come far passare le giornate ed ancor di più la serate (non dimentichiamo che stiamo parlando della preistoria quindi niente internet ed i programmi erano Fligstoniani).

Visto che da poco avevamo la TV a colori il più del tempo stavo incollata allo schermo...ma veniamo a noi, il perché di questo ricordo che è affiorato la sera che ha vinto Arisa, Ricordo che era la sera della finale non avendo seguito tutto il festival non sapevo chi fosse in gara, ma all'improvviso sul palco salì un giovane tutto vestito di nero (come si presentavano i cantanti negli anni 60),occhiali con montatura doppia e nera, timidissimo, viene annunciato il suo brano e scandito il suo nome che onestamente non mi dicevano proprio nulla, la musica inizia ed io resto a guardare ed ascoltare non tanto per la canzone quanto perché mi incuriosiva  il cantante ( un personaggio di altri tempi), il primo pensiero fù ma quando vincerà uno conciato così è ridicolo,ma volli prestare attenzione e fù (per me) la canzone più bella del festival e ricordo che rivolgendomi a mio fratello dissi "vincerà sono sicura" ed anche lui ne era convinto, ma non fù così arrivo 11° ma adesso è un grande e da allora non c'è L.P. ed inseguito CD che non abbia comprato ed ascoltato più e più volte (premetto sempre per me) per svelare il mistero.... basta che cicclate sul filmato..

 

                                                    

 Adesso nel guardare anche quest'altro video non notate una certa somiglianza?

 

          

P.ss Magghy    

 

                                                    

                                     

     

 
 
 

Bestseller....

Post n°36 pubblicato il 12 Febbraio 2009 da principessina_magghy

Volevo ringraziare tutti  per le belle parole e per i complimenti ricevuti

Anche i vostri racconti sono stati bellissimi ed ognuno nel suo genere ha fatto breccia nel mio cuore, li ho letti tutti anche più di una volta avendoli dovuti stampare perché per me è più facile visto che i miei occhi fanno un po' di capricci.

Ieri sera ho avuto l'idea di ristamparli e fare in modo che fossero tutti scritti con lo stesso carattere e avere le stesse dimensioni,poi ho creato con un po' di fantasia la pagina iniziale e nell'indice oltre al titolo del racconto ho inserito anche il vostro nickname...stamattina l'ho portato a rilegare e così tra qualche giorno avrò tra le mani il nostro "BESTSELLER"

Vi auguro una giornata ricca di buone e belle cose e vi lascio questo video (Ugo ed io ci divertiamo un mondo a ballarlo insieme)accompagnato da mille sorrisi..

 

                                                              P.ss Magghy

                                             

 
 
 

Maurika

Post n°35 pubblicato il 05 Febbraio 2009 da principessina_magghy
 

questo blog partecipa al gioco letterario ‘incipit’ promosso da Writer"

su questo link il regolamento:

                                http://blog.libero.it/AltreLatitudini/"

Maurika

"Era una magnifica giornata,tiepida trasparente,Le montagne formavano un semicerchio di vette innevate e sembravano così vicine da poterle toccare allungando un braccio,le otto del mattino pareva impossibile che avesse potuto rovinarsi in quel modo la sera prima..."

ma il viaggio era stato lungo e silenzioso ed era ancora stanca, l'immagine che si proponeva con grande sfacciataggine incurante del male che lei provava era da mozzare il fiato....il bianco candido della neve era in netto contrasto con il colore che albergava nel suo cuore.

Sette giorni solo sette giorni questo il tempo a disposizione...troppo poco, non può essere si ripeteva.

Il caldo della stanza era soffocante  la temperatura esterna segnava appena sopra lo zero e su i vetri si era formata una strana condensa...forse aprendo un po' sarebbe riuscita ad eliminarla pensò  ma fu inutile...non erano i vetri ma i suoi occhi colmi di lacrime...no...non doveva ...non poteva permettersi il lusso di abbandonarsi alle lacrime, doveva pensare... avere la mente lucida non poteva lasciarsi andare

Si vestii in silenzio si pettino con cura i lunghi capelli un po' di trucco per nascondere le tracce della notte trascorsa insonne...prese la giacca e uscì...sentiva il bisogno di respirare un po' di aria fresca forse la mente avrebbe ripreso a funzionare visto che si era  bloccata come un vecchio giradischi.

Camminava tra la neve soffice e ad ogni passo che faceva la mente si rischiarava,la nebbia iniziava a scomparire ed i pensieri erano più nitidi....

Sette giorni si ripeteva solo sette giorni ...non bastano e se anche fossero mille non servirebbero a nulla oramai.

Che fare ...che dire...cosa sarà di me...tutto si accavallava nella sua mente troppo in fretta non riusciva a prendere coscienza di quello che a poco sarebbe accaduto.

Poteva far finta di niente mentire a stessa ma non era nel suo carattere...meglio affrontare il nemico ed essere sconfitta che arrendersi senza lottare

Ritornò su i suoi passi...rimarcò le impronte ancora nitide nella neve,il sole era alto non si era accorta di essersi allontanata tanto ...i pensieri erano più chiari ora tutti in fila come piccoli soldatini di piombo...pronti a partire per affrontare il nemico...impavidi e coraggiosi...la marcia sarebbe stata lunga...il nemico da sconfiggere avrebbe lottato con tutte le sue forze... sentieri impervi li attendevano....ma di sicuro dopo avrebbero trovato la grande vallata...

Maurika oggi: cammina a testa alta...fiera di aver lottato e vinto...nel suo cuore una certezza nella sua mente un equilibrio nei suoi occhi il sorriso.

P.ss Magghy

 

 
 
 

troppo bello...

Post n°34 pubblicato il 03 Febbraio 2009 da principessina_magghy
 

Troppo bello per durare...

 

Ma oggi ho indossato gli occhiali di un bel colore rosa e cammino cantando....

 

                                                         

                                         P.ss Magghy

 

 

 
 
 

C'è il sole...

Post n°33 pubblicato il 30 Gennaio 2009 da principessina_magghy
 
Tag: sole...
Foto di principessina_magghy

Dopo tanta pioggia....

                                            

                                                 P.ss Magghy

 
 
 

I miei occhi

Post n°32 pubblicato il 28 Gennaio 2009 da principessina_magghy
 
Foto di principessina_magghy

Ieri sera tornando a casa sotto il diluvio e con un traffico infernale pensavo a quanta difficoltà ho in questa situazione....i miei occhi sono un po' birichini...ho il campo visivo abbastanza ridotto ma proprio per non farmi mancare mai niente ho la mobilità pari a quella di una vecchia macchina fotografica con la messa a fuoco automatica rotta ... non si può risolvere questo mio piccolo difetto  ho fatto centinaia di visite da quelle oculistiche a quelle neurologiche,risonanza magnetica con e senza contrasto ,tac a cranio ed al cervello elettrodi agli occhi ed alla fine dopo aver scongiurato un tumore al cervello o la sclerosi multipla...è risultato che molto probabilmente il problema è stato causato da una caduta fatta da cavallo molti anni fa dove non solo per due mesi rimasi chiusa in busto di gesso(piena estate...no ho parole) riportai anche una commozione celebrale con un versamento interno che molto probabilmente non si è assorbito del tutto  e come diceva il grande Totò... qui casca l'asino ha causato negli anni il mio difetto....ma visto che in ogni cosa negativa cerco sempre di trovare qualcosa di buono... ho scoperto che sono un forza a vedere gli stereogrammi...infatti a casa ne ho una vera collezione .

Ne lascio uno anche per voi...provate a scoprire cosa contiene....

                                                                           P.ss Magghy

                                                                   

 

 

 
 
 

Un consiglio…da principessa

Post n°31 pubblicato il 27 Gennaio 2009 da principessina_magghy
 
Foto di principessina_magghy

Un consiglio da una Principessa che poi non gode tanto del suo "alto rango"...

Visto che non smette di piovere e come me tanti la mattina si recano a lavoro motorizzati su 2 ruote...potreste apportare delle modifiche al vostro mezzo di trasporto...

Per i più rudi ed amanti della natura consiglio una bella canoa così unirete l'utile al dilettevole(dimagrirete e sarete più muscolosi)...per i più pigri uno scafo a motore (ma mi raccomando in legno che fa più chic)...per i più facoltosi un panfilo con stanze e sale attrezzate con i più moderni apparati di telecomunicazione(così se restate fermi nel traffico potete comunicare in ufficio e dare disposizioni per il vostro imminente arrivo)...per me che sono Principessa...ho acquistato...un bel paio di stivaloni in gomma...un ombrellino anni 30 e canticchio un vecchio motivetto(le gocce cadono ma che fa se ci bagniamo un po' domani il sole ci  potrà asciugar non si rovina il frac le scarpe fan cic ciac....)

Auguro a tutti una buona giornata e a chi come me è a lavoro...buon lavoro

 

                                                                     P.ss Magghy

 
 
 

Piumino...

Post n°30 pubblicato il 21 Gennaio 2009 da principessina_magghy
 
Tag: 2 gocce
Foto di principessina_magghy

No non è un fotomontaggio...siamo proprio due

Identiche nell'aspetto e nel patrimonio genetico ma totalmente diverse nel carattere...Piumino (è così che chiamo mia sorella) sempre timorosa,paurosa,insicura è sempre dipesa da qualcuno mai una decisione presa personalmente...io testarda ,indipendente,  da piccola mia mamma diceva che volevo fare la "comanda" (comandante al femminile) forte,disubbidiente al massimo...ed ora questa mio modo di essere è tutto per il mio Piumino dedico ogni mio pensiero a Lei, oggi nuovamente lì... ed è l'ultima volta... e non so se poi è bene (ma non credo proprio) dopo oggi si cerca di far passare il tempo dimenticando quello che ci aspetta,si ride, si scherza si fanno tante coccole, si parla del futuro che ci attende facendo in modo che ti creda, si pensa alla primavera e a quale nomignolo scegliere  perchè questo (lei sa che tutto ritornerà come prima) non andrà più bene. Ma qualsiasi cosa mai farò non sarà mai abbastanza per Lei... e non ci sarà nulla  per lenire questo dolore ed ecco perché metto la nostra foto su questo post e lo dedico solo a Lei

                                         P.ss Magghy P.ss Piumino

        P.S. ho sostituito la foto perchè potrebbe vederla anche Piumino e lei non sà nulla...e ho paura che qualcuno che ci conosce potrebbe riconoscerla e poi sarebbe la fine...                                                   

 

                                                         

 

 

 

 

 

 
 
 

Canto per amore

Post n°29 pubblicato il 20 Gennaio 2009 da principessina_magghy
 

Dedicato a .....tutti coloro che che sognano come me

 

 
 
 

Leggere...capire

Post n°27 pubblicato il 11 Gennaio 2009 da principessina_magghy
 
Tag: blog
Foto di principessina_magghy

Leggere non sempre e non per tutti vuol dire capire…io quando lo faccio vado oltre cerco di “leggere” più di quello che c’è scritto…ho da poco scoperto questo “mondo virtuale” fatto da tante persone provenienti da luoghi diversi…ma che in questo “mondo virtuale” sembrano conoscersi da sempre…ad essere sincera il mio blog non è molto frequentato (ringrazio indiana_63_883 ed il mio simpatico e "caro" anonimo)… forse perché non c’è niente che possa interessare più di tanto (ma non mi lamento)…forse il parlare sempre di sogni o delle piccole mie emozioni...(argomenti non molto interessanti)annoia …quando mi collego e noto le visite ricevute da “virtuali”che sono "passati" per  “conoscermi”… quasi sempre sono “virtuali” con poco da dire e così hanno scritto niente di loro (sarà perché “45 anni vive sola e separata ha poco da dire anche lei ma vuole solo agire”) no non è così e solo il mio carattere solare a far sì che non mi lasci andare alla malinconia...cerco almeno in questo mondo un qualcosa di diverso rispetto a quello che “purtroppo stò vivendo in questa fase della mia vita”…(non è facile ma ci provo)…sono sicura anzi sicurissima che verrò tacciata per presuntuosa e molti diranno anche “ma chi si crede di essere” e sicuramente diventerò impopolare ma vi assicuro che non è così… ho solo  bisogno ancora di un po’ di tempo per “leggere e capire” chi di voi vuole essere sinceramente mio “ amico virtuale”…

                                                                            P.ss Mgghy

 
 
 

Buon giorno...

Post n°26 pubblicato il 10 Gennaio 2009 da principessina_magghy
 
Foto di principessina_magghy

Il buon giorno si vede dal mattino (questo è quello che mio padre diceva sempre)ma quando sei in piedi dalla 04.00 non credo proprio...la mente è già in azione...i pensieri non hanno fatto nemmeno in tempo a riposarsi che sono nuovamente sull'attenti...il silenzio in casa è durato pochissimo (stero già in funzione) Ugo che con la sua vivacità sembra una trottola impazzita e và a mille giri al secondo (è più matto di me)...Titta che gironzola tra i piedi  alla ricerca di dolci coccole e grattini sotto il musetto (sua grande passione)...macina caffè già a lavoro e per finire un caffè profumato e bollente tra le mie mani...di sicuro la domanda sorge spontanea (sono sicura che la farete)... ma questa è proprio matta?...

                                                                                     P.ssMagghy

 
 
 

Il mio mondo fatto di note...

Post n°25 pubblicato il 08 Gennaio 2009 da principessina_magghy
 
Tag: musica
Foto di principessina_magghy

Dormo pochissimo e quando torno la sera a casa avvio subito il mio pc e mi collego ad internet…sono sempre alla ricerca di cose nuove…adoro la musica quindi mi collego a you tube e digitando parole a caso vedo se riesco a trovare canzoni attinenti alla materia che ho scelto.ieri sera non riuscendo proprio a dormire mi sono accanita ancora di più quando all’improvviso ho digitato una parola e ho cliccato invio…tra tanti brani uno ha colpito il mio interesse (il cantante lo conosco benissimo) ho ascoltato la canzone più volte non riuscendo a credere a quello che stavo ascoltando…parole già sentite….concetti espressi…emozioni già provate….ho subito pensato “no non è possibile” eppure più riascoltavo più era cosi’, volevo inserirla nel blog ma dopo vari tentativi andati in fumo ho rinunciato ma ho poi pensato che anche riuscendoci quella non l’avrei mai inserta…voglio tenerla per me come fosse una stella cadente…poterla ascoltare ed esprimere un mio desiderio…sperando che poi si avveri…ascoltare la dolce musica proveniente dai violini(mio strumento preferito l' unico  che riesce ad essere romantico…passionale….dolce... travolgente... trasmette sensazioni di grande felicità o di tristezza potrei stare ore ad ascoltarlo)…credo che ognuno di noi abbia una passione…io ho la musica vivo per lei dalla mattina che mi alzo fino a notte inoltrata mi fa compagnia in ogni momento della giornata…danzo con lei…piango…rido…a lei confido i miei più intimi segreti e da lei riesco sempre a trarre tanta forza per poi essere quella che sono…a chi forse non riesce a capirmi…dico solo provate e lasciatevi andare…

                                                                  P..Magghy

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: principessina_magghy
Data di creazione: 17/11/2008
 

CHE MALE C'È

Abbracciami perche' mentre parlavi ti guardavo le mani
Abbracciami perche' sono sicuro
che in un' altra vita mi amavi
Abbracciami anima sincera abbracciami questa sera
per questo strano bisogno anch'io mi vergogno
Che male c'e' che c'e' di male
Se la mia vita ti appartiene ed e' normale
Che male c'e' che c'e' di male
Se chiudo gli occhi,e insieme a te sto cosi' bene
Credimi averti incontrato e' stata una fortuna
Perche' stare da soli a volte
Si' a volte fa paura
E tu mi hai messo le manette
poi c'ho la testa sulle gambe strette
Mi sveglio in mezzo a quel sorriso
Gridando questo e' il paradiso
Che male c'e' che c'e' di male
Se la mia vita ti appartiene ed e' normale
Che male c'e' che c'e' di male
Se chiudo gli occhi,e insieme a te sto cosi' bene
Prendimi prendimi lanciami un segnale
In un giorno di sole col diluvio universale
Lanciami uno sguardo per farmi capire se devo stare zitto
Oppure lo posso dire che il potere e' avere solo
Solo il sentimento e noi ci siamo fino al collo ci siamo dentro
Che bella confusione che c'e' nella mia mente
Come e' bello stare con te in mezzo alla gente
Che male c'e' che c'e' di male
Se la mia vita ti appartiene ed e' normale
Che male c'e' che c'e' di male
Se chiudo gli occhi,e insieme a te sto cosi' bene

                                    ( pino daniele )

 

SORRIDI

La vita e' come una siepe fiorita in una foresta di solitudine

dove le foglie sono la speranza i fiori i sogni le spine i giorni tristi della vita

sorridi ...perche' le spine una alla volta cadranno e la siepe fiorira' ancora a primavera.

(Romano Battaglia)

 

FACEBOOK

 
 

I MIEI LINK PREFERITI

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova