Creato da syllabus il 10/01/2008

Syllabus...

le mie ali

 

Quando si crede di avere ragione..

Post n°103 pubblicato il 21 Novembre 2014 da syllabus

 

 

 

 “Il nemico diventa temibile solo quando incomincia ad aver ragione”.

Il tormento inizia quando cominciano i dubbi.

Chi si sveglia dall’enfasi dell’apparente ragione, comincia a fare i conti con i risultati delle impulsive scelte intraprese, con i reali sentimenti, con le reali emozioni.

Tutto sembra giusto quando si agisce con l’entusiasmo del proprio ego, si è sordi alla manifesta verità, alle voci dei saggi, alla realtà.

Chi agisce impulsivamente, senza ponderare, senza dar spazio ad un dialogo, spinto solo da un irrefrenabile istinto , diventa inconsapevolmente vulnerabile, spesso si lascia ammaliare da ipocriti richiami, dai consigli, di chi, con sapiente opportunismo e per tornaconto, appoggia la sua causa.

Dopo la tempesta, ciò che le nuvole nascondevano, torna sempre a splendere.....

 

 
 
 

.

Post n°102 pubblicato il 20 Novembre 2014 da syllabus

 

 

 

 
 
 

Librarsi

Post n°101 pubblicato il 17 Novembre 2014 da syllabus

 

 

 

Librarsi nell'aria per sentirsi liberi,

quando tutti pensano allo stesso modo.

E' questo l'orgoglio di un uomo audace,

detentore consapevole di un battito d'ali.


 

 
 
 

L'impossibile

Post n°100 pubblicato il 12 Novembre 2014 da syllabus

 

 

Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica aeronautica, il calabrone non può volare.

Ciò a causa della forma e il peso del corpo in rapporto alla superficie alare.

Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare!

E se noi non fossimo cosapevoli dei nostri limiti, riusciremmo a raggiungere l'impossibile?

 
 
 

Momenti....

Post n°99 pubblicato il 10 Novembre 2014 da syllabus

 

 

Momenti.

Il tempo che sfugge...

impresso in un istante...

un istante immortalato per sempre...

istante cui si può tornare in ogni tempo...

in ogni situazione, in ogni condizione...

istante da guardare con emozioni diverse...

immutate, più forti, meno forti o con distacco....

Momenti che comunque sono stati vissuti.


 
 
 

L'orizzonte...

Post n°98 pubblicato il 07 Novembre 2014 da syllabus

Ci svegliamo tutte le mattine e, come un treno che segue il suo binario, facciamo le stesse cose.

Quelle volte ci soffermiamo a meditare, nelle poche pause ci concediamo, pensiamo sempre al futuro, qualche volta al passato se siamo particolarmente malinconici, mai ci passa per la testa cosa stiamo facendo al momento, tanto esso è scontato.

Tutti gli stati d’ansia, i problemi, le prospettive sono proiettati su quel che verrà, ci si affanna per pianificare progetti, migliorarsi, inseguire un sogno e spesso le cose poi non vanno mai come ci si aspetta….

Che realtà viviamo allora?

A volte ci capita di vivere ed assaporare in tutte le sue sfumature un momento piacevole ed intenso, magari pianificato ed a lungo atteso, oltre alla consapevolezza di viverlo proprio in quel presente lo scolpiamo dentro noi, sono rari momenti che poi andranno a fare parte della schiera dei buoni ricordi. Anche quando viviamo un evento spiacevole e doloroso, lo viviamo con consapevolezza e, nostro malgrado, anche questo rimane scolpito nei nostri ricordi. Le altre emozioni, del quotidiano, scaturiscono esclusivamente dall’attesa e dalla pianificazione del futuro.

Credo sia un discorso complesso o forse no, lo butto giù come capita, la mia conclusione, di per se scontata, è che sprechiamo gran parte del nostro tempo a fare cose senza che ce ne accorgiamo, molto poco, invece, ci soffermiamo a godere del nostro presente che, tra passato e futuro, è l’unica cosa che realmente conta, l’unica cosa importante che siamo capaci di ignorare in modo irresponsabilmente naturale.

La nostra vita la dedichiamo a costruire ciò che pensiamo ci renderà felici, ma il futuro è come l’orizzonte, affascinante, bello, misterioso, lo inseguiamo tutta la vita e quando arrivati alla fine ci soffermiamo a guardare indietro, oltre a ricordare con nostalgia le poche cose belle vissute o le occasioni perdute, ci accorgiamo che abbiamo speso troppo tempo ad inseguirlo e che l’orizzonte è sempre li….

 
 
 

E così alla fine tutti tornano perché riemerge la nostalgia dell’inizio.

Post n°96 pubblicato il 05 Novembre 2014 da syllabus

Tornano quando non c’è più bisogno, quando il sole di mezzogiorno ha ormai asciugato l’acqua sulla sabbia del mare al tramonto, quando il vento anziché bussare lieve spacca i vetri la notte, quando è inesorabilmente tardi. Un attimo dopo che ci si è abituati all’assenza, come la luce accesa alle sette del mattino, la felicità che va a giocare d’azzardo e perde tutto per strada. Le persone dovresti amarle quando il loro cuore ne ha il desiderio e non quando conviene, e se proprio non ce la fai, se non puoi ricambiare questo desiderio, se non le puoi amare, devi lasciarle in pace. Se non si è stati in grado di restare al momento giusto non si deve inventare un momento giusto per tornare. Non si scippano sorrisi in ritardo. Le curve dei sorrisi fanno girare la testa all’amore, quelle dell’arcobaleno incantano l’anima della pioggia fermandola, ma ciò che di prezioso è ignorato si dilegua alla svelta. In un’altra vita ti dissi che a volte il vero coraggio è quello di restare e non quello di andare. Oggi ti dico che c’è sempre un motivo valido per andare, come per restare, è la parte che prevale che fa la differenza. Quando te ne vai, però, anche se non lo sai, senza sprecare inutili parole, fai una promessa silenziosa, la promessa che siccome hai scelto di andartene non tornerai.

 
 
 

IL DISEGNO SVELATO...

Post n°95 pubblicato il 03 Novembre 2014 da syllabus

Nasce un sentimento, nasce un sogno...
Amore, passione, sacrificio, tenacia, scelte sofferte...
Il sogno si realizza...
Incomprensione, tensione, sospetto...
Il sogno muore...
Inganno!...
il sogno si spezza!...
Delusione, fallimento, sofferenza, rabbia...
Solitudine...
La nebbia si dirada, gli occhi si spalancano, la mente si apre...
La sofferenza svanisce...
Un nuovo orizzonte, un'emozione inaspettata...
Il vero inizio...
Il disegno si svela!

 
 
 

le sue Mani..

Post n°92 pubblicato il 09 Ottobre 2012 da syllabus
 

. 

Le sue mani ricadevano come piume sulla pelle di lei e come petali di rose la sfioravano,.. lei alzò gli occhi al cielo..
un cielo pieno di stelle, si chiese cosa ci potesse essere di più bello al mondo,..riabbassò gli occhi e questi incrociarono quelli di lui,..ed ecco la risposta, erano i suoi occhi che brillavano per lei,.. e lei si sentiva amata.

 
 
 

Universi Paralleli

Post n°90 pubblicato il 24 Aprile 2011 da syllabus
 

 

 

 

UNIVERSI PARALLELI

 

Cos’è un universo parallelo?

È un universo che può essere quasi identico al nostro oppure totalmente l’opposto, si pensa possano esisterne un numero infinito, perché infinite sono le varie possibilità da considerare. 

Ad esempio, un universo molto simile al nostro potrebbe essere quello in cui tutto è uguale tranne per un solo particolare. Stamattina un Tizio del nostro universo si è svegliato e si è messo una camicia bianca, in un altro universo però la maglietta di Tizio è nera. Quindi la differenza che intercorre tra il nostro universo e l’altro è davvero minima. Ma in un altro universo le cose potrebbero andare diversamente e tutti noi potremmo avere le antenne, ci potrebbero essere fiori che mangiano le persone oppure noi tutti potremmo avere la pelle verde, io potrei essere analfabeta, Tizio potrebbe non aver mai avuto nemmeno una camicia, Tizio potrebbe anche non essere mai esistito, e così via all’infinito. 

Sui mondi paralleli si potrebbe fantasticare così tanto da torturasi il cervello e fare girare a mille i neuroni….. 

Provo ad esprimere qualche mio concetto…, immaginiamo che Tizio tornasse nel passato e per sua sciagura gli capitasse di cambiare il corso della storia, inevitabilmente finirebbe in un universo parallelo, ma lui non se ne accorgerebbe, continuerebbe a vivere in quel mondo come se niente fosse,... solo col trascorrere del tempo ed arrivando nel presente da cui egli pensa di essere partito, si renderebbe conto di essere finito in un altro mondo, perché il presente in cui si ritroverebbe non coinciderebbe con il presente che ha lasciato, ma quello che lui stesso ha creato modificando il passato. A questo punto Tizio probabilmente non potrebbe più ritornare nel “suo” presente, cioè nel suo universo, perché tornando ancora nel passato con l’intento di rimettere le cose a posto, ritornerebbe nel passato di quell’universo, e non nel passato da cui lui è arrivato, continuando così a saltare da universo ad universo senza poter più ritornare nel proprio e forse anche andando di male in peggio. 

Se tutto quello che ho descritto fosse possibile potrebbe anche avverarsi l’opposto, cioè, un Sempronio di un altro universo parallelo al nostro, potrebbe benissimo viaggiare nel tempo e finire nel nostro passato. Molte volte, leggendo, mi sono imbattuto in personaggi così misteriosi, sotto certi aspetti innovativi, da immaginare che potessero essere arrivati nel nostro passato da un mondo diverso dal nostro. Personaggi come Archimede, Leonardo da Vinci, Nostradamus, Dante, addirittura lo stesso Gesù. Chi furono veramente queste persone? Furono persone come noi o magari crononauti provenienti davvero da un altro universo parallelo? E se così fosse, come arrivarono nel nostro passato? Personalmente credo che il nostro passato conserva molte prove della venuta di persone da altri universi paralleli. Queste prove sono per lo più oggetti che oggi gli studiosi chiamano anacronismi…. 

 
 
 
Successivi »
 

Le opere di questo blog

sono pubblicate sotto una

 Licenza Creative Commons

Creative Commons License

 

ULTIMI COMMENTI

A volte il nemico è dentro di noi... siamo noi stessi......
Inviato da: hemel_0
il 23/11/2014 alle 08:37
 
Buon week a te Antonella
Inviato da: syllabus
il 22/11/2014 alle 17:01
 
Si la riconoscerò..
Inviato da: syllabus
il 22/11/2014 alle 17:00
 
Sono sicura che la riconoscerai....
Inviato da: GINEVRA_IO
il 22/11/2014 alle 15:59
 
il sole! Buona giornata, Antonella
Inviato da: alba.estate2012
il 22/11/2014 alle 13:37
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: syllabus
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 49
Prov: CT
 
Utenti connessi
.
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
.

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

pomodadamo2005franco.cerimelerosaviola_rvsyllabusCartman72MarquisDeLaPhoenixYOSURRhemel_0hellah1xxxsperanzavioladelpensiero73alba.estate2012carezzadellanimaintheoria
 

 

 

Con le mie ali vado incontro all'alba ed al tramonto....

Mi lascio avvolgere dalla natura e ne divento parte...

 

 

Musica nel tempo...  clicca e rilassati

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

 

.

Mito 

 

Webcam Etna

Webcam Taormina

Webcam Hawai

 

For you...

 

.

 

 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI LINK PREFERITI

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.