Creato da thomasthf il 20/02/2011

LA SCIENZA PER TUTTI

Questo blog nasce dalla personale voglia di capire meglio l’universo che ci circonda e di trasmetterla alle altre persone attraverso quella che viene definita in modo generico la scienza. Il mio blog ha come obiettivo quello di diffondere la passione per le materie scientifiche e di far capire a tutti che se l’universo è di tutti anche la scienza è di tutti e per tutti!

 

 

« CENNI DI RADIOATTIVITA'RICORDANDO AYRTON..... »

LE TAPPE DELLA RADIOATTIVITA'!

Post n°70 pubblicato il 16 Aprile 2012 da thomasthf
 

                            

 

Ecco una rapida carrellata degli eventi che hanno caratterizzato la scoperta ed evoluzione del concetto di radioattività:

  • 1896 - Becquerel durante uno studio sulle relazioni intercorrenti tra fosforescenza e raggi X osservò che l’uranio emetteva delle radiazioni capaci di impressionare una lastra fotografica, benché protetta da uno schermo opaco ai raggi luminosi; scopre così quasi casualmente il fenomeno della radioattività.
  • 1898 - Le ricerche iniziate da Becquerel vengono riprese dagli scienziati francesi Marie e Pierre Curie, i quali scoprono che emettere radiazioni penetranti era una proprietà dell’atomo e non dipendeva dallo stato chimico o fisico dell’elemento, e diedero al fenomeno il nome di radioattività. Analizzando l’intensità della radiazione emessa per mezzo di una camera di ionizzazione, essi riconoscono che i minerali dell’uranio hanno un’attività radioattiva maggiore rispetto ai sali usati da Becquerel. Poiché non erano noti elementi sufficientemente radioattivi da giustificare le radiazioni osservate, i due scienziati dedussero che i minerali analizzati fossero composti da sostanze ignote estremamente instabili. Dopo una serie di esperimenti scoprirono due nuovi elementi radioattivi: il polonio e il radio. La radioattività del torio venne osservata successivamente dalla stessa Marie Curie.
  • 1899 - Vengono scoperte rispettivamente dal chimico francese André-Louis Debierne e dai fisici inglesi Ernest Rutherford e Frederick Soddy la radioattività dell'attinio e del radon.
  • 1899-1903 - Intenso studio delle proprietà delle radiazioni ad opera di vari studiosi,che portano a conoscenze definitive sulla natura dei raggi alfa (in modo particolare Rutherford), beta e gamma.
  • 1903 - Rutherford e Soddy riconoscono nella radioattività una manifestazione della trasmutazione spontanea degli elementi radioattivi, una delle scoperte più importanti per lo sviluppo della radioattività e per l'intera fisica.
  • 1911 - Rutherford, in seguito agli esperimenti di H.Geiger e E.Marsden sulla diffusione della particella alfa, suggerisce il modello dell’ atomo che da lui e dal fisico teorico danese Bohr prende il nome.
  • 1911-1913 - O.von Baeyer,O.Hahn e L.Meitner registrano i primi spettri di raggi beta.
  • 1913 - K.Fajans e F.Soddy completano con le essenziali "leggi di spostamento" la teoria delle trasmutazioni.
  • 1919 - Rutherford e J.Chadwick scoprono la "disintegrazione artificiale".
  • 1932 - Cockcroft e Walton scoprono la disintegrazione per mezzo di ioni accelerati artificialmente; Chadwick, Becker, Joliot e Bothe scoprono il neutrone
  • 1933 - Anderson, Blackett e Occhialini scoprono l'elettrone positivo (positrone)
  • 1934 - Curie e Joliot scoprono la radioattività artificiale con particelle alfa; nello steso anno Fermi scopre la radioattività artificiale con neutroni.

 

·         

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/thomasthf/trackback.php?msg=11235922

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
forddisseche
forddisseche il 16/04/12 alle 21:47 via WEB
Una bella pagina che ci riporta alla storia della radioattività . Un saluto. Ford :)
 
 
thomasthf
thomasthf il 16/04/12 alle 21:50 via WEB
Grazie per il passaggio e per l'apprezzamento caro Ford!Tantissimi saluti!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
anto56 il 19/04/12 alle 22:23 via WEB
Caro Thomas, un unico appunto "storico": Rutherfortd era neozelandese, anche se i confini con l'essere cittadino britannico, trattandosi comunque di suddito della Corona, sono labili. Di lui, tra le facezie (era comunque molto gioviale e simpatico, e riuscì a far "fare squadra" ad una schiera di altri geni pari suoi, cosa non facile!) è nota la famosa battuta "la scienza è solo fisica, le altre scienze sono collezioni di francobolli". Con sottile ironia, l'Accademia di Svezia gli attribuì il Nobel per la *Chimica*, non per la fisica: cominciasse a raccogliere francobolli... Anonimo SQ
 
 
thomasthf
thomasthf il 20/04/12 alle 11:28 via WEB
Gentile professore, la ringrazio per il passaggio sul blog! Davvero un bel commento il suo....è un aneddoto che ben conosco ma forse non lo è altrettanto per buona parte dei lettori del blog.E' una sottile ironia e condivido a pieno la decisione dell'Accademia....i fisici devono rendersi conto che la fisica non è sinonimo di scienza ma è una piccola seppur rilevante parte di questa (evito di dilungarmi perchè ci sarebbe molto da dire....giusto Marco?)! Tantissimi saluti...Thomas
 
   
mmcapponi
mmcapponi il 20/04/12 alle 11:53 via WEB
L'aneddoto su Rutherford l'avevo ricordato anch'io tempo fa, altrove. Sulla fisica dico solo che è una scienza nobile, ma non può continuare a essere il metro sul quale si basa l'insegnamento di tutte le scienze, come invece accade, almeno in una certa didattica che ho visto applicare (parlo di scuola secondaria, non di università: Anto non si senta chiamato in causa come primo attore, non c'entra niente!!!). Sui fisici non dico nulla, se non che i "nostri" dovrebbero rendersi conto che la gente dovrebbe laurearsi (in chimica) per lavorare e dovrebbero smetterla di ingrassare le fila dei disoccupati e dei precari con il loro ostruzionismo. Difficile che gente con il sedere incollato alla sedia e con stipendi indegni possa capire cosa significhi studiare e laurearsi per potersi costruire un futuro migliore, soprattutto di questi tempi, così difficili e foschi. Forse una certa mobilità dona umiltà e rispetto per gli altri, virtù che mancano a chi si sente investito del compito di selezionare la classe dirigente del paese in un modo che di fatto lo consegna a tedeschi, francesi, inglesi, russi e fra poco anche a indiani e cinesi. Tanto, a costoro (i fisici, intendo) posto di lavoro, stipendio e pensione non li toccherà nessuno. A noi si, e molto di più ci rubano l'autostima e la dignità.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CONTATTA L'AUTORE DEL BLOG!

INDIRIZZO E-MAIL: thomasthf@libero.it

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 
 

CHE ORE SONO?

Get the Kitty Clock widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sabrinazottoladecimo1973italponteggi.peticaRigelBvalexxx_PVXINTENDITRICIfravr64tanmikmirco.ortolani73modiniGianAntonioDavimarissa39muro990enjoy1963decros1349