Blog
Un blog creato da lidermax.mv il 26/10/2007

TorineggiandO

Su e giù per le Ex-Sabaude Lande

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

IL CIELO SU/SOPRA TORINO

 

Messaggi del 11/07/2012

Reti per pesca a strascico e neanche di tonni

Post n°3369 pubblicato il 11 Luglio 2012 da lidermax.mv
 

LinkedIn, Facebook e Twitter sono diventati strumenti determinanti per la selezione del personale da parte delle aziende. Un nuovo rapporto di Jobvite, piattaforma per il recruiting attraverso il web, evidenzia come ormai il 92% delle imprese utilizza, o prevede di farlo già nel 2012, i social network per trovare collaboratori contro il 78% di cinque anni fa.

L'indagine, giunta alla sua quinta edizione, è stata condotta nel mese di giugno intervistando circa 1000 tra professionisti e responsabili delle risorse umane di imprese, in grandissima parte statunitensi, di diversi settori.

LinkedIn, servizio di punta per la gestione online delle relazioni lavorative, continua ad essere il principale canale ma Facebook e Twitter hanno registrato il maggiore sviluppo. La creatura di Zuckerberg ha avuto il balzo in avanti più consistente crescendo di 11 punti in percentuale in confronto all'anno passato.

Due terzi delle aziende recluta dipendenti attraverso Facebook e più della metà (54%) usa Twitter per cercare nuovi talenti, monitorando il contenuto dei tweet dei vari candidati. Dal rapporto di Jobvite emerge infatti come i futuri datori di lavoro controllino in modo sistematico l'attività svolta sui social network. Spesso si guarda anche il profilo inserito dagli iscritti prestando attenzione a riferimenti a droghe illecite, a consumo di sostanze alcoliche e persino ad errori di grammatica verso cui i selezionatori interpellati affermano di reagire negativamente. Provocano disapprovazione, inoltre, quei post che includono parolacce, turpiloqui e messaggi espliciti a sfondo sessuale.

Piace, al contrario, vedere le persone impegnate in associazioni di volontariato e senza scopo di lucro o appartenere ad organizzazione professionali mentre si tende ad avere un atteggiamento di neutralità di fronte ad opinioni politiche o ad inclinazioni religiose.

Bene, sappiate che NON E' VERO.

Non esiste social network che possa sostituire un colloquio personale. Non esiste rete informatica che possa sostituire la referenza di una persona che conosce le nostre capacità. Non è attraverso uno strumento come Facebook che si può conoscere una persona al punto di fidarsi di essa.

Sappiate che in ogni azienda, la mia tra queste, esiste una persona dell'ufficio personale preposta a buttare un'occhiata ai curriculum inseriti in rete dai propri dipendenti e anche se potete escludere il nome della Vostra azienda da quelle che possono vederlo, aggirare la proibizione è molto semplice.

Ricerche come queste e, soprattutto, articoli come questi, sono fatti apposta per indurre la gente ad inserire informazioni sensibili in database condivisi, che vengono sistematicamente venduti alle grandi compagnie multinazionali.

Lo scopo non è quello di avervi come dipendente, ma quello di conoscervi meglio come consumatore, per fare campagne mirate di prodotti mirati.

La grande illusione di far parte di una rete solidale di persone non esiste: è un finto senso di appartenenza nel quale fornite delle informazioni che sono l'unica vostra ricchezza rimasta in cambio della speranza che un amico di un amico di un amico si ricordi di voi in caso di assunzioni.

Homo homini lupus: l'uomo è lupo verso gli altri uomini. Se si libera un posto ed è interessante, qualcuno della vostra rete lo prenderà prima di voi, senza alcuna pietà.

E non c'è cosa più schifosa che lucrare sulla speranza delle persone.

Perchè questo è il gioco a cui vi siete iscritti, se siete in quei database.

 
 
 

Socialmente reietto, altro che utile

Post n°3368 pubblicato il 11 Luglio 2012 da lidermax.mv
 

L’ex patron della Parmalat Calisto Tanzi
ha formalizzato la sua disponibilità,
davanti al giudice del Tribunale di Sorveglianza di Bologna,
“a svolgere attività di utilità sociale,
ovviamente che sia compatibile con le condizioni,
di un uomo di 73 anni che pesa 50 chili”.

Mettendovi per un momento nei panni di una persona che ha
perso tutti i suoi risparmi nel Crac Parmalat,
quali lavori socialmente veramente utili,
vi vengono in mente?

A me sovvengono, in quest'ordine:

  • la lettiera del canile municipale
  • lo spaventapasseri comunale ma distante dai bambini
  • il guard-rail, ma in un punto pericoloso, tipo una curva
  • lo spegnicicche davanti ad un cinema
  • nessun lavoro, che ci manca che rubi pure quello.

 
 
 

Faccia da Vittima

Post n°3367 pubblicato il 11 Luglio 2012 da lidermax.mv
 

Poi uno non deve incazzarsi, che con sto caldo, neanche fa bene alle coronarie.

Questa Faccia da Vittima è il noto comandante che per fare un piacere a qualcuno ha ammazzato una ventina di persone quasi affondando una nave da crociera, creando un probabile danno ambientale irreparabile all'Isola del Giglio e che dopo aver fatto la cazzata si è pure allontanato alla chetichella.

Una rete televisiva gli ha messo in mano 50.000 euro per un intervista esclusiva e lui, fresco fresco della conversione degli arresti domiciliari in obbligo di residenza, ha giustamente accettato da quel bell'esempio di professionista ed uomo di provata integrità morale che tutto il mondo ha saputo apprezzare.

Si dichiara vittima.

Io lo seppellirei in una fossa comune, vivo, con le vere vittime, non avessi rispetto per loro.

Si dichiara con la coscienza a posto: è facile, essendone privo.

Si dichiara non pentito ed anzi rivendica l'aver evitato danni peggiori ed un maggior numero di vittime grazie alla sua manovra suicida.

Si dichiarasse incapace d'intedere e di volere, almeno ne farebbe una giusta.

Ma quello che mi rode in realtà è che se qualcuno è disposto a pagare quella cifra, vuol dire che ha la certezza che esistono centinaia di migliaia di GUARDONI, disposti a sintonizzarsi su quel canale per sentire le stronzate uscire dalla bocca di questa nullità d'uomo.

Ecco, questi GUARDONI, mi fanno ancora più schifo di Schettino.

 
 
 
 

KINDLE ADDICTED

Oggi E-Leggo

 

ULTIME VISITE AL BLOG

to.2014lidermax.mvpsicologiaforensemelancholia19lacilentanacard.napellusdolce_pesosemprepazzacarola6103ciro.apolloniozingara83ty610pompeisilviasolo6parole
 

IN BACKGROUND

World Down Syndrome Day

 

IO SCARABEO E TU?

Io SCARABEO ONLINE
e mi diverto, vuoi provare?

Informati QUI

 

LA MIA VIDEOTECA

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: lidermax.mv
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 49
Prov: TO
 

FOTO DAL FRONTE