Creato da: liliasansone il 11/03/2011
almeno una possibilita'

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Parte del materiale pubblicato può essere stato prelevato da Internet, quindi valutato di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo al gestore del blog che provvederà prontamente alla rimozione dei testi e delle immagini utilizzate. Si sottolinea inoltre che ciò che è pubblicato sul blog è a scopo di discussione, approfondimento, studio e comunque non di lucro.

 

 

 

 

E' SEMPRE AVVELENATO

 

chi passa lacia un sospiro

 

RESTIAMO UMANI

 

Area personale

 

Tag

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

madriddgl1mabartocMonicaMauriCarloPedronroby.m78redmiralf.cosmostestipaolo40alexhubnercampanellino13beppe_masaster79Seria_le_Ladystrong_passionCagliostro90100
 

Chi puņ scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

aprite....anzi spalancate le porte.............

"...Aprite , anzi spalancate le porte a Cristo,

i sistemi economici come quelli politici

i Consigli degli Stati,........"

 

riporto fedelmente

riporto fedelmente dal sito

http://spazio.libero.it/ROBERT62VR/profilo.php?ssonc=647028148

IO  MANGIO POCA CARNE DA ANNI ,
IN SEGUITO AD UN TRAUMA SOFFERTO
DURANTE IL PRELIEVO DI UN VITELLO
PER IL MACELLO .
SUA MADRE ERA SFUGGITA ALLA
SORVEGLIANZA DEGLI AGRICOLTORI
E SI E' AFFRETTATA , PAZZA DI DOLORE ,
DIETRO IL CAMION CHE STAVA PRENDENDO
IL SUO BAMBINO .
QUELLA POVERA MADRE SI MISE A
CORRERE , CORRERE URLANDO
DISPERATAMENTE DIETRO IL CAMION .
DOPO UN LUNGO MOMENTO PERSE
IL CAMION E SVANI' NELLA CAMPAGNA .
GLI AGRICOLTORI L ' HANNO TROVATA
STESA PER TERRA , MORTA DI ARRESTO
CARDIACO , MENTRE CORREVA , COME
QUALSIASI MADRE AVREBBE FATTO PER
DIFENDERE IL SUO PICCOLO .
QUEL GIORNO , MI RESI CONTO CHE LE
MUCCHE ( MA NON SOLO LORO ) AMANO
LA LORO PROLE QUANTO GLI ESSERI
UMANI AMANO I PROPRI FIGLI .
SMETTERO' PRESTO DI MANGIARE
ANCHE QUELLA POCA CHE ATTUALMENTE
CONSUMO , LO CONSIGLIO.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 


       

 

 

 

l'uso antico di benedire

Post n°73 pubblicato il 21 Settembre 2013 da liliasansone
 
Foto di liliasansone

Nei popoli piu' antichi delle isole del mediterraneo  il saluto che si scambiavano le persone era la benedizione.Essendo  popoli di naviganti la benedizione e la richiesta di benedizione  augurali prima dell'imbarco e quindi della partenza si incrociavano come saluto ordinario.

I piu' anziani dicevano ai piu' giovani"a sa benerica" (ti benedico) mentre i piu' giovani dicevano ai piu' anziani "a sa mi binirica" (beneditemi).

Benedire vuol dire augurare il bene;  sia  nella persona benedetta che nella persona che benedice.Con la benedizione  si esprime l'armonia di un benessere misterioso come di un bene che si diffonde.

Benedite gente sana, qualsiasi persona, o cosa, o pianta che sia bella e ben fatta.

Benedite tutto cio' che e' buono e tutti i segnali di felicita' che vedete

Benedite tutti i segni di prosperita', tutto il denaro poco o molto che avete, e tutto il denaro che circola nel mondo.

Benedite tutti gli arrivi, tutte le opere ben riuscite e tutti i segnali di successo.

Benedite tutto cio' che e' amore e compassione.Tutto cio' che e' affetto e protezione verso gli altri.

Benedite tutti i segnali di bellezza silenziosa,di pace e di silenzio.Benedite il riposo interiore ed esteriore.Benedite  e visualizzatearia cheta ed acqua cheta.

benedite tutto cio' che e' movimento, tutto cio' che e' passaggio e movimento ((tramonto, alba) volo di uccelli onde del mare.

Benedite voi stessi, il vostro corpo, cio' che mangiate e bevete,ed anche i vostri malesseri.

Piu' si benedice, minore e' il danno che potra' fare qualsiasi maledizione.

Le benedizioni che si danno agli altri aiutano per primi noi stessi.Piu' benediciamo , piu attraiamo il bene su di noi, come una calamita.

Benedicendo diventiamo un centro di produzione di energie positive.

Benediciamo chi e' solo, chi e' lontano, chi e' triste.Benediciamo tutto e tutti

La pratica della benedizione ampiamente usata anche da popoli di grande accoglienza, come gli  Hawaiiani  incrementa le proprie energie personali.

In proposito le teorie del pensiero positivo basate sulle tecniche degli shamani Hawaiiani: www.suonodiluce.com/pensiero/huna.htm

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NOSTALGIA

Post n°72 pubblicato il 10 Gennaio 2012 da liliasansone

Mettendo ordine in un baule in soffitta,ho ritrovato insieme ad una vecchia lista della spesa, uno scontrino mezzo illegibile,Nel rileggerli mi sono venuti i lucciconi,  e  una gran nostalgia della lira, e allora li rileggo insieme a voi:

un chilo di cipolle (80 lire),

un chilo di patate (80 lire),

un chilo di pomodoro (80 lire),

un chilo di limoni (60 lire),

un chilo di carote (80 lire),

un chilo di  pesche (100 lire),

una melanzana tunisina (50 lire),

mezzo chilo di peperoni (80 lire),

una zucchina da friggere (80 lire)

e una lattuga da insalata (50 lire) 

e cinque uova fresche (100 lire).

Infine  con 90 lire  compravo  una vastedda di pane casareccio caldo  che condita con l’olio extravergine di oliva, origano, pomodorino  pachino e olive,  era cibo pregiato nelle calde giornare estive.

In totale con 930 lire facevo una spesa ricca ed abbondante dall’ortolano, il quale  mi faceva pure lo scontrino.

RIVOGLIO LA MIA LIRA PERFAVORE

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

la Musica Italiana che vale la pena ascoltare 2

Post n°67 pubblicato il 22 Novembre 2011 da liliasansone
 
Foto di liliasansone

                              

" Farà Cadere Lei " dall'album Sono all'Osso

 

                                        

 

 

con Profondità e Leggerezza mi permetto di suggerirvi una decina di cantanti e band attualmente in attività che forse non tutti conoscono anche se non si sta certo parlando di sconosciuti , ma che meritano orecchie e occhi .Spero che vi possa Piacere

                                          Il Pan del Diavolo

finalisti premio Tenco 2010 e 5 stelle per RollingStones Mag

 

    www.ilpandeldiavolo.it/facebook

 

 

    www.twitter.com/ilpandeldiavolo

Della serie:- penso di sapere di cosa parliamo-:

Un debutto folgorante e sincero che genera dipendenza in chiunque lo ascolterà." [Rolling Stone, 5 stelle e mezza pagina di recensione]
"C'è chi fa e chi è. Il Pan del Diavolo è." [Rumore, 8/10]
"In questi pezzi sopra le righe c'è il vitalismo oltre la vita stessa." [Blow Up]
"Sorprende fin dal primo ascolto." [Buscadero, disco del mese]
"Un coacervo di Rock'n'Roll degli esordi, misterioso ed arcaico, che stringe la mano al songwriting italiano degli anni '50." [Rockerilla]
"L'esordio del Pan del Diavolo è un lavoro che minaccia seriamente di alzare il livello delle produzioni nostrane" [Jam]
"La sensazione di non averne ancora abbastanza alla fine dell'ultimo brano." [Freakout Magazine] "Un immaginario rivisitato che ha il merito di riuscire ad arrivare all'universale." [SentireAscoltare]
"Travolgenti, dinamitardi, funambolici: Il Pan del Diavolo sono sicuramente il fenomeno “indie” italiano del momento." [MusicWeek]

"...........Il Pan del Diavolo, pericolosissimo duo siciliano dal nome evocativo e sicuramente una delle più esaltanti rivelazioni del primo anno del nuovo decennio, nasce nel 2006 e suona con due chitarre acustiche e grancassa.
Il primo passo al di fuori dei confini dell’isola avviene nel 2007, grazie alla partecipazione alla compilation RocketPa Sound Connection, con la quale il talento dei musicisti siciliani viene posto all’attenzione nazionale
Nel 2008 il duo vince le selezioni di Italia Wave Love Festival (opening act Gnarls Barkley e Sergent Garcia) e suona nel main stage della manifestazione a Livorno. Ad agosto vince il concorso "Avanti il prossimo" e suona sul prestigioso palco dell'Ypsigrock; poco dopo è invitato al Pollino Music Festival per aprire ai Gogol Bordello.
A settembre 2008 Il Pan del Diavolo entra al Cave studio di Catania per registrare il suo EP omonimo e nel 2009 chiude un tour con più di 80 concerti passando per alcuni prestigiosi appuntamenti nazionali come il Miami festival, Rock Island festival, Rock and Rodes e Mason Musique per gli ascolti del Club
Tenco. Fra ottobre e novembre registrano alle officine meccaniche Sono all'Osso, il fortunatissimo esordio full- lenght uscito il 15 gennaio 2010 per Tempesta Dischi.
All’uscita del disco seguono mesi passati a macinare chilometri per infuocare i palchi di tutto lo Stivale, mentre è notizia che Il Pan del Diavolo rimane tra i finalisti del Premio Tenco 2010 nella categoria Miglior Opera Prima.
Due al momento i video tratti da Sono all’Osso; si tratta di “Pertanto”, girato da Stefano Poletti, e di “Farà Cadere Lei”, con Davide Toffolo alla regia e lo stesso Poletti al montaggio. Questo secondo video vede la partecipazione di Roberta Carrieri, la cantautrice/performer già voce dei Fiamma Fumana, ed è stato girato a Milano, in una delle case occupate più vecchie della città. Secondo episodio della "trilogia milanese" che Toffolo ha aperto con il video "La faccia della luna" di Tre Allegri Ragazzi Morti e che verrà completata con "L'egoista" di The Zen Circus, anche questo video ha come protagonista una Milano più vicina al Sud America che all'Europa e nelle cui strade si muovono personaggi magici e surreali sulle note della nuova musica italiana..........."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

la Musica Italiana che vale la pena ascoltare

Post n°65 pubblicato il 13 Novembre 2011 da liliasansone
 
Foto di liliasansone

 I Miei Occhi Vedono

con Profondità e Leggerezza mi permetto di suggerirvi una decina di cantanti e band attualmente in attività che forse non tutti conoscono anche se non si sta certo parlando di sconosciuti , ma che meritano orecchie  e occhi .Inizia oggi una piccola rubrica musicale .

Spero che vi possa Piacere ....

Il primo artista  è Bugo :con l'ultimo singolo" I Miei Occhi Vedono"

anche collonna sonora di un film che vi consiglio vivamente di andare a vedere "Missione di Pace "Con Silvio Orlando.

Buon Ascolto

facebook bugo : http://it-it.facebook.com/bugosound

                         https://twitter.com/#!/_bugo_

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CRONACA DI UN SOGNO

Post n°64 pubblicato il 08 Novembre 2011 da liliasansone

 

 

Procedeva ricoperta da un mantello liso rosso scuro, con passo regale ma affaticato, percorrendo quel sentiero in lieve salita come se stesse scalando una montagna.

Il suo sguardo triste, dimesso e stanco, scrutava l'orizzonte ed i suoi occhi colore del mare trasudavano tristezza.Ogni tanto accennava  appena un sorriso  e nel suo sguardo passavano dei lampi, come di una improvvisa gioia procurata da mesti  e lontani ricordi passeggeri.

 

Al' iimprovviso si fermo', e si appoggio' ad  un antico bastone nodoso, all'angolo della strada Io che le passavo accanto le chiesi :"Signora sta male? Mi rispose "mi sono persa" e mentre parlava i miei occhi si persero nei suoi e naufragano nella sua anima.

 

Quale tristezza negli abissi del suo cuore...........temevo le sue risposte, ma coraggiosamente continuai e le chiesi :- cosa le e' accaduto Signora?-

 

Il viso, sfiorito stanco e sporco di terra, era ancora di una bellezza mesta che lascia interdetti., ci penso' un attimo e poi rispose:- sono stata violentata e depredata; io che vengo da una ricchezza d'arte e di talenti, da una bellezza di immagini colori e profumi, che ho quasi dimenticato, sono stata violentata, rapinata e depredata da una   mala progenìe.

Sono stata derisa usata avvelenata sventrata e quasi uccisa, ed allora sono fuggita per salvare cio' che ancora di bello rimane in me; salvarlo e conservarlo per i miei figli, quelli che pur amandomi tanto, nulla  ancora riescono a fare per me.........per difendere quel poco che rimane di me.

 

Mentre parlava la commozione montava nel mio cuore e le lacrime mi pungevano gli occhi : stranamente la sentivo vicina, quasi parte di me...volevo sapere a tutti i costi il suo nome non potevo lasciarla andare così ed allora le chiesi:- come si chiama Signora?-

Lei mi rispose:-IO SONO L'ITALIA-

by liliasansone

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »