Community
 
SuperFogarty
Profilo
Blog
Sito
Foto
   
 
Creato da SuperFogarty il 25/07/2007
Le difficoltà, le aspettative e le delusioni dei trentenni italiani.

Area personale

 

Tag

 

Rosa

 

Fiori

 

Il gatto assorto

Gatto intento nei suoi pensierie assorto nella visione di chi sa cosa.

 

Ultime visite al Blog

holliday90costa.publiarte2000luciamilanisandracampaniniiginioenricorizzi1960savyn1958ary.palmitessalucio.dinamicaMr.Brownstone85lescadeauxdemetriocuoredigliaccioantonio_mancarellabelottilorellaro.belpi
 

Ultimi commenti

ciau
Inviato da: Finanziamenti
il 03/04/2011 alle 09:31
 
Bellissima gita! Sono stata anch'io qualche settimana...
Inviato da: Mirella
il 06/08/2009 alle 12:41
 
Hee......è un'utopia... purtroppo lo sappiamo tutti!
Inviato da: SuperFogarty
il 04/06/2009 alle 10:32
 
hai descritto in pieno il pensiero di molti italiani. Certo...
Inviato da: giancarlo
il 22/05/2009 alle 09:05
 
Beata te.... io in quel periodo dell'anno sono...
Inviato da: SuperFogarty
il 19/01/2009 alle 13:19
 
 

Paesaggio 001

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

 

Iscrizioni universitarie in calo, logica conseguenza.

Post n°39 pubblicato il 08 Marzo 2011 da SuperFogarty
 
Foto di SuperFogarty

Oggi leggevo sul giornale che le iscrizioni alle università italiane sono in calo. Non mi sono stupito della notizia, mi è sembrata una logica conseguenza della situazione economica attuale e delle opportunità di lavoro che ci sono in Italia. Anche se sono un promotore dello studio e anche se, penso che la cultura e l'istruzione siano fondamentali per la crescita e per lo sviluppo di una nazione, non posso fare a meno di constatare che essere un laureato italiano, oggi, lo considero un investimento perso. Laurearsi è un enorme investimento, di tempo e denaro, le università costano sempre di più e le famiglie (con redditi medi) non si possono più permettere di investire nell'istruzione dei figli, questo porta alcune volte ad enormi sacrifici sia da parte delle famiglie che degli studenti che si arrabattano facendo lavoretti di ogni tipo pur di potersi mantenere agli studi. Se tutto questo viene visto come un investimento a medio termine, questo non è uno dei migliori investimenti che famiglie e giovani italiani possa fare visto che, ormai, non dà rendite soddisfacenti in quanto, i laureti oggi vengono sempre più impiegati per lavori modesti che obbiettivamente, non necessitano di studi universitari. Conosco direttamente persone brillantemente laureate che, onorevolmente, svolgono lavori di call-center o help-desk anche part-time, pur di non rimanere a casa disoccupati; questo mi sembra un abuso nei confronti di tali persone che, hanno dedicato anni agli studi e che hanno investito tanto per poter ottenere il massimo dei titoli ottenibili nella scuola italia. Giovani che si sono impegnati e che continuano a trovare enormi difficoltà perchè vengono sfruttati con contratti atipici autorizzati dal governo italiano. La cosa brutta è che non vedo svolte nell'immediato, le aziende hanno tutto l'interesse di mantere questo stato di cose perchè possono sfruttare le capacità e le conoscenze di una persona laureata pagandola una miseria e ricattandola con il rinnovo del contratto a termine. In altri periodi le persone laureate e diplomate, capaci ed efficenti, erano coccolate e ricercate dalle aziende che temevano di perderle e che quindi erano disposte ad investire in loro, a pagarle degnamente e a impiegarle in lavori opportuni. Questo perchè se così non fosse stato altre aziende sarebbero state disposte ad assumerli immediatamente, gratificandole con stipendi degni del loro impegno nello studio. Il circolo vizioso del sitema impiegatizio italiano degli ultimi anni e i contratti atipici hanno dato potere alle aziende che assumo laureati e diplomati con buoni voti, non li pagano (soprattutto con le formule tipo stage) e li impiegano per ricoprire ruoli umilianti e degradanti per il titolo di istruzione che queste persone hanno ottenuto con sacrificio e dedizione.

Ritengo che questa sia una vergogna che possa accadere solo in Italia, dove i politici pensano più ai loro interessi che a risolvere i reali problemi della nazione. Mi viene da ridere quando dicono di aiutare le famiglie detassando gli stipendi, e nella realtà guardando la busta paga un operaio trova €40,00 lordi in più (circa €20,00 netti) e €120,00 in meno per una nuova tassa o €0,50 al litro in più per pagare la benzina.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Le belle idee dei politici Italiani

Post n°38 pubblicato il 21 Gennaio 2011 da SuperFogarty
 

Questa mattina ascoldando la radio mentre guidavo per recarmi al lavoro, ho iniziato a fare una piccola analisi della situazione italiana. Il nuovo contratto proposto dalla FIAT ai suoi lavoratori, accettato con referendum tra gli stessi ma con minaccia di chiudere gli stabilimenti, non ha comunque dato certezza di continuità lavorativa in quanto il sig. Marchionne pur dicendo che ci saranno investimenti non ha assicurato la non chiusura degli stabilimenti, diciamo che è stato abbastanza vago in merito alla volontà di continuare con la produzione in Italia. Il debito pubblico italiano, secondo le ultime notizie di questi giorni è cresciuto e continuerà a crescere. Oltre a questo, la disoccupazione è aumentata e una buona percentuale di giovani che ha smesso di studiare, non lavora e non sta cercando lavoro (non si capisce cosa vogliano fare, i disoccupati a vita?). I prezzi stanno aumentando e quindi anche l'inflazione. Allora mi sono chiesto: quali interventi pensano di attuare i politici italiani per risolvere i problemi, gravi, che stanno affliggendo il paese?
Come tutti voi sapete, tanti sono i problemi gravi di cui si stanno occupando i nostri politici. Il primo tra tutti è: quante e quali ragazzi hanno partecipato alle feste del nostro premier; quanti anni avevano queste ragazze e soprattutto: che vestito in maschera hanno vestito. Ovviamente, hanno già iniziato a litigare per chi (dando già per spacciato Berlusconi) governerà l'Italia e con quali coalizioni.
Il secondo punto importante di cui si sono occupati è stato quello di chiedersi come, in questa situazione dove la gente "comune" (più che in altri periodi) fa fatica ad arrivare a fine mese, si possono tassare ulteriormente gli italiani e contemporaneamente affossare ancor di più il debito pubblico?
L'ideona è stata: mettiamo una bella tassa di soggiorno per i comuni con maggior attrazione turistica, così riusciremo a mandare in crisi anche l'unico settore in cui l'Italia potrebbe avere qualche possibilità di risorgere....
Che geni i nostri politici, ma anche noi ci mettiamo del nostro continuandoli a votare. Tutti indistintamente dovrebbe essere mandati a casa e si dovrebbe iniziare una nuova era con una classe dirigente migliore, più onesta e soprattutto meno costosa per il popolo. Il primo intervento che propongo per ridurre il costo dello stato, che sta gravando seriamente sulle economie delle famiglie, è quello della riduzione del numero dei nostri dirigenti che andrebbe drasticamente ridotto a un terzo, tra senatori e parlamentari.

Voi che cosa proponete?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ma a cosa serve la terza corsia....

Post n°37 pubblicato il 25 Agosto 2010 da SuperFogarty

Sono appena rientrato dalle vacanze, sono stato in Sicilia. Terra fantastica dai mille volti, con persone stupende e cordiali che credono ancora nell'amicizia. Ma questa è un'altra storia.

Rientrando ho dovuto guidare per diversi chilometri sulle favolose autostrade italiane e da qui la mia consideraizione. Perchè spendiamo un sacco di soldi per dotare le autostrade della terza corsia quando nessuno vuole occupare la corsia più a destra?

Diciamoci la verità, per l'italiano la corsia di destra è come l'onta della vergogna. Chi occupa quella corsia è un'impedito che non sa guidare, perchè quelli che sanno guidare devono assolutamente viaggiare sulla corsia di sinistra e al massimo quando stanchi occupare quella centrale. Chi invece è veramente impedito occupa la corsia di mezzo viaggiando a 50km/h perchè si sentono più sicuri e non si sentono soli.

Perchè non vogliamo occupare la corsia di destra?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La risposta degl'Italiani

Post n°36 pubblicato il 30 Marzo 2010 da SuperFogarty
 

Finalmente qualcosa di concreto, gli italiani non sono rimasti a guardare, hanno dato uno scossone a quella cosa che in questo paese pensano si chiami politica.
Dalla mia personale lettura dei risultati legati alle elezioni regionali appena concluse, stravince il partito degli astensionisti con le persone che, per scelta hanno deciso di non recarsi alle urne consapevoli di quello che stavano facendo.

Il motivo che li ha allontanati dal voto è il fatto che non si sentono più rappresentati da politici, sia di destra che di sinistra, che pensano solo ai propri interessi, che fanno teatrini e si fanno dispetti come i bambini della scuole materne e che sono disposti a tutto pur di rimanere legati a quella sedia. Abituati a fare comizi televisi riempendo i propri discorsi con frasi come "noi rapresentiamo gli italiani.."o come "gli italiani hanno bisogno di..." senza realmente sapere di cosa ha bisogno questo paese e senza realmente rappresentare questo paese. La prova l'hanno avuta ieri.

Ovviamente cercheranno di stravogere i risultati, cercando, con letture fantasiose, di spiegarci che gli italiani che non si sono recati alle urne lo hanno fatto per pigrizia o per chi sà quale motivo, balle! Lo abbiamo fatto consapevoli di quello che stavamo facendo e lo abbiamo fatto per darvi la sveglia...Sveglia!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

...A rieccoci!

Post n°35 pubblicato il 12 Marzo 2010 da SuperFogarty
 

Oggi è uscita sul giornale una nuova dichiarazione del nostro presidente del consiglio. Il presidente dichiara che esiste un complotto contro il PDL e che la crociata contro le liste elettorali in Lombardia e nel Lazio è stata programmata per impedire alla destra di vincere le elezioni.

Dall'opposizione si alzato unanime un coro di voci che ha dichiarato "il premier è come un disco rotto"...

Come non dargli torto, ogni volta che c'è qualche elezione Berlusconi si lamenta di qualcosa. Penso sia diventata la sua formula per vincere le elezioni, peccato che questa ricetta ha cominciato a stufare. Siccome però non vedo un'alternativa valida insisto nel lanciare agli italiani un'appello: NON ANDATE A VOTARE! Penso sia l'unico vero modo democratico per far vedere ai "potenti" quanto gli italiani sianostufi di sentirsi prendere per i fondelli.

SE VOLETE UNA DEMOCRAZIA E UN GOVERNO MIGLIORE, NON ANDATE A VOTARE!!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Il Gatto

 

Blog esterni alla comunity

La mia massima

La vita è una sola, godiamocela!
 

Paesaggio 002

 

Paesaggio 003

 

Quando il mare

Il mare dopo una tempesta a Marciana Marina, isola d'Elba.

 

FACEBOOK