Creato da triggianoeuropei il 24/04/2006
CITTADINANZA ATTIVA TRIGGIANO

Tag

 
 

VISITATORI ATTUALI

hit counters

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

almotasim9vittorio_de_santislemietartarughedavidodavidoMarescialloo0roslatronicolycyomaxfiore77kecapperovuoicatwoman1704gianluca.pellyjohnmilktizo69maselli.interniorsola.topputo
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Statistiche

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

 

« DONADI - IDV: INCREDIBIL...TRIGGIANO, CONSIGLIO COM... »

REGIONE PUGLIA, NUOVE REGOLE PER ESENZIONE TICKET: STOP AUTOCERTIFICAZIONI

Post n°382 pubblicato il 20 Novembre 2008 da triggianoeuropei

Sono già in vigore dal 1° ottobre le nuove regole stabilite dalla Regione Puglia per le esenzioni dalla compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket) per reddito (LL.RR. n. 40/2007 e n. 1/2008).

Per l'assistenza specialistica (vale a dire per le prestazioni di diagnostica strumentale) coloro che hanno diritto all'esenzione ticket per motivi di reddito non possono più autocertificare sulla ricetta il diritto all'esenzione ma devono munirsi di attestato. Devono pertanto presentare al Distretto, in duplice copia, un'apposita istanza corredata di copia della dichiarazione dei redditi o modello Cud dell'anno 2008 e di un documento d'identità. I disoccupati devono allegare anche l'attestazione di disoccupazione rilasciato dal Centro per l'impiego. 
                 

Analogo discorso vale per l'assistenza farmaceutica (esenzione su medicine) in quanto sono entrati in vigore i nuovi tetti di reddito.

In entrambi i casi (specialistica e farmaceutica) l'esenzione spetta ad alcune fasce della popolazione ben individuate perché si tratta di nuclei familiari, disoccupati o pensionati che rispondono a determinati parametri di reddito:

1. Soggetti di età superiore a 65 anni e di età inferiore a 6 anni con reddito complessivo familiare pari o inferiore a €. 36.151,981

2. Disoccupati iscritti negli elenchi anagrafici del Centro per l'impiego appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo pari o inferiore a €. 8.263,31 aumentato fino a €. 11.362,05 in presenza del coniuge più ulteriore €. 516,46 per ogni figlio a carico e loro familiari a carico

3. Titolari di pensione sociale/assegno sociale e loro familiari a carico

4. Titolari di pensione al minimo di età superiore a 60 anni ed appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo pari o inferiore a € 8.263,31 aumentato fino a € 11.362,05 in presenza di coniuge più ulteriore € 516,46 per ogni figlio a carico e loro familiari a carico.

Le altre esenzioni per “patologia e invalidità “non necessitano di alcuna revisione.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog