Creato da ultimomohicano1902 il 28/03/2009

DI TUTTO UN PO'

blog

 

A POETAR..MI DILETTO..

Post n°503 pubblicato il 16 Novembre 2014 da ultimomohicano1902

 

 

Cari amici eccomi ancora con voi
questa sera rimetto a vostro giudizio
due mie poesie,scritte col cuore
in mano e gioioso.

A voi il giudizio,
spero tanto che vi piacciono


BUONA LETTURA VOSTRO LILLO


"Un sogno"


Stavo sulla spiaggia

perso il mio sguardo nell'orizzonte

dove cercavo di aggrappare i miei pensieri

piccole fessure i miei occhi

dentro un sogno .. credo

una figura di sirena

pareva confondersi nelle onde

mentre si avvicinava

la mia gioia scompariva nel vedere

lacrime nei suoi occhi

allora provai a pregare

per asciugare quel dolore

volevo donarle il sorriso

perché quella donna

era il mio amore

tornato da lontano

che mi cercava

che aveva bisogno di me

un alito di vento portò via

il suo dolore

e sentivo la sua voce che mi ringraziava

il mio calore le restituì la felicità

accanto a me non poteva più soffrire

e dentro una luce riflessa

dalle onde scomparve

avrei continuato a sognare

per sempre

 

 

 

"NEGATA GIOVENTUDE"


Annichilir vorrei la mia

spavalderia di gioventude

per lo bene altrui e lo mio.

Zittir farei lo monno intero ,

che da infante mi negò

la gioia di felicitade per

la grande povertade.

Mutar vorrei lo vivere mio

simil ad augello in volo

per mirar dall'alto

ed isgridar la gente

questo mi dimando.

Nulla ebbi,neanche infanzia ,

ma miseria ,sin fin lo disio

dello pane altrui e tanta

ristretta c'ogni bene non mi

concedea neanche lo solo

pensar di appartenenza.

Questo è quanto mi resta

e con dolor, dello antico

tempo di gioventude

rassegnarmi dovrò per

gli anni perduti.


 


Stiamo ascoltando: Vide cor meum - Katherine Jenkins


 
 
 
Successivi »