Creato da kilouno il 01/01/2009

CIRO ILLIANO

B.O.Y C.U.T F.A.C.E.B.O.O.K.

 

UNIAMOCI PER LA NOSTRA UMANITÁ

Post n°77 pubblicato il 14 Novembre 2014 da kilouno
 

SONO STANCO MOLTO STANCO, TUTTI I GIORNI QUA HA METTERE ARTICOLO DOPO ARTICOLO , RISPONDERE A CENTINAIA DI MESSAGGI, 18 ORE AL GIORNO .  E IL TUTTO PER RIMANERE UMANO.
MA NEL AMBITO DELLA MIA LOTTA CONTRO CHI COMMETTE CRIMINI DI GUERRA E PRATICA UNA POLITICA RAZZISTA E DI APARTHEID, MI RITROVO SEMPRE PIÙ SOLO, SI RICEVO TANTI COMMENTI , TANTE VISITE CHE LASCIANO IL NUMERETTO COME SIGNIFICATO DI ADERENZA. MA NON BASTA ,
CHI COMMETTE QUESTI CRIMINI SA BENISSIMO CHE LA PAROLE VANNO AL VENTO , E CI LASCIA SFOGARE  SUI SOCIAL NETWORK. SI  IO SONO CONSAPEVOLE DEI PROBLEMI DOMESTICI, E QUELLI  CHE OGNI UNO DI NOI DEVE AFFRONTARE QUOTIDIANAMENTE , MA NON CI VUOLE TANTO PER  PARTECIPARE A QUALCOSA CHE LASCI UN DEFINITIVO SEGNO DELLA NOSTRA FRUSTRAZIONE E INDIGNAZIONE. L'ALTRO GIORNO O VISITATO IL SITO DEL INTENATIONAL SOLIDARETY MOVEMENT, O ISN E LA CERA UN PEZZO DI UN ATTIVISTA IL QUALE QUOTAVA UNA FARSE DI UNO SCRITTORE CHI DICEVA CHE ESSERE UN ATTIVISTA  NON SIGNIFICA  COMPRENDERE  MA SIGNIFICA PARTECIPARE. DETTO QUESTO  MI APPELLO A VOI, ALLA VOSTRA UMANITÀ ,AL VOSTRO SENSO DI GIUSTIZIA PER CHI DA PIÙ DI 70 ANNI  NON HA PIÙ UNA PATRIA ,UN FUTURO, E NON HA VOCE IN MONDO CHE NON VUOLE ASCOLTARE. UNIAMOCI PER DARE A QUESTO POPOLO UNA VOCE, UNA VOCE  CHE RIMBOMBA COME UN URLO ATTRAVERSO GLI OCEANI E NELLE STANZE DEL POTERE , UN URLO CHE DICE BASTA AL GENOCIDI DI  INNOCENTI, BASTA ALLA PERSECUZIONE. BASTA ALLA POLITICA RAZZIATA E DI APARTHEID. SPERO CHE POSSA CONTARE SU DI VOI

KILOUNO/KILO UNONICO/KILOUNO1963

 
 
 

GAZA LA PIÙ GRANDE PRIGIONE A CIELO APERTO

Post n°74 pubblicato il 12 Novembre 2014 da kilouno
 

 versione italaina/english version on the buttom

ė difficile descrivere cosa significa vivere a gaza. perché bisogna viverci per evidenziare le condizioni in cui i residenti sono costretti ha vivere. io e molto che mi occupo della situazione di gaza.ma non sono mai andato la, anche se lo vorrei immensamente,e continuare il lavoro di Vittorio. Vittorio Arrigoni nei suoi racconti descrive una straziante e realistica descrizione della vita quotidiana dei palestinesi di gaza.Vttorio era un attivista per ism international solidarity movement  un gruppo  di pacifisti. molto coinvolti nella situazione palestinese. Vittorio Arrigoni è stato un attivista, giornalista e scrittore italiano. Sostenitore della soluzione binazionale come strumento di risoluzione del conflitto israeliano-palestinese, nonché pacifista.su  questo linkla completa biografia di Vittorio http://vittorioarrigoni.wordpress.com/

Vittorio era il mio eroe, la sua scomparsa era premeditata, un omicidio orchestrato dai mossad, perché Vittorio come Tom Hurndall,questo e il link che descrive la morte di Tom.http://electronicintifada.net/content/ism-israeli-soldier-shoots-british-ism-activist-tom-hurndall-gaza/222  e come Rachel Corrie’s uccisa da un buldozer che la investita
questo e il link che descrive la morte di Rechel http://electronicintifada.net/content/photostory-israeli-bulldozer-driver-murders-american-peace-activist/4449
davano fastidio con il loro giornalismo.
ma Vittorio ci a rimasto un regalo che descrive la sua umanità.
racconti da lui scritti nel periodo che lui viveva a gaza una agghiacciante realtà di cosa significa vivere a gaza .  i suoi racconti
http://guerrillaradio.iobloggo.com/

 

GAZA'S LARGEST PRISON IN THE OPEN
It is hard to describe what it means to live in Gaza. because you have to live there to highlight the conditions in which residents are forced to live it. I and a lot that I deal with the situation gaza.ma I never went there, though I would like immensely, and continue the work of Victor. Vittorio Arrigoni in his stories describes a harrowing and realistic description of the daily life of Palestinians in gaza.Vttorio was an International Solidarity Movement activist ism a group of pacifists. very involved in the Palestinian situation. Vittorio Arrigoni was an activist, journalist and writer Italian. A supporter of a binational solution as a means of resolving the Israeli-Palestinian conflict and peace.
on this link we complete biography. Victor was my hero, his death was premeditated murder orchestrated by the Mossad because Victor Tom Hurndall, this is the link that describes the death of Tom
http://electronicintifada.net/content/ism-israeli-soldier-shoots-british-ism-activist-tom-hurndall-gaza/222


and as Rachel Corrie's killed by a bulldozer that hit
this is the link that describes the death of Rechel
http://electronicintifada.net/content/photostory-israeli-bulldozer-driver-murders-american-peace-activist/4449
bother with their journalism.
but Victor was a gift to us describing his humanity.
short stories written by him during the period he lived in gaza a chilling reality of what it means to live in Gaza. his stories
http://guerrillaradio.iobloggo.com/




 

 
 
 

BISHOP TO KING

Post n°73 pubblicato il 07 Novembre 2014 da kilouno
 

MOGERINI COMPLICE DEL COMPLOTTO SIONISTA

NON E FANTASCIENZA CHE OGNI ARTICOLO PUBBLICATO SIA TRE QUARTI PROPAGANDA E UN QUARTO VERITÀ. È CHE BISOGNA TENERE I TUOI AMICI VICINI È I TUOI NEMICI ANCORA PIÙ VICINI.
ALLORA SE CERCHI DI CAPIRE COSA VERAMENTE STIA SUCCEDENDO. LO PRENDI DALLA BOCCA DEL CAVALLO,IN QUESTO CASO IL GIORNALE ISRAHELLIANO THE J.T.A.

NEI MIEI PRECEDENTI ARTICOLI, O SPIEGATO BENE IL PERCORSO CHE A PORTATO LA MOGERINI ALLA POSIZIONE DI SEGRETARIA DEL ESTERO PER LA EU. UN PERCORSO PIENO DI COMPRA VENDITE, E DI MANOVRE FATTE A MISURA COME UNA PARTITA DI SCACCHI. LO STATO TERRORISTA CONTINUA A MUOVERE I SUOI  PEDONI ASSICURANDOSI L'IMPUNITA ASSOLUTA SENZA NESSUNA OPPOSIZIONE AL LORO PIANO DIABOLICO DI SISTEMATICAMENTE
ERADICARE LA POPOLAZIONE PALESTINESE.
MA OGGI LEGGENDO L'ARTICOLO PUBBLICATO SUL J.T.A  DELLA VISITA DI MOGERINI IN ISRAHELL. O SCOPERTO UN ALTRO PEZZO DEL PUZZLE. SEMBRA CHE LA MOGERINI AVREBBE SOSTITUITO Catherine Ashton CHE ERA  MOLTO CRITICA DELLA POLITICA DELLO STATO TERRORISTA,È IL CONTINUO COSTRUIRE DI INSEDIAMENTI NELLE TERRE OCCUPATE. COME DESCRITTO, IN QUESTO ESTRATTO DEL ARTICOLO.(Mogherini a sostituito Catherine Ashton, che criticava fortemente la politica degli insediamenti di Israele e di altre azioni in materia di palestinesi e delle minoranze)..
DETTO QUESTO DIVENTA PIÙ CHE EVIDENTE IL RUOLO DELLA MOGERINI NEL COMPLOTTO DELLO STATO TERRORISTA,BASTA LEGGER LE SUE  DICHIARAZIONI COME SCRITTE NEL ARTICOLO. MA CE UN PEZZO CHE MOLTO INTERESSANTE CHE IL GIORNALE A SCRITTO È O SOTTOLINEATO IN ROSSO(Nel suo discorso, Mogherini non ha fatto menzione delle attività israeliana degli insediamenti in Cisgiordania e Gerusalemme est,) che l'Unione europea ritiene illegale e ha condannato più volte, anche in una dichiarazione ha pubblicato all'inizio di questa settimana. Invece, ha detto che "l'Unione europea sarebbe sempre incoraggiare i colloqui diretti, passaggi non unilaterali da entrambe le parti, per trovare la soluzione dei due stati" in cui Israele ha confini sicuri e che i palestinesi hanno il loro proprio paese.E MENTRE I GOVERNI CONTINUANO  A CERCARE QUALCUNO DISPOSTO A COMMETTERE IL SUICIDIO POLITICO, PERDENDO  UNA FORTE POSIZIONE CONTRO LO STATO TERRORISTA. IL POPOLO PALESTINESE CONTINUA AD ESSERE TRUCIDATO DALLA POLITICA RAZZISTA E DI APARTHEID.NON BISOGNA DIMENTICARE CHE CHI CONTROLLA LE BANCHE CONTROLLA I GOVERNI . E L'ITALIA E VITTIMA DI UN GOVERNO CHE A FATTO CARRIERA LECCANDO IL CULO ALLO STATO TERRORISTA, AKA Rothschild family.QUESTO E IL LINK PER L'ARTICOLO,http://www.jta.org/2014/11/07/news-opinion/israel-middle-east/israels-neighborhood-was-never-riskier-says-e-u-foreign-policy-chief

                           FOR MY ENGLISH SPEAKING FRIENDS

NON-FICTION THAT EACH PUBLISHED ARTICLE IS THREE-QUARTERS PROPAGANDA AND A QUARTER TRUTH. IS THAT YOU HAVE TO KEEP YOUR FRIENDS CLOSE IS YOUR ENEMIES EVEN CLOSER.
THEN IF YOU TRY TO UNDERSTAND WHAT'S REALLY GOING ON. THE TAKE FROM THE HORSE'S MOUTH — IN THIS CASE, THE ISRAHELLIANO THE J.T.A NEWSPAPER

IN MY PREVIOUS ARTICLES, OR EXPLAINED WELL THE PATH THAT BROUGHT THE MOGERINI TO THE POSITION OF FOREIGN SECRETARY FOR THE EU
A PATH FULL OF SHOP SALES. AND CUSTOM MADE MANEUVERS LIKE A CHESS GAME, TERRORIST STATE CONTINUES TO MOVE ITS PAWNS.MAKING SURE
THE ABSOLUTE UNPUNISHED WITHOUT OPPOSITION TO THEIR DIABOLICAL PLAN TO SYSTEMATICALLY
ERADICATE THE PALESTINIAN POPULATION.
BUT READING THE ARTICLE PUBLISHED TODAY ON J.T.A OR DISCOVERED ANOTHER PIECE OF THE PUZZLE. IT SEEMS That The MOGERINI WOULD REPLACE Catherine Ashton Who Was VERY CRITICAL Of STATE TERRORIST POLICY, Is The CONTINUED BUILDING Of SETTLEMENTS In OCCUPIED LANDS. AS DESCRIBED IN this EXCERPT FROM the article (Mogherini to replaced Catherine Ashton, who strongly criticized the settlement policy of Israel and other Palestinian actions and minorities)..
HAVING SAID THIS IT BECOMES MORE EVIDENT that the ROLE of MOGERINI in the PLOT TERRORIST STATE, JUST READ YOUR STATEMENTS AS WRITTEN in the ARTICLE BUT a VERY INTERESTING PIECE that is WRITTEN or newspaper UNDERLINED IN red (in his speech, Mogherini did not mention Israeli settlement activities in the West Bank and East Jerusalem, which the European Union considers illegal and condemned several timesalso, in a statement published earlier this week. Instead, he said that "the European Union would always encourage direct talks, not unilateral steps on both sides to find a two-State solution" in which Israel has secure borders and that the Palestinians have their own country.
AND WHILE GOVERNMENTS CONTINUE TO SEARCH FOR SOMEONE WILLING TO COMMIT POLITICAL SUICIDE, LOSING A STRONG STANCE AGAINST TERRORIST STATE. THE PALESTINIAN PEOPLE CONTINUE TO BE MURDERED BY THE RACIST AND APARTHEID POLICY.DON'T FORGET THAT WHO CONTROLS THE BANKS CONTROLLING GOVERNMENTS. And Italy and victim of a GOVERNMENT which in FACT CAREER LICKING ASS TERRORIST STATE, AKA Rothschild family

                       


 
 
 

LA CORRUZIONE DI MOGERINI A RAGGIUNTO NUOVI LIMITI E NUOVI SCOPI

Post n°72 pubblicato il 31 Ottobre 2014 da kilouno
 

ADESSO DARÒ UNA SPIEGAZIONE DETTAGLIATA DEI FATTI CHE COME UN PUZZLE VENGONO INSERITI PAZZO PER PEZZO
13 AGOSTO MUORE A GAZA SIMONE CAMILLI  GIORNALISTA ITALIANO SIMPATETICO DELLA QUESTIONE PALESTINESE .SIMONE NEI SUOI VIDEO E NELLE SUE FOTO A EVIDENZIATO LA BRUTALIZZATA DELLO STATO TERRORISTA. SAREBBE ASSURDO DIRE CHE COME VITTORIO STESSE DANDO FASTIDIO A CHI NON VUOLE CHE LA VERITÀ SIA DIFFUSA NEL MONDO.
POI IL GIORNO SEGUENTE,  MI SEMBRA NON SONO RIUSCITO AD  ACCERTARE SE LO FOSSE . IL TG UNO AL RIQUADRO DELLA NOTIZIA, MOSTRA UN VIDEO DELLA VISITA DELLA MOGERINI A ISRAHELL, COSA STRANA MENTRE TUTTI NOI PENSAVAMO CHE FOSSE TI QUEL GIORNO. IN QUESTO ARTICOLO DI UN GIORNALE SIONISTA RISULTA UNA DATA DIFFERENTE.talian Foreign Minister Federica Mogherini (C), along with Israeli Foreign Minister Avigdor Lieberman (R), visits the southern Israeli port city of Ashdod, _n July 15, 2014 (photo credit: AFP/David Buumovitch)

PRIMA DI PROSEQUIRE CE BISOGNO DI SPIGARE UNA COSA .

I POTERI DELLA CASTA SIONISTA CHE A UNA FORTE INFLUENZA SUL NOSTRO GOVERNO, SONO AMBI E BEN PIAZZATI. DA PERSONAGGI SIONISTI E SOSTENITORI DELLO SATATO TERRORISTA,  IN TUTTI I RAMI SOCIALI BANCHE ,RADIO E TV, TESTATE GIORNALISTICHE E SOCIAL NETWORK. CHE CONTROLLANO  SCRUPOLOSAMENTE  IL DIVULGARE DI NOTIZIE  PROVIENITI DAL' ALTRA SPONDA DEL MEDITERRANEO.COME Carlo De Benedetti (membro della Massoneria (loggia coperta e illegale Giustizia e Liberta della Gran Loggia Nazionale d'Italia, confluita nella loggia coperta e illegale Propaganda 2, P2, del Grande Oriente d'Italia, G.O.I.)) – ebreo
Clemente J. Mimun – ebreo. Corrado Augias – ebreo
. Enrico Mentana – ebreo. Ferruccio de Bortoli. Fiamma Ninerstein – ebrea. Furio Colombo – ebreo. Gad Lerner – ebreo. Gian Franco Fini
. John Philip Jakob Elkan (Vice Presidente e membro del comitato esecutivo dell'Aspen Istitute Italia e membro del Gruppo Bilderberg) – ebreo. Lapo Elkann – ebreo. Marco Pannella (vicino al Gruppo Bilderberg). Marco Travaglio. Mario Monti (studente, professore, Presidente e Rettore dell'Università Commerciale Luigi Bocconi, International Advisor per la Goldman Sachs, primo Presidente del Brussels European and Global Economic Laboratory (B.R.U.E.G.E.L.), membro del comitato esecutivo dell'Aspen Istitute Italia e del comitato direttivo del Gruppo Bilderberg, Presidente Europeo della Commissione Trilaterale, Trilateral Commission (T.C.), Advisor per la Coca-Cola Company (finanziatrice della guerra in Iraq), Commissario Europeo per la Concorrenza, Commissario Europeo per il Mercato Interno, membro della Massoneria e del Consiglio per le Relazioni con l?estero (C.F.R.), quasi sicuramente membro degli Illuminati italiani e della Società del Teschio e delle Ossa (Society of Skull and Bones, già Fratellanza della Morte), vicino ai Gesuiti e a C.L., Presidente del Consiglio italiano e Ministro ad interim dell'Economia) – ebreo?. Paolo Mieli – ebreo. Renato Mannheimer – ebreo
. Roberto Saviano – ebreo (per parte di madre). Rupert Murdoch (vicino a Comunione e Liberazione, C.L.) – ebreo. Sandro Mayer – ebreo. Silvio Berlusconi (membro della Massoneria (loggia coperta e illegale Propaganda 2, P2) e vicino a Cosa Nostra e a Comunione e Liberazione, C.L.). Ugo Stile – ebreo.
COME POTETE VEDERE, I FORTI POTERI DELLA CASTA SIONISTA. CHE ANNO L'ABILITA DI INCIDERE SUL ANDAMENTO.DEL GOVERNO. MA RITORNIAMO ALLA MOGERINI. LA DECISIONE DEL SILENZIO ERA GIÀ STATA DECISA A ROMA. DALLA CASTA DEL POTERE.AL SUO ARRIVO A ISREHELL , LA MOGERINI E STATA MESSA SUBITO AL CORRENTE DELLA DECISIONE DI ROMA . MA LEI POTEVA ESERCITARE LE SUE FUNZIONI? SI MA NON LA FATTO A BARATTATO SIMONE E LA NOSTRA DIGNITÀ.PER UN POSIZIONE DI POTERE NELLA UNIONE EUROPEA. REGALO FATTO DALLO STATO TERRORISTA.LEI POTEVA CHIARAMENTE DENUNCIARE LE PRATICHE CRIMINALI ,USATE DALLO STATO TERRORISTA IN QUANDO GRAVI VIOLAZIONI DI DIRITTI UMANI E CRIMINI DI GUERRA, VIOLAZIONI CHE HANNO CAUSATO LA MORTE DI SIMONE. VITTORIO ARRIGONI  ASSASINATO DAI MOSSAD.Rachel Corrie, SCHIACCIATA DAL UN BULLDOZER ,MENTRE TENTAVA DI PROTEGGERE DEI BAMBINI,E LA DISTRUZIONE DI UNA ABITAZIONE NEI TERRITORI OCCUPATI.COME ANCHE Tom Hurndall, UCCISO DA UN CECCHINO.MENTRE SCORTAVA DEI BAMBINI  PALESTINESI A SCUOLA.E QUESTI SONO SOLO QUELLI DELLA NOSTRA PARTE DEL MONDO.AL JAZEERA A PERSO BEN 15 GIORNALISTI ASSASSINATI DALLA IDF, SI PERCHÉ NON FA NOTIZIA QUANDO MUORE UN ARABO. MA  A SCELTO IL BEN PAGATO SILENZIO. MA LA STORIA NON FINISCE QUI,LA MOGERINI ,DOVEVA METTERE IN ATTO IL PIANO DIABOLICO DEI SIONISTI, CHE CONSISTEVA NEL TIRARE LA CODA A   Vladimir Putin , INFATTI SE BEN RICORDATE ERA LEI CHE DISSE IN UNA INTERVISTA CHE CI VOLEVANO MISURE FORTI ,E CHE LE SANZIONI NON BASTAVANO.PERCHÉ VI CHIEDETE? BE LO SPIEGO, ISRAHELL , E MOLTO BRAVA A DIVIDERE E CONQUISTARE E UNA PRATICA CHE FINO A TRE MESI FA FUNZIONAVA. E SE SAREBBE RIUSCITA A COINVOLGERE L'EUROPA IN CONFRONTO ARMATO CON LA RUSSIA. LO STATO TERRORISTA  AVREBBE SUBITO ATTACCATO IRAN . L.UNICO STATO ISLAMICO CHE IL POTERE DI FARGLI IL CULO. MA IRAN COME LA RUSSIA SANNO BENE DI NON CADERE NELLA TRAPPOLA SIONITA E NON STANTE I DIVERSI ATTENTATI INCLUSO 2 COMMESSI SUL SUOLO ITALIANO, NON REAGISCONO.

DETTO QUESTO ,QUESTA MATTINA LA NOTIZIA DELLE DIMISSIONI DAL GOVERNO. E L'INTEGRAZIONE NELLA UNIONE EUROPEA . CHI SA COSA STA PROGETTANDO ADESSOVISTO CHE A STATA GIÀ PROGETTATA UNA VISITA A ISRAHELL ,CIME DESCRITTO IN QUESTO ARTICOLO DI UN GIORNALE ISRAHELLIANO
http://www.timesofisrael.com/new-eu-foreign-policy-chiefs-first-foreign-destination-israel/

LA MOGRINI DEVE ANDARE SULLA TOMBA DI SIMONE CAMILLI E CHIEDERE PERDONO.E RINGRAZIARLO PER LA NUOVA POSIZIONE.

 
 
 

PALESTINIA IL CONFLITTO RIASUNTO DEGLI ULTIMI 5 MESI

Post n°71 pubblicato il 29 Ottobre 2014 da kilouno
Foto di kilouno

      PALESTINA IL CONFLITTO RIASSUNTO DEGLI ULTIMI 5 MESI

NON E FACILE CAPIRE COME SI SVILUPPANO GLI EVENTI SE NON SI CONOSCE LA NATURA  DELLA BESTIA. LO STATO TERRORISTA DI ISRAHELL, E IL MAESTRO A ORGANIZZARE EVENTI NEI MINIMI   DETTAGLI IN MODO CHE POSSANO GIUSTIFICARE QUELLO CHE NON PUÒ MAI ESSERE GIUSTIFICABILE. OPPRIMERE UNA POPOLAZIONE A VOLTE NON BASTA, PER RAGGIUNGERE CERTI TRAGUARDI BISOGNA CHE SI OTTENGA LA TOTALE SOTTOMISSIONE, E UN EVENTUALE ALLONTANAMENTO FORZATO E IN CERTI CASI VOLONTARIO,E SOLO ATTRAVERSO UN ATTO DI OSTILITÀ BEN PUBBLICIZZATO SI PUÒ OTTENERE LA SCUSANTE PER CERTE AZIONI ESTREME.
L'OPERAZIONE  Protective Edge INIZIO IL 12 GIUGNO 2014 CON  IL SEQUESTRO DI PERSONA  DI 3 RAGAZZI ISRAELIANI . POI SUCCESSIVAMENTE UCCISI. ISRAHELL  ACCUSO I GRUPPI MILITANTI PALESTINESI COME HAMAS, PUBBLICIZZANDO L'EVENTO SU TUTTI I MEDIA DI SUA PROPRIETÀ. COME PRECEDENTEMENTE O SPIEGATO IN UNO DEI MIE ARTICOLI, I SIONISTI  SONO PROPRIETARI DEL 75% DI TUTTE LE OUTLET DELLA INFORMAZIONE. REDENTO LA DIFFUSIONE MIRATA DI NOTIZIE MOLTO PIÙ FACILE ED EFFICACE .LA COSA CHE NON E STATA MAI DETTA E CHE DIMOSTRA CHIARAMENTE LE POLITICHE RAZZISTE DI ISRAHELL, CHE TUTTO ERA PREMEDITATO. IN QUESTO ARTICO PUBBLICATO SU UN SITO EBREO DA UNA DESCRIZIONE INTERESSANTE DEGLI EVENTI.

Oggi sono stati trovati i corpi di tre mancanti ragazzi israeliani – Gil-Ad Shaer, 16, Naftali Fraenkel, 16 ed Eyal Yifrah, 19 – in un campo di Cisgiordania vicino il villaggio di Halhul, non lontano da dove essi sono scomparsi il 12 giugno. Halhul è vicino alla città di Hebron, dove lo sforzo di ricerca e la presenza militare è stata intensa nel corso delle ultime settimane.
Il governo israeliano si riunisce in un armadietto incontro di emergenza stasera per discutere di una risposta ufficiale. I primi rapporti hanno indicato che i responsabili delle morti possono siano connessi ad Hamas, ma che l'uccisione non era un'operazione ufficiale (interessante sfondo qui). Hamas ha rilasciato un'altra dichiarazione negando la responsabilità per i decessi (da Haaretz):
Portavoce di Hamas Sami Abu Zuhri: "solo la versione israeliana degli eventi è stata pubblicata. Israele sta tentando di fare il senso per l'aggressione contro di noi, contro Hamas. Respingiamo tutte le accuse israeliane e minacce contro di noi. Siamo già abituati ad esso e saprà come difenderci. Nessun gruppo palestinese, Hamas o qualsiasi altro gruppo, ha assunto la responsabilità dell'azione, e dunque la versione israeliana non può essere attendibile".
Ancora, i politici israeliani hanno già aumentato invita a utilizzare la morte i ragazzi come giustificazione per "una guerra Hamas." Primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha rilasciato una dichiarazione dicendo: "Hamas è responsabile e pagherà Hamas."
Vice FM Tzahi Hanegbi: non so quanti capi di Hamas resterà vivi dopo stasera
— Barak Ravid (@BarakRavid) 30 giugno 2014
. @dannydanon: Dobbiamo distruggere le case dei membri di Hamas, distruggere i loro arsenali ovunque sono e smettere di denaro versata a loro
— Lahav Harkov (@LahavHarkov) 30 giugno 2014
MKs nel Likud e Bayit Yehudi già chiamata per una guerra contro Hamas.
— Lahav Harkov (@LahavHarkov) 30 giugno 2014
. @YuliEdelstein: Israele deve combattere una guerra senza compromessi contro il terrorismo in generale e Hamas, in particolare.
— Lahav Harkov (@LahavHarkov) 30 giugno 2014
Ministro dell'edilizia Uri Ariel chiede un'azione militare contro Hamas & nuova costruzione in insediamenti come rappresaglia per l'omicidio di adolescenti
— Barak Ravid (@BarakRavid) 30 giugno 2014
Ministro israeliano @naftalibennett dice "non non c'è nessun perdono per gli omicidi di bambini," "questo è il tempo per azioni e non per parlare".
— Jodi Rudoren (@rudoren) 30 giugno 2014
Netanyahu dichiarazione rilasciata da @Channel2News proprio ora: Hamas è responsabile e pagherà Hamas. La vendetta di parola utilizzata più volte
— Mairav Zonszein (@MairavZ) 30 giugno 2014
Ecco la dichiarazione completa di Netanyahu off pagina Facebook il primo ministro di Israele:
Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha fatto le seguenti osservazioni questa sera all'inizio della riunione del gabinetto di sicurezza:
"Con pesante dolore, questa sera abbiamo trovato tre corpi. Tutti i segni indicano che sono i corpi dei nostri tre rapiti giovani – Eyal Yifrach, Gilad Shaar e Naftali Frankel.

Furono rapiti e assassinati a sangue freddo di animali umani. A nome di tutto il popolo ebraico, vorrei raccontare le famiglie Care – madri, padri, nonne e nonni e fratelli e sorelle – siamo profondamente addolorati, che l'intera nazione piange con te. Vi daremo i ragazzi una degna sepoltura. 'Vendetta per il sangue di un bambino piccolo, Satana non ha ancora creato.'; nessuno dei due ha la vendetta per il sangue di tre giovani puri, che erano sulla loro strada di casa per incontrare i loro genitori, che non li non vedrà più. Hamas è responsabile – e Hamas pagherà. I ricordi dei tre ragazzi siano benedetti."Inoltre, le case famiglia di presunti sospetti Marwan Quasma e Amar Abu Vale.

IN QUESTA ALTRA VERSIONE CE LA TESTIMONIANZA DI UN AGENTE DEL FBI CHE TESTIMONIA CHE PRIMA DEL UCCISIONE  SI SENTE UNA VOCE DI UN ARABO CHE PARLA IN EBREO DICENDO TESTA GIÙ  E POI 10 COLPI SPARATI CON UNA PISTOLA COL SILENZIATORE
http://www.reuters.com/article/2014/07/09/us-palestinian-israel-usa-kidnapping-idUSKBN0FE13Z20140709
COSA STRANA CHE  IN  UNA SECONDA  VERSIONE DEI FATTI INEDITA POI SUCCESSIVAMENTE SOPPRESSA. L'AGENTE DEL FBI SCONGIURAVA CHE IL SUONO DEL SILENZIATORE ERA SIMILE A QUELLO USATO DAI MOSSAD.  ISRAHELL IMMEDIATAMENTE SMENTISCE ,E ORDINA LA CENSURA DEI FATTI PONENDO UN GAG ORDER.
E UN FATTO BEN DOCUMENTATO CHE LO STATO TERRORISTA DI ISRAHELL NON A SCRUPOLI DI COSCIENZA QUANDO SI TRATTA  DI SALVAGUARDARE GLI INTERESSI DI STATO. A TAL PUNTO DI ASSASSINARE I SUOI  PROPRI CITTADINI. ESEMPIO, L'HOTEL KING DAVID,  SU QUESTO LINK CE UNA LISTA DI TUTTE LE ASSASINAZIONI DEI MOSSAD
http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Israeli_assassinations
MOLTO PROBABILMENTE MOLTI DI VOI NON SANNO CHE I MOSSAD HANNO COMMESSO ASSASSINAMENTI E SEQUESTRI DI PERSONE SUL SUOLO ITALIANO. COME Operation "Wrath of God"  DOVE 15 SOSPETTI MEMBRI DI BLACK OTTOBER FURONO ASSASSINATI IN CONGIUNZIONE AL ATTENTATO TERRORISTICO DELLE OLIMPIADI DEL 1972. E IL SEQUESTRO DI UNO SCIENZIATO NUCLEARE ISRAELIANO  A ROMA CHE DOVEVA TESTIMONIARE SUL PROGRAMMA NUCLEARE DELLO STATO TERRORISTA. IN QUESTO ARTICOLO DESCRIVE COME HANNO OPERATO I MOSSAD IN ITALIA MA IL NOSTRO SERVIZIO SEGRETO, CHE DORMIVANO O ERANO COMPLICI? .
http://www.ilfoglio.it/articoli/v/103036/rubriche/spie-dellarmageddon-cos-il-mossad-ha-ucciso-gli-scienziati-iraniani.htm
SENZA CONTARE L'UCCISIONE DI VITTORIO ARRIGONI  ASSASSINATO DA UN AGENTE DEI MOSSAD E SIMONE CAMILLI  UCCISO DA UNA BOMBA TRAPPOLA.

RITORNIAMO A GIUGNO 2014 SUBITO DOPO DELLA NOTIZIA DEI 3 RAGAZZI ISRAELIANI UCCISI  UN ALTRO EVENTO SCONCERTANTE ACCADDE . DOVE UN GRUPPO DI COLONI SIONISTI , HANNO CATTURATO E BRUCIATO VIVO UN  PALESTINESE DI 16 ANNI IN VENDETTA DEI 3 RAGAZZI ISRAELIANI UCCISI . COME DESCRITTO IN QUESTO ARTICOLO.

http://video.blastingnews.com/p/3/2014/07/05/m201407051603_1280x720.jpg

SUBITO DOPO CI FU L'OPERAZIONE Operation Protective Edge CHIARAMENTE UN TOTALE STERMINIO DELLA POPOLAZIONE PALESTINESE. CONDOTTO COL MASSIMO DELLA IMPUNITA.
COME DESCRITTO IN QUESTO MIO VIDEO
https://www.youtube.com/watch?v=cy_NogIEJAE&list=UUsr7Avxp12BRGgEcMW1e48A

COSA CHE A INDIGNATO IL MONDO INTERO SMASCHERANDO LA VERA NATURA DELLA BESTIA SIONISTA. A TAL PUNTO CHE IL GOVERNO RAZZISTA DELLO STATO TERRORISTA, A DOVUTO ATTUARE UN PROGRAMMA DI EMERGENZA DI SALVA FACCIA. ATTIVANDO ATTRAVERSO GRUPPI  SIMPATETICI , POLITICI INSEDIATI NEI VARI GOVERNI , E I MEDIA, IL RISULTATO E DI QUESTA CAMPAGNA E DEPLOREVOLE . IN QUANDO IN CERTI PAESI COME GLI USA, LA LOBBIE SIONISTA A FATTO APPROVARE LEGGI ANTISEMITICHE,ABUSANDO LA TRAGEDIA DEL OLOCAUSTO COME FOSSE MONETA BATTUTA.GAZA IL DOPO CON UN INFRASTRUTTURA COMPLETAMENTE DEVASTATA , RIDOTTA A LIVELLI DI POVERTÀ INIMMAGINABILI , E ANCORA NON BASTA TESTIMONIANZE ARRIVANO ANCORA FIN AD OGGI TI ATTACCAI DA PARTE DEL IDF E I COLONI SU CITTADINI PALESTINESI. UNO IN PARTICOLARE. MI A RABBRIVIDITO. DOVE O RICEVUTO UN RAPPORTO DI UN PALESTINESE, TRAMITE WEB CHE I COLONI , AVVELENAVANO I POZZI DEL L'ACQUA. UN AZIONE CHE CHIARAMENTE DIMOSTRA AL VERA NATURA RAZZISTA E DISUMANA DELLO STATO TERRORISTA E I SUOI COLONI .MA LA COSA PIÙ DISUMANA E SPREGEVOLE, E CHE IL NOSTRO GOVERNO VEDUTO SUDDITO DEI SIONISTI  NON A DETTO O FATTO UN CAZZO, HANNO VOLTATO LA FACCIA A UN GENOCIDIO COMMESSO SOTTO GLI OCCHI DEL MONDO, LAVANDOSI LE MANI COME PONZIO PILATO.OFFENDENDO LA NOSTRA DIGNITÀ E IL SENSO DI UMANITÀ CHE CI RENDE ITALIANI.
ADESSO QUERELATEMI NON MENE FREGA UN CAZZO, MEGLIO ANDARE IN GALERA DA UMANO CHE ESSERE UN SUDDITO DEI SIONISTI BASTARDI

 

 
 
 

ITALIA COMPLICE DEL GENOCIDIO DI GAZA

Post n°70 pubblicato il 26 Ottobre 2014 da kilouno

Consegna Warplane rende l'Italia complici di crimini di Israele
Stephanie Westbrook
The Electronic Intifada
1 ago 2014Parere / Editoriale
Consegna Warplane rende l'Italia complici di crimini di Israele
Stephanie Westbrook
The Electronic Intifada
1 ago 2014
140801-Italy.jpg

Il capo italiano della Difesa Generale Vincenzo Camporini in visita 2010 in Israele.
(Militare israeliana)

L'Italia ha offerto un sostegno più concreto per ultimo attacco di Israele a Gaza che forse qualsiasi altro paese dell'Unione europea. Come i massacri cominciarono all'inizio di questo mese, aerei da addestramento a getto due italiani-made ​​M-346 sono state consegnate alla Hatzerim, una base dell'Air Force israeliana nella Naqab (Negev).

Questi aerei da guerra - la più "avanzata" del loro tipo, secondo i loro produttori - saranno utilizzati per addestrare i piloti per le operazioni simili a quella ora in corso contro di Gaza 1,8 milioni di persone.

Le autorità di Roma non si può seriamente sostenere che i tempi di consegna 9 luglio - due giorni dopo l'attacco a Gaza è iniziata - è una pura coincidenza. Israele ha intrapreso offensive contro Gaza e il Libano, e commesso innumerevoli violazioni dei diritti umani negli ultimi dieci anni. Eppure l'Italia ha approfondito la sua cooperazione militare con Israele.

I due aerei sono il primo di una serie di trenta M-346 formatori che Israele ha acquistato nel 2012 da Alenia Aermacchi, una società del Gruppo Finmeccanica, primo produttore di armi in Italia. Fanno parte di un pacchetto di appalti miliardo dollari "reciproco" che in gran parte favorito Israele.

I rimanenti 28 velivoli devono essere consegnati entro il 2016.
disonesto

Roberta Pinotti, ministro della Difesa nel governo di Roma, ha dichiarato la scorsa settimana che "L'Italia non fornisce Israele con le armi di natura offensiva." Ha anche detto che l'Italia è conforme con il codice UE di condotta sulle esportazioni di armi, che è stato giuridicamente vincolante dal 2008.

Entrambe le affermazioni erano disonesti. Come l'M-346 sono aerei militari e il loro utente finale - Israele - la occupa la terra di un altro popolo, sono offensivi per definizione.

Codice di condotta dell'Unione europea, nel frattempo, vieta le vendite di armi se le armi in questione sono in grado di agevolare la violazione dei diritti umani o del diritto internazionale. È ampiamente dimostrato che Israele usa armi a violare i diritti dei palestinesi e del diritto internazionale.

Filippo Bianchetti, un portavoce per il No M-346 al Comitato di Israele, ha spiegato che gli aerei sono dotate di armi nello stabilimento Alenia Aermacchi di Torino prima di essere consegnato a Israele. Gli aerei sono "pronti per l'uso in azioni offensive", ha detto. Perché sono più piccoli rispetto agli altri aerei in arsenale di Israele, essi sono considerati più facili da gestire dagli strateghi militari e più "adatto" per offensive come quella contro Gaza, ha aggiunto.

L'élite italiana è stata la corte Israele per un certo tempo. Nel 2005, un governo guidato da Silvio Berlusconi ha firmato un accordo con Israele, commettendo le due parti a cooperare sullo sviluppo di nuove armi, lo scambio di tecnologia connessi alle armi e addestramento militare.

Ultimamente, ci sono state alcune chiamate per l'accordo deve essere revocata e un embargo sulle armi schiaffeggiato su Israele. Giulio Marcon, un membro del Parlamento italiano, ha chiesto, ad esempio, se lo scopo di questa collaborazione è quello di "massacrare i civili e occupare la Striscia di Gaza."
relazioni vergognose

Per la sua vergogna, l'Italia sembra determinato a mantenere stretti rapporti con l'esercito israeliano.

La scorsa settimana, le Nazioni Unite ha dichiarato che un bambino palestinese è stato ucciso da Israele ogni ora nel corso dei due giorni precedenti. Lo stesso giorno che la statistica straziante è stato pubblicato (23 luglio), è stato annunciato che la Sardegna si propone di ospitare una esercitazione militare multinazionale il prossimo settembre. L'aviazione israeliana - ora bombardare donne e bambini a Gaza - è in programma di partecipare.

Noto ai turisti per le sue belle spiagge, la Sardegna è anche la patria di oltre il 60 per cento dei campi militari italiani, tra cui tre dei più grandi d'Europa. Quando le esercitazioni si svolgono, no-go zone a terra e in mare, coprire un'area più grande dell'isola stessa.

Quello che succede nei poligoni di tiro è classificato, anche se una cosa è certa. Anni di bombardamenti e l'uso di armi sperimentali hanno portato a gravi problemi ambientali e sanitari. Il suolo, l'aria, l'acqua e la catena alimentare sono contaminati da metalli pesanti; uno studio del 2010 condusse degli rilevato che il 65 per cento degli allevatori di pecore in un raggio di 2,7 km di un sito per i test di armi erano affetti da leucemia o linfoma.

Ci sono stati anche difetti di nascita nei bambini e deformità negli animali, tra cui la nascita di agnelli a due teste. La prevalenza di tali problemi è così acuta che è diventata nota come la "sindrome di Quirra" dopo il nome di una delle basi militari.
Focus sul boicottaggio

Circa il 40 per cento delle attività presso i poligoni di tiro è realizzato da armaioli privati ​​che affittano le strutture del Ministero della Difesa italiano per testare armi sperimentali e mostrare sistemi d'arma per i potenziali acquirenti.

L'esercito israeliano non esita a testare le armi sui civili. I medici che lavorano negli ospedali di Gaza hanno riportato lesioni insolite che credono sono causati dal lancio di DIME (esplosivi densi di metallo inerte) e altre armi sperimentali.

Rosalba Meloni del Social Forum di Cagliari, un gruppo di opporsi alle basi militari in Sardegna, ha detto che "due città in stile hollywoodiano per i giochi di guerra, una europea e l'altra mediorientale" sono in costruzione sull'isola come parte dell'espansione del Teulada poligono di tiro. Questa è una chiara indicazione di dove sono in programma le guerre future.

Una campagna nazionale è stata organizzata contro la partecipazione di Israele negli esercizi sardi. "Ci saranno anche concentreremo su campagne di boicottaggio contro Israele", ha detto Meloni.

L'Italia è l'attuale titolare della presidenza di turno dell'Unione europea. La sua flagrante violazione del diritto dell'Unione europea contro la vendita di armi a chi viola i diritti umani è, dunque, un problema più grave.

Purtroppo, però, sembra che ci sia poco probabile che gli altri governi UE in possesso l'Italia sul conto. L'UE ha effettivamente sostenuto l'attacco israeliano a Gaza, sostenendo - senza prove - che è come rappresaglia per Hamas 'lancio di razzi.

E 'incoraggiante che gli attivisti contro la guerra qui stanno sostenendo l'appello palestinese guidato per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni contro Israele. Con i governi e le istituzioni così felice di ripetere la propaganda israeliana dell'Unione europea, è essenziale che la gente comune d'Italia e altre parti d'Europa agire.

Stephanie Westbrook è un cittadino statunitense con sede a Roma, Italia. I suoi articoli sono stati pubblicati da sogni comuni, Counterpunch, The Electronic Intifada, in questi tempi e Z Magazine. Seguila su Twitter:stephinrome.

 
 
 

RISPETTIAMO LA COSTITUZIONE

Post n°69 pubblicato il 25 Ottobre 2014 da kilouno
 

IL COMMENTO  DI RENZI QUESTA SERA IN UNA INTERVISTA DATA AL TG3,DOVE LUI  A DETTO CHE RISPETTA LA PIAZZA MA VA AVANTI  LO STESSO,E CHE LA PIAZZA NON PUÒ OSTACOLARE IL GOVERNO. E LA PROVA DEFINITIVA CHE L'ARTICOLO 1 DELLA COSTITUZIONE, DOVE CHIARAMENTE  DICE (L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.) E DIVENTATO UNA METAFORA ,E CHE LA VOLONTÀ DEL POPOLO NON A NESSUNA IMPORTANZA.  QUASI MEZZO MILIONE DI LAVORATORI E CITTADINI, IN PIAZZA A DIMOSTRARE I DISSENSO CONTRO UN GOVERNO ,CHE TUTTO FA, AL DI FUORI DI RISPETTARE E SALVAGUARDARE I DIRITTI E LE ESIGENZE  DEI CITTADINI .
QUESTA E LA PARTE  DOVE DICO LA VERITÀ, E DATOSI CHE LA MATEMATICA NON E MAI STATA UN  OPINIONE ,FATEVI IL CONTO.
RENZI E UN FIGLIO DI UNA SCROFA EBREA. LUI SI E VENDUTO IL PAESE E TUTTI I CITTADINI ,LE MOSSE POLITICHE CON L'UNIONE EUROPEA CHE STA CON MOLTA INSISTENZA TENTANDO DI APPROVARE,NON SONO PER GLI INTERESSI DEI CITTADINI ,ANCHE SE IN APPARENZA SEMBRANO,
MA PER LA CASTA DEL POTERE.LA STESSA CASTA CHE CI STA INCULANDO DA DECENNI.E NON VI SIETE MAI CHIESTO  MA DOVE CAZZO VANNO I MIE SOLDI?COME MAI IL DEBITO PUBBLICO NON SCALA MAI? CHI ERA MARIO DRAGHI E PER CHI LAVORAVA?
BE FATE UN PO DI RICERCA INVECE DI VEDERE CHI SEGNA IL PROSSIMO GOAL.'

 
 
 

LA RAI NOTIZIE PROPAGANDA MIRATE A ISTIGARE ODIO VERSO I PALESTINESI

Post n°68 pubblicato il 23 Ottobre 2014 da kilouno
 

E EVIDENTE COME  LA CASTA SIONISTA POSSA INFLUIRE

SULLE NOTIZIE DIVULGATE DALLA RAI.NOTIZIE CHE DANNO

FORTI DUBBI SULLA QUALITÀ GIORNALISTICA DELLA RAI.
QUESTA MATTINA LA RAI RILASCIATO UNA NOTIZIA SU

UN ATTENDATO A GERUSALEMME, DOVE UNA BAMBINA DI 8 MESI

E MORTA, E  ALTRI 8 FERITI. A CAUSA DI UN PALESTINESE

CHE A SBATTUTO LA MACCHINA CONTRO UN GRUPPO DI PERSONE

CHE ASPETTAVANO IL TRAM.
LA NOTIZIA E STATA DIVULGATA NEI MINI DETTAGLI

CON L'AGGRAVANTE DI UN ATTO TERRORISTICO.

COME SE FOSSE STATA DETTATA DAI MOSSAD.

COSA STRANA PERO, CHE LA RAI NON A TRASMESSO

NESSUNA NOTIZIA SU UNA BAMBINA PALESTINESE

INVESTITA DA UN CLONE ISRAHELLIANO CHE LA UCCISA

ED E SCAPATO . LA POLIZIA ISRAHELLIANA  NON L'ARRESTATO

PERCHÉ E STATO DEFINITO UN INCIDENTE.

O MAGARI SEMPRE IERI DI UN RAGAZZO DI 13 UCCISO

DAL ESERCITO ISARAHEELIANO PERCHÉ A TIRATO PIETRE

CONTRO UN JEEP MILITARE.

IN UNO DEI MIE ARTICOLI, O SPIEGATO BENE LA POTENZA

DEI SIONISTI E LE LORO CAPACITA DI ALTERARE

LE NOTIZIE. COME POSSO INFUENZARE CHI VOGLIONO

TRAMITE BUSTE DI DENARO SPORCO DI SANGUE

E RICATTAGIO. TUTTO PER DARE UN INMAGINE FAVOREVOLE

ALL CASTA DEMONIACA SIONISTA CORROTA E CORUTTRICE,

MERCANTE DI ANIME PERSSE

 
 
 

ISRAELE L'IMPUNITA ASSOLUTA SENZA PRECEDENTI

Post n°67 pubblicato il 18 Ottobre 2014 da kilouno

Presumibilmente, gli Stati Uniti sono una superpotenza e Israele è uno stato cliente di cui la vera esistenza dipende interamente dall'aiuto economico e militare degli Stati Uniti e protezione diplomatica. Eppure, nel mondo reale funziona l'altro modo. Israele è la superpotenza e negli Stati Uniti è stato suo cliente. Questo fatto vero è dimostrato a noi almeno una volta ogni settimana e a volte due o tre volte in una settimana. Pochi giorni fa che la camera dei rappresentanti ha votato 344 a 36 a favore di disconoscere il rapporto delle Nazioni Unite dal giudice Richard Goldstone distinto ebreo che trovato che Israele aveva commesso crimini di guerra nel suo attacco contro la popolazione civile nel Ghetto di Gaza. La Lobby israeliana ha richiesto che la casa ripudiare il rapporto dettagliato e pieno di fatti accaduti, e casa servile a fatto come suo Maestro a ordinato.


 

 

english version
Allegedly, the U.S. is a superpower and Israel is a client state whose very existence depends entirely on U.S. military and economic aid and diplomatic protection. Yet, in the real world it works the other way. Israel is the superpower and the U.S. is its client state. This true fact is proved to us at least once every week and sometimes two or three times in one week. A few days ago the House of Representatives voted 344 to 36 in favor of disavowing the UN report by the distinguished Jewish judge Richard Goldstone that found that Israel had committed war crimes in its attack on the civilian population in the Gaza Ghetto. The Israel Lobby demanded that the House repudiate the fact-filled report, and the servile House did as its master ordered.

 
 
 

Il potere occulto: da dove nasce l'impunità di Israele?

Post n°66 pubblicato il 17 Ottobre 2014 da kilouno

La grande complicità internazionale con i massacri periodici israeliani non si creano per paura di Israele ma per paura di quello che lo stato ebraico rappresenta. Israele è il simbolo più emblematico, la patria territoriale del sionismo capitalista che controlla il mondo senza frontiere dagli uffici direttivi di banche e corporazioni transnazionali. Israele è fondamentalmente la rappresentazione nazionale di un potere globale sionista, che è padrone dello Stato di Israele tanto quanto degli Stati Uniti e degli altri Stati con le loro risorse naturali e sistemi economico-produttivi. E che controlla il pianeta attraverso le banche centrali, le grandi catene mediatiche e gli arsenali nucleari militari.

Il potere occulto
Israele, è il più chiaro riferimento geografico del sistema capitalista transnazionalizzato che controlla dai governi ai sistemi economici produttivi e i grandi mass media, sia nei paesi centrali come nel mondo sottosviluppato e periferico. Lo Stato ebraico, al di là della sua incidenza come Nazione, è il simbolo più rappresentativo di un potere mondiale controllato nelle sue molle decisive da un gruppo minoritario di origine ebraica e conformato da una struttura di strateghi e tecnocrati che operano le reti industriali, tecnologiche, militari, finanziarie e mediatiche del capitalismo transnazionale esteso nei 4 punti cardinali del pianeta. Con una popolazione di circa 7,35 milioni di abitanti, Israele è l'unico Stato ebraico del mondo. Ma quando parliamo d'Israele, parliamo prima di tutto di un disegno strategico di potere mondiale che lo protegge, interattivo e totalizzato, che si concentra attraverso una rete infinita di associazioni e vasi comunicanti tra il capitale finanziario, industriale e dei servizi che trasforma i paesi e governi in gerenze d'enclave. La lobby sionista che sostiene e legittima l'esistenza d'Israele, non è uno Stato nel lontano Medio Oriente, ma un sistema di potere economico planetario (il sistema capitalista) di banche e corporazioni transnazionali con ebrei dominando la maggioranza dei pacchetti azionari o egemonizzando le decisioni dei gerenti dai loro posti di direttori e esecutori. Chi si prende la briga di indagare i nomi dei membri dei direttivi o degli azionisti delle grandi corporazioni e delle banche transnazionali statunitensi ed europee che controllano dal commercio estero e interno fino ai sistemi economici produttivi dei paesi, sia centrali che "sottosviluppati" o "emergenti", potrà facilmente verificare che (in una stupefacente maggioranza) sono di origine ebraica. I direttivi e gli azionisti delle prime trenta mega aziende transnazionali e banche (le più grandi del mondo) che sono quotati negli indici Dow Jones di Wall Street, sono principalmente ebrei. Megacorporazioni del capitalismo senza frontiere come Wal-Mart Stores, Walt Disney, Microsoft, Pfizer Inc, General Motors, Hewlett Packard, Home Depot, Honeywell, IBM, Intel Corporation, Johinson & Johnson, JP Morgan Chase, American International Group, American Express, AT & T, Boeing Co (armi), Caterpillar, Citigroup, Coca Cola, Dupont, Exxon Mobil (petrolifera), General Eletric, McDonald's, Merck & Co., Protecter & Gamble, United Technologies, Verizon, sono controllate e/o dirette da capitali e persone di origine ebraica. Queste corporazioni rappresentano la creme de la creme dei grandi consorzi transnazionali ebraico-sionisti che, attraverso la lobby esercitata dalle ambasciate statunitensi ed europee, dettano e condizionano la politica mondiale ed il comportamento di governi, eserciti o istituzioni mondiali ufficiali e private. Sono i proprietari invisibili del pianeta: quelli che guidano i paesi e i presidenti con un telecomando, come se fossero burattini di ultima generazione. Coloro che ricercano con questo stesso criterio, inoltre, i mass media, l'industria culturale o artistica, associazioni imprenditoriali, le organizzazioni sociali, fondazioni, organizzazioni professionali, ONG, sia nei paesi centrali come periferici, si sorprenderà della notevole incidenza di persone di origine ebraica nei posti decisionali più alti.
Le tre catene televisive principali degli USA (CNN, ABC, NBC e Fox), i tre giornali principali (Wall Street Journal, New York Times e Washington Post) sono controllati e guidati (attraverso il pacchetto azionario o di famiglie) da gruppi lobbisti ebrei, principalmente newyorkesi. Allo stesso modo come le tre più influenti riviste (Newsweek, Time e New Yorker) e consorzi egemonici d'Internet come la Time-Warner (unitasi con America online) o Yahoo!, sono controllati da direttori e capitale ebraico che opera a livello delle reti e conglomerati allacciati ad altre aziende. Colossi del cinema di Hollywood e dello spettacolo come Walt Disney Company, Warner Brothers, Comlumbia Pictures, Paramouth, 20th Century Fox, tra gli altri, formano parte di questa rete interattiva del capitale sionista imperialista.
La concentrazione del capitale mondiale in mega-gruppi o mega-compagnie controllate dal capitale sionista, in una proporzione schiacciante, rende possibile le decisioni planetarie di ogni tipo, nell'economia, nella società, nella vita politica, nella cultura, ecc. e rappresenta l'aspetto più caratterizzante della globalizzazione imposta dal potere mondiale del sistema capitalista imperiale.
L'obiettivo centrale espansivo di questo capitalismo sionista transnazionalizzato è il controllo e il dominio (attraverso guerre di conquista o "sistemi democratici") delle risorse naturali e dei sistemi economico-produttivi, in un'azione che i suoi sostenitori e teorici chiamano "politiche di mercato".
Il capitalismo transazionale, su scala globale, è il proprietario degli stati e delle loro risorse e sistemi economico-produttivi, non soltanto del mondo dipendente, ma anche dei paesi capitalisti centrali. Così i governi dipendenti e centrali sono gerenze d'enclave (di sinistra o di destra) che con varianti discorsive realizzano lo stesso programma economico e le stesse linee strategiche di controllo politico e sociale.
Questo capitalismo transnazionale "senza frontiere" della lobby sionista che sostiene lo Stato d'Israele si basa su due pilastri fondamentali:
la speculazione finanziaria informatizzata (con base territoriale a Wall Street) e la tecnologia militare-industriale di ultima generazione (la cui massima espressione di sviluppo si concentra nel Complesso Militare Industriale degli USA).
La lobby sionista internazionale, sulla quale si basano i pilastri esistenziali dello Stato d'Israele, controlla dai governi, eserciti, polizia, strutture economico produttive, sistemi finanziari, sistemi politici, strutture tecnologiche e scientifiche, strutture socio-culturali, strutture mediatiche internazionali, fino al potere della polizia mondiale fondato sugli arsenali nucleari, i complessi militari industriali e gli apparati di dispiegamento militare degli USA e delle potenze centrali.
Questo potere, e non lo Stato d'Israele, è ciò che temono i presidenti, politici, giornalisti ed intellettuali che tacciono o deformano giornalmente i genocidi d'Israele in Medio Oriente, intimoriti dal rimanere sepolti a vita sotto la lapide dell'"antisemitismo".

La Lobby imperiale
La lobby sionista pro-israeliana, la rete del potere occulto che controlla la Casa Bianca, il Pentagono e la Federal Reserve, non prega nelle sinagoghe ma nella Cattedrale di Wall Street. Un dettaglio di cui tener conto, per non confondere la religione con il mito e l'affare. Quando si riferiscono alla lobby sionista (che chiamano lobby pro-israeliana) la maggior parte degli esperti ed analisti parlano di un gruppo di funzionari e tecnocrati, nelle cui mani c'è il disegno e l'esecuzione della politica militare nordamericana. A questa lobby di pressione viene attribuito l'obiettivo strategico permanente di imporre l'agenda militare e gli interessi politici e geopolitici del governo e lo Stato d'Israele nella politica estera degli USA. Come definizione, la lobby pro-israeliana, è una gigantesca macchina di pressione economica e politica che opera simultaneamente in tutte le fasce del potere istituzionale statunitense: la Casa Bianca, il Congresso, il Pentagono, il Dipartimento di Stato, la CIA e agenzie della comunità dell'intelligence, tra i più importanti.
Per mezzo dell'uso politico del suo potere finanziario, della sua strategica posizione nei centri decisionali, i gruppi finanziari della lobby esercitano un'influenza decisiva nella politica interna e estera degli USA, la prima potenza imperiale, oltre al suo ruolo dominante nel finanziamento dei partiti politici, dei candidati presidenti e dei congressisti. A livello imperiale, il potere finanziario della lobby si esprime principalmente attraverso la Federal Reserve degli USA, un organismo chiave per la concentrazione e la riproduzione del capitale speculativo a livello planetario. Il cuore della lobby sionista statunitense è il potente settore finanziario di Wall Street che ha implicazioni dirette e la partecipazione alla nomina di funzionari chiave del governo degli Stati Uniti e organi di controllo della politica monetaria e degli enti creditizi (nazionali e internazionali) con sede in Washington e New York. Gli organismi economico finanziari internazionali come la OCDE, la Banca Mondiale, il FMI, sono sotto diretto controllo delle banche centrali e dei governi degli USA e delle potenze controllate dalla lobby sionista internazionale (Gran Bretagna, Germania, Francia, Giappone tra le più importanti). Organizzazioni e alleanze internazionali come l'ONU, il Consiglio di Sicurezza e la NATO sono controllati dall'asse sionista USA-UE, le cui potenze centrali sono quelle che garantiscono l'impunità degli stermini militari d'Israele in Medio Oriente, come è successo con l'ultimo massacro degli attivisti solidali con il popolo di Gaza. Le principali istituzioni finanziarie della lobby (Goldman Sachs, Morgan Stanley, Lehman Brothers, ecc) e le banche principali (Citigroup, JP Morgan, Merrill Lynch, ecc) influiscono in modo decisivo alla nomina dei titolari della Federal Reserve, il Tesoro e la segretaria del Commercio, oltre ai direttori della BM e del FMI.

Il mito dell' "antisemitismo"
Questo fenomeno di "potere capitalista mondiale" ebraico, e non Israele, è ciò che temono presidenti, politici, giornalisti ed intellettuali che evitano puntigliosamente di condannare o nominare nei giornali i genocidi militari di Israele a Gaza, ripetendo quello che hanno già fatto durante il massacro israeliano in Libano nel 2006. La grande complicità internazionale con i periodici massacri israeliani non si creano per paura dello Stato d'Israele ma per paura di quello che lo Stato d'Israele rappresenta.
Non si tratta d'Israele, uno Stato sionista in più, ma del "Grande Israele", la patria del giudaismo mondiale (con territorio rubato ai palestinesi), della quale tutti gli ebrei del mondo si sentono i suoi figli prodigi sparsi nel mondo. Non si tratta d'Israele ma delle potenti organizzazioni e comunità giudaiche mondiali che hanno appoggiato in toto il genocidio militare d'Israele su Gaza, che usano il loro potere e "scala di prestigio" (costruita attraverso la loro vittimizzazione storica dell'Olocausto) per trasformare in un lebbroso sociale chi osa criticare o alzare la voce contro lo sterminio militare israeliano a Gaza.
I governi del mondo capitalista, i giornalisti, intellettuali, organizzazioni sindacali e sociali non hanno paura d'Israele, ma della loro lapidazione sociale come "antisemiti" (parola con cui viene chiamato chi sfida e/o denuncia il sionismo ebreo). Non temono lo Stato d'Israele ma ai figli d'Israele camuffati nei grandi centri decisionali del potere mondiale, principalmente economici- finanziari e mediatico-culturali. I politici, intellettuali e giornalisti del sistema non temono Israele ma temono i mass media, organizzazioni e aziende ebraiche e la loro influenza sui governi e processi economico-culturali del sistema sionista capitalista esteso in tutti i paesi su scala planetaria.
In definitiva temono che le aziende, università, organizzazioni, fondazioni internazionali sioniste che finanziano e o promuovono la loro promozione e posti nel macchinario del sistema li dichiarino "antisemiti" e li lascino senza lavoro, senza vacanze e senza pensione. Questa è la ragione principale che spiega perché gli intellettuali, accademici e giornalisti del sistema vivono rimuginando analisi intelligente della "realtà" politica, economica e sociale senza la presenza della parola Ebreo o del sistema capitalista che paga per i loro servizi. Sebbene c'è un gruppo di intellettuali e di militanti ebrei di sinistra (tra di essi Chomsky e Gelman) che hanno condannato e ha protestato contro il genocidio israeliano a Gaza, la stragrande maggioranza delle comunità ebraiche e delle organizzazioni a livello globale ha sostenuto esplicitamente la macellazione di civili a Gaza, sostenendo che si trattava di una "guerra al terrorismo". Nonostante Israele non ha invaso né abbia perpetuato un genocidio militare a Gaza con la religione ebraica ma con aerei F-16, missili, bombe a grappolo, elicotteri Apaches, carri armati, artiglieria pesante, navi, sistemi informatici, e di una strategia ed un piano di sterminio militare su vasta scala chi questiona tale massacro è condannato come "antisemita" dal potere ebraico mondiale distribuito nel mondo.
Le campagne di denuncia di antisemitismo con le quali Israele e le organizzazioni ebraiche cercano di neutralizzare le critiche contro il massacro, affrontano la questione come se il sionismo ebraico (sostegno dello stato d'Israele) fosse una questione "razziale" o religiosa, e non un sistema di dominio imperiale che include interattivamente il piano economico, politico, sociale e culturale, superando la questione della razza o dei credo religiosi. La Lobby sionista non controlla il mondo con la religione: lo controlla con le banche, transnazionali, egemonia sui sistemi economici- produttivi, controllo sulle risorse naturali, controllo della rete informatica, e della manipolazione mondiale, e il controllo dei valori sociali attraverso la pubblicità, la cultura ed il consumo standardizzato e globalizzato dei mass media.
In definitiva, la lobby ebraica non rappresenta nessuna sinagoga né espressione razziale, ma è la struttura che controlla il potere mondiale attraverso il controllo sui centri economici finanziari e di decisione strategica del sistema capitalista diffuso come "civiltà" unica. Prima della religione e la razza, la lobby sionista e le sue reti si muovono da un'ideologia politica funzionale: il sionismo capitalista- imperiale che antepone il mercato, la concentrazione di ricchezza, la "politica degli affari", a qualsiasi filosofia che sfiori le nozioni del "bene " e del "male" intesi dentro i parametri sociali.
Quindi: Cosa intendono quando parlano di "antisemitismo" o di "anti-giudaismo religioso"?
Su quali parametri di riferimento si basa la condizione di antisemita?
Chi è antisemita?
Chi critica gli ebrei per la loro religione o per la loro razza nelle società mondiali?
Al massimo, gli ebrei, come è comprovato nella realtà sociale di qualsiasi paese, non sono criticati per la loro religione o condizione razziale ma per il loro attaccamento eccessivo allo status del denaro (coltivato anche per altre collettività) e all'integrare strutture o gerarchie di potere dentro un sistema ingiusto di oppressione e di sfruttamento dell'uomo sull'uomo, come lo è il sistema capitalista. Salvo gruppi minoritari di fanatici e razzisti che rappresentano solo se stessi nella società (ad eccezione dei nazisti tedeschi ed alcune eccezioni) quasi mai c'è stata una "persecuzione religiosa o razziale" dell'ebreo, ma c'è stata un'associazione dell'ebreo con il "peggior volto del capitalismo", rappresentato nel sistema economico-finanziario speculativo.

In sintesi
La lobby sionista che protegge lo Stato d'Israele (da destra e sinistra) è conformata da una struttura di strateghi e tecnocrati che operano nelle reti industriali tecnologiche militari finanziarie e mediatiche del capitalismo transnazionale esteso nei quattro punti cardinali del pianeta.
Le sue reti si esprimono attraverso una moltitudine di organizzazioni dedicate a promuovere l'attuale modello globale, tra le quali si contano principalmente: The Hudson Institute, The RAND Corporation, The Brookings Institution, The Trilateral Commision, The World Economic Forum, Aspen Institute, American Enterprise Institute, Deutsche Gesellschaft für Auswärtigen Politik, Bilderberg Group, Cato Institute, Tavestock institute, e il Carnegie Endowment for International Peace e altri. Tutti questi think tank o "banca di cervelli" riuniscono i migliori tecnocrati, scienziati e studiosi nei loro rispettivi campi, i laureati delle università degli Stati Uniti, in Europa e nel mondo. La lobby non risponde solo allo Stato d'Israele (come affermano gli analisti di "destra" dei neocon) ma ad un potere mondiale sionista che è il proprietario dello Stato d'Israele tanto quanto dello Stato nordamericano e del resto degli Stati con le loro risorse naturali e sistemi economico-produttivi.
La lobby non è soltanto alla Casa Bianca ma comprende tutti i livelli delle operazioni del capitalismo su scala transnazionale, il cui disegno strategico di grandi teste charmans e dirigenti di banche e società multinazionali che fanno parte del Washington Consensus e condividere il pianeta come una torta. Né la sinistra né la destra partitica parlano di questo potere "totalizzato" per il semplice motivo che tutte e due sono fuse (a modo di alternative falsamente scontrate) ai programmi e strategie del capitalismo transnazionale che controlla il pianeta. Di conseguenza, e mentre non si articola un nuovo sistema di comprensione strategica (una "terza posizione" rivoluzionaria del sapere e della conoscenza) il potere mondiale che controlla il pianeta continuerà a perpetuarsi nelle false opzioni di "sinistra" e di "destra". E la lobby ebrea di "destra" dei repubblicani conservatori continuerà a succedere alla lobby ebraicaa di "sinistra" dei democratici liberali in una continuità strategica avente le stesse linee guida dell'Impero sionista mondiale. E i massacri dello Stato d'Israele continueranno, come in passato, impunite e protette dalle strutture del sistema del potere mondiale sionista capitalista che lo considera come la "sua patria territoriale".
 

Manuel Freytas* 

 

 
 
 

MESSAGGIO A MARCO TRAVAGLIO

Post n°65 pubblicato il 17 Ottobre 2014 da kilouno
 

PORCO MISERABILE VENDUTO SUDDITO DELLA CASTA SIONISTA
ADESSO QUERELAMI SE VOI NON MI TOCCHI.
PARCHE A DIFFERENZA DI TE IO NON MI SOTTOMETTO E NON MI VENDO LA MIA DIGNITÀ E IL MIO SENSO DI UMANITA
SE TU E QUEL LURIDO BASTARDO DI SAVIANO AMATE LO STATO TERRORISTA COSI TANTO PERCHÉ NON ANDATE A VIVERE TEL FUCK IN AVIV INVECE DI INFANGARE LA DIGNITÀ DEGLI ITALIANI
LA STARETE BENE INSIEME AL VOSTRO CAPO BIBI THE BUTCHER OF TEL AVIV  AKA GESTAPO MULLER
ADESSO TI SPIEGO
ISRAELE DICE CHE HAMAS E UN GRUPPO TERRORISTA .
ALLORA   ATTENIAMOCI AI FATTI DELLA REALTÀ
PRENDI UN UOMO DI QUALSIASI UOMO
DI QUALSIASI RELIGIONE
DI QUALSIASI NAZIONALITÀ
E GLI AMMAZZI UN FIGLIO
E GLI AMMAZZI UNA FIGLIA
GLI AMMAZZI LA MOGLIE
GLI DISTRUGGICI LA CASA
E  GLI CONFISCHI LA TERRA
MA COSA VOI CHE FACCIA
MANDARGLI UNA CARTOLINA CON SOPRA SCRITTO GRAZIE  WE LOVE ISRAEL, QUESTO SAREBBE  UN TERRORISTA
IL COMPORTAMENTO DI  ISRAELE
CON LA SUA POLITICA RAZZISTA
E LA SOLA RAGIONE PER CUI ESISTE HAMS
QUANDO L'INGIUSTIZIA DIVENTA LEGGE
LA RESISTENZA DIVENTA UN DOVERE
NOI ITALIANI ABBIAMO FATTO
RESISTENZA NELLA NOSTRA STORIA
GLI AUSTRIACI  I FASCISTI E I TEDESCHI
E NON ERASMO TERRORISTI
MA PARTIGIANI  

    

 
 
 

PERCHE ESISTONO I SOCIAL NETWORK E A COSA SERVONO

Post n°64 pubblicato il 14 Ottobre 2014 da kilouno

OGGI VOGLIO PARLARVI DEI SOCIAL NETWORK E PERCHÉ ESISTONO
PER CAPIRE VERAMENTE LA RAGIONE PER CUI I NETWORK ESISTONO .
BISOGNA APPLICARE UNA REGOLA, CHE TUTTO AVVIENE PER UNA RAGIONE.
E PER SCOPRIRE LA RAGIONE BISOGNA TORNARE ALLA RADICE
IL RAGIONAMENTO E LUNGO E COMPLICATO MA CERCHERÒ DI SPIEGARLO IN TERMINI SEMPLICI.
ALLORA DICIAMO CHE NON TUTTO QUELLO CHE VEDI  E NECESSARIAMENTE QUELLO CHE PENSI CHE SIA.
behavior science E UNA SCIENZA CHE STUDIA IL COMPORTAMENTO E LE ABITUDINI DEL ESSERE UMANO
behavior science E LO STRUMENTO PERFFETTO PER INFLUIRE
SULLE DECISIONI CHE FAI.
behavior science FU USATO NEGLI ANNI 70 PER NELLA CREAZIONE DELLA CARTA DI CREDITO.
DOVE SI CAPITALIZZAVA SULLE DEBOLEZZE UMANE .
RENDENTO UNA INTERA FASCIA DI GENTE SCHIAVA DEL CREDITO.
ADESSO PRESTATE ATTENZIONE
RISPONDETE A QUESTA DOMANDA
COSA SUCCEDE QUANDO SEI INCAVOLATO NERO
BE PER RISPONDERE BISOGNA SAPERE I VARI TIPI ATTITUDINE
IL PRIMO E Comportamento Passivo-aggressivo
L'espressione indiretta di ostilità, ad esempio tramite tergiversare, il sarcasmo,
la caparbietà, tetraggine, aspetto accigliato, o intenzionali o ripetute per svolgere attività richieste
per le quali uno è (spesso esplicitamente) responsabile.
IL SECONDO  Comportamento Passivo
Una persona può spesso: -si lamenta-accusa e accusa altri,
utilizza istruzioni indirette di esprimere ciò che lui sta preoccupando
he-Può essere disonesto-Evita situazione o risolvere i problemi sperando
che si risolvono da soli, si lamenta con gli altri invece che della persona che ha bisogno di sentire la denuncia
IL TERZO passive and reactive behavior
QUESTI SONO TIPI CHE IN APPARENZA SEMBRANO CALMI
MA IN VERITÀ SONO BOMBE PRONTI A SCOPPIARE.
ECCO ADESSO CHE CI SIAMO INFORMATI RISPONDIAMO ALLA DOMANDA
IL 25% DI NOI E PASSIVO MENTRE IL RESTO SI SUDDIVIDE NELLE ALTRE 2 CATEGORIE.
QUESTI ANNO BISOGNO O DI REAGIRE O DI SFOGARSI.
NEL MONDO REALE AVERE GENTE CHE PUÒ CAUSARE  PROBLEMI
IN FORMA DI PROTESTA ,O REAZIONI FISICHE SAREBBE
UN VERO FASTIDIO PER CHI ISTIGA E PROVOCA REAZIONI
TEORICAMENTE PARLANDO SE POI
CI FOSSE UN METODO PER SLOGARE LE NOSTRE FRUSTAZIONI 
PERCHÉ POI SE NE PARLI CON QUALCUNO TI SCARICHI
E TI SENTI PIÙ CALMO UN FALSO SENSO DI SODDISFAZIONE 
CI STIAMO AVVICINANDO. PERCHÉ MILIONI DI PERSONE ACCEDONO I SOCIAL
NETWORK GIORNALMENTE E MOLTI DI LORO ANNO UNA STORIA O UN ALTRA,
UNA PROTESTA  UNA CONFIDENZA UN SEGRETO .
MA PER I NETWORK E TUTTA DATA DA USARE .
I SOCIAL NETWOK SONO UNA ARMA PER ELIMINARE TENSIONI
E RACCOGLIERE INFORMAZIONI E OPINIONE SIA POLITICHE
CHE SOCIALE PER DARE UNA STRUTTURA DEL CONSENSO GENERALE  DI OPINIONE
ATTRAVERSO I SOCIAL NETWORK SEGNALANDO PAROLE CHIAVE
COME ISRAELE - HAMAS- ISBLA - PALESTINA -TERRORISTA
 GENOCIDIO- RENZI-  BELLUSCONI - ECC. ECC. TUTTE PAROLE
CHE ATTIRANO ATTENZIONE. SI ACCENDE
LA LAMPADINA ROSSA E DIVENTI  OGGETTO DI INCHIESTA
IN MOLTI CASI SI LIMITANO SOLO A RACCOGLIERE COMMENTI
PER POI ESAMINARLI, MA IN ALTRI CASI VIENI CENSURATO
2 MESI FA LO STATO TERRORISTA DI ISRAELE  A USATO
UNO DEI SUI SCAGNOZZI PER AVERE INFORMAZIONI 
SUL CONSENSO DI OPINIONE SUL GENOCIDIO DI GAZA .
DOVE I NET WORK ANNO FORNITO INFORMAZIONE
BASATA SUI COMMENTI RILASCIATI  E PAGINE
CHE SONO STATE CREATE IN REFERENZA ALL'EVENTO
N FINE OGNI VOLTA CHE TI ESPRIMI IN QUALSIASI
SENSO LA TUA INFORMAZIONE VIE USATA
MA A QUESTO PUNTO VI CHIEDERETE CHI CE DIETRO TUTTO  QUESTO?
PER QUESTO VI DARÒ UN LINK I SOCIAL NETWORK DEI SIONISTI

 
 
 

VERGOGNOSA DICHIARAZIONE DEL MINISTRO DEI TRASPORTI ISRAELIANO IL MONDO NON DEVE SPRECARE DENARO SU GAZA

Post n°63 pubblicato il 13 Ottobre 2014 da kilouno

The countries who pledged vast sums to rebuild the Gaza Strip in Cairo Sunday will have made worthless donations if the people of the Gaza Strip return to terror, Transportation Minister Israel Katz said Sunday.

Katz, who is one of the ministers closest to Prime Minister Binyamin Netanyahu, issued the warning at a gathering of some 2000 Likud activists outside his Sukka on his ranch on the Moshav Kfar Ahim in the northern Negev.

"The Gazans must decide what they want to be Singapore or Darfur [which rhymes in Hebrew]," Katz said. "They can pick between economic recovery and war and destruction. If they choose terror, the world should not waste its money. If one missile will be fired, everything will go down the drain."

He quoted one of Hamas's founders, Mahmoud a-Zahar threaten Israel using terminology that the minister said sounded like it came from the Islamic State about turning Palestine into an Islamic Kingdom and destroying Israel. Katz said there was a much greater chance that Zahar will soon see in hell fellow Hamas founders Sheikh Ahmed Yassein and Abdel Aziz Rantisi, who were assassinated by Israel.

"The days when the Jews did nothing and were slaughtered are over," Katz said. "If one Protective Edge was not enough, you will get two and three until Hamas terror ends. I prefer 1000 Palestinian mothers crying than letting one Jewish mother cry."

Katz called upon the international community to learn from its failure to prevent large swaths of Iraq and Syria from falling into the Islamic State's hands.

"The next time they offer us a deal in which we withdraw from territory in return for promises and international forces, we will send them to do their homework in Kurdistan," he said. "We will continue to trust only God and the IDF. Jewish blood is not worthless"

The event was attended by Defense Minister Moshe Ya'alon, Culture and Sports Minister Limor Livnat, Knesset Speaker Yuli Edelstein, deputy ministers Tzipi Hotovely and Ophir Akunis, and coalition chairman Yariv Levin.

Katz said an election should be held soon for Likud leader and a system should be selected for choosing the party's list for the next Knesset in order to properly prepare well in advance for the next general election. He said the Likud must ensure that it will have 30 MKs in the next Knesset in order to advance its agenda in the ministries it will control.

In Katz's ministry, he promised that by Succot in three years there will be trains that take only 28 minutes to get from Jerusalem to Tel Aviv and 20 minutes from the capital to Ben-Gurion International Airport.

"We can even declare a special offer," he said. "Free train rides to Jerusalem on Sukkot, Shavuot, and Passover."
                                  
                                           LA MIA CONCLUSIONE
NON FINISCE MAI DI STUPIRMI L'INPUNITA DI ISRAELE
SIA CHE NELLE LORO CRIMINALI E BRBARESCHE AZIONI,
CHE NELLA LORO POLITICA RAZZISTA. DIRE CHE 1000
MADRI PALESTINESI VALGONO MENO DI UNA SIONISTA ,
NON SOLO RAPRESENTA LA PURA FORMA DI NAZZISMO,
MA E A GLI ARGINI DI CRIMINI  CONTRO L'UMANITA
.E I COMMENTI RILASCIATI DA UN RAPRESENTANTE
DI STATO E UNA CONCRETA INDICAZIONE CHE
LA PACE NON SARA MIA RANGIUGIBILE
FIN QUANDO LA SOLA INTENZIONE
E DI ERADICARE IL POPOLO PALESTINESE


 
 
 

MESSAGGIO AI SIONISTI ITALIANI E NON

Post n°62 pubblicato il 12 Ottobre 2014 da kilouno

      
E INUTILE CHE ATTACCATE LA MIA PAGINA CON SEGNALAZIONI DA VIGLIACCHI E COMMENTI DA INCIVILI. LA VERITÀ E DESCRITTA NELLE CENTINAIA DI DOCUMENTI TESTIMONIANZE  E VIDEO DELLA VOSTRA POLITICA RAZZISTA E DISUMANA
VITTORIO ARRIGONI  SIMONE CAMILLI  Rachel Corrie E TUTTI GLI EROI DELLA GIUSTIZIA E DELLA PACE  ASSASSINATI DALLO STATO TERRORISTA . SONO LA MIA ISPIRAZIONE LA MIA FORZA  IL MIO CREDO .ESSERE UMANI NON  A UNA BANDIERA  MA  PORTA CON SE L' OBLIGO DI RISPETTARE I PRINCIPI CHE SONO LE COLONNE
DEL ESSERE ITALIANI
COSA CHE VOI NON POTETE MAI COMPRENDERE.
PROVATE A BLOCCARMI DI NUOVO E VI DENUNCIO
E DATOSI CHE NON O PAURA DI QUERELE
PERCHÉ IO SONO DAL LATO DEI GUSTI
DAL LATO DELLA PACE
E NEL CUORE DEI PALESTINESI

 
 
 

FERRERÒ INTRODUCE SANGUINACCIO PALESTINESE NUTELLA FATTO CON VERO SANGUE PALESTINESE

Post n°61 pubblicato il 11 Ottobre 2014 da kilouno

ACQUISTA UNA CONFEZIONE DI SANGUINACCIO PALESTINESE NUTELLA  E DONEREMO UN EURO ALLO STATO DI ISRAELE PER LA COSTRUZIONE  DELLA NUOVA TAV  SUI TERRITORI OCCUPATI 

 SANGUINACCIO PALESTINESE NUTELLA

 
 
 
Successivi »
 
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

kilounosexydamilleeunanotteloryimpy.fanalystcastrorumbeverly10Giupy56donatog2rainbow7506jorke88sifabrilumil_0pomodadamo2005linovenaRa.In.Me
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ATUALITA

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom