Creato da aluca5 il 12/06/2010
visioni dell'arte
 

Licenza Creative Commons

Licenza Creative Commons
Salvo differenti indicazioni ogni contenuto presente in questo sito (testi, foto, immagini, video) è sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License

 

Contatta l'autore

Nickname: aluca5
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 49
Prov: MI
 

Ultime visite al Blog

franco_cottafaviannavale77antropoeticoaluca5falco58dglpsicologiaforensepoeticjusticeWIDE_REDcile54NotiziaFlashboscia.marastrong_passionsheyla2013aurelio1944massimocoppa
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Ultimi commenti

ops, scusa il ritardo...GRAZIE!!! :-)
Inviato da: aluca5
il 03/01/2012 alle 09:17
 
ma oggi è il tuo compleanno!?! Auguriii ^___^
Inviato da: briccone2005
il 29/12/2011 alle 11:59
 
pare che la causa sia stata la citazione di un sito...
Inviato da: aluca5
il 20/07/2011 alle 08:30
 
senza parole!
Inviato da: boscia.mara
il 19/07/2011 alle 11:08
 
se veramente era perché nella versione precedente...
Inviato da: aluca5
il 30/04/2011 alle 09:58
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

I graffiti del delirio: dal posto telepatico del sig. Nanof

Post n°38 pubblicato il 31 Gennaio 2011 da aluca5
 

Oreste Ferdinando Nanetti, rinchiuso nell'ospedale psichiatrico di Volterra dal 1958 al 1973, incide graffiti sul muro dell'ospedale. Questi graffiti, che si dipanano per una superficie di 180 metri di lunghezza, narrano esperienze straordinarie, pervenute attraverso il suo posto di cronaca del sistema telepatico.

Questo video è sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale
- Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/

Fonti:
http://www.studioazzurro.com/opere/fi...
http://www.studioazzurro.com/scritti/...
http://www.esplorazioniurbane.it/webs...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La ragazza che non sapeva dire di no

Post n°37 pubblicato il 27 Gennaio 2011 da aluca5
 

alchimistaUna ragazza, in seguito a un grave trauma subito in giovane età, non riusciva a dire di no alla gente. Temeva, anzi era convinta, che il suo no uccidesse la persona verso la quale lo pronunciava. Ogni situazione nella quale poteva dire "no" la portava a rivivere quel trauma, che riguardava la morte di suo padre. La ragazza cominciò a frequentare sedute di terapia di gruppo. Durante una di queste sedute il terapeuta le chiese di passare davanti a ogni altro membro del gruppo, il quale le avrebbe chiesto di fare una cosa semplice e assolutamente realizzabile. Lei avrebbe dovuto rispondere di no. Ma, nonostante ogni tentativo del terapeuta, la ragazza si rifiutò di fare quel semplice esercizio.

Fu così che la ragazza guarì.

 

(fonte: Grinder-Bandler, "La struttura della magia" o un altro testo degli stessi autori)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

Percezioni

Post n°33 pubblicato il 12 Dicembre 2010 da aluca5
 

Percezioni

"La percezione è tutto" - S. King

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il mattino ha loro in bocca

Post n°32 pubblicato il 26 Novembre 2010 da aluca5
 

La scuola di ogni ordine e grado è impestata da insegnanti incapaci, frustrati e dannosi, che ricorrono a metodi stupidamente repressivi per rimediare alla loro colpevole incompetenza. Questo naturalmente aumenta la stima per gli insegnanti capaci, sempre pronti a mettersi in gioco e ad aggiornarsi!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità; pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del blog stesso: il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l’approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, che verranno comunque attentamente esaminati e rimossi il prima possibile nel caso in cui risultino lesivi all’onorabilità o all’immagine di persone terze.