sogniestelle

pezzi di vita e sensazioni

Creato da sognodiluce0 il 12/12/2011

sito

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

ixtlanntiziano.fiopontecorvo.annaritaneurolemmaalbanomarcellotanmikdiogene51latino6921mirellacabribraliconicdisalvodMariellaTumbioloangela.moscarellipatatozzaromimazzoni.comastri
 

Ultimi commenti

Molto bella....
Inviato da: unpodime_1969
il 21/04/2014 alle 23:27
 
http://youtu.be/l0l84aSWvTA Complimenti a Carolina...
Inviato da: bluiceee
il 20/04/2014 alle 15:13
 
Ŕ una donna che mi ha regalato la vita.. una donna la mia...
Inviato da: vergiglio.b
il 08/03/2014 alle 15:23
 
. . . Vivila!!!
Inviato da: pascualaugusto
il 12/02/2014 alle 07:11
 
beh credo che quello che auspichi tu non si vedra'...
Inviato da: benjamin_longbow
il 22/12/2013 alle 16:36
 
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

classifiche

 

 

 

infinito futuro

Post n°1160 pubblicato il 15 Giugno 2015 da sognodiluce0
 

 

Un passo dopo l'altro
m'avvio verso un dove
il quando non importa

è solo tempo astratto
fra il sogno e la realtà

-bruma sui miei occhi-

di vita che s'espande
nel fumo di un'altra vita
oltre l'orizzonte,lentamente
le mie orme misurano l'asfalto
di una strada indefinita

e più dolce in me avverto
il liberarsi da ogni pena
da ogni pianto avvicinandomi 
al gran silenzio di un cielo
multicolore..

E li che m'attende paziente
il più tenero e puro amore
-approdo di questo andare-
che è sogno ed e' speranza
fugace forma di un attimo
perfetto

...infinito futuro...

Carolina Parrilla

 

 
 
 

Natale

Post n°1159 pubblicato il 22 Dicembre 2014 da sognodiluce0
 

Lascia che sia la gioia
a far cantare il cuore
con voce dolce e suadente..

Lascia che sia il sorriso
 dei tuoi cari,l'unica stella
che vuoi veder brillare
sui rami dell'abete..

Lascia che sia un abbraccio
quel calore che ti scaldi piu'
del fuoco che arde nel camino..

Lascia che sia l'amore a prenderti
per mano con la sua magia silente
perche' in questo giorno diverso
eppure uguale il sole che oggi
e'nato ti fa sentire unito a tutto
 il resto del mondo

nello splendore della sua luce
calda di vita e quiete serena

Carolina Parrilla

 
 
 

e' una notte come tante

Post n°1158 pubblicato il 25 Novembre 2014 da sognodiluce0
 

 

 

E' una notte come tante
con le stelle, con la luna
con un cielo cosi terso
da farti innamorare

e silenzi da ascoltare
tra respiri soavi di vento
che vestono di fumo
stille d'istanti andati
nell'estrema solitudine
del grande vuoto

E' una notte come tante
languida e ovattata
di quelle in cui vorresti
dondolarti su una nuvola
per guardare il mondo
mentre si addormenta
piano piano

C'è il tormento del poeta
che fissa su bianchi fogli
spremute di cuore e memorie
di stagioni ormai lontane
c'è la fede di chi prega
con intenso fervore un Dio
che non lo sta a sentire

c'è l'ebbrezza del barbone
che riverso sotto a un ponte
smaltisce l'amarezza di una vita
da buttare in nome di una libertà
ancora da trovare

c'è infine la crescente euforia
dell'avventore di osteria che cerca
nel clamore della folla,un balsamo
al gelo della sua esistenza
senza amore

E' una notte come tante
d'ore lunghe e luci chiare
di profumi e favole incantante
ad accendersi nel'aria vellutata

virgole di speranze,di ricordi
di illusioni ad aprirsi su sentieri
sconosciuti per colmare di magia
l'universo in quest'attimo incantato

e vorresti fermare il tempo
su quel mare di cobalto
ma presto verrà l'alba
coi rumori coi colori
e la palla gialla del sole
ad annunciare che il domani
è già qua

E' una notte come tante
di vento e nuvole sparse
di parole sussurrate
a mezzavoce e pensieri
incessanti a consumarsi
veloci nel buio che li accoglie

morbido ed evanescente
cullandoli dolcemente

Carolina Parrilla

 
 
 

dolce autunno

Post n°1157 pubblicato il 23 Ottobre 2014 da sognodiluce0
 

Già la pioggia scuote i rami
di tintinnanti accordi d'aria
e acqua,velati di ombre e di luci
in sciami multipli di gocce
che si allargano al suolo
sotto forma di chiazze
d incerto colore

un incastro perfetto di malinconia
e ricordi che congiunge echi d'istanti
morti a fili plumbei d'orizzonte su orbite
protese verso la calante nostalgia
di antiche brame raccolte nel molle giro
di quelle stille sparse fra lunghi viali
deserti a risillabare inerti abbandoni
di foglie secche al leve soffio del vento
in risalita dalla terra che ora dorme

e tremulo effonde il silenzio il suo rumore
di fugace mestizia e l'inquieto ardore
che culla il tepore delle cose spente
quando è tempo di raccogliere l'anima
dentro la sua urna di mistica armonia
in dolcezza di sogni covati in fermo cuore

Grazia chiedo al rosso sangue della vita
annottata sotto un sole ormai spento
tutto passa veloce e risplende come
i toni di questa stagione di soave ardore
e pian piano con forza gentile anche
l'affanno tace affogato nell'aurea brumosa
dell'ora mattuttina venata di tenue tristezza

Dolce autunno che carezzi indulgente
i più grandi dolori coi profumi nascosti
di giorni lontani e il futuro incerchi
di rovente passione nel cielo profondo
cosi morbido cosi tenero, cosi languido
cosi vibrante....


Carolina Parrilla

 
 
 

Buonanotte con una poesia...Di gelo,di morte

Post n°1156 pubblicato il 01 Ottobre 2014 da sognodiluce0
 

Tremule lucciole empiono il mare
di guizzanti riflessi modulando
l'andirivieni dell'onda in labili cerchi
di evanescente lucore

E il cielo è un colore effimero,di silenzio
di memoria a lucidarmi gli occhi di sospirosi
 attimi nel forte buio che ammanta la terra

Sono la radice naufraga dei miei giorni
consegnati all'ignoto,con lo splendore
innocente  che rivivere mi fa nella mente
l'intima gioia delle cose perdute

e il cuore si conforta a quell' esiguo fuoco
tra il sonno e la veglia,immemore che ancor
duole la ferita in poco sangue raggrumata

Mi cerco e mi trovo su rive dense di vuoto
tra le tue braccia accolto e mi lascio cullare
da un filo d'aria in mezzo alle ombre

come spenta foglia spezzata dal ramo
deriva inerte,nella tristezza del tuo palpito
 muto...

Oh eterno che niente puoi affogare
dentro al gioco della polvere


...che sa di gelo ,che sa di morte...


Carolina Parrilla
settembre 2008

 
 
 

il sole

Post n°1155 pubblicato il 14 Settembre 2014 da sognodiluce0
 

Il sole nasce sui vivi
il sole nasce sui morti
assiso dietro il sipario
di un cielo che guarda
il mondo addormentato
con occhi di nuvola lieve

E  li dove più dolce il suo lume
tremulo si innesta, fra folti prati
che ondeggiano in labile moto
si van rivelando pian piano
 i più teneri colori di un  giorno
appena nato

Di serene fronde e fiori appena
sbocciati,di parole mute a levarsi
dal cuore in timida prece
Splende il sole eternamente
per i vivi e per i morti, e aperto
a corolla rompe il sonno della
terra

e i morti hanno finalmente pace
nel ricordo di chi resta e i vivi
speranza quieta al silenzio
che rapido muore affogato in giri
 di luce

sulle oscure rive
dei sogni mai nati

Carolina Parrilla

 
 
 

Parlami d'amore

Post n°1154 pubblicato il 03 Settembre 2014 da sognodiluce0
 

Parlami d'amore
sotto al lume delle stelle
sussurrami le frasi più dolci
 più belle su labbra che si schiudono
 turgide di desio...

Parlami d'amore
mentre la luna si culla
lentamente tra le onde
e il vento porta fragranze
cariche di magia sul mondo
addormentato

Vivo come in un sogno
quest'attimo incantato
e vorrei tanto avere due
ali grandi per volare libera
 lassù e scigliermi nel vuoto
come una macchia di colore
ingoiata dal buio che scende
al calar del giorno,come la vita
che nasce e muore col sole
lasciando nell'aria, piccoli sprazzi
 palpitanti di tenere emozioni

Parlami d'amore
poi stringimi al tuo petto
in questa notte dolce
d'astri silenziosi e aromi
intriganti e ruffiani

.Mia ombra,mia luce,letizia
 serena che mai mi abbandona
nella tua voce è il mio approdo
nel tuo abbraccio il dolce riparo
dai tormenti di questa esistenza

Parlami d'amore
non farmi più aspettare
quelle parole che attendo
da tutta una vita e fa che possa
ancor una volta sentire il canto
soave di un fiore a primavera,
quando i tuoi occhi mi guardano
con  tenera allegria

Portami la speranza
di un'alba azzurra e nuova
la leggidra leggerezza di una nuvola
gonfia di fresca brezza e fammi sentire tua
 di qua e al di là di questo tempo limite
e sempre sarai per me,il fasto dell'aurora
a scoglier il sonno dalla terra quando i primi raggi
spengono il nulla all'orizzonte

Parlami d'amore,anima mia
adorata,senza mai stancarti
senza mai annoiarti di ripertermi
che per te sono unica,cento,mille volte

Parlami d'amore,mio cuore
di quell'amore forte e  grande

che è un attimo d'eterno

Carolina Parrilla

 

 
 
 

passa il treno

Post n°1153 pubblicato il 13 Agosto 2014 da sognodiluce0
 

 

Da una frase di Marco Casini Jorghe Thaliesin 

Passa il treno

Passa il treno e va veloce
macinando su binari arroventati
dal sole vivo di mezzagosto
la grande arsura che fascia
il colore del cielo...

Passa portando dentro la nebbia
di una speranza velata,pensieri confusi
d'anime in cerca di qualcosa o di qualcuno
nella piena luce addensata sui dossi 
dei monti e su valli prosciugate da una morte
che pare vita

Passa annegando nel nulla 
ricordi e malinconie che tacciono 
assisi su sedili di fintapelle,screpolati
dall'orma di un tempo fugace come
il vento che canta la voce del silenzio
quando spiana polline e sabbia
rimestandoli nel suo effimero volo
e fa dolce l'inizio che dà il posto
alla fine in un brivido caldo di spuma 
chiara

Andare lontano,,soffocando il buio
del cuore nel ritmo regolare di rotaie
in corsa presso un destino ignoto
l'ultimo traguardo è appena apparso
all'orizzonte,tinto dai nembi infuocati 
d'estate a portar del vivere l'affanno
quotidiano racchiuso in una veste
d'illusioni latenti...

Passa il treno con la sua foga
che travolge ogni paura,ogni dolore
verso quel giorno che ancora 
ha da venire,portandosi via 
i volti senza occhi del passato

Carolina Parrilla 
12/08/2014

 
 
 

immutabile eterno

Post n°1152 pubblicato il 01 Agosto 2014 da sognodiluce0
 

In un ebbrezza di luci
la vita va indossando
toni rarefatti d''orizzonte
avvolgendosi pian piano
nelle spire tremanti
di un fastoso tramonto

E di essa non resta altro
che fiori appassiti a lasciar
nell'aria,un vago sentore
di tristezza,per quel che il vento
inesorabilmente si sta portando via
senza meta,senza ragione

dietro un vasto fumo
greve come l'ombra
che ora esiste e vibrante
affresca di noi ciò che è stato
(nostra storia) a consumarsi
dolcemente sopra a un filo
 di cielo..

Nel nulla calmo e silenzioso
fatal colore dell'addio
ad ogni gioia e sofferenza

immutabile,eterno!

Carolina Parrilla

 
 
 

tutto passa

Post n°1151 pubblicato il 01 Agosto 2014 da sognodiluce0
 

Tutto passa inesorabilmente e inevitabilmente 
il dolore,il pianto,la rabbia,l'affanno e quel che resta è solo
un velo di tenue nostalgia che copre il cuore e tenero sfiora
l'anima mia 

Carolina Parrilla

 
 
 
Successivi »