Creato da giannavolpi1 il 15/10/2013
Si va bene, diamo pure il tempo al tempo…ma che si fa nel frattempo? Si diventa Cre- attivi!

 

 

Ammiro chi resiste,
chi ha fatto del verbo resistere carne, sudore, sangue,
e ha dimostrato senza grandi gesti che è possibile vivere,
e vivere in piedi anche nei momenti peggiori.

 

 

Vita di una volpe

Post n°276 pubblicato il 18 Settembre 2014 da giannavolpi1

La mia vita è monotona. Io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me. Tutte le galline si assomigliano, e tutti gli uomini si assomigliano. E io mi annoio perciò. Ma se tu mi addomestichi, la mia vita sarà come illuminata. Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra. Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. E poi, guarda! Vedi, laggiù in fondo, dei campi di grano? Io non mangio il pane e il grano, per me, è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai dei capelli color dell'oro, allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano... Disse la volpe: ecco il mio segreto. È molto semplice: non vedo bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Qui comincia l'avventura (l'ennesima...)

Post n°275 pubblicato il 17 Settembre 2014 da giannavolpi1

 

Mi appresto ad un lavoro di scrittura. Otto giorni per abbozzare la storia di un grande personaggio. difficile da raggiungere e descrivere. Cerco la direzione da intraprendere, conscia che:

"Il realismo è quanto di meno realistico possa esistere in letteratura.  Dacché esso elimina tutto quello che si muove in un essere umano: non solo la sua vita esteriore, ma i suoi misteri, il suo potere di creare, di dubitare, di sognare, di pensare, di vivere incubi."

Eppure devo partire dal decifrare. Se ce la faccio, allora... forse... riuscirò a restituirle il senso della sua vita strappata al suo enorme talento.

Si accettano incoraggiamenti.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Le risposte sono nei libri...

Post n°274 pubblicato il 15 Settembre 2014 da giannavolpi1

Ci siamo mai chiesti perchè da Twitter a Facebook, da WhatsApp a Tumblr, si comunica a colpi di citazioni? Sarà che adattiamo a noi quel passo trovando le parole giuste per esprimere lo stato del momento, sarà perchè siamo pigri per leggerci l'opera intera o forse perchè a farlo ci sentiamo più fighi e acculturati? Saranno tutti questi motivi e altri ancora, ma il fatto di scegliere proprio quel concetto, quell'aforisma o quel proverbio, non racconta solo di noi stessi, ma di tutta l'umanità, omologata negli stessi sentimenti, dubbi, paure e sensazioni che non sempre da soli sappiamo decifrare e descrivere.
Da tempo, pur se faccio uso di questo sistema (conscia che l'opera intera non potrebbe essere il mio ritratto e che il frammento, invece, mi calza a pennello) metto in pratica un altro sistema, non tanto per blog e messaggi, quanto per rispondere a domande alle quali non so dare una pronta risposta ed anche perchè non sempre ho il saggio di turno a portata d'ascolto. E se c'è non è detto che ascolti e che mi possa capire. Mi faccio una domanda. Prendo un libro dallo scaffale, scegliendo quello che mi dà la sensazione che mi stia strizzando l'occhio. Lo apro con delicatezza (gli sto chiedendo un favore) e mi fermo su una pagina a caso e su un paragrafo a caso. Lo leggo. Anche se si tratta di un libro non specifico, trovo sempre una risposta. Un esempio, leggo: "Questa oggi è la legge. Ad ognuno la sua capsula...". Interpretazione: pur senza rendercene conto siamo dei frattali, ossessionati dal timore di perderci nella folla omologandoci. con il rischio  di contare come l'ultima particella. Uscire fuori dal gioco della fatalità. Uscire dal frattale, diventare almeno consapevoli.
Funziona. Anche con un libro di ricette. Basta adattare la frase e saperla decodificare.

Domani cerco la ricetta della lepre in salmì.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Twitter d'amore

Post n°273 pubblicato il 13 Settembre 2014 da giannavolpi1

- Mi ami?
- Boh, intanto ti ho aggiunto ai preferiti. (robgere)

"Guido, mi ami veramente?" -"M'accerto, tesoro mio"(Zionubi)
Scusami, ma non sono dell'amore adatto (saverioariano)
Smettetela di cercare il vero amore. Quello dei cinesi è uguale. (m4gny)
Ho trovato l'anima gemella. Adesso mi manca il corpo. (art_Yuks)
L'amore è un chirurgo senza esperienza: dimentica le farfalle nello stomaco, mette il cuore in gola, sposta la testa tra le nuvole. (Comeprincipe)
Alcuni ‘colpi di fulmine' dovevano esser più precisi. (swanito75)

Però questi ultimi due sono proprio carini:

Innamorarsi a 40 anni non è più limare gli spigoli, ma far combaciare le tue cicatrici alle sue. (and72rea)
Chi ti ama sa tutto di te, a volte prima di te. (cryscryx)

(Immagine di Bansky)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

C'è bisogno di commentare?

Post n°272 pubblicato il 13 Settembre 2014 da giannavolpi1

 

Per gentile concessione...impagabile!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

Il lusso dal mio punto di vista

 
 

Ultimi commenti

 

 

    

 

Geo

contatore di visite