Community
 
giannavolpi1
   
Creato da giannavolpi1 il 15/10/2013
Si va bene, diamo pure il tempo al tempo…ma che si fa nel frattempo? Si diventa Cre- attivi!

Indicazioni stradali (clicca!)

 

 

 

 

 


 

 

Lo sapevi che...

Post n°248 pubblicato il 29 Luglio 2014 da giannavolpi1

 

I cani randagi a Mosca hanno imparato a salire e a scendere dalla metropolitana ... vedi un po' di darti una regolata tu!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

A un amico

Post n°246 pubblicato il 26 Luglio 2014 da giannavolpi1

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Guardoni

Post n°245 pubblicato il 25 Luglio 2014 da giannavolpi1

Siamo italiani e lo dimostriamo sempre, anche nelle situazioni più drammatiche. Leggo sul primo quotidiano di Genova che stanno andando a ruba finestre e balconi di case private per assistere all'arrivo della Concordia. I prezzi sono oggetto di trattative private. Quello che è dichiarato pubblicamente è il costo della postazione sul faro del porto: 5 euro! I guardoni potranno entrare 30/ 40 per volta: uno guardata e avanti gli altri!

All'Isola del Giglio si rimpiangono altri guardoni, quelli che riempivano alberghi e ristoranti per una gita fronte porto. Alcuni, in costume da bagno, si erano guadagnati un posto al sole sulla spiaggia e facevano ciao ciao con la manina alle telecamere della tivù. Il comandante festeggiava mondanamente ad Ischia (dicono) mentre la moldava, poveretta,  cerca di recuperare un rigurgito di notorietà svelando tutto, ma proprio tutto sul suo love affair al settimanale Oggi (chissà se l'altalena del negare e ammettere le avrà fruttato qualche entrata...).

Penso al mio amato Ennio Flaiano, ai suoi ritratti italioti colti ne "I nostri graffiti". Il soggetto è la casa di tale Picchioni, il "mostro di Merola" e il contesto sono le gite con commenti (allora non c'erano i blog) sulle pareti della sua abitazione abbandonata: "Picchioni sei forte",  " Picchioni hai fatto bene", "Lasciate ogni speranza che Picchioni vi sistema" e così via. Non so quanti anni sono passati, forse cinquanta, ma in un modo o nell'altro non siamo cambiati, magari oggi si punta più sulla commercializzazione dell'orrore.

Lo sanno bene anche i programmisti televisivi che tra reportage, cronache in diretta e thriller d'azione violenta, alimentano questa nostra insana passione.


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il detective fotografo

Post n°244 pubblicato il 22 Luglio 2014 da giannavolpi1

Si chiama Bob Egan ed è riuscito a  ritrovare  i luoghi che hanno fatto da set alle cover di  dischi epocali. Per questa sua abilità è stato definito il detective delle copertine dei CD. Per me è un artista.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »