Music box – Notturno

“C’è tempo domani, per tutte queste idee

Per chi parte o rimane seguendo le maree

Io adesso ho bisogno di bagnarmi il viso

Nell’umido autunno che scende all’improvviso

C’è tempo domani per la velocità

Di questa esistenza che sogni più non ha adesso

Vorrei solamente credere a un istante

In un treno notturno che scavalchi il blu

Di questa mia notte irraggiungibile

Che porti pensieri invisibile

Esattamente come, io non so più, però dovunque fossi tu

E può essere lieve la malinconia

È come la pioggia che cade in questa via, lo sai

Lo sai non ricordo quanti anni avrai

Avrai gli anni di allora e cambiare non potrai ancora”

Mia Martini, come non ricordare la sua voce, la sua sofferenza, la sua capacità di trasmettere emozioni?

Vittima della stupidità altrui, per anni venne ostracizzata dalla scena musicale italiana fino a costringerla ad un temporaneo ritiro nel 1983. Lei stessa raccontò che la sua vita era diventata impossibile e tutte le porte le si chiudevano in faccia perché la gente aveva paura di lei e si rifiutava di partecipare a manifestazioni che prevedessero la sua presenza.

Queste sciocche e assurde superstizioni si accompagnarono a profonde delusioni da parte di persone di cui si fidava. Fu, infatti, tradita anche dal suo “amico” Gianni Boncompagni che in qualche modo contribuì a diffondere queste dicerie.

Fortunatamente, nel 1989 riuscì a tornare al successo con la partecipazione al Festival di Sanremo in cui interpretò una delle canzoni più belle di sempre “Almeno tu nell’universo”.

martini

Nell’album che fu inciso subito dopo il Festival, “Martini Mia…” è contenuto il meraviglioso struggente brano che voglio presentare oggi, “Notturno”. Il testo parla di una donna che di notte ricorda un amore finito. Tutte le idee, i pensieri, la velocità di una vita frenetica senza sogni possono essere rinviati a domani, adesso vorrebbe soltanto che un treno arrivasse a scavalcare quella “notte irraggiungibile” portandola da chi è talmente lontano nel tempo e nello spazio da sembrare sempre giovane, come se avesse gli stessi anni di allora e non potesse mai cambiare, almeno nella  mente di lei.

La morte di Mimì nel 1995 è ancora avvolta dal mistero: c’è chi ha parlato di suicidio, anche se questa tesi è stata smentita dai familiari, e chi, invece, di abuso di farmaci e stupefacenti, legato anche alla malattia di cui soffriva in quel periodo. La sorella Loredana non ha escluso un coinvolgimento del padre, accusato di violenze verso moglie e figlie.

Una storia triste quella di Mia Martini che non può, comunque, mettere in ombra il suo talento e le interpretazioni che ci ha lasciato in eredità. Una storia che, purtroppo, rischia di ripetersi, considerato che questi ostracismi nel mondo della musica non sono rari e hanno colpito anche altri artisti. Basta pensare ad una brava e giovane interprete come Arisa che di recente si è sfogata sui social dichiarando “Non mi faranno fare la stessa fine di Mimì”. Qualcosa su cui riflettere.

Music box – Notturnoultima modifica: 2016-10-25T00:41:58+00:00da LorenzAdd1979

36 commenti

  • Le persone sanmo essere molto cattive. Alcune lo sono diventate peruna serie di rifiuti, alte invece lo sono di natura. Le persone grette, le riconosci subito. La mancanza di scrupoli di taluni individui, dovrebbe essere già di per un invito a starne alla larga. Mia Martina, era una donna debole che non ha saputo resistere alle insidie del male. Io avrei lasciato perdere le male lingue.Ma il successo è una brutta bestia; ti piega al suo volere facendoti dimenticare che al mondo esiste qualcosa di meglio. Purtroppo non è la sola vittima del palcoscenico, . Accade anche nel nostro piccolo; quando si fiuta un individuo migliore, si cerca sempre di succlasarlo, in un modo onell’altro. Buonanotte

    • Ciao Laura, quello che dici è vero, anche se non sappiamo se la fine di Mia Martini sia davvero legata a quegli episodi di cattiveria, o ad un dolore più profondo. Ma che tanta gente sia cattiva e cerchi di distruggere gli altri, quello è un dato di fatto purtroppo. Buona giornata

      • Ignorarli è la maniera più efficace. Presto o tardi si stancheranno e smetteranno di mettere le persone al centro dei pensieri. Tutti dovremo passare sotto il mignolino del tempo; e io farò in modo da passarci con la coscienza a posto. Noi siamo tutto quello che esce dalla nostra bocca; e io mi faccio in modo di tenerla pulita.

  • https://youtu.be/kyhd8SHMH8kCome passa quest’acqua di fiume che sembra che è ferma,
    ma hai voglia se va, come Mimì che cammina per mano alla figlia,
    chissà dove va.

  • La voce di Mia…espressiva, dolce e allo stesso tempo ricca di sfumature…ogni canzone, da lei portata alla ribalta è stata un successo. Ancora oggi, dopo tanti passati, la ascoltiamo con tanto piacere e con tanta nostalgia. Un destino avverso sicuramente, cui la stessa famiglia non si curò troppo di lenire. Mia ha dato melodie indimenticabili al mondo della canzone…mi piace moltissimo anche quella che fece, in duo, con Roberto Murolo: Cu’mme….un binomio perfetto in un canto che, più l’ascolti e più ti entra in fondo all’anima. Ci ha lasciato troppo presto, ma noi continuiamo a ricordarla nelle sue canzoni, tutte di grande professionalità, sensibiltà….Mia aveva un cuore grande, un talento inconfondibile, la sua voce e le sue meravigliose interpretazioni non passeranno mai di moda. Un abbraccio a te, caro Lorenzo, che ce l’hai riproposta in tutta la sua vera luminosità…licia

  • Indimenticabile la Martini, fu grandiosa e piacevole cpn la sua voce melodiosa, entrava nel cuore.
    Eccoci giunti ad una nuova alba cara Laura,
    la natura provvide anche le ore del giorno in parte con luce solare, che poi è fonte primaria di luce e di calore per la nostra vita.
    Ed anche oggi si prevede bel tempo, poi domani si vedrà.
    clicca e lieta giornata, Camillo.

  • Credo che un grande talento come Mia Martini sia stato bloccato dalle dicerie.
    Cmq resta e resterà nella memoria della gente come una grande interprete e signora che io ammiro ancora adesso.
    Per me resta un mito in campo discografico e non.
    La sua morte rimane celata nel mistero ma io protendo più al suicidio che altro.
    Ricordando Mia con affetto e mi vengono i brividi sul corpo al suo pensiero.
    Renato Zero l’ha definita “la grande assente”e in efftti lo è.
    Buona giornata Lorenzo e grazie per questo doveroso omaggio.

    • Grazie a te Diana. Si la sua morte è un mistero, ma come giustamente dici, il suo talento l’ha resa in qualche modo immortale e ancora con noi, con le sue canzoni e la sua voce. Una buona giornata

  • Una grande voce quella di Mia Marini. Eh sì, è sempre rimasta un mistero la sua scomparsa. La adoravo quando cantava

  • Buongiorno Lorenzo..Il risveglio dell’ “IO” nei personaggi dello spettacolo è uscire dal sonno del successo..dalle apparenze ..dall’eterna bellezza..E’ fermarsi a riflettere nel punto più alto della corsa..

    • Beh Patty, sicuramente tanti artisti hanno bisogno di staccare la spina e arrivano a quel momento di maturità in cui dare una sterzata alla carriera. Chi per un motivo, chi per un altro

  • Buona giornata Lorenzo..Patty

  • Bella diquisizione sulla “mitica” Mia Martini. Quel brano mi emoziona sempre. Immagino sempre il sguardo triste quando ascolto i suoi brani….Grande voce intramontabile. Saluti, Grace

  • Che dirti caro amico? Ogni volta che devo parlare di lei, mi cruccio e mi dispero. Ti sono grato, io evito, quando sono coinvolto emotivamente come nel caso della cara Mia, di scrivere al riguardo. Una persona che spesso associo al bravo Marco Masini, il quale da persona con una forte personalità e tanto carattere, ha superato da solo quella maledetta calunnia e ancora oggi è presente nel panorama canoro, nonostante il tempo trascorso.
    Bella la canzone, bella lei e la sua fragilità resterà per me un dono, una dote peculiare apprezzata attraverso la sua musica.
    Buona serata Lorenzo.

    • Vero Carlo, pensavo anche io a Masini, parlando dell’ostracismo che ha colpito altri cantanti. calunnie che solo la gente più infame può diffondere. Si la musica di Mia Martini è un dono che non possiamo far altro che condividere, per cui sono felice di averla proposta. Una lieta serata a te

  • Il mondo odierno sia sta sempre più incattivendo purtroppo.Molto bello il tuo post. Buona serata carissima. Un caro saluto.

  • grandissima voce! ciao, gi

  • Mia Martini una delle granti della musica italiana. Diffondere notizie calunniosi di qualsiasi natura uccide sempre. Se po le òpersone ,speciaslmenter tra gli asrtisti, porta sfiga, addio. Può cambiare nazione e non lascviare nemmeno l’indirizzo.- . In italia siamo un pò tutti abituati ad eliminare i nostri avversari indicandoli come portatori di iella. E’ l’inizio della fine.

  • “Almeno tu nell’universo”,”piccolo uomo”,”minuetto” hanno tracciato la storia nel panorama musicale.
    Buon pomeriggio caro Lorenzo.
    Diana.

  • Ciao Lorenzo, come si può dimenticare una cantante e donna così meravigliose? L’ho sempre apprezzata moltissimo e ascoltavo e cantavo sempre le sue canzoni. Purtroppo la perfidia della gente è troppo grande e colpisce sempre chi non o merita, di solito i bravi e buoni sono quelli che tutti vogliono “eliminare”. La sorella anche lei attaccata moltissime volta ha saputo reagire ed andare avanti, lei non ce l’ha fatta, ma ha lasciato un bagaglio prezioso della sua musica e delle sue capacità grandissime di trasmettere emozioni incredibili. Resterà sempre la traccia del suo passaggio, non si possono dimenticare persone così. Hai davvero un bel blog, sono contenta di averlo scoperto. Un caro saluto. Rosa

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.