Quando è troppo è troppo La spaventosa idea dell’orrore L’addio in lacrime del capitano e un po’ di retorica Per rabbia e per amor di polemica La lotta contro l’omofobia tra pregiudizi e leggi dimenticate Se la diffamazione corre sul web Finalmente giustizia per Sara Ospitalità e intolleranze quotidiane Presunti flop e numeri a caso per le unioni civili Dio salvi la democrazia Freddure post pasquali Aforismi – Pasqua, festa di luce Le torture in Cecenia e la Storia che si ripete Un mondo sotto scacco La corrida: tradizioni secolari e fanatismi Divenire consapevoli tutto l’anno Lavoro, follie e calcetto Trasmissioni inopportune e messaggi fuori luogo Una ricorrenza per fare il punto della situazione La vergogna dei silenzi mancati Alla disperata ricerca di un eroe Le inutili catene di Sanremo Salvini: “Prima gli italiani” … ma quali? Music box – La canzone del bambino nel vento (Auschwitz) Le verità relative di Beppe Aforismi – Oroscopo e segni sbagliati L’anno nuovo e i vecchi propositi Aforismi – Buon Natale Lavoro, giovani in fuga e frasi fuori luogo Aforismi – I sogni di Walter Curiosità sulla Netiquette Anche il Vaticano dice basta Music box – Una città per cantare Aforismi – Generosità disinteressata Il Paese delle bufale e del cattivo gusto La terra trema di nuovo Music box – Notturno Quando i fan diventano fanatici Aforismi – L’allegria è una cosa seria Il panino della discordia Ordinarie disavventure ferroviarie Un autunno senza castagne? Music box – Il concerto dei Coldplay Aforismi – L’invasione dei social media Le abitudini che ci portano all’infelicità La triste parabola dell’eroe decaduto Music box – Sospesa Profezie millenarie di sventura Aforismi – Cuore di cane Referendum, che passione! Music box – Qualcosa che non c’è Aforismi – Vivere in eterno In “ricordo” del Presidente Ciampi Music box- Il pescatore di asterischi Vita di metropolitana La vergogna di chi dice “se l’è cercata” Aforismi – Ricchezza e salute Il discorso del Re Music box – Il negozio di antiquariato Il diritto a riappropriarsi della propria vita I dolori della giovane Virginia La vignetta di Charlie Hebdo: è giusto indignarsi? Introduzione

Aforismi – Oroscopo e segni sbagliati

Si nasce sempre sotto il segno sbagliato e stare al mondo in modo dignitoso vuol dire correggere giorno per giorno il proprio oroscopo” (Umberto Eco)

Umberto Eco, grande scrittore e filosofo scomparso da circa un anno, è una continua fonte di ispirazione, grazie alla sua particolare capacità di indagare i numerosi campi del sapere.

E così il suo pensiero sugli oroscopi mi consente di parlare di un tema che ha attirato la mia attenzione nei primi giorni di questo 2017.

astrologia

Sappiamo, purtroppo, che il recente Capodanno è stato funestato dalla strage di Istanbul, in cui un folle attentatore ha fatto fuoco in un locale della capitale turca, uccidendo 39 persone e ferendone almeno una settantina. L’ennesimo attentato rivendicato dall’Isis che mostra sempre più la follia di chi arma ragazzi sbandati promettendo loro la salvezza eterna in cambio dell’uccisione degli infedeli.

In quell’occasione, la RAI decise di non mandare in onda l’oroscopo di Paolo Fox, dedicato alle previsioni annuali. Una decisione assunta nel rispetto delle vittime dell’attentato, ma che ha destato numerose proteste tra i telespettatori, irritati per tale scelta di palinsesto.

Non mi esprimo sulla correttezza della decisione della RAI (basata comunque sul buon senso), ma ammetto che la protesta dei telespettatori inizialmente mi ha innervosito, denotando una certa insensibilità di molte persone di fronte ad una assurda tragedia in cui erano stati anche coinvolti tre italiani, per fortuna illesi. Poi, però, questa reazione mi ha fatto riflettere. Nel 2017 ancora tante persone continuano ad affidarsi all’astrologia, al punto da arrabbiarsi se per caso l’oroscopo preferito viene meno.

L’astrologia, questo complesso di tradizioni e credenze basate sull’assunto che le posizioni e i movimenti dei corpi celesti rispetto alla Terra (in una visione geocentrica) possano influire sugli eventi umani, ha certamente origini molto lontane. Molte civiltà antiche hanno mostrato, infatti, grande attenzione all’osservazione dei fenomeni celesti (Babilonesi, Indiani, Cinesi) elaborando teorie e studi poi ereditati dalla nostra cultura occidentale.

Tuttavia, oggi quella che allora era considerata la “regina delle scienze”, viene giustamente trattata dal mondo scientifico come una pseudoscienza o scienza patologica, ovvero priva di alcun fondamento. E credo che questa conclusione sia ormai di dominio pubblico, anche al di fuori del mondo scientifico.

Astri

Nonostante ciò, gli oroscopi continuano ad avere successo, soprattutto nella loro accezione da rotocalco, quella pubblicazione di predizioni generiche sul destino delle singole persone, in base al proprio segno zodiacale di nascita, su quotidiani e riviste che molti si accaniscono a leggere. E gli astrologi sono diventate vere e proprie star, molto ricercate dai salotti televisivi (e profumatamente pagate).

Sicuramente, la genericità è ciò che mi ha colpito particolarmente ascoltando per caso Paolo Fox domenica scorsa: predizioni talmente onnicomprensive, generali e facilmente adattabili, che prima o poi dovranno avverarsi per qualcuno.

Umberto Eco, invece, prende una direzione completamente diversa e a me molto congeniale. Ovvero, parte dal presupposto che il nostro oroscopo, qualunque esso sia, deve considerarsi sbagliato, ovvero il nostro futuro, se ci lasciamo andare al caso, potrebbe quasi certamente non soddisfarci. Allora, è necessario, per vivere meglio, agire e correggere, per quanto possibile il nostro oroscopo, lasciando da parte gli astrologi. Certo, come dicevo nel post precedente, gli eventi imprevisti che il destino ci riserverà potrebbero non essere favorevoli, ma il nostro impegno, in qualche modo, potrebbe aiutarci a vivere meglio giorno dopo giorno.

SPETT.UMBERTO ECO A NAPOLI (SUD FOTO SERGIO SIANO)

Aforismi – Oroscopo e segni sbagliatiultima modifica: 2017-01-16T16:15:50+00:00da LorenzAdd1979

32 comments:

  1. Buonasera caro Lorenzo.
    Io credo nell’astrologia fatta da un professionista perchè ultimamente ho chiesto un riscontro di coppia ad una mia amica che fa’ l’astrologa di professione e ha indovinato tutto in base alle stelle.
    M ha consigliato di mollare cosa che non ho fatto in verità ma so per certo come da lei pronosticato che la storia finirà:sto solo agonizzando.
    Questa è la mia esperienza.
    Un abbraccio mio caro.

  2. Non credo all’oroscopo.Ma chi chi ci crede non dovrebbe esagerare e scivolare nel ridicolo a tal punto di lamentarsi se in una trasmissione televisiva è mancato l’astrologo.Buona giornata,un abbraccio. 🙂 Dolce

  3. E il vate non aveva tutti i torti. L’oroscopo non mi interessa, il destino di una persona non può prescindere da uno studio troppo aleatorio e soggettivo. Nessuna conferma scientifica per queste previsioni e quindi tutto confutabile. Eppure come dici, molti dipendono da tali previsioni e hanno bisogno di essere confortati dai dati che gli “esperti” come Fox elargiscono. La scelta Rai non è discutibile, è rispettosa e se qualcuno ci teneva ad ascoltare le previsioni previste, poteva aver pazienza e rimandare l’appuntamento. Non poteva essere una questione di vita o di morte e anche se lo fosse stata, c’era un’altra questione più importante e sempre di “vita e di morte” che riguardava un dramma ad Istanbul.
    Buon giorno Lorenzo.

  4. Ogni giorno scrivo il mio oroscopo. Le mie azione generano una reazione. Non sempre è quella che ci aspettiamo, ma è pur sempre una reazione scatenata da me. Non m’interessa conoscere il futuro, mi piace sapere che è in mano mia. Nessun’oroscopo ha salvato vittime da incidenti, terremoti e quant’altro. Nessun’oroscopo ha segnato vincite alla lotteria, e quant’altro. Ciao Lorenz

    1. Sicuramente, gli oroscopo in sé hanno una capacità predittiva prossima allo zero. Il futuro è nelle nostre mani, nel senso che noi possiamo decidere come reagire a tutto. inclusi gli eventi imprevisti. Ciao Laura

  5. Buongiorno Lorenzo..Tutto il campo della comunicazione fantastica non illustra il mio pensiero.I fenomeni del destino,non hanno nessuna conferma scientifica e non possono essere altro che illusioni di pensiero.Nel rispetto della strage a Istanbul,ottima scelta optata dalla Rai,come si suol dire….Il destino può attendere…

  6. I babilonesi furono i primi a credere che tra il moto del cielo eterno e gli avvenimenti terreni temporali vi fosse una corrispondenza. La prima testimonianza di questa convinzione è il libro “Enuma Anu Enlil”, dove si trovano i primi tentativi di interpretazione degli eventi celesti suddivisi in quattro grandi categorie, ognuna legata a una divinità. Nei tempi antichi l’universo era un mistero assoluto e ogni sua manifestazione, come le comete o le eclissi, erano temute, perché interpretate quali testimonianze di una volontà superiore, segni di accadimenti positivi o negativi. Nonostante sia passato molto tempo da allora, ancora oggi per l’astrologia la conformazione del cielo (posizione di stelle e pianeti) al momento della nascita può influenzare la vita del singolo individuo. Che i pianeti influenzino il carattere e la personalità è una credenza molto più accettata del fatto che nelle stelle si possa leggere una qualche forma di futuro, buona parte dei “clienti” di oroscopi è costituita da curiosi occasionali e finti cultori. Io non ci credo (ma non disdegno ascoltare quando se ne parla) , ma rispetto coloro che ci credono, buona serata Lorenzo.

  7. Molte persone credono all’oroscopo e ne fanno una scelta per il loro futuro o, più che una scelta, una premonizione certa per cui si aspettano il verificarsi di dette premonizioni, buone o cattive che siano. L’oroscopo che si legge sui giornali, uguale per tutte le persone nate sotto un dato segno zodiacale non possono essere credibili. Umberto Eco suggerisce di non badare alle stelle ma di vivere nel modo migliore i nostri giorni, facendo le giuste scelte e lo trovo un consiglio assolujtamente da seguire. Buona serata, caro Lorenzo. Un abbraccio..licia

  8. io penso che gli astri influenzino il nostro umore, il nostro approccio giornaliero alla vita non certo la vita stessa. Ti sembrerò pazzo, però se ammettiamo che la luna incide su un elemento naturale come le maree non vedo perchè non debba accadere qualcosa anche verso le persone. Di lì a basare però la mia vita sull’oroscopo ce ne passa eh…

  9. Certo non sto giorno per giorno ad ascoltare Paolo Fox o chi altro.
    Ma per un grande evento ho preferito consultare un’astrologa fra ‘altro un’amica e non remunerata.
    Ti auguro una buona giornata caro Lorenzo.
    Per restare in tema apparteniamo allo stesso segno zodiacale 😀

  10. Lasciamo perdere, mai che un oroscopo letto semmai solo per curiosità ci avesse indovinato in qualcosa di buono, in qualcosa di negativo è scontato, sono più le cose difficili quelle che capitano nella vita. Una volta mi è stato fatto senza averlo richiesto il tema natale, non ho neppure voluto ascoltarlo fino alla fine, una serie di cose incomprensibili. No, non trovo giustificazione per chi si arrabbia per non vedere delle previsioni astrologiche che può trovare benissimo in riviste e siti, poveretti quelli che vivono in funzione di quello che dice l’oroscopo che non ci vuole niente a capire che non può essere identico per tutti. Sono d’accordo anch’io con Eco, dobbiamo cercare di gestire al meglio tutte le situazioni giorno dopo giorno. Buona serata.

  11. Buonasera caro Lorenzo, io non credo nell’oroscopo, ma conosco persone che credono molto nell’oroscopo. Si caro Lorenzo un Capodanno triste per la strage ad Istanbul dove sono morte 39 persone, ad altre stragi, tragedie, a tutte le vittime del terremoto del centro Italia, a tutte le altre vittime della neve, poi all’ultima triste notizia del Hotel colpita dalla slavina, che dolore, sofferenza e tristezza in tutte queste cose che sono accadute. A te Lorenzo vanno i miei complimenti che fai sempre dei post molto interessanti . Un abbraccio

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.

2016 Name of Company