La moglie fa la pro. sti. tuta, il marito lo scopre nel peggiore dei modi

Era una serata normale, cominciata con un attimo di relax sul divano guardando il telegiornale: un ignaro marito mai avrebbe immaginato che di lì a poco sarebbe stato costretto a scoprire che sua moglie era stata arrestata perché lavorava come pro. sti. tuta.  Igor Alexeev era sposato con Maria da otto anni, e ha scoperto la doppia vita della moglie guardando un blitz in diretta tv della polizia in un bordello nella Repubblica russa di Bashkortostan. L’uomo ha digitato il nome della moglie su Google, e scoperto che la donna offriva tutta una serie di favori se. ssu. ali a pagamento, inclusa una “notte d’amo. re completa”.

La reazione del marito tradito è stata l’immediata richiesta di divorzio, che ha ottenuto insieme alla custodia della loro figlia di sei anni. Igor ora è tornato in tribunale per far sì che la ex moglie non veda mai più la bambina. Secondo il padre, la piccola dovrebbe crescere lontana dall’umiliazione di sapere di avere una madre che svolge tale professione. Maria deve rispondere anche di accuse penali riguardanti il blitz al bordello, ma sostiene che suo marito non sarebbe in grado di sostenere economicamente la figlia.

La moglie fa la pro. sti. tuta, il marito lo scopre nel peggiore dei modiultima modifica: 2017-02-19T16:40:00+00:00da sofia_sofia777

3 thoughts on “La moglie fa la pro. sti. tuta, il marito lo scopre nel peggiore dei modi

  1. In questa frase è racchiuso tutto il problema.
    “Maria deve rispondere anche di accuse penali riguardanti il blitz al bordello, ma sostiene che suo marito non sarebbe in grado di sostenere economicamente la figlia.”
    Almeno la moglie si è data da fare nell’unico modo che le era rimasto.
    Poi unire l’utile al qualche volta dilettevole …
    Renzo Riva
    renzoslabar(at)yahoo.it

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.