Dolores O’ Riordan 1971-2018

dolores o riordan

E’ mancata un artista mondiale, la grande voce dei Cranberries, con la tecnica vocale sua caratteristica, impossibile non ascoltarla, ideale per le storiche canzoni del suo gruppo, come le indimenticabili ‘Zombies’ e ‘Just my immagination’ che l’anno portata pure al Festival di Sanremo come ospite.

I Cranberries non saranno più gli stessi .

Apprezziamo la privacy su di lei. Rimarrà nella nostra memoria.

Italia….che delusione!

CALCIO

Tra metà giugno e metà  luglio del 2018 si terranno in Russia i mondiali di calcio.

Purtroppo a competere contro le altre nazionali del mondo non ci sarà l’ Italia, e io come buon italiano e tifoso sono amareggiato.

Se avessimo giocato meglio le altre partite di qualificazione magari non saremmo andati ai play-off e saremmo stati qualificati.

La partita di ieri 13 novembre 2017 è stata decisiva, avendo perso all’ andata contro la Svezia 1 – 0 avremmo dovuto vincere almeno con 2 gol di scarto… invece non siamo riusciti a segnare.

La partita è stata piuttosto bella, abbiamo quasi sempre attaccato ma dopo aver sprecato diversi gol e la negazione di diversi rigori è stato impossibile vincere.

Gli svedesi si sono difesi abbastanza bene, ma la partita l’abbiamo fatta noi e dovevamo vincere.

Il mondiale ci sarà ma senza i nostri connazionali sarà diverso, augurando…. BUONA FORTUNA 😉 a questi carissimi svedesi!

QUALCHE CONSIGLIO PER STARE IN FORMA

la-donna-cannone-a-colori

Oggi abbiamo come ospite un operatore laureato in Scienze Motorie, un… motorista 🙂 (scherzo) e quindi ne approfittiamo subito per fargli qualche domanda su come stare in forma (o piuttosto per tornare in forma!).

– Cosa può essere più utile per perdere peso?

La camminata è l’esercizio migliore, bisogna camminare almeno trenta minuti continuativamente a passo spedito (senza avere il fiatone) perchè nei primi 15/20 minuti si bruciano gli zuccheri e solo dopo circa trenta si iniziano a bruciare i grassi. La camminata è la cosa migliore per chi non è pratico e rischia di eseguire male gli esercizi, e per chi ha problemi di salute come ad esempio l’ipertensione.

– Come faccio a controllare l’alimentazione?

Con una dieta varia, come quella mediterranea, facendo più pasti al giorno di piccola entità, questo potrebbe essere un adeguato compromesso per poter controllare le kcal introdotte, così come lo stimolo della fame. Dieta varia essenzialmente significa: un po’ di carboidrati, un po’ di proteine e un po’ di grassi. Un dolce si può mangiare ma magari solo una volta alla settimana. I cibi poco complessi sono i migliori da assumere.

– Il cervello brucia calorie?

Sì certo, il glucosio, che è la prima fonte energetica del corpo.

Chi vuole avere un aiuto specifico per l’alimentazione farebbe bene a rivolgersi ad un nutrizionista.

Per chi non fa sport conviene iniziare con attività semplici e leggere, mangiare un po’ meno e magari iscriversi in palestra.

– E’ possibile saziarsi mangiando meno?

Secondo me può aiutare masticare di più, mangiare più lentamente, perchè la digestione comincia in bocca. Stare di più a tavola serve a dare il tempo al cervello di capire che hai mangiato a sufficienza e al senso di sazietà di prodursi. Gli enzimi della saliva aiutano nella fase digestiva ad utilizzare tutti i nutrienti prùdotti, cosa che non avviene se il cibo viene ingurgitato perchè il corpo non riesce ad utlizzare tutto quello che si è introdotto.

ARTICOLO SCONCERTANTE

Sfogliando l’inserto del Corriere della Sera  IO DONNA del 15 luglio 2017 mi sono imbattuto nell’articolo  CIAK; COME FARE FUORI LA MAMMA, di Costanza Rizzacasa.

COME FAR FUORI LA MAMMA 1 COME FAR FUORI LA MAMMA 2

Sono rimasto sconcertato. Penso che sia giusto parlarne.    Questo è il mio commento. A voi la palla……                     

Questione di lana caprina?

Forse.

Ma le prove sono concrete.

In effetti l’animazione pullula di orfani, e non solo l’animazione; anche il cinema con attori.

Viene davvero il sospetto che qualcosa della figura materna disturbi registi ed autori  .

Può darsi che si tenda un pò ad esagerare, come, a mio parere, nel caso di Toy Story.

Nè mancano  eccezioni: voglio segnalarne altre

LA CARICA DEI 101

GLI ARISTOGATTI

IL RE LEONE

ma in definitiva mi schiero con la fumettista Sarah Boxer.

Nel suo libro LA NATURA DEL PREGIUDIZIO Gordon Allport segnalava che spesso il cinema ritraeva le minoranze etniche come stereotipi e raramente come individui.

Allora il cinema è causa o effetto?

Comunque sia è sintomo di quella sinistra “invidia dell’utero”?

Sebbene non sia troppo raro che anche il padre muoia o manchi,condivido quanto scritto sulla pellicola GLI INCREDIBILI, forse il miglior film della PIXAR. 

I DEVOTI DI KRISHNA

I DEVOTI DI KRISHNA

Seguo gli Hare Krishna da molti anni e ho letto parecchi dei loro libri, questo mi ha spinto a condividere con voi il mio pensiero che di seguito espongo…

Un giorno di circa trent’ anni fa, animato da un forte desiderio di cercare non sapevo bene neanch’ io cosa, decisi di andare a trovare gli Hare Krishna (dopo che avevo ascoltato un disco di Claudio Rocchi).

Il primo impatto con una concezione di esistenza completamente differente dalla mia (ammesso che ne avessi una) fu molto negativo. Dovendo fare a meno delle sigarette, del caffè, del vino e della carne… scappai. Ma, mi colpirono i loro volti sorridenti e beati; mi domandai come facessero ad essere sempre così felici.

Dopo quella volta, visitai diversi loro templi e con il tempo imparai ad apprezzare gli Hare Krishna. Lessi molti dei loro libri. Visitai i temoli di Milano, Bergamo, Brescia, Firenze… In seguito mi accorsi che avevo investito in un affare straordinario che rendeva il centuplo e anche di più.

Non voglio dire che tutti gli Hare Krishna siano perfetti e irreprensibili, ma certamente hanno qualcosa da insegnare in fatto di umiltà, umanità e spiritualità.

E poi i Veda: fantastici! Se non avete mai letto la Bhagavad Gita, vi consiglio di farlo.

Un’ opera così sublime merita di essere conosciuta.

Nick