Felicità… Pillole di riflessione

Felicità

E’ troppo caldo…

Continuiamo a ribadirlo un po’ tutti e la temperatura elevata, surriscalda anche il nostro cervello, che obblighiamo ad un super lavoro, perché altro – con questo caldo – davvero non si riesce a fare.

…sinceramente, ho notato che anche la CPU del mio smartphone tende ad aumentare vertiginosamente appena ci smanetto un po’… E’ proprio ora di andare in ferie e mettere a riposo testa e cellulare…

Dunque, con una mia @mica,  con la quale da tempo ormai condivido pensieri e stati d’animo, siamo finite a chiederci come tornare ad essere serene e felici (è sottinteso, quindi, che in questo momento pare ci manchi qualcosa).

Di “ricette” della felicità in giro se ne trovano per tutti i gusti. Il suggerimento che, al momento, abbiamo preso in considerazione, sembrandoci lineare e fattibile, ma non per questo di sicuro successo, è rappresentato dall’equazione:

FELICITA' = REALTA' - ASPETTATIVE.

Per cui ci siamo dette: per essere felici proviamo ad abbassare le nostre aspettative oppure ci impegniamo ad incrementare positivamente la nostra realtà quotidiana.

Mah… Può essere un punto d’inizio per riflettere e per mettersi in viaggio verso la felicità; che di certo non piove da sola dal cielo e che forse arriva quando smetti di cercarla…

Del resto non è forse vero che la felicità, più che un qualcosa di tangibile, è una predisposizione mentale?

Quella luce, alla quale permettiamo di filtrare nelle nostre giornate ed illuminare le cose belle, magari seminascoste alla nostra miope vista, ma che sempre ci sono, lasciando in semi ombra quelle “negative” che – invece – certe volte ci ostiniamo a contemplare…

Felicità è un modo di viaggiare

Perché non prendere spunto anche dalla felicità innata dei bambini… Già perché infelici si diventa, non ci si nasce

Le 18 cose che i bambini possono insegnarci sulla felicità
Felicità… Pillole di riflessioneultima modifica: 2017-08-07T18:02:17+00:00da VittoriaChiaravalle

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.