“BOOK GARDEN” IN IRAN

iran-teheran-book-garden-libreria--982x540

Il Teheran Book Garden si trova sulle colline di Abbasabad, nella zona nord est dell capitale iraniana. Al suo interno si trovano diverse sale cinematografiche, aule studio, ristoranti, sale di preghiera e, sul tetto, un parco, area verde dedicata alla lettura. L’obiettivo delle autorità è riuscire a incentivare la creatività di bambini e ragazzi, mettendo a loro disposizione un gigantesco spazio interamente dedicato alla cultura, uno strumento utile per la loro formazione. L’inaugurazione di un simile spazio dedicato ai libri e alla cultura è un segnale molto positivo in un paese che applica ancora la censura, anche se sembra che recentemente il controllo statale si stia ammorbidendo.

(Fonte www.illibraio.it)

Un saluto, Mary

BIBLIOBUS A MILANO

biblioteca-itinerante-milano-799x400

Il 24 luglio è stato presentato alla stampa “Bibliobus”, una biblioteca viaggiante che ha a disposizione, al suo interno oltre 1000 titoli di narrativa e saggistica che raggiungeranno quelle zone della città più periferiche ma a rilevante densità abitativa o che sono prive di un servizio bibliotecario stabile o carenti dal punto di vista delle strutture sociali e culturali.

Il servizio di biblioteca mobile, in realtà, è nato nel 1984 si è evoluto negli anni con diversi veicoli. Gli utenti del servizio Bibliobus sono all’incirca 1.200, nel 2016 sono stati dati in prestito 18.000 libri e 7.000 di prestito interbibliotecario, con una media di 1.500 prestiti al mese.

(fonte: www.libreriamo.it)

Un saluto, Mary

BIMBI E VIAGGI

article-2336910-1A2EA349000005DC-320_634x551

Ecco a voi alcuni titoli di guide per quanto riguarda l’argomento bimbi e viaggi:

_Bimbi e viaggi. La guida completa per viaggiare sereni con i bambini

NZO

_Viaggiare con i bambini. L’arte della vacanza formato famiglia

NZO-2

_Piccoli viaggiatori a piedi e in treno. 30 escursioni brevi per divertirsi con la famiglia

ZOM

_Viaggiare in Italia con i bambini

ZOM-2

_Viviparchi 2017. Family time. Ediz. a colori

NZO-3

Un saluto, Mary

LE PANCHINE LIBRO

panchine-libro-varsavia-copertina-982x540

Si trovano a Varsavia ma anche a Istanbul, in Turchia, e a Birmingham, in Inghilterra. L’iniziativa è stata ideata dalla Fondazione Zaczytani per promuovere la lettura tra la popolazione polacca ma anche per incoraggiare a donare libri alle librerie degli ospedali.

panchine

Una delle panchine di Varsavia, situata lungo via Mokotowska, è autografata da oltre cinquanta artisti e celebrità polacche. Entro Dicembre 2017 tutti i libri raccolti saranno donati a 117 ospedali della Polonia.

panchine-libro

Book-benches-in-Warsaw-picture-4-540x393

Book-benches-in-Warsaw-picture-5-540x360

Fonte: www.ebookfriendly.com

Un saluto, Mary

10 CASE DI SCRITTORI FAMOSI

Come riporta il sito www.libreriamo.it molte case natali dei più grandi scrittori sono state trasformate in musei, dando cosi la possibilità a chi lo desidera di visitare questi luoghi e di vivere per un giorno nelle case dove i vostri scrittori preferiti hanno vissuto. Ecco la top ten:

CHARLES DICKENS

charles dickens

Charles Dickens, ha vissuto al numero 48 di Via Doughty dall’Aprile del 1837 al dicembre del 1839.

MARK TWAIN

twain2

La casa dove Mark Twain ha vissuto con la sua famiglia e lavorato dal 1874 al 1891, si trova ad Hartford negli Stati Uniti. E’ stata annoverata fra i Beni Culturali Nazionali; ha inoltre vinto un premio importante per l’opera di restauro che é stata condotta.

ERNEST HEMINGWAY

hh

La casa in cui è nato nel 1899 è una graziosa casa vittoriana a Oak Parek.

WILLIAM SHAKESPEARE

4. shakespeare.4

Le cinque Case di Shakespeare a Stratford-upon-Avon sono state splendidamente conservate dallo Shakespeare Birthplace Trust.

PABLO NERUDA

5. pablo neruda.-5

Ha vissuto in una casa nelle colline di Valparaíso. Egli ha chiamato la casa ‘La Sebastiana’, ora proprietà della Fondazione Neruda che l’ha aperta al pubblico nel 1992.

LOUIS MAY ALCOTT

6. alcott.6

Orchard house, a Concord negli Stati Uniti, è la casa della famiglia Alcott ed il luogo in cui Louis May Alcott ha scritto ‘Piccole donne’.

EDGAR ALLAN POE

7.poe.7

Il museo di Poe rappresenta l’occasione per un viaggio nella Richmond del diciannovesimo secolo dove Edgar Allan Poe ha vissuto e lavorato.

HONORE’ DE BALZAC

8.maison de balzac.8

L’unica casa delle molte in cui visse Balzac che è rimasta intatta, in Rue Raynouard a Parigi, è oggi sede del museo di Honoré de Balzac.

VICTOR HUGO

9.hugo.9

Aveva soltanto 30 anni quando si trasferì in una residenza piuttosto costosa in Place des Vosges.

JANE AUSTEN

10.jane austen

In un piccolo villaggio vicino a Southampton chiamato Chawton, è possibile visitare la casa dove Jane Austen visse in compagnia della madre, e pubblicò capolavori come Orgoglio e pregiudizio, e Ragione e sentimento.

Un saluto, Mary

10 LIBRI SULLA MONTAGNA

Devant les montagnes

In estate c’è chi va al mare e chi preferisce andare in montagna. Ecco a voi alcuni titoli, proposti dal sito www.mondadoristore.it, con protagonista la montagna:

Le otto montagne, di Paolo Cognetti  

ZOM

 

 

 

 

 

I misteri della montagna, di Mauro Corona

ZOM-2

Le vite dell’altipiano, di Mario Rigoni Stern

ZOM-3

Una vita così, di Walter Bonatti

ZOM-4

Alpi segrete, di Marco Albino Ferrari  

ZOM-5

Il peso della farfalla, di Erri De Luca

ZOM-6

Cervino, il più nobile scoglio, di Reinhold Messner  

ZOM-7

Le due chiese, di Sebastiano Vassalli  

ZOM-8

Montagne: avventura, passione, sfida

ZOM-10

La montagna incantata, di Thomas Mann  

ZOM-11

Un saluto, Mary

“TUTTA COLPA DEL DESTINO (NEIGHBORS SERIES VOL.4)”

41FWankBpDLAUTORE: R.L. Mathewson

EDITORE: Newton Compton

GENERE: Romanzo

PAGINE: 217

PREZZO EBOOK: 4,99 euro

 

SINOSSI:

Elizabeth sa cosa ci si aspetta da lei: la perfezione. È figlia di un conte, quindi è destinata a sposare qualcuno alla sua altezza, a dire e fare ciò che deve con il sorriso sulle labbra, anche se dentro si sente morire. Elizabeth però ha solo voglia di fuggire via e l’occasione per realizzare i suoi propositi è a portata di mano: il giorno del suo compleanno, entrerà in possesso dell’eredità che le ha lasciato la sua madrina e sarà finalmente libera. Nell’elaborare i suoi piani però Elizabeth non ha fatto i conti con Robert, sua nemesi fin dall’infanzia, che ricompare nella sua vita dopo quattordici anni apparentemente deciso a farla diventare matta e a rubarle il cuore. Robert la odiava. O almeno, avrebbe voluto odiarla con tutte le sue forze, ma è così difficile odiare qualcuno di cui non si può fare a meno. Ha provato a ignorarla, ha provato a concentrarsi su qualsiasi cosa non fosse lei, ma è stato tutto inutile. In qualche modo Elizabeth si è fatta strada nel suo cuore, e lui si è ritrovato a desiderare cose che non aveva mai creduto possibili, a sorridere e a ridere, perdendo man mano il controllo di sé…

RECENSIONE:

Per spiegare le origini della famiglia Bradford l’autrice, come spiega nell’introduzione, ha scritto questo romanzo storico “leggero”. La storia si svolge nel XIX secolo e i protagonisti sono Robert ed Elisabeth; i due da bambini si sono sempre odiati ma una volta adulti questo odio diventerà, non senza qualche problema, amore. Ho trovato questo romanzo molto appassionante ma anche divertente; i due protagonisti spesso si punzecchiano e si fanno dispetti. Mi è piaciuta molto la protagonista: una ragazza tosta, ribelle, che dice sempre la sua e che non voleva essere solo un oggetto per il proprio uomo. Gran bel romanzo.

Un saluto, Mary

“OLTRE I CENTO PASSI”

51AP9j3c6tL._SX323_BO1,204,203,200_AUTORE: Giovanni Impastato

EDITORE: Piemme

GENERE: Società e scienze sociali

PAGINE: 203

PREZZO CARTACEO: 17,50 euro

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

SINOSSI:

È la primavera del 1977 quando Peppino Impastato, insieme a un gruppo di amici, inaugura Radio Aut, una radio libera nel vero senso della parola. Da Cinisi, feudo del boss Tano Badalamenti, e dall’interno di una famiglia mafiosa, Peppino scuote la Sicilia denunciando i reati della mafia e l’omertà dei suoi compaesani. Una voce talmente potente che poco più di un anno dopo, la notte tra l’8 e il 9 maggio, viene fatta tacere per sempre. Ma pure questo è uno degli errori della mafia: pensare corto. Perché, anche se non era scontato, la voce di Peppino da allora non ha mai smesso di parlare, di lottare per la dignità delle persone, di illuminare la strada. È una strada lunga, se si pensa che ancora oggi chi ha depistato le indagini sull’omicidio di Peppino ha fatto carriera, mentre chi invocava la verità non c’è più. Ma è una strada percorsa ormai da migliaia di persone. Per la prima volta, Giovanni, fratello di Peppino, che ne ha raccolto il testimone, fa il punto della situazione delle mafie – e delle antimafie – in Italia, dall’osservatorio di Casa Memoria e del Centro Impastato, da quarantanni in prima linea nella lotta alla criminalità organizzata.

RECENSIONE:

Peppino Impastato è stato ucciso anni fa ma la sua voce continua a farsi sentire a distanza di anni. Il fratello Giovanni, in questo libro, ci riassume tutto quello che è successo in questi anni nel nostro paese. Dovremmo ringraziare ogni giorno persone come Giovanni che, con coraggio e dedizione, non smettono mai di abbassare la guardia, soprattutto quando si parla di mafia.

Un saluto, Mary

“IL CAFFE’ DELLE SECONDE OCCASIONI”

51WuPYUWrQL._SY346_AUTORE: Alison Kent

EDITORE: AmazonCrossing

GENERE: Romanzo

PAGINE: 320

PREZZO EBOOK:

PREZZO CARTACEO:

SINOSSI:

Kaylie ha deciso di tornare a Hope Springs, la cittadina in cui è cresciuta circondata dall’affetto di Winton e May, che l’hanno accolta nella loro famiglia come una figlia. Ora che non ci sono più, ha acquistato la casa in cui ha vissuto con loro e ha deciso di trasformarla in un ristorante, il Two Owls Café. Kaylie vuole dare una svolta alla propria vita, e vuole farlo a partire dalla passione più grande che May le ha trasmesso: preparare dolci, soprattutto brownies.

Sarà Ten Keller, il tuttofare più abile della città, gentile e affascinante, a occuparsi dei lavori. Ten è subito attratto dalla nuova arrivata, ma l’animo di Kaylie è chiuso e indurito dalle esperienze drammatiche di un passato che la tormenta ancora nei suoi incubi notturni. I suoi veri genitori l’hanno abbandonata da bambina, e lei ha bisogno di scoprire come sono andate le cose. Quando anche Ten le rivela una macchia oscura nei propri ricordi, Hope Springs sembra poter diventare lo sfondo perfetto di una splendida storia di amore e di riscatto.

RECENSIONE:

Libro interessante che non è solo una storia d’amore tra la protagonista Kaylie e Ten ma è anche una storia che parla di seconde possibilità tra padre e figlia. E’ una storia leggera, carina, dove vengono affrontati, superficialmente, anche i problemi, del passato, degli altri personaggi. L’autrice ha inoltre pensato di accompagnare la storia da alcune ricette di Brownies.

Un saluto, Mary

“DISCONNECT 2”

51uowp+6zVLAUTORE: Ilaria Soragni

EDITORE: Leggereditore

GENERE: Romanzo

PAGINE: 230

PREZZO EBOOK: 4,99 euro

PREZZO CARTACEO: 14,90 euro

SINOSSI:

Sono passati undici anni da quando Hayley ha lasciato Baltimora. Adesso vive a Londra e lavora in un bar del centro insieme a Jackson, il ragazzo che l’ha aiutata fin dal primo giorno e che è diventato il suo migliore amico. Hayley cerca di affogare i ricordi nella nebbia, nel grigio del cielo, ma le sembra sempre difficile. I pensieri continuano ad affollarle la testa e le notti le lasciano spesso in dono due occhiaie scure. Luke non l’abbandona. E un giorno compare in carne e ossa: si è trasferito a Londra per cercarla e finalmente l’ha trovata. Così Hayley viene travolta nuovamente dalle emozioni e dalle sofferenze che sperava di aver lasciato in America, fino a decidere di tornare a Baltimora insieme a Luke, convinta che affrontare il passato sia l’unico modo per vivere davvero il presente. Ritroverà tutti quelli che aveva lasciato, cresciuti e più maturi ma con ancora impressa nella memoria la morte di Ryan, l’evento che ha segnato nel profondo le loro anime cambiandoli per sempre. Cosa succederà ora che il gruppo è di nuovo unito? Riusciranno a superare il passato che li lega, le colpe e i rancori, per costruire il futuro?

RECENSIONE:

Questo è il secondo volume della serie Disconnect, che vede protagonisti ancora Luke e Hayley. Nella precedente recensione non ero rimasta entusiasta di questo libro e purtroppo devo riconfermare la stessa cosa per questo nuovo capitolo. Sin dall’inizio si intuisce come andrà a finire tra i due protagonisti e in più ho trovato i capitoli un pò troppo ripetitivi.

Un saluto, Mary