“UN PO’ DI FOLLIA IN PRIMAVERA”

ZOMAUTORE: Alessia Gazzola

EDITORE: Longanesi

GENERE: Narrativa gialla

PAGINE: 298

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

PREZZO CARTACEO: 16,60 euro

 

SINOSSI:

Quella di Ruggero D’Armento non è una morte qualunque. Perché non capita tutti i giorni che un uomo venga ritrovato assassinato nel proprio ufficio. E anche perché Ruggero D’Armento non è un uomo qualunque. Psichiatra molto in vista, studioso e luminare dalla fulgida carriera accademica, personalità carismatica e affascinante… Alice Allevi se lo ricorda bene, dagli anni di studio ma anche per la recente consulenza del professore su un caso di suicidio di cui Alice si è occupata. Impossibile negare il magnetismo di quell’uomo all’apparenza insondabile ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza. Eppure, in una primavera romana che sembra portare piccole ventate di follia, la morte violenta di Ruggero D’Armento crea sensazione. Pochi e ingannevoli indizi, quasi nessuna traccia da seguire. L’indagine su questo omicidio è impervia, per Alice, ma per fortuna non lo è più la sua vita sentimentale. Ebbene sì, Alice ha fatto una scelta… Ma sarà quella giusta?

L’AUTRICE:

Alessia Gazzola (Messina, 1982), maturità classica, laurea in Medicina e Chirurgia, è specializzata in Medicina Legale. Della fortunatissima serie dedicata alle avventure amorose e professionali di Alice Allevi fanno parte: L’Allieva, Un segreto non è per sempre, Sindrome da cuore in sospeso, Le ossa della principessa e Una lunga estate crudele, tutti pubblicati da Longanesi. I suoi libri sono tradotti in Germania, Francia, Spagna, Turchia, Polonia, Serbia e Giappone. Dai primi tre romanzi Endemol e RAI1 hanno realizzato una fiction televisiva con Alessandra Mastronardi nei panni di Alice Allevi.

l_allieva-rai-uno-fiction

Ama viaggiare, leggere (lo considera una tipologia di viaggio) e cucinare. Vive a Verona con il marito e le sue due piccole bambine. Per Feltrinelli ha pubblicato Non è la fine del mondo (2016).

RECENSIONE:

Tempo fa avevo letto il suo primo romanzo “L’allieva” in cui sono raccontate le disavventure della giovane tirocinante Alice Allevi.

4157019

Alice Allevi è una giovane specializzanda in medicina legale. Ha ancora tanto da imparare e sa di essere un po’ distratta, spesso sbadata. Ma di una cosa è sicura: ama il suo lavoro. Anche se l’istituto in cui lo svolge è un vero e proprio santuario delle umiliazioni. E anche se i suoi superiori non la ritengono tagliata per quel mestiere. Alice resiste a tutto, incoraggiata dall’affetto delle amiche, dalla carica vitale della sua coinquilina giapponese, Yukino, e dal rapporto di stima, spesso non ricambiata, che la lega a Claudio, suo collega e superiore (e forse qualcosa in più). Fino all’omicidio. Per un medico legale, un sopralluogo sulla scena del crimine è routine, un omicidio è parte del lavoro quotidiano.

Non sono solita leggere gialli perché non è un genere che mi appassiona molto ma questo romanzo mi ha davvero conquistata; è un libro diverso che al mistero della morte unisce la storia di una ragazza che sta tentando di trovare il suo posto nel mondo. Mi sono piaciuti molto i momenti di riflessione di Alice con quel suo filosofeggiare sulla vita e sull’amore tipici di una ragazza della sua età. Al tutto poi non potevano mancare  le disavventure amorose, con Alice che si troverà tra due fuochi e gli altri protagonisti del romanzo davvero singolari! Un meritato successo sia per i libri che per la serie tv.

Un saluto, Mary

“9 NOVEMBRE”

517mVbd2TWL._SX329_BO1,204,203,200_ AUTORE: Colleen Hoover

EDITORE: leggereditore

PAGINE: 336

GENERE: Contemporary romance

PREZZO EBOOK: 6, 99 euro

PREZZO CARTACEO: 12,67

SINOSSI:

È il 9 novembre quando, durante un pranzo con il padre, Fallon incontra Ben per la prima volta. È un giorno speciale per lei, non solo perché sta per trasferirsi da Los Angeles a New York, ma anche perché ricorre l’anniversario dell’evento che ha segnato per sempre la sua vita, il terribile incendio che le ha lasciato cicatrici su gran parte del corpo, impedendole di continuare la sua carriera da attrice. Contro ogni previsione, la conoscenza tra i due si trasforma subito in qualcosa di più, ma Fallon sta per partire e sembra esserci tempo solo per il rimpianto. Come per strappare al destino quell’inevitabile separazione, Ben le promette allora che scriverà un romanzo su di loro, proponendole di ritrovarsi il 9 novembre di ogni anno, fino a che non ne compiranno ventitré. È così che ogni 9 novembre i due protagonisti aggiungono un nuovo capitolo alla loro storia, finché qualcosa non arriva a sconvolgere le loro promesse e a mettere alla prova i loro sentimenti, tra i dubbi di Fallon e le mezze verità di Ben.

RECENSIONE:

E’ il 9 novembre quando i due protagonisti si incontrano per la prima volta, un giorno triste per entrambi ma che, negli anni a seguire, sarà destinato a diventare un giorno speciale. Tra Ben e Fallon si creerà un rapporto molto intenso, di forte complicità, che li porterà ad incontrarsi ogni 9 Novembre per i prossimi cinque anni. Ben rimane talmente colpito dalla ragazza che deciderà di scrivere un romanzo su di loro.

Collen Hoover è riuscita anche stavolta a tenermi incollata ad una storia; sono rimasta colpita dall’umorismo e la vena poetica di Ben ma anche dalla forza di Fallon di superare un momento non facile della sua vita. Il messaggio dell’autrice, che condivido pienamente, è davvero molto bello: “non è importante l’aspetto esteriore ma quello che abbiamo dentro”!

Un saluto, Mary

“TUTTI SOGNANO DI POTER VOLARE”

41mF+q5ktRLAUTORE: Mark Vanhoenacker

EDITORE: Mondadori

GENERE: attualità e reportage

PAGINE: 360

PREZZO CARTONATO: 19,50 euro

PREZZO EBOOK: 9,99 euro

SINOSSI

“Quando conosco qualcuno, a una cena o a una festa, appena dico che faccio il pilota tutti cominciano a bersagliarmi di domande sul mio lavoro. Tre sono più frequenti delle altre, con formulazioni pressoché invariabili. Ho sempre voluto fare il pilota? Ho mai visto qualcosa, ‘lassù’, che non riesco a spiegare? Ricordo il mio primo volo? Queste domande mi piacciono. Sembrano provenire, immutate, da un periodo in cui volare non era di routine. Indicano che ancora oggi, sebbene molti di noi partano con una certa regolarità da un punto sulla terra e ne raggiungano un altro attraversando il blu del cielo, non abbiamo fatto l’abitudine al volo, anche se non vogliamo ammetterlo. Queste domande mi ricordano che, per quanto gli aeroplani abbiano decisamente cambiato molti dei nostri vecchi atteggiamenti, c’è ancora una parte profonda della nostra immaginazione che persiste e risplende in uno strato antico della nostra mente, in mezzo a convinzioni radicate – se non ataviche – che riguardano distanze e luoghi, migrazioni e cieli.” In questo libro Mark Vanhoenacker, pilota di linea e poeta romantico dell’aviazione, condivide con il lettore il suo irrefrenabile amore per il volo, in un viaggio che si muove tra il giorno e la notte, tra le nuove mappe del mondo e la poesia della fisica, tra i nomi dei venti e la natura delle nuvole. E ci fa riscoprire la semplice meraviglia che giace al fondo di un’esperienza che, ancora oggi, rimane unica: la gioia suprema del volo e le inimmaginabili prospettive che l’altezza e la distanza ci donano su tutto ciò che amiamo.

L’AUTORE:
Mark Vanhoenacker ha lasciato gli studi universitari per lavorare come consulente gestionale, una professione che gli ha offerto svariate occasioni per guardare fuori dal finestrino di un aereo e ricordare il suo sogno d’infanzia: diventare pilota. Nel 2001 ha iniziato il suo corso di volo, e oggi, in qualità di primo ufficiale della British Airways, pilota i 747 tra le città più importanti del mondo. Collabora regolarmente con il “New York Times” e cura una rubrica su “Siate”. Quando non ha la testa tra le nuvole, si divide tra Londra e New York.

RECENSIONE:

Chi almeno una volta nella vita non ha sognato di volare? In questo libro Mark Vanhoenacker, pilota di linea, condivide con noi lettori il suo amore per il volo e per tutto ciò che ci circonda. Egli si muove tra il giorno e la notte, tra il sole e la luna, tra le varie mappe del mondo, tra i venti, la natura e le nuvole. Per un attimo mi è sembrato davvero di volare!

Siete pronti per decollare? allora allacciate le cinture…si parte!

Un saluto, Mary

“TI ODIO PER NON AMARTI”

51NcCCbx2GL

AUTORE: MADDALENA A. CECERE

EDITORE: Self publishing

GENERE: Contemporary romance

PAGINE: 235

PREZZO EBOOK: 2,00 euro

 

 

SINOSSI:

Sapete chi è Maddalena A. Cecere? Io ho imparato a conoscerla e vi assicuro che non è affatto una persona paziente. Diciamo pure che è un po’… pazza. Ecco, pazza rende l’idea!
Qualche giorno fa mi ha proclamato suo personale addetto al marketing, è una scansafatiche e ha lasciato a me l’ingrato compito. Al diavolo! Non voglio fare il lavoro sporco per lei.
Chi sono? Domanda più che lecita. Io sono il solo, l’unico e l’inimitabile Marco Martinelli. Sono un uomo fantastico e questa è la mia storia. Sarò sintetico, non temete.
C’è lui – che sarei io – simpatico, bellissimo, positivo, estroverso, tenace e caparbio. Ricordatevi che ottengo sempre ciò che desidero. Poi c’è lei, la mia Veronica: meravigliosa, ma anche fuori di testa, cinica, sarcastica, pessimista e sociopatica. Come avrete ben capito, sarò io il protagonista indiscusso di questa storia, ma non ditelo a Veronica perché è permalosa.
Per farla breve, a un certo punto farò una caz… pardon, una cavolata – niente di eclatante, non allarmatevi – e perderò l’amore della mia vita. Che brutto periodo, ragazzi! Quando, per caso, le nostre strade si incroceranno di nuovo… Vi ho già detto che sono caparbio? Gliene farò passare di tutti i colori – mosso da buone intenzioni ovviamente – ma anche lei si metterà d’impegno e mi renderà la vita un inferno. Non preoccupatevi, sopporterò e combatterò con onore, d’altronde tra le mie molteplici qualità c’è anche la pazienza. Lo so, rasento la perfezione.
Volete sapere com’è andata finire? Non posso spifferarvelo, la pazza mi ha ordinato di tacere: è una schiavista di prima categoria.
Il mio lavoro qui è finito. Sono sicuro che per tutti voi sarà meraviglioso fare la mia conoscenza, in fondo è impossibile non amarmi.
Vi ringrazio per l’attenzione e, come dice sempre la mia amata Veronica, adios!

RECENSIONE:

Maddalena A. Cecere è stata una piacevole scoperta. Leggere questa storia è stato davvero uno spasso! Il libro è scritto in maniera semplice e si legge tutto d’un fiato. Marco e Veronica hanno entrambi due bei caratterini che li porterà spesso ad avere simpatici battibecchi. Singolare anche il loro modo di rivolgersi al lettore. La loro sarà anche una storia romantica con Marco che farà di tutto (davvero di tutto :D) per riconquistare la sua “pazza” Veronica. Buona lettura!

Un saluto, Mary