Leonardo Da Vinci

Leonardo  da Vinci  è nato a Vinci il 15 aprile 1452 è stato un pittore  e scienziato Italiano. Fu l’artista più ingegnoso e talentuoso della sua epoca, definito genio universale, nel Rinascimento italiano.

Paesaggio-con-fiume-5-agosto-1473

Paesaggio con fiume 1473

Era  pittore, scultore, architetto, ingegnere, anatomista, letterato, musicista e inventore, è considerato uno dei più grandi geni dell’umanità.  Figlio illegittimo, il Padre era  Piero Da Vinci che faceva parte di una famiglia di notai, della madre si conosce solo il nome Caterina. Leonardo inizia ad essere affascinato dalla natura, quindi osserva il volo degli uccelli e il movimento dei mulini. Dopo la morte del nonno la famiglia  si trasferisce a Firenze dove inizia a lavorare con scarso interesse come notaio, era molto più interessato ai lavori nelle botteghe d’arte. Il padre così decide di introdurre il figlio nella bottega di Verrocchio, che era uno dei pittori più conosciuti all’epoca.Qui ci resta per otto anni.

Battesimo-di-Cristo-Leonardo-da-Vinci-1470

Battesimo di-Cristo di Leonardo da Vinci l’angelo sulla sinistra 1470

Già si fa notare per le sue doti pittoriche che nel 1472 faceva già parte della compagnia dei pittori. Nell’anno successivo è datata la sua prima opera certa, il Paesaggio con fiume,  un disegno con una veduta a volo d’uccello della valle dell’Arno,si trova oggi agli Uffizi.L’attezione verso la natura sarà un tema costante nelle opere di Leonardo, soprattutto nella fase giovanile. Il confronto con il suo maestro lo possiamo vedere nel  il Battesimo di Cristo, secondo le affermazioni del vasari confermate anche in epoca moderna, è da assegnare a Leonardo l’angelo in primo piano a sinistra e il morbido paesaggio sullo sfondo, oltre a una sistemazione generale dello stile per amalgamare, almeno tre mani di personalità diverse(Verrocchio, un allievo e Leonardo stesso). In questa opera possiamo vedere lo stile leonardesco che va oltre l’insegnamento del Verrocchio, c’è una forte attenzione agli elementi naturali e all’espressione del volto, con un sorriso ambiguo, tutti elementi molto importanti che vedremo nelle sue opere. Questa prova sul battessimo, avrebbe spinto il Verrocchio ad occuparti di scultura, per non sentirsi sconfitto dal suo allievo.

Madonna-Dreyfus

Madonna Dreyfus

Le prime opere indipendenti di Leonardo vengono oggi datate tra il 1469 e i primi anni settanta,  In questi lavori,  l’artista mostra una forte adesione al linguaggio comune degli allievi di Verrocchio, tra queste opere c’è  Madonna Dreyfus  che ha uno stile molto simile e vicino alla successiva Madonna del Garofano  con gli incarnati delicati e quasi trasparenti, la gestualità familiare tra madre e figlio, l’ambientazione su uno sfondo scuro in cui si aprono “alla fiamminga” due finestre su un luminoso paesaggio.

Vergine-delle-rocce-Parigi-e-Londra

Vergine delle rocce – Parigi e Londra

Il 1482 segna, per Leonardo, l’inizio di una serie di viaggi, che lo portarono a visitare molte corti dell’Italia, ma anche quella francese di Luigi XII. Soggiorno verso la corte di Ludovico sforza, dove si presento come architetto, ingegnere, scultore e pittore, lavorò qui fino al 1499. Proprio in questo periodo, Leonardo, dipinse alcune tra le sue opere più famose: l’Ultima Cena e la Vergine delle Rocce. 

Mona_Lisa_by_Leonardo_da_Vinci_from_C2RMF_retouched

La Gioconda

 Dopo la caduta del ducato, seguirono peregrinazioni che lo portarono a Mantova e Venezia. L’anno seguente fu di nuovo a Firenze ed in seguito al servizio di Cesare Borgia con l’incarico di ingegnere militare. Tra il 1503 e il 1505 dipinse la sua opera più famosa la Gioconda.  Alcuni fogli dei codici vinciani mostrano studi per consulenze militari e ingegneristiche, richieste probabilmente da Lorenzo il magnifico. Leonardo fu un disegnatore instancabile: non furono molti i dipinti che completò, mai soddisfatto del proprio lavoro, ma i disegni e gli schizzi sono giunti a noi in numero consistente.

Leonardo_da_Vinci_helicopter_and_lifting_wing7C.Aleoheart9

Gli ultimi anni della sua vita, li passo alla corte francese, morì a  Cloux il 2 Maggio 1519 all’età di 67 anni e fu sepolto presso la chiesa di Saint-Florentin in Amboise.

Leonardo Da Vinciultima modifica: 2017-05-09T16:12:24+00:00da manu3110

Un pensiero riguardo “Leonardo Da Vinci”

  1. Il più grande artista, che si raffigurò con l’ombra è la luce è Gesù di Nazaret, se la Sindone di Torino è un suo autoritratto di natura miracolosa. Al suo interno contiene la perduta o forse solo nascosta Battaglia di Anghiari di Leonardo da Vinci. Tramite la somiglianza del volto contenuto nell’immagine della ferita al costato della Sindone, con il volto urlante del guerriero centrale, Niccolò Piccinino della Tavola Doria che della Battaglia di Anghiari di Leonardo realizzata a Firenze a Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento, riproduce La lotta per lo stendardo. Cfr. ebook/kindle. La Sindone di Torino e le opere di Leonardo da Vinci: analisi iconografica comparata.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.