“Grande Fratello Vip”, in casa è lʼora degli “incompresi”

Ci si avvicina alla quinta puntata del “Grande Fratello Vip“, dove si scoprirà chi dovrà lasciare la Casa tra Lorenzo Flaherty e Simona Izzo. Intanto per passare il tempo gli inquilini hanno organizzato un festival canoro sotto la guida di uno scatenato Cristiano: il Festival degli incompresi. Tutti hanno potuto così esprimere le proprio doti canterine. Tutti si scatenano ma il vincitore è uno solo: Jeremias!

C_2_fotogallery_3083141_0_image

“Buonasera a tutti, finalmente siamo arrivati alla ventesima edizione del “Festival degli incompresi”, ossia di tutte quelle persone che non sono riuscite a sfondare nel mondo della musica, ma che magari ci riusciranno stasera. Io sono Miss Pappagallo e vi presento il primo concorrente che canterà ‘Something Stupid'”. Così Cristiano dà il via alle danze introducendo Lorenzo, che si esibisce usando il manico di una scopa come fosse l’asta di un microfono.

Dopo Flaherty tocca a Veronica travestita da Simona Izzo, con turbante in testa, che interpreta “La bambola” di Patty Pravo. Un vero capolavoro di personalità nella personalità. E dopo la finta Simona tocca a quella vera. Anche lei con bastone della scopa in mano, si cimenta in una versione molto sentita de “L’appuntamento” di Ornella Vanoni. “Sono quarant’anni che tenta il successo – chiosa Malgioglio – magari è la volta buona!”.

Cecilia, forse per mascherare doti da cantante proprio non esaltanti, punta sull’effetto festaiolo. Chiede l’aiuto del pubblico e fa alzare tutti per ballare con lei. Anche Gianluca, che punta tutto sul romanticismo con “Mille giorni di te e di te” di Baglioni, non canta da solo: si fa aiutare da Giulia, nelle vesti di corista.

Alla fine però il vincitore è uno solo. E Cristiano dalla busta fatidica estrae il nome di Jeremias. E lui festeggia brandendo un piatto di vetro della Casa, trofeo simbolico di questo Festival!

“Grande Fratello Vip”, in casa è lʼora degli “incompresi”ultima modifica: 2017-10-09T12:21:22+00:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.