Giuliana De Sio smonta lo scandalo molestie: “Weinstein? Che palle!”

3364206_2340_giuliana_de_sio_vf_45_2016_660x380Giuliana De Sio si trincera dietro braccia incrociate quando le di chiede del caso Weinstein. Lei proprio non vuole sentirne parlare, non si dimena in una difesa a spada tratta delle colleghe in stile femminista né accusa il produttore, risponde con un’espressione che tradurremo «che noia» per ingentilirla.
L’attrice reduce da un’esperienza poco piacevole a Ballando con le stelle è tornata al suo amato teatro con uno spettacolo al Nest di San Giovanni a Teduccio, nella periferia Est di Napoli, con Fabula, un percorso attraverso le fiabe della Campania. Nell’anno di Gatta Cenerentola al cinema, film d’animazione apprezzato dal lido di Venezia fino alla sua città natale, un recital di poesie e musica ispirato a Napoli, città dai mille volti e dalle mille contraddizioni, dove da sempre convivono vitalità e disperazione, che prendono vita nella voce della protagonista. Accompagnata da Marco Zurzolo e il suo trio attraverso le fiabe di Giambattista Basile, Giuliana De Sio ha raccontato al pubblico una Napoli che in pochi hanno visto e saputo cogliere assaporandone i colori e i sapori.

Giuliana De Sio smonta lo scandalo molestie: “Weinstein? Che palle!”ultima modifica: 2017-11-13T15:29:34+00:00da cristina_a2016

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Rosalba Romano scrive:

    Il femminismo non è uno stile, ma un movimento,Giuliana De Sio non doveva proprio andarci a Ballando sotto le stelle o almeno ritirarsi in tempo,lo afferma una donna che la ricorda in uno sceneggiato, tratto da un’opera di Sibilla Aleramo,unascrittrice poco conosciuta,alla quale è intitolata la strada dove abito.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.