Ballando con le Stelle, Castrogiovanni e le ferite del cancro: “Mi hanno dato 6 mesi di vita”

Foto Stefano Colarieti / LaPresse Spettacolo Roma, 18.02.2017 Auditorium Rai,trasmissione 'Ballando con Le Stelle' nella foto: Martin Castrogiovanni, Sara Di Vaira Foto Stefano Colarieti / LaPresse Entertainment Rome, 18.02. 2017 Auditorium rai, 'dancing With The Stars' in the picture: Martin Castrogiovanni, Sara Di VairaA “Ballando con le Stelle” il concorrente Martin Castrogiovanni ha confessato che la sfida più importante che ha affrontato non è stata sportiva o televisiva: due anni fa ha dovuto lottare contro un tumore. “Il neurinoma è una forma di tumore che agisce sul nervo cranico. Se non mi fossi fermato, probabilmente og gi non potrei muovere il piede. Non ho voluto né mia madre né mia sorella in ospedale. Inutile dire che non ho avuto paura, ma queste cose vanno affrontate”, ha detto il campione di rugby.
Castrogiovanni ha scoperto di esseren affetto proprio nell’ottobre del 2015, quando si stavano disputando i mondiali di rugby, gli ultimi ai quali l’atleta si era ripromesso di partecipare. Abbandonarli è stato dunque ancora più traumatico. Sui social aveva scritto infatti: “Sono sempre sceso in campo dando il massimo e lottando senza risparmiarmi. Non mi sono mai tirato indietro. Stavolta è diverso: mi devo fermare perché devo pensare alla mia salute. Per la prima volta sono costretto a mettere me stesso davanti alla squadra, ai miei compagni. Dopo mesi di intensa preparazione e un’estate intera trascorsa ad allenarmi per questo importante obiettivo mi dispiace tantissimo dover abbandonare il Mondiale. Tranquilli che ci rivediamo presto! Intanto per le prossime settimane sono alla ricerca di un’infermiera sexy per assistenza continua h24. Astenersi perditempo”.

Ballando con le Stelle, Castrogiovanni e le ferite del cancro: “Mi hanno dato 6 mesi di vita”ultima modifica: 2017-03-20T23:58:14+00:00da manuela_man27

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.