Celentano contro Papa Francesco: “Una svista su Medjugorje”

Adriano Celentano bacchetta Papa Francesco, non condividendo il pensiero espresso recentemente dal Pontefice sulle apparizioni “programmate” di Medjugorje.
Il molleggiato sul suo blog personale si dice infatti convinto che sia tutto autentico e auspica che Papa Francesco, anche segretamente, possa incontrare le veggenti.

2443948_2004_papafrancescocelentano

Non è la prima volta che Adriano si esprime su argomenti di carattere “mistico”, e neanche davanti al Pontefice Celentano evita di dissentire, seppur in uno stile pacato e con grande rispetto.
Questa la conclusione del messaggio di Celentano: “E se invece fosse vero? Come io credo. Non pensa invece che (per chissà quali fini ora a noi sconosciuti) potrebbe essere una Sua Celestiale strategia l’aver scelto quei sei ragazzi e avere con loro degli incontri giornalieri e, di proposito, sempre alla stessa ora?… E se fosse questa la piccola “SVISTA” del Papa?… Sarebbe bellissimo se lei, anche di nascosto, incontrasse le veggenti. Forse a lei direbbero qualcosa di sorprendente che nessuno ancora sa… e che solo lei potrebbe spiegarci!!!”.

Celentano contro Papa Francesco: “Una svista su Medjugorje”ultima modifica: 2017-05-17T06:58:03+00:00da giorgio662015
Share on Tumblr

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. antonio scrive:

    C’è bisogno di credere in questo mondo di cartone e sperare che ci sia qualcosa di divino e che dia una vera giustizia divina

  2. Gaspare scrive:

    Di nascosto non si dovrebbe far nulla. prendere in considerazione il fenomeno è quantomeno doveroso.
    Tanti anni fa il “Papa Buono” sosteneva che Padre Pio fosse un falso, poi la Chiesa si ricredette.
    Nella vita tutto è possibile e sicuramente a volte non vi è una spiegazione terrena. Noi vorremmo comprendere col nostro cervello che riusciamo ad usare solo in minima parte e non sappiamo perché, forse dovremmo solo accettare. Essere agnostico non è una soluzione ma nemmeno una colpa.

Rispondi a Gaspare Annulla risposta

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.