UN EFFICACE MANIFESTO DI DENUNCIA I TOP-POST, LO IUS SOLI E GLI STUPRI PER NON DIRE DI PENSIONI. E’ POSSIBILE DETERMINARE IL NUMERO DI MIGRANTI DA ACCOGLIERE ? O E’ UN’UTOPIA? LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE ED I COMMENTI: NUN VE REGGAE PIU’ IL TERRORISMO, PIAZZA SAN CARLO ED IL CAVALLO DI TROIA LA TRAGEDIA DEL MEDIORIENTE, LA POVERA GENTE ED I GIOCHI DI POTERE LA SERRACCHIANI, LO STUPRO ED I SEPOLCRI IMBIANCATI IL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA DI CATANIA, LE ONG E LE VERITA’ APPARENTI REMINISCENZE CINEMATOGRAFICHE: LA SETTIMANA INCOM MIGRANTI: SALVATAGGI IN MARE ED INSERIMENTO NEI PAESI DI ARRIVO NON SONO VEGETARIANO NE’ ANIMALISTA, MA CONDIVIDO L’INVITO CON TUTTO IL CUORE I TEMPI DELLA GIUSTIZIA PENSIERI IMPERTINENTI SU UN ARGOMENTO SERIO LA DISONESTA’ IN BUONA FEDE AI NUOVI ISCRITTI AL MIO BLOG: BENVENUTI (CON RISERVA) PLATONE, LA LIBERTA’ E IL PAESE DEI BALOCCHI. IL BALLOTTAGGIO: OPINIONI A CONFRONTO GLI ANIMALI ED I TEST DI TOSSICITA’ COMMENTI DI RIPARAZIONE PRO RTEO LA BUONA SCUOLA, ALEX E SAMOA SALVIAMO IL LUPO: COMPORTIAMOCI DA POPOLO CIVILE LA LEGGE ELETTORALE, LA CULTURA E L’ETICA ESISTE ANCORA LA “PIETAS ROMANA”? Ahi serva Italia di dolore ostello,….non donna di province , ma bordello! PER NON DIMENTICARE LE INDAGINI DI UN MAGISTRATO DRAMMATURGO E L’ITALIA D’OGGI LA DEMOCRAZIA, IL REFERENDUM E LA SPERANZA LA CHIROMANTE SCIENTIFICA PROBLEMI DI SPAZIO: L’ATOMO, IL COSMO E LE MIGRAZIONI IL REFERENDUM COSTITUZIONALE ED I CONGIUNTIVI BENVENUTI A “VILLA ARZILLA” ELEZIONI USA VAURO, LA LEOPOLDA ED IL TERREMOTO LA POLITICA PARALLELA, cioè DUE PESI E DUE MISURE Buoni e cattivi: ci sono dittatori e dittatori? Pensieri sparsi Angelo martirizzato da balordi malvagi Yulin e simili A Cesare quel ch’é di Cesare ” IL PATENTINO “ De minimis…seconda puntata Le pensioni in Italia Breve panoramica sull’attualità Keynes e il capitalismo, note a margine Mattanza di cetacei e crudeltà gratuita Indovinelli e paradossi De minimis Precisazione Brevi considerazioni su un argomento di attualità

LA SERRACCHIANI, LO STUPRO ED I SEPOLCRI IMBIANCATI

La Presidente del Friuli Venezia Giulia, in un momento di sincerità non politica, a proposito di uno stupro subito da una minorenne triestina da parte di un iracheno che ha chiesto asilo politico, ha detto:”la violenza sessuale é un atto odioso e schifoso sempre, ma più inaccettabile quando é compiuto da chi chiede e ottiene accoglienza”. Tra i più sollecitii a  censurare l’affermazione dell’ex vicesegretario PD Roberto Saviano: il nostro moderno Catone pare abbia detto “Salvini saluta l’ingresso di Serracchiani nella Lega:  spero la candidi lui”. Immedietamente al  suddetto censore si sono associati nella deplorazione  molti esponenti <politicamente corretti> del Partito democratico e dell’ ex Partito democratico fuoruscito, tutti convinti come il senatore Francesco Russo che lo “stupro (é) sempre da condannare con (lo) stesso rigore” . Allo stesso modo si sono espressi il Segretario nazionale di Sinistra italiana Nicola Fratoianni, che parla di distruzione di una cultura politica che ha fatto la storia dell’Italia migliore, e la capogruppo alla Camera Federica Dieni, che aspetta le scuse della Serracchiani per le sue razziste classifiche sugli stupri.

Io non so quale dimistichezza abbiano con le leggi i nostri legislatori, ma ritengo che dovrebbero sapere che l’art 609 bis C.P. prevede una pena variabile in caso di  violenza sessuale ed anche la possibilità di un’attenuante, cosa che certamente significa che ogni azione e, quindi, anche lo stupro deve essere inquadrato nelle circostanze di tempo, di luogo e di qualità e condizioni dei soggetti coinvolti nello stesso.

Nel caso di specie però il giudizio espresso dalla Serracchiani non ha carattere giuridico, ma morale e poiché é indubitabile che dallo straniero che viene  accolto come rifugiato nel nostro paese, ed ancor più in altri  dell’Europa, prima ancora che il rispetto delle leggi ci si attende sul piano etico un sentimento di riconoscenza, io, come cane sciolto senza collare politicamente scorretto, penso che forse potremmo fare a meno di tanti sepolcri imbiacati, che montano una polemica che riempie tante pagine di giornali, e non solo, mentre “Roma brucia ragazzo”.

 

 

LA SERRACCHIANI, LO STUPRO ED I SEPOLCRI IMBIANCATIultima modifica: 2017-05-13T19:53:50+00:00da Quivisunusdepopulo

One comment:

  1. Il caro amico rteo1 mi scrive di avere delle perplessità a proposito della vicenda che ha coinvolto la Serracchiani perché il “fatto reato”, lo stupro, dovrebbe sempre essere punito con la pena edittale, cioè allo stesso modo, secondo un criterio generale di uguaglianza. Tuttavia bisogna notare che é proprio l’art. 609 bis C.P. che prevede una pena variabile in considerazione delle diverse circostanze del caso concreto. Certo tra queste sul piano giuridico non può essere annoverata la sola condizione di immigrato, ma essa ha certamente il suo peso nel giudizio morale, non solo della Serracchiani.

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).

2016 Name of Company