Incantesimo

 

volo75

 

I miei incantesimi sono infranti.

La penna mi cade, impotente, dalla mano tremante.

Se il mio libro è il tuo caro nome, per quanto mi preghi,

non posso più scrivere. Non posso pensare, né parlare,

ahimè non posso sentire più nulla,

poiché non è nemmeno un’emozione,

questo immobile arrestarsi sulla dorata

soglia del cancello spalancato dei sogni,

fissando in estasi lo splendido scorcio,

e fremendo nel vedere, a destra

e a sinistra, e per tutto il viale,

fra purpurei vapori, lontano

dove termina il panorama nient’altro che Te.

 

Edgar Allan Poe

vololow-5555-(1)

Incantesimo

una penna tra le dita

e soltanto respiro ,

quello dell’anima che detta

chiarore alla mente

e sapore di speranza nel domani

tra note e sillabe chiare

nonostante quel tutto

o quel niente

un’emozione che resta , che vola

s’innalza

oltre la soglia del cancello del sogno

mentre il silenzio sovrasta

e disegna inchiostro di quanto

solo è

(donadam68 )

 

 

 

 

Sorridi…

 

DSddfv56bn1

Sorridi donna

sorridi sempre alla vita

anche se lei non ti sorride.

Sorridi agli amori finiti

sorridi ai tuoi dolori.

Il tuo sorriso sarà

luce per il tuo cammino

faro per naviganti sperduti.

Il tuo sorriso sarà

un bacio di mamma,

un battito d’ali,

un raggio di sole per tutti.

 

Alda Merini

 

volo0k9isf54vt

 

 

DSwrwefv-222

 

 

 

 

vdhdhd634nb

Vorresti essere amata? E tu fa’ che il tuo cuore

non si discosti dal sentiero di ora!

Essendo ogni cosa che ora tu sei,

non esser mai altro che non sei.

Così i tuoi cortesi modi di vita,

la tua grazia, la tua più che bellezza

saranno un tema d’elogio senza fine,

e l’amore – non altro che un puro dovere.

 

Edgar Allan Poe

 

orchidea-14dqejpg

 

 

 

Pensiero… i tuoi passi nel mio Paradiso

 

_S6I9532

Se Lui si dissolve – allora – non c’è nulla – più –

Eclissi – a Mezzanotte –

Era buio – prima –

 

Tramonto – a Pasqua-

Cecità – all’Alba –

La debole Stella di Betlemme –

Tramontata!

 

Dovrebbe almeno qualche Dio – informarlo –

O sarà troppo tardi!

Di’ – che il polso mormora appena –

Che le Carrozze aspettano –

 

Di’ – che una piccola vita – per la Sua –

Sta stillando – rosso –

La sua piccola Schiava – diglielo!

Ascolterà?

Emily Dickinson

volo64654gfs7w

 

 

 

 

 

Ora ti ho perso…

 

vologsfwrq756756

Ormai sono certa che ti ho perso

ti chiedo solo di non dimenticarmi

ma di tenermi sempre fra i tuoi ricordi

come un ricordo felice

non come un ricordo che ti fa soffrire

non sai cosa darei per

sentire ancora la tua voce

per ritrovare quella complicità

e quella voglia di stare insieme

che c’era tra di noi

ma tutto ciò non c’è più

ora ti ho perso.

 

Anna Maria De Pascali

vologgga423423

 

 

 

 

Segreti…

 

vfnfghDSC04730

Quando la Memoria è piena

Mettici un Coperchio perfetto –

Questa finissima sillaba del Mattino

La disse la presuntuosa Sera –

E.D.

 

cfgDS6I0663

I nostri piccoli segreti sgusciano via –

Di fronte a quelli di Dio ammutoliranno –

Lui mantenne la parola per Trilioni d’anni

E non potremmo noi altrettanto –

Non fosse per il meschino piacere

Di stupirci l’un l’altro

Non c’è dolcezza sotto il sole

Che con questa può paragonarsi –

E.D.

 

njhyyy

Sei luce…

 

AA2Q523523r

Eri per me quel tutto, amore,

per cui si struggeva la mia anima,

una verde isola nel mare, amore,

una fonte limpida, un’ara

di magici frutti e fiori adornata:

e tutti erano miei quei fiori.

 

Ah, sogno splendido e breve!

Stellata speranza, appena apparsa

e subito sopraffatta!

Una voce del Futuro mi grida

“Avanti, avanti!”, ma è sul Passato

(oscuro gugite!) che la mia anima aleggia

tacita, immobile, sgomenta!

Perchè mai più, oh, mai più per me

risplenderà quella luce di Vita!

Mai più, mai più, mai più,

(è quel che il mare ripete

alle sabbie del lido) mai più

rifiorirà un albero percosso dal fulmine,

nè potrà più elevarsi un’aquila ferita.

 

Vivo, trasognato, giorni estatici,

e tutte le mie notturne visioni

mi riportano ai tuoi grigi occhi di luce,

a là dove tu stessa ti porti e risplendi,

oh, in quali eteree danze,

lungo rivi che scorrono perenni.

 

Edgar Allan Poe

_DCRA2Q6257

 

 

Mi vesto di Te…

Ricordando Capucci

volofwqdqW-590

Immersa nella tua bellezza

vedo spiegata la vita

e la soluzione dell’enigma oscuro

svelata.

 

Immersa nella tua bellezza

voglio pregare.

Il mondo è santo

perché tu esisti.

 

Senza respiro per chiarezza

annegata nella luce,

volevo morire vicina a te,

immersa nella tua bellezza.

 

Karin Boye

 

volo-fuxia-342u7

 

 

 

Sempre per Sempre

 

kvhy5rfg5f

Nessun cielo di una notte d’estate senza respiro

giunge così profondo nell’eternità,

nessun lago, quando le nebbie si diradano,

riflette una calma simile

come l’attimo-

 

quando i confini della solitudine si cancellano

e gli occhi diventano trasparenti

e le voci diventano semplici come venti

e niente c’è più da nascondere.

Come posso ora aver paura?

Io non ti perderò mai.

 

KARIN MARIA BOYE

 

vxfawtawr7