Wrnzla

Ascari: I Leoni d' Eritrea. Coraggio, Fedeltà, Onore. Tributo al Valore degli Ascari Eritrei.

 

ONLINE TRANSLATOR

            

 
 

L'Ascaro del cimitero d'Asmara.

Sessant’anni fa gli avevano dato una divisa kaki, il moschetto ‘91, un tarbush rosso fiammante calcato in testa, tanto poco marziale da sembrare uscito dal magazzino di un trovarobe.
Ha giurato in nome di un’Italia che non esiste più, per un re che è ormai da un pezzo sui libri di storia. Ma non importa: perché la fedeltà è un nodo strano, contorto, indecifrabile. Adesso il vecchio Ghelssechidam è curvato dalla mano del tempo......

Segue >>>

 

ULTIME VISITE AL BLOG

sonoulisbobgemdota.graziamicropenmoripietro2009andy.francomarualdozofedemanuntamassimoibbol08071902elios267calemi0chiottobefinazzerfedericobiondi90
 
 
 

 

AREA PERSONALE

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

 

 


 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« UNATU' ENDISCIAUAscari. II° Battaglione ... »

MOHAMMED IBRAHIM FARAG

Post n°172 pubblicato il 07 Novembre 2008 da wrnzla

MOHAMMED IBRAHIM FARAG 

 Medaglia d'Oro al valor Militare alla Memoria. 

Dal sito ufficiale della Presidenza della Repubblica Italiana.

 MOHAMMED IBRAHIM FARAG Buluc basci di coperta ( M.M. , ) Luogo di nascita: Massaua () Data del conferimento: 1941 -  Alla memoria 

------------------------------------

Tratto dall'articolo pubblicato su I BERSAGLIERI, Periodico trimestrale della Associazione Bersaglieri della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, n. 1 (gennaio-marzo 2002).
di Alessandro Ferioli


Le decorazioni al valore militare per gli indigeni delle Colonie italiane

....Per quanto riguarda le ricompense individuali, bisogna purtroppo dire che solamente in due occasioni (e quando all’Italia rimanevano ormai pochi giorni di permanenza in Africa) venne concessa la medaglia d’oro al valore militare ad altrettanti caduti, infrangendo peraltro il Regolamento. Li ricordiamo, per onorarli doverosamente.....

....Mohammed Ibrahim Farag, nato a Massaua nel 1919, buluc-basci di coperta dei reparti indigeni della Marina Militare, che venne imbarcato nel marzo 1941 sul cacciatorpediniere Manin. La mattina del 3 aprile l’unità fu attaccata da velivoli nemici e affondata; egli rinunciò a salire sulla scialuppa di salvataggio per lasciare posto agli altri, sino a quando, senza nulla aver chiesto per sé, dovette abbandonarsi esausto alle onde. Anche la motivazione di questa medaglia merita di essere trascritta integralmente:

« Imbarcato da pochi giorni su Cacciatorpediniere, prendeva parte, distinguendosi per bravura, al disperato tentativo di attacco a base navale avversaria, durante il quale l’unità veniva sottoposta ad incessanti attacchi aerei che ne causavano l’affondamento. Trovatosi naufrago su imbarcazione a remi con oltre sessanta superstiti, rinunziava al proprio posto per assicurare l’altrui salvezza, restando per l’intera notte aggrappato fuori bordo. Esaurito dallo sforzo, anzichè chiedere il cambio, si allontanava dall’imbarcazione dopo aver ringraziato il comandante ed affrontava sicura morte, dando luminoso esempio di virtù militare, di spirito di sacrificio e di abnegazione.- Mar Rosso, 4 aprile 1941. »
------------------------------------

Tratto da: www.marina.difesa.it
Ibrahim FARAG MOHAMMED
Buluc Basci di Coperta


Medaglia d'oro al Valor Militare alla memoria

Imbarcato da pochi giorni su Cacciatorpediniere, prendeva parte, distinguendosi per bravura, al disperato tentativo di attacco a Base Navale avversaria, durante il quale l'unità veniva sottoposta ad incessanti attacchi aerei che ne causavano l'affondamento.

Trovatosi naufrago su imbarcazione a remi con oltre sessanta superstiti, rinunziava al proprio posto per assicurare l'altrui salvezza, restando per l'intera notte aggrappato fuori bordo. Esaurito dallo sforzo, anziché chiedere il cambio, si allontanava dall'imbarcazione dopo aver ringraziato il Comandante ed affrontava sicura morte, dando luminoso esempio di virtù militare, di spirito di sacrificio e di abnegazione.
------------------------------------

Tratto da: www.marina.difesa.it
Ibrahim FARAG MOHAMMED
Buluc Basci di Coperta


Medaglia d'oro al Valor Militare alla memoria

Nacque a It Atba (Massaua) nel 1908. Pochissime notizie si hanno sulla vita privata e militare del giovane Farag Mohammed che, arruolatosi nei Reparti indigeni della Regia Marina nel 1925, ed imbarcato sulla Regia Nave Campania, partecipò su questa alle operazioni militari lungo le coste della Migiurtina (Somalia settentrionale) contro le bande armate del sultano Osman Maharnud.

Il 28 ottobre 1925 sbarcò, con altri militari indigeni, sulla spiaggia di Bargal con compito informativo ed esplorativo ma, attaccato da forze ribelli prevalenti, venne costretto a sostenere un'azione difensiva, arroccato all'interno di una moschea, che duro 22 ore. Per tale fatto d'arme venne decorato di Croce di Guerra al Valore Militare (R.s. 19 febbraio 1928) a promosso al grado di Muntar del Corpo Ascari della Regia Marina. Successivamente promosso nel grado di Buluc Basci, nel marzo 1941 imbarcò, con altri 4 ascari fuochisti, sul cacciatorpediniere Manin con il quale partecipò all'ultima disperata missione contro Porto Sudan, culminata con l'affondamento del Manin per offesa aerea nemica.

Ibrahim Farag Mohammed, gia naufrago sull'unica lancia calata in mare, cedette il proprio posto a un marinaio ferito, rimanendo aggrappato all'esterno della stessa per un giorno ed una notte, finché sfinito, scomparve tra i flutti rivolgendo un estremo saluto al proprio comandante ferito.

Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: wrnzla
Data di creazione: 27/05/2005
 

 
   Agli Ascari d'Eritrea 

- Perchè viva il ricordo degli Ascari d'Eritrea caduti per l'Italia in terra d'Africa.
- Due Medaglie d'Oro al Valor Militare alla bandiera al corpo Truppe Indigene d'Eritrea.
- Due Medaglie d'Oro al Valor Militare al gagliardetto dei IV Battaglione Eritreo Toselli.

 

 

Mohammed Ibrahim Farag

Medaglia d'oro al Valor Militare alla Memoria.

Unatù Endisciau 

Medaglia d'oro al Valor Militare alla Memoria.

 

QUESTA LA MIA STORIA

.... Racconterà di un tempo.... forse per pochi anni, forse per pochi mesi o pochi giorni, fosse stato anche per pochi istanti in cui noi, italiani ed eritrei, fummo fratelli. .....perchè CORAGGIO, FEDELTA' e ONORE più dei legami di sangue affratellano.....
Segue >>>

 

FLICKR GALLERIES SLIDESHOW

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

A DETTA DEGLI ASCARI....

...Dunque tu vuoi essere ascari, o figlio, ed io ti dico che tutto, per l'ascari, è lo Zabet, l'ufficiale.
Lo zabet inglese sa il coraggio e la giustizia, non disturba le donne e ti tratta come un cavallo.
Lo zabet turco sa il coraggio, non sa la giustizia, disturba le donne e ti tratta come un somaro.
Lo zabet egiziano non sa il coraggio e neppure la giustizia, disturba le donne e ti tratta come un capretto da macello.
Lo zabet italiano sa il coraggio e la giustizia, qualche volta disturba le donne e ti tratta come un uomo...."

(da Ascari K7 - Paolo Caccia Dominioni)

 
 
 
 

 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

free counters

 

ASCARI A ROMA 1937

 

DISCLAIMER

You are prohibited from posting, transmitting, linking or utilize in any other form the contents relevant to the WRNZLA/BLOG/WEBSITE for offensive purposes including, but is not limited to, sexual comments, jokes or images, racial slurs, gender-specific comments, or any comments, jokes or images that would offend someone on the basis of his or her race, color, religion, sex, age, national origin or ancestry, physical or mental disability, veteran status, as well as any other category protected by local, state, national or international law or regulation.