Creato da yuchef il 27/02/2010

COSA C'E' PER CENA?

...la cucina x tutti, coi consigli x gli acquisti!

 

 

LA MIA TORTA DI PANE E MELE

Post n°128 pubblicato il 28 Novembre 2012 da yuchef

Lo so: avete ragione...son stata assente per un sacco di tempo e mi dispiace!

Tuttavia ho incrementato il lavoro e purtroppo, già è un lavoro ingrato e fatto solo di scadenze, in più ora è davvero parecchio...ma sono molto contenta!

Collaboro per un nuovo studio in centro a Milano e, dopo pochi giorni che ero qui, la Franca (una collega) si presenta con una torta fatta di pane, cacao ed amaretti che era davvero uno spettacolo!

Da allora mi è venuta la voglia di sperimentare questo tipo di dolce e quindi, dopo un tentativo (con dosaggio ad occhio) che non mi ha convinta, dello stesso tipo di dolce fatto dalla Franca, ieri sera ho deciso di stravolgere un po' la solita torta di pane e devo dire che il risultato è ottimale!

TORTA DI PANE E MELE (per una torta bella sostanziosa)

500 gr di pane raffermo

1 lt scarso di latte

80 gr di burro fuso

2 uova intere

100 gr di zucchero

3 mele golden medio/grandi

4 noci

qualche pezzo di tavoletta di cioccolato fondente (l'avevo li da finire..)

1 busta di vanillina

Ho spezzettato molto grossolanamente il pane e l'ho bagnato con circa 3/4 del latte.

L'ho fatto riposare (intanto che cenavo) e poi l'ho versato in una capiente ciotola e l'ho ridotto in poltiglia con le mani.

Ho aggiunto lo zucchero, le uova sbattute ed il burro fuso tiepido.

Ho amalgamato bene, ho aggiunto ancora un po' di latte perchè ad occhi l'impasto mi sembrava un po' troppo duro, ma voi regolatevi sul vostro impasto.

Infine ho concluso aggiundendo la vanillina, le noci in pezzi ed il cioccolato (fatto a pezzi grossi).

Ho mescolato ed ho imburrato una tortiera a cerniera di circa 25 cm di diametro. L'ho anche inzuccherata ed ho tolto lo zucchero in eccesso.

Ho rovesciato metà dell'impasto sul fondo premendo bene col dorso del cucchiaio per far aderire al fondo della teglia. Ho messo un giro di mele e ho ricoperto col resto dell'impasto sempre premendolo verso il basso.

Ho concluso ricoprendo interamente con le mele tagliate a fettine e ho spolverato con lo zucchero per farla caramellare un po' in cottura.

Ho messo in forno statico sotto/sopra per 30 minuti e poi ho acceso la ventilazione per altri 10 minuti. Sappiate che la cottura è molto individuale: controllate con uno stuzzicandenti perchè non deve rimanere ne troppo bagnata e nemmeno secca!

L'ho sfornata e, una volta tiepida, ho spolverato cn zucchero a velo in abbondanza

A quanto pare è ottima

 
 
 

PROVA DEL CUOCO

Post n°127 pubblicato il 28 Settembre 2012 da yuchef

Buongiorno cari lettori, 

so di avervi abbandonati, ma per ora sono davvero presissima con il mio lavoro e purtroppo non posso altrimenti!

Volevo però rendervi partecipi del mio intervento alla Prova del Cuoco...anche senza vincere, ci siamo proprio divertite...

Guardate qui:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-808354a7-79db-436a-a015-3952c8352279.html?fb_action_ids=4128196596772&fb_action_types=og.likes&fb_source=aggregation&fb_aggregation_id=246965925417366

Un abbraccio!

Yu chef

 
 
 

LA MAIONESE CHE NON TRADISCE MAI E' QUELLA CHE FAI TU ;-)

Post n°126 pubblicato il 03 Giugno 2012 da yuchef
Foto di yuchef

Buonasera! Stasera dovrei essere meno euforica, visto che domani (ahimè) torno al mio vero e noiosissimo lavoro, dopo un intenso week end di esperimenti culinari, biciclettate e visite nella mia Milano. A proposito di questo: girando per la città, mi ero accorta che oggi il Cimitero Monumentale, sarebbe stato aperto con visite guidate gratuite in occasione del contest "Musei a cielo aperto" e quindi, quale migliore occasione per visitarlo? Nella mia ignoranza immaginavo che normalmente non fosse aperto al pubblico, mentre ho scoperto che, non solo è sempre aperto, ma le visite guidate ci sono ogni giorni al mattino alle 10 ed al pomeriggio alle 14. Comunque, abbiamo colto l'occasione per fare la visita oggi e, devo dire, sono contenute delle vere e proprie opere d'arte che non ci si aspetta davvero.

A parte questa parentesi artistica, torniamo al nostro caro stomaco che, anche lui poveraccio, ha i suoi bisogni ;-)

Come dicevo, nel week end mi sono dedicata un po' alla mia passione facendo qualche dolce che non avevo mai fatto e riproponendo la MITICA MAIONESE al mio compagno, il quale sosteneva che questa salsa non gli piacesse...al che, come sempre, ho colto la sfida, rispondendo che la Maionese con la M maiuscola era solo quella fatta in casa..quella confezionata è una roba che, a mio parere, sa solo di aceto ed infatti non fa impazzire nemmeno la sottocritta.

Non mi sbagliavo: non è che non gli piacesse, è che non aveva mai mangiato la MAIONESE...e questa la adora ;-)

Ingredienti per una porzione (circa 5 cucchiai da cucina)

1 tuorlo d'uovo a temperatura ambiente

100 ml circa di olio di semi

sale

una spruzzata di succo di limone

E' fondamentale che l'uovo sia a temperatura ambiente: ma davvero, non come il burro nella frolla, che può essere accettato anche fuso e raffreddato! Qui se l'uovo è freddo, la regina (così la chiamo, per trasmetterle amore ;-)) impazzisce!

Mettiamo il tuorlo d'uovo in un piccolo recipiente (meglio se di vetro e che non sia freddissimo). Lo sbattiamo con un cucchiaio e aggiungiamo una presa di sale e una spruzzata di limone.

Mescoliamo e cominciare a versare l'olio a filo, continuando a mescolare più o meno alla stessa velocità e nello stesso senso. L'olio, almeno inizialmente, dev'essere versato quasi a goccia a goccia, quindi state attenti oppure fatevi aiutare (come ho fatto io questa volta).

Continuate col procedimento finchè non ottenete una salsa bella montata e spumosa. La maionese, a quel punto, è pronta. Se volete, potete aggiustare di sale.

Si conserva anche il giorno dopo se riposta in frigo ben sigillata, per evitare che si formi sopra la crosticina (non dev'essere quindi a contatto con l'aria).

Personalmente ci ho condito la trota salmonata che avevo cotto a vapore...e, magari, con questa ricetta deciderò di partecipare al concorso Electrolux relativo alle specialità al vapore.

Fare la maionese in casa SENZA MINIPIMER (io non lo concepisco e comunque non mi viene) è un po' dura perchè va lavorata per 10 minuti almeno, però, quando ti rendi conto che sta riuscendo, è molto soddisfacente...il segreto per non farla impazzire? secondo me amore e tranquillità...quindi se avete fretta o avete passato una brutta giornata..lasciate perdere!

Buona settimana!!

Yu

 
 
 

RISO THAI ESTIVO

Post n°125 pubblicato il 01 Giugno 2012 da yuchef

Buonasera a tutti...ahimè è un periodo a dir poco complesso per me: praticamente, a parte quelle volte che riesco ad andare in palestra, lavoro e basta :-( vero è che, in questo momento, ringrazio di avere un buon lavoro..è vero, è pesante e complicato e la gente non apprezza, ma almeno c'è..e quindi non ci lamentiamo!

Stasera vi dedico la prima ricetta estiva..visto il clima di questa settimana, finalmente giunta al termine!

Ingredienti per 2 persone

140 gr di riso thai profumato (io uso quello a marchio COOP)

5 pomodorini ciliegia

2 zucchine novelle

qualche foglia di basilico

100 gr di quartirolo

olio e.v.o.

aglio

sale e pepe

Il riso THAI PROFUMATO io lo trovo solo alla Coop: il chicco è affusolato come il basmati, ma è molto più aromatico e devo dire che, già solo in cottura, rilascia un profumo meraviglioso...a tratti ricorda il profumo del pop-corn appena preparato..secondo me è il riso migliore che ci sia, per lo meno da mangiare in bianco o da mettere in un'insalata di riso. E, devo essere sincera, anche il prezzo è contenuto (per un riso di questo genere): mi pare che, non in offerta, venga circa 1,29€ per mezzo chilo (in offerta l'ho pagato 1,04€/kg).

Tornando a noi: mettiamo a bollire l'acqua per il riso.

Intanto laviamo le zucchine e le tagliamo a julienne. In una padella facciamo scaldare l'olio con uno spicchietto di aglio. Una volta rosolato l'aglio, lo togiamo a facciamo saltare le zucchine finchè non diventano dorate.

Quando l'acqua bolle, la saliamo ed aggiungiamo il riso. Portiamo a cottura con il tempo indicato sulla confezione.

Una volta rosolate le zucchine, tagliamo i pomodorini a metà e li aggiungiamo, facendoli saltare a fuoco vivo (non devono ammosciarsi, devono prendere il sapore insieme al resto).

Tagliamo a dadini il quartirolo e lo mettiamo in un recipiente abbastanza grande da contenere l'insalata di riso.

Lo condiamo con olio, sale e pepe e lo lasciamo riposare.

Una volta che il riso è pronto, lo scoliamo e lo raffreddiamo con l'acqua. Lo lasciamo qualche istante nel colino, per far sì che perda tutta l'acqua.

Mettiamo le zucchine ed i pomodorini nel recipiente con il formaggio e mescoliamo. Aggiungiamo il riso ed il basilico spezzettato con le mani (mi raccomando non tagliatelo col coltello perchè diventa scuro!).

Diamo ancora una bella mescolata e facciamo riposare almeno una quindicina di minuti in luogo fresco.

Io non aggiungo altro condimento, prefersico che i commensali aggiungano, a loro piacimento, dell'olio, se lo ritengono necessario.

Buon week end!

Yuchef

 

 
 
 

STRACCETTI DI MAIALE CON CIPOLLE IN AGRODOLCE

Post n°124 pubblicato il 20 Maggio 2012 da yuchef
Foto di yuchef

Buonasera a tutti!Purtroppo è già finito l'ennesimo week end di brutto tempo e quindi, dopo aver gironzolato a spasso per Milano sotto la pioggia ed aver visitato qualche Chiesa nascosta, siamo tornati finalmente all'ovile :-)

Oggi vi delizio con la ricetta che ho lasciato anche al contest Milano Food Week, dove si possono scambiare le ricette, come si fa con i libri: una specie di Ricetta-Crossing (con la stessa logica del Book-Crossing: prendi un libro e ne lasci un altro).

Ingredienti per 2 persone:

4 fettine di lonza di maiale

2 cipolle bianche

salsa di soya

2 cucchiaini di zucchero

olio, sale

Intanto facciamo stufare le cipolle, dopo averle mondate, finchè non diventano morbide (controllare con la forchetta, comunque per due cipolle di media grandezza ci vorranno circa 20 minuti).

Tagliamo a striscioline le fettine di lonza e le infariniamo leggermente.

In una padella antiaderente, versiamo un giro di olio extra vergine e facciamo scaldare bene. Rosoliamo la carne da entrambi i lati e sfumiamo con la soya.

Aggiungiamo le cipolle stufate, tagliate finemente e spolveriamo con lo zucchero. Se avete quello di canna è meglio, altrimenti usate lo zucchero bianco che va bene uguale.

Abbassiamo leggermente la fiamma e lasciamo "caramellare" leggermente.

Spegniamo il fuoco ed aggiustiamo di sale (io non ne metto molto perchè uso una salsa di soya molto saaporita che acquisto dal mio adorato Mini Market di Corso San Gottardo).

Servire caldo.

Bon appetit!

Yu

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

impetuoso54lella.bobValfry60pillapillaSilvanilmachononnagecayuchefbimbayokoemi_giovivia_dei_sogniedil1986lorenzolostrittobatuffoloingegnoso71Nikoblakzerotic
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom