SOGNI

racconta i tuoi sogni su questo blog. E' aperto a tutti

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ADOTTA ANCHE TU QUESTO OVETTO!

immagine

questo ovetto si schiuderà!
adottalo anche tu!
per scoprire come cliccaci sopra

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: zeupheus
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: EE
 

FIRULÌ FIRULÀ2

immagine

clicca QUI

 

ZEUSIKO!

giocate qui a questa variante di Risiko!

immagine

 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

rmelianderuggiero.umbertoletizia_arcuriblue.sky00aea_subitostreet.hassletedoforo3clafrontfenormone0call.me.Ishmaelchiarasanyxinit2015petrasanandreagiangasprofabiobernardi_7dgl
 
 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

LA ROTONDA | Il sogno parte 1

Post n°148 pubblicato il 20 Luglio 2015 da xinit2015
 
Foto di zeupheus

LA ROTONDA
PARTE 1

Prefazione:

Vorrei raccontare di un sogno che ho fatto ripetutamente nell'arco di vari anni. Si tratta di un sogno molto strano...che probabilmente, riprende una parte del mio subconscio di quando ero piccolo (la prima volta che ho sognato quello che vi sto per raccontare è stato diversi anni fa, quando avevo meno di 11 anni). Purtroppo non potrò narrare tutto quello che avrei voluto raccontare, cioè il sogno completo...perché sono stato svegliato di soprassalto dalla sveglia sul mio comodino e non sono riuscito a finire di vivere e tanto meno di ricordare tutti i particolari della mia esperienza immaginaria.
Quando ho visto nuovamente le scene del sogno per la seconda volta sono rimasto sbalordito, perché erano tali e quali, solo sotto certi aspetti erano leggermente diverse, forse. Purtroppo dopo tanti anni non ricordo più il primo sogno, anche se rifacendolo ho avuto come un déjà-vu di un'esperienza già vissuta e ho ricollegato il susseguirsi degli eventi.
Prima di raccontare la storia, voglio dirvi come è andata la mia giornata prima del sonno, in modo da dare indizi che potrebbero riflettersi anche nel sogno. La mia giornata è durata molto perché sono andato a dormine all'una di notte: ho mangiato una pizza, ho guardato un film, che si chiama lo squalo 2 e ho notato con certa sorpresa che alcuni personaggi che ho sognato quella notte erano uguali a quelli del film (i personaggi erano quel gruppo di ragazzi che erano finiti in mezzo all'oceano con quelle piccole imbarcazioni) e che erano continuamente attaccati dallo squalo. I personaggi principali del sogno erano 2, il bambino attaccato dallo squalo (nel sogno aveva un nome diverso, non ricordo bene quale ma era di 3 lettere e nel mezzo c'era una 'a' quindi -a-) per questo mi viene spontaneo chiamarlo Sam (lo chiamerò così anche nel racconto), ma non sono sicuro che fosse quello il nome. Sam era un bambino molto giovane, non so di preciso che età avesse avuto, anche se azzardando un numero direi tra gli 8 e i 9 anni, mentre io ero ben più grande, con i miei 17 anni. Non manca la componente fantastica tipica dei sogni, anche se questo, mi ha davvero impressionato, non nel senso che mi ha spaventato, ma ha rievocato una sensazione strana, che non so descrivere. Vedere nuovamente quegli avvenimenti...mi ha sorpreso, e soprattutto il tipo di avvenimenti mi ha spiazzato. Sono arrivato a pensare che il sogno, per quanto dettagliato che fosse, poteva avere qualcosa di veritiero nella realtà.
Tutto inizia all'improvviso, non ricordo di preciso ne perché né come, sta di fatto che siamo un gruppo di ragazzi (6 o 7 me compreso, ma non ricordo il numero esatto anche se so con certezza che erano quasi tutti della mia età a parte Sam).

Il sogno:

Era estate, e come voi sapete, in estate si fanno pazzie di ogni genere, e questa era diversa da tutte le altre. Ci trovavamo vicino ad una strada molto grande (non saprei descrivere il luogo degli avvenimenti perché sembra che il luogo sia stato "assemblato", ci sono vari elementi riguardanti il luogo ma discordanti tra loro). Il posto era come dicevo, vicino ad una strada molto grande, delimitata da un grande Guard rail, al centro della stessa c'era una grande rotonda; al di fuori della strada c'erano un gruppo di case, forse il luogo era vicino ad un paesino.
Noi ragazzi sentivamo il caldo dell'estate e sapevamo che combinare una delle nostre pazzie ci avrebbe unito ulteriormente (eravamo un gruppetto molto legato). La nostra idea consisteva nel posizionare delle sdraie al centro della rotonda e passare una giornata in questo strano posto molto trafficato da macchine e camion. Io e Sam eravamo persone speciali, in grado di fare qualcosa che gli altri potevano soltanto sognarsi, noi potevamo volare. Chiaramente questa cosa bizzarra poteva sembrare strana ma per me e per i nostri amici sembrava normale (forse anche loro sapevano farlo, ma io e Sam non li avevamo mai visti volare). Il nostro era un modo di volare non era da super eroe, ma eravamo in grado di sollevarci da terra solo di una decina di metri, ed il peso influenzava molto l'altitudine raggiungibile; per questo motivo cercavamo di stare il più leggeri possibile rimuovendo oggetti inutili tenuti nelle tasche dei pantaloni. Ci piaceva molto volare e io e Sam stavamo sempre insieme, ci sfidavamo continuamente, cercavamo di volare più in alto possibile, di fare acrobazie e di passare in mezzo alle fessure tra le varie case. Ci volevamo molto bene, e forse tra noi due c'era un legame, ci assomigliavamo anche.
Ma le nostre idee erano rivolte altrove, dovevamo realizzare il progetto delle sdraie in mezzo alla rotonda, anche se chi si occupava del progetto erano solo alcuni componenti del nostro gruppo che avevano il ruolo di posizionare le tipiche sdraie da mare in mezzo a questo spazio libero...in mezzo ad una strada.
La rotonda mostrava i segni evidenti del caldo atroce che eravamo costretti a sopportare: l'erba era secca e l'inquinamento delle macchine che passavano rendeva l'aria più calda e afosa. Però non vedevamo questi elementi come un problema, anzi, non vedevamo l'ora di posizionarci in mezzo a questa rotonda e di passare una giornata intera all'insegna del divertimento.
Mentre alcuni di noi posizionavano tutto l'occorrente, attraversano a piedi la pericolosa strada trasportando con carichi pesanti. Io e Sam eravamo presi da qualcosa di diverso, avevamo deciso di volare assieme per un po' e di fare qualche gioco. Così iniziammo a sfogarci giocando assieme. Volare richiedeva un grande impegno, molta concentrazione ed era molto stancante, per questo non potevamo farlo continuamente e passavamo buona parte delle nostre giornate con i piedi per terra.
Quel giorno riuscimmo a raggiungere quote molto elevate, eravamo molto carichi e non avevamo altra cosa in mente se non volare. Successivamente, preparato l'occorrente per allestire la rotonda, decidemmo di riunirci con i nostri amici sulle sdraie e passammo diverse ore sdraiati a parlare confrontandoci fra di noi.
Ma dopo un po' di tempo accadde qualcosa di strano (qualcosa che non sono riuscito a cogliere nel sogno), uno dei tantissimi veicoli che facevano la rotonda, prese di mira tutti, si aprì lo sportellone del furgone e delle persone mascherate con cappucci da rapinatore tenevano delle armi in mano e ci urlavano contro, fummo costretti a scappare, anche se nessuno di loro iniziò mai a spararci. Molti dei nostri amici attraversarono di corsa la grossa strada e superando il Guard rail si rifugiarono in uno spiazzo davanti ad una casa. Io e Sam invece, cercammo di non attraversare la strada ma di volare oltre. Fu qui che lo persi di vista e molto spaventato pensai di volare cercando di fare da esca per farmi inseguire da questo furgone. Volai attraverso alcune case senza riuscire a liberarmi da questi individui continuavano a seguirmi. Ma poi dopo diversi tentativi, i malintenzionati all'interno del veicolo decisero di lasciar perdere e se ne andarono.
Mi diressi verso lo spiazzo dove erano radunati i miei amici che erano scappati dalla rotonda ma, con mia grande sorpresa, Sam non era ancora arrivato. Solo successivamente mi accorsi che per arrivare in quello spiazzo non bastava attraversare il Guard rail ma si doveva passare anche un piccolo sotto passo dove c'era una pista ciclabile. Il sottopasso però era arginato da due muri molto alti ed era difficile da attraversare.
Passarono i minuti e eravamo tutti nello spiazzo, sfiniti dalla paura, Sam non era ancora arrivato e questo mi fece preoccupare molto. Per questo motivo decisi di dirigermi verso la strada a cercarlo ma nulla, lui non c'era. Mi lasciai percuotere dall'angoscia e dalla paura che gli fosse successo qualcosa di veramente brutto, ero terrorizzato e per la prima volta nella mia vita mi sentivo davvero impotente. Come avevo potuto lasciare un bambino così piccolo in un posto tanto pericoloso? Questa era la domanda che mi ponevo minuto per minuto, in preda alla disperazione, piangendo e urlando dalla paura che il nostro legame si fosse spezzato per sempre.
E fu solo pochi minuti dopo che vidi al lato della strada, vicino al Guard rail, Sam; era sdraiato attera, sembrava morto, avevo paura e continuavo ad urlare ed a imprecare dalla disperazione. Non mi avvicinai nemmeno al suo corpicino, ero davvero spaventato e non avevo la forza di muovermi. Chiamai urlando a squarcia gola i miei amici, nella speranza che loro avessero più fegato di me e si decidessero ad andare a prendere Sam. Ero sotto shock, decisi di tornare trascinandomi come uno straccio dove fino a pochi minuti prima si trovavano i miei amici che erano accorsi in soccorso di Sam.
Poi, dopo circa 15 minuti vidi tornare anche loro, piangevano, erano disperati e uno di loro portava Sam in braccio...era morto.
A quel punto, non sapendo più come sfogare la mia rabbia e il mio dispiacere presi piangere e a tirarmi i capelli, ero così triste che non mi sentivo abbastanza forte da vivere un solo minuto in più della mia misera vita e pensavo che ormai, avevo perso Sam per sempre. Continuai a ripetere nella mia mente: "Come farò senza di te?". Ero ormai entrato come in catalessi, non capivo più nulla, forse stavo impazzendo. Ma continuavo a vedere i miei amici intorno a me, continuavo a vedere quello spiazzo desolato ma, da una prospettiva diversa, mi sembrava che il mondo si fosse chiuso attorno a me e vedevo tutto molto cupo, provavo agonia, angoscia, sentivo un silenzio terrificante, come quando uno sta sott'acqua, sul fondo di una piscina e sente solamente il leggero sibilo di chi si tuffa dall'alto. Era come se stessi affogando nella disperazione e...a questo punto...iniziavo a domandarmi se prima di essere investito Sam avesse provato dolore, oddio che paura che provavo, stavo affogando in quella piscina immaginaria, ero sommerso da tormento e non avrei resistito a lungo. Ormai ero inerme, e come me anche i miei coetanei mugolavano dal dolore e nessuno di noi osava guardare il corpicino del piccolo Sam per paura che i loro rimpianti venissero amplificati mille volte. Avevamo fatto una pazzia e una stupidata e ora ne pagavamo le conseguenze.
Dopo un paio d'ore vidi affianco a me un'ombra indefinita, dopo essere ritornato un po' in me, mi accorsi che era l'anima di Sam, o forse il suo fantasma. Era vestita come lui, era identica a Sam, era la stessa persona. Mi rivolse la parola e mi disse che non era stata colpa mia e che aveva vissuto una vita molto bella. A queste parole, mi sentii opprimere da paure travolgenti, rievocavo tutti i miei pensieri del passato, di tutti i momenti passati insieme, in cui ci eravamo divertiti assieme, li rivedevo nella mia mente come il peggiore dei film horror, continuando a pensare che quei momenti sarebbero stati gli ultimi, che quei pochi minuti prima di perdere di vista Sam erano stati davvero gli ultimi con lui. Poi Sam mi disse che era stato investito da un furgone (simile a quello che mi aveva inseguito e che ero riuscito a seminare), disse che non riuscì a spostarsi in tempo e spaventato mi disse che aveva paura e voleva tornare a casa, dovevamo portarlo a casa.
Rimasi ancora un po' di tempo a rimuginare tra i miei pensieri, non avevo la forza di parlare, non riuscivo a dire ai miei amici che il corpo di Sam doveva essere riportato a casa...avevo paura. Non riuscivo a sopportare il peso della morte del mio migliore amico e tanto meno sarei riuscito a sopportare la tristezza dei suoi genitori dopo aver dato una simile notizia.
Ma poi venni travolto da una forza emotiva improvvisa, ero determinato a riportare a casa Sam e mi feci dire da lui dove abitavano i suoi genitori. Mi rispose che era rimasto solo con sua madre e che suo padre se ne era andato quando lui era appena nato; mentre Sam mi parlava mi sentivo strano, era evidente che non stavo bene, ma qualcosa mi dava un senso di pace e mi resi conto che solo io sentivo quello che il fantasma di Sam mi stava dicendo...i miei amici sembravano essere in un'altra dimensione, o forse io ero in una dimensione opposta alla loro. Così, dopo essermi fatto spiegare da Sam dove voleva essere portato, gli chiesi per quale motivo solo io riuscivo a sentirlo e a vederlo e per quale motivo la sua anima era rimasta con me.
Lui mi rispose che io ero stato il suo migliore amico durante la vita, che io ero un ragazzo speciale e diverso dagli altri e che il mio avvenire si sarebbe distinto da quello degli altri. Tra me e Sam c'era sempre stato un legame particolare, qualcosa che andava oltre la nostra amicizia, ma non riuscivo a capire di cosa si trattasse. Dopo tutto Sam aveva ancora 9 anni, e non riusciva a spiegarmi cosa gli fosse accaduto nei minimi particolari...ma per me questo bastava.
Passammo diverse ore seduti sulla ghiaia di quello spiazzo, piangemmo così tanto che la polvere sotto di noi, mescolata alle nostre lacrime era diventata ormai fango, ma nessuno di noi ancora reagiva. Fui io a cogliere l'occasione giusta per comunicare a loro che io vedevo Sam e che dovevamo portarlo a casa...ci fu un momento di silenzio, in cui tutti i mugolii si placarono e la paura lasciò spazio al rimorso. Così, molto lentamente e con cautela riportammo il corpo di Sam in una di quelle case dove avevamo volato diverse volte io e lui. Procedemmo a passo di processione e dopo un'ora arrivammo a casa di Sam, erano le 5 del pomeriggio, la giornata volgeva al termine, ma non per noi, forse per noi quel giorno non sarebbe mai finito. Fui il primo a bussare alla porta dell'abitazione, molto intimorito da quello che avrei dovuto dire e fare, non avevo coraggio e lo avevo già dimostrato quando avevo visto Sam rivolto attera ad un lato della strada. Venne ad aprirci una signora che vedendo i nostri volti capì subito che era successo qualcosa di veramente grave. Iniziai a balbettare...non riuscivo proprio a parlare...non ne avevo la forza...pensai nuovamente a Sam e in pochi secondi ebbi nuovamente una crisi..."cosa avevamo fatto" mi ripetevo. Così scoppiai a piangere...non avevo niente da dire e i miei amici presentarono il corpo di Sam davanti alla madre che scoppio a piangere ed abbracciò e baciò Sam incessantemente. Non ci fu bisogno di raccontare niente...non c'era nulla da raccontare...e nessuno di noi lo avrebbe mai fatto.


Parte 1 terminata, grazie per la lettura, questo è un sogno vero ma ho aggiunto qualche piccolo particolare ed è diventato un racconto.
Questo racconto appartiene a Xinit.

 

 
 
 

Inseguimento...

Post n°147 pubblicato il 26 Gennaio 2015 da Mila_84

Ciao...

La scorsa notte ho fatto un sogno che avevo già fatto molti anni prima.

Mi trovavo nel palazzo dei miei, ero a lavoro, come maestra d'asilo. Io e una mia collega siamo andate a fare una pausa, e lei mi porta a conoscere un uomo che aveva iniziato a frequentare. L'uomo era in compagnia di altre due persone, non so di preciso cos'è successo, qui il sogno si fa un po confuso, mi sembra però che i tre uomini si arrabbiano perchè noi siamo arrivate nel momento meno opportuno... cmq, si alzano e tirano fuori delle pistole, noi due usciamo dal palazzo gridando mentre questi ci sparano dietro. La mia collega viene uccisa, io riesco a scappare, ma il terzo uomo mi sta inseguendo,  ad un tratto vedo un mio vecchio compagno di scuola elementare, chiedo aiuto a lui consapevole che lui poteva fare poco. A questo punto mi sono svegliata.

 

Questo sogno l'ho fatto molti anni fa, il luogo era lo stesso, la dinamica un po diversa ma la trama sempre quella.. Quacuno mi sta inseguendo per uccidermi.

 

Qualcuno sa dre una spiegazione, se esiste???

 
 
 

Ragazzo morto in incidente

Post n°146 pubblicato il 13 Gennaio 2015 da marisadeisogni
 
Tag: morte

Ho sognato il mio ragazzo morto 13 anni fa’ in un incidente stradale.


Ero andata con il mio attuale marito a fare la spesa, mio marito era rimasto indietro con il carrello (premetto che mio marito non viene mai a fare la spesa con me) io sono uscita dalla porta del supermercato. Mi trovo davanti lui che mi guarda e mi dice “ciao sono vivo, orasono qua. Scusa se ti ho fatto star male, se ti ho fatto credere di essere morto ma ho dovuto” ….mi ha spiegato il motivo.

Ci siamo lasciati ed alla notte gli ho scritto un sms “T.Q.” (tradotto Te quiero lui era spagnolo) lui mi ha risposto “Anche io non sai quanto, ma ora dobbiamo continuare le nostre vite”…… Mi sono svegliata contenta che abbia finalmente trovato la sua pace interiore, non l’ho visto giovane come 13 anni fa’ ma lo visto come il tempo che passa. Sto passando un triste periodo sono sicura che lui mi volesse dire sia che ora ha trovato la pace, sia che ora lui è vicino a me.
Cosa vuol dire secondo voi? Quale voce dovrei consultare del libro dei sogni ? 

Grazie 

 
 
 

L'INCONTRO

Post n°145 pubblicato il 04 Gennaio 2015 da das.silvia

                                                    

Mi ero assopita, nel primo pomeriggio, visto che gli ultimi giorni erano stati notevolmente stressanti e il sonno era arrivato, d'improvviso, senza che potessi rendermene conto. E' stata una gran felicità, rincontrare mio padre.....indossava quel suo abito sul verde...  l'ultimo, che avevo scelto io, in quel tristissimo giorno del 2009.

Lui sorrideva, come sempre, e non ho potuto fare a meno di esternargli la mia grande gioia nel poter parlare ancora con lui....quegli attimi sono stati d'una grande intensità e  commozione, mentre lui discorreva normalmente come se l'incontro fosse stato programmato da tempo, e non causale, in una dimensione del tutto fuori della realtà.Al risveglio mi sentivo appagata, per quel dono immenso e inaspettato, propostomi  dalla vita, dopo giorni d'un malessere forte che mi aveva creato notevoli problemi.  L'esistenza è davvero imprevedibile, ci pone di fronte a situazioni impreviste, che ci  fanno riflettere non poco....in ogni caso è sempre bene viverla con armonia, assaporando  sempre la sua parte migliore.

                                                        Silvia De Angelis

 
 
 

Sogno assai bizzarro

Post n°144 pubblicato il 02 Gennaio 2015 da eternalfire72

Alcune notti fa mi sono sognato che facevo la popò accucciato nei bagni alla turca della facoltà dove mi sono laureato tanti anni fa, in totale assenza di pareti divisorie e quindi senza un minimo di privacy, erano presenti sia uomini che donne con accanto a me due ragazze intente a fare i loro bisogni senza alcun imbarazzo nè da parte mia nè da parte loro nel mostrare le parti intime mentre di fronte a me c'era mia cugina (nonchè collega di studio) e una mia amica (del tutto estranea al mio corso di studi) con le quali conversavo mentre attendevano che avessi fatto, in particolare la cugina mi rimproverava di essere una persona poco intraprendente. Chiesi loro se avevano con sè un po' di carta igienica o un fazzoletto da darmi. All'improvviso arriva una prof. del mio corso, non più giovanissima ma con bellezza, eleganza e personalità da vendere, che prima mi dà una carezza, poi mi porge un fazzolettino di carta con cui mi pulisco sotto il suo sguardo vigile. Rivestitomi, la prof. mi prende per mano, mi porta nella sua stanza dicendomi che avrebbe dovuto interrogarmi; rimasi stupito perchè avevo già sostenuto l'esame con lei. Mi fa la prima domanda, io rispondo, lei fa una smorfia di sdegno, poi si siede sul divano, si toglie la giacca del tailleur e i sandali che indossava, inizia ad applicarsi uno smalto color giallo sulle unghie dei piedi. Con un tono un po' risentito mi chiede il perchè stavo osservando i suoi piedi e non mi concentravo invece sulle risposte da dare alle sue domande, minacciandomi che se continuavo a comportarmi così avrei dovuto cercarmi un'altra sede universitaria per sostenere l'esame di laurea. Il sogno si conclude con l'arrivo del suo assistente nonchè fidanzato (ma non nella realtà) che mi chiede il libretto degli esami perchè avrebbe dovuto recapitarlo alla sezione anticrimine della Questura.

Voi cosa pensate di questo sogno, all'apparenza fuori da ogni raziocinio? Quale significato potrebbe nascondere?

 
 
 

anima gemella???!!! *.* ^_^

Post n°143 pubblicato il 07 Settembre 2014 da tony.ro91

buongiorno a tutti voi!!! Sta notte a differenza delle altre ho fatto un bel sogno... in pratica ho sognato la mia anima gemella (penso)!!. mi trovqvo in una casa con altri 4 ragazzi (2donne e 2 uomini), la mattina mentre loro dormivano io e l'altro ragazzo (non so perchè) appeba svegli uscivamo dalla finestra e ci fumavamo una sigaretta per fare queso io dovevo passare sul letto di una ragazza, e la svegliavo quasi sempre e lei mi prendeva a calci... comunque un giorno il ragazzo che era con me (che tra lalteo è un mio carissimo amico) mi ha detto che sono brutto!O.o scherzando ovviamente... cmq la mqttina succesaiva passando dal letto di questa ragazza mi fermo a ci misimo a parlare eravamo rumasti solo io e lei nella stanza xk l'altra ragazza ha detto che doveva andare non so dove ma per un po eraimpegnata.. cosi parlando cn qst ragazza gli chiesi se sono veramente brutto(complessi anche nei sogniO.o) cmq le mi disse di no e mi fece un discorso che mi innamorai subbito.. ci misimo subito a fare l'amore ed è stato quasi come farlo davvero!!!! abbiamo avuto un rapporto completo cosa che nn mi è succcessa mai perche sul più  bello mi sono sempre svegliato ... cmq a rapporto finito acevamo il dubbio se fosse rimasta incinta ma cosa strana non ci faceva paura avevo trovato la mia anima hemella??? !!!poi mi sono svegliato... uffffffaaaaaa!!! cmq secondo voi puo avere un significqto?????

 

 
 
 

Mi aiutate a capire i miei incubi?

Post n°142 pubblicato il 05 Agosto 2014 da vanessa93_2014

Ciao a tutti mi sono iscritta adesso in questo sito. In particolare vorrei che qualcuno mi aiutasse a capire come mai sono 3 notti di seguito che mi capita di fare sempre lo stesso incubo. Vi racconto.. in questi incubi, ci sono io da sola di sera in un luogo buio chiuso che cerco di capire dove mi trovo e cerco di chiamare qualcuno che mi aiuti ad uscire ma non ottengo nessuna risposta perché ci sono solo io,non trovando via d uscita (mi ritrovo ad urlare spaventata nella notte e mi risveglio..) Grazie a chi mi risponde :)

 
 
 

sogno

Post n°141 pubblicato il 13 Luglio 2014 da azzurra.pm

Ho sognato che mentre uscivo dal portone di casa c'erano tre topolini alla mia destra ma erano puliti e belli,io ho urlato e mentre cercavo di scappare ne ho visto un altro alla mia sinistra bello pure lui,erano di colore grigio chiaro e sfumato,che vuol dire?

 
 
 

mi spiegate questo sogno che ho fatto questa notte.grazie

Post n°140 pubblicato il 30 Marzo 2014 da espo78r

ciao sono nuovo mi sono registrato da poco.

ho fatto un sogno questa notte un po' particolare. vi spiego subito cosa mi e' successo.

stavo in macchiana con la mia ex fidanzata.ci siamo incontrati dopo tanto tempo.eravamo abbracciati lei stava con la testa sul mio petto cii siamo guardati negli occhi e dopo avergli dato un piccolo bacio gli ho detto:senti ti devo dire una cosa io sono innamorato di te ti amo sempre. lei mi guarda sorpresa e mi dici:tu hai gia' deciso io invece sono ancora confusa. e poi mi dice non potevi aspettare4 invece di dirmelo subito' ed io gli ho detto cosa devo aspettare se e' la cosa che sento. qui e' finito il sogno perche' ho sbandato e mi son svegliato. 

mi potete spiegare cosa voule irmi questo sogno?

grazie

 

 
 
 

mia sorella

Post n°138 pubblicato il 24 Febbraio 2014 da r657r7
 
Tag: ella, sor

poi ancora una volta ho sognato ke io e mia sorella eravamo a casa della nonna ma eravamo a casa da sole ed eravamo in giardino. Ad un tratto mia sorella sparì e io mi misi a cercarla dappertutto. Poi sn salita al piano di sopra e nn c era nemmeno lì ma ad un tratto ho sentito mia sorella ke mi kiamava e io mi sn affacciata alla finestra della camera e mia sorella era d nuovo in giardino. Allora io le ho detto d non muoversi e sn scesa d corsa e proprio quando ho aperto la porta per andare in giardino mi sono svegliata ed ero inSalotto. Ke significa?

 
 
 

il mio "primo" sogno

Post n°137 pubblicato il 24 Febbraio 2014 da r657r7
 
Tag: di, nato, pe

una notte ho sognato ke io e alcuni miei amici e mia sorella stavamo facendo un pigiama party e ci stavamo raccontando delle storie. Poi una, viene fuori e ci racconta d sua zia ke era morta e pochi giorni prima del funerale sua zia era sparita misteriosamente.Io e gli altri eravamo rimasti sbalorditi. Il giorno successivo e anke in quelli successivi sono successe cose strane(nel sogno) mi arrivavano strani messaggi e poi in casa ho sentito strani rumori come se qualcuno mi stesse pedinando.Cosa significa essere pedinato in un sogno?

 
 
 

Aiuto, è la seconda volta! C'entra sempre il nero, devo saperlo

Post n°136 pubblicato il 22 Dicembre 2013 da xhesjana

Sono una ragazza di 16 anni, è la seconda volta che faccio lo stesso sogno, cambia solo la fine! Allora succede che in questo sogno sono in un negozio a cercare un vestito e ne vedo uno che costa 138 allora non lo prendo. Mi sposto in un'altra parte del negozio che a quanto pare si rivela un posto dove fanno festa. Io stavo bevendo. Il giorno dopo mi trovavo dentro un autobus diretto all'aereoporto quando chiedo all'autista di fermarsi per andare di nuovo in quel negozio e scoprire cos'era successo la notte prima. Insieme a me scendono anche l'autista e mie due amiche. Prima si entrare l'autista aveva preso le sembianze di un altra persona e visto che non mi fidavo di lui allora una mia amica ci ha dato un'oggetto uguale.Entro dentro questo negozio, con l'autista, il quale si era trasformato in un altro posto. Era un posto tutto bianco dove c'era molti cassetti, ne ho aperto uno e non c'era niente, solo forme di polistirolo. Allora l'autista con una luce guarda il soffitto il quale sembrava avere delle linee rosse, come se si nascondesse qualcosa. Il proprietario del negozio vede quello che facciamo e pronuncia delle parole, che io non riesco a capire, ma che fanno chiudere al portiere le porte del negozio per non farci uscire. Il proprietario vuole uccidermi ma io riesco a sottrargli l'arma e la do' a una mia amica dicendole di darla a un uomo che stava facendo le pulizie il quale in seguito mi aiutò. La mia amica invece la da' di nuovo al proprietario del negozio. Io riesco a riprenderla e gliela do' all uomo delle pulizie al quale chiedo aiuto. Lui riesce a ucciedere due uomini però poi viene a sua volta ucciso con un coltello (non ne sono sicura) e io riesco a fuggire. Una volta fuori dal "negozio" potevo scegliere se andare a casa oppure all'aeroporto, io mi ero imposta che dovevo andare all'aeroporto. La prima volta che ho fatto il sogno mentre andavo all'eroporto ho vomitato sangue nero. La seconda volta che ho fatto il sogno, ho scelto di andare all'aeroporto ma non so come sono finita a casa. Una volta entrata a casa mi sono lavata i capelli i quali eri diventati di colore nero.

 
 
 

significato sogno onde anomale??!?

Post n°135 pubblicato il 22 Ottobre 2013 da tony.ro91
 

salve a tutti!! 

 

Mi chiamo tony e questa notte ho fatto un sogno molto coinvolgente direi... ero in casa con alcuni familiari e amici quando ad un certo puto mi accorgo che siamo in una località di mare sempre però nella mia casa, ad un certo punto guardando dalla finestra vedo il mare che si ritira ed io con molta certezza dico ai presenti che fra poco saremo colpiti da un'onda anomala, alla quale però non sarremmo potuti fuggire in quanto le uscite(porte e finestre) erano tutte rivolte verso il mare e l'onda stava arrivando, come avevo predetto l'onda arrivo colpí la casa e la finestra però non entro, i presenti erano tutti meravigliati per la grandezza, mentre io ero meravigljato sul come non abbia rotto la finestra e tutto questo fu seguito da un mio "te l'avevo detto"!!!! subito dopone arrivarono delle altre mentre noi pansavamo

su come fuggire, intanto ci giunse la notizia che c'erano state delle onde anomale e di conseguenza danni e anche morti. quando fummo colpiti per l' ennesima volta da un'altra onda vidi che c'era una ragazza affogata all'interno dell'onada ed io commentai con un altro re l'avevo detto. poi con mio cugino tentammo lafuga saltammo dalla finestra e d'un colpo ci trovammo in campagna sempre rincorsi da un'onda ma questa volta molto piccola riuscimmo comunque a fuggire ed arrivammo nel cortile dpve c'erano tutti gli altri i quali erano tutti per i fatti loro come se nn fossi successo niente a questo punto mio cugino mi abbandonó e mi ritrovai solo in cerca della mia macchina sotto un cielo abbastanza cupo. Fine del sogno!! Vi ringrazio per l'attenzione e spero che qualcuno mi dica il significato!!! :) alla prossima:)

 

 

a danni e anche mortiza danni e anche morti guardando dalla finestra mentre l'onda ci colpiva per l'ennesima volta vidi una ragazza annegata dentro l'onda ti

 
 
 

Sognare di dover morire tra 7 giorni

Post n°134 pubblicato il 21 Ottobre 2013 da Vanessa.emmanuele

Sono una ragazza di 22 anni e vorrei sapere qualcosa riguardo ad un sogno che mi ha scombussolato. Stanotte ho sognato di esser in un piccolo locale dove preparavano crêpes, in questo locale vi era troppa gente, quando deciso di andare in quello accanto appunto vuoto. (Premetto che ero sola) arriva il momento di pagare e la tipa chiede ben 7 euro per una sola crêpes, io, entrata nel panico, cerco in tutti i modi qualche spicciolo in più in macchina, ero sicura di non aver quei 7 euro. Inizio a cercare in macchina, tutte monetine sparse all'interno ma nonostante tutto arrivo a quei 7 euro. Non ricordo esattamente il sogno, infatti qualche parte manca ma arrivo al sodo. Mi ritrovo in un luogo e con una persona che sicuramente non conosco e peraltro non ne ricordo neanche l'aspetto, questo tipo mi dice che fra 7 giorni io muoio ed ecco che mi sveglio immediatamente. ho il vizio che apro gli occhi e controllo il cellulare per vedere l'ora e proprio l'ora mi dava le 07.07 sarà un caso? Fatto sta che ho molta paura. Qualsiasi cosa sogno diviene realtà. Solitamente cose belle come gravidanze ecc ma stavolta no.. Aiutatemi 

 
 
 

Sognare denti che si staccano

Post n°133 pubblicato il 17 Luglio 2013 da marisadeisogni
 

Dopo aver sognato che una mia amica aspettava un bambino dal mio ex marito(che mi da seri problemi xche’ e’ ossessionato dall’idea che io debba tornare con lui e mi minaccia strumentalizzando la bambina che abbiamo avuto,claudia di otto anni..,io non avevo preso male la cosa e nn ricordo se lei,nel sogno,aveva avuto questo figlio prima o dopo il mio matrimonio e la nascita della mia bambina con questo mio ex marito.premetto che sto vivendo una storia con un altro uomo,il quale,dopo un breve periodo sereno..,ha iniziato a soffrire delle stesse patologie del mio ex marito ed ugualmente mi sta minacciando e trattando male con altri ricatti e minacce,pur di tenermi legato a lui.in tutto questo incubo..io,spaventata,sogno questa storia tra il mio ex e la mia amica e poi sogno di avere attaccata una gomma da masticare ai due denti di davanti inferiori…e cerco insistentemente di staccarla,tanto che tirando tirandomi stacco anche gli stessi denti e me li ritrovo in mano.una grande ansia e tanta paura.aiutatemi x favore a capire qst sogno,sono spaventatissima,,terrorizzata.ve ne saro’ enormemente grata…,che vuol dire questo sogno???Ho guardato qui ma non ho capito molto.grazie in anticipo.antonella.

 
 
 

Racconto del mio sogno purtroppo diventato realtà

Post n°132 pubblicato il 29 Novembre 2012 da fragola710

Buona sera vi racconto quanto ho sognato tre giorni fà purtroppo quello che sogno accade sempre,la cosa più strana che se il sogno è negativo sto anche male molto pure mi assorbo il tutto soffrendo,mi sono sognata che stavo andando al mare è dovevo incontrarmi con una mia amica specifico che il marito di questa mia amica lavora all'italsider di Taranto dove vivo io,mentre stavo per per sdraiarmi messa l'asciugamano nella spiaggia all'improvviso il cielo diventa nero come se fosse notte tutti scappavano come pazzi io allarmata nel sogno cercavo di tornare indietro scendendo le scale ma stava un vento molto forte finestre che sbattevano,a quel punto sono ritornata indietro stavano delle signore con dei bambini in braccio portavano dei grembiuli è cartelle da scuola,mi dicevano che era inutile che correvo siamo tutti bloccati siamo entrati in questo locale spoglio di finestre gente che correva gridando a quel punto entrato mio zio che di Pordenone chiedevo cosa ci facesse anche lui a taranto mia risposto che nn lo sapeva però che stava per arrivare un nubifragio,dopo questo sogno nn ci crederete sono stata per 3 giorni malissimo mi sentivo come se dovesse nn so perchè ma accadere un qualcosa di brutto tipo la fine di qualcosa la notte ero agitata,la mia amica quando mia vista mia chiesto ma perchè stai male nn sapevo spiegarmelo credetemi quando ieri è accaduto il tutto della tromba d'aria a taranto ed il telegiornale diceva che era arrivata dal mare o coinciso tutto il mio sogno,ho collegato il mio sogno col mio stato d'animo l'avevo raccontato a mia madre che rimasta di ghiaccio ma nel vero senso della parola ma nn sapevo che sarebbe accaduto questo che insomma a portato gravi danni nn è la prima volta che ciò che sogno accade è nello stesso tempo lo assorbo stando anche male il riassunto del sogno (la mia amica è collegata con l'ilva perchè ci lavora il marito io mi trovavo in spiaggia vedevo il cielo nero sembrava notte il mare era calmo la gente che correva gridando una città sotto sopra nel vero senso della parola)

 
 
 

Un sogno troppo strano =(

Post n°131 pubblicato il 11 Ottobre 2012 da duciola_pa

Ciao a tutti..questa notte ho sognato che dal mio bagno, precisamente dalla vasca, uscivano tantissimi topi..Erano grandi ma veramente grandi e con occhi altrettanto grandi e neri ( avete presente gli occhi dei koala? Ancora piu grandi). All'inizio del sogno non provavo ne paura e ne ribrezzo, anzi, mi sembravano teneri poi non so il tutto cambiò e avevo troppa paura. Volevodovevo buttarli fuori casa e con la scopa spingevo tutti questi topi grandissimi che arrivavano correndo verso di me..Erano diventati aggressivi pronti a mordermi e io gridavo con paura, ad un certo punto riesco ad aprire la porta di casa e iniziare a buttarli fuori ma chiudendo la porta schiacciavo la zampa di uno con forza e lo sentivo piangere..Ed è finito tutto li. Un sogno strano che al risveglio mi ha messo un angoscia assurda =( che vuol dire?

 
 
 

RANA IN TESTA

Post n°130 pubblicato il 10 Ottobre 2012 da yarik_84

sogno molto breve, ma vorrei capire il significato.

ho sognasto una rana in casa, me la sono fatta salire in testa.. vado in bagno davanti allo specchio per fotografarla, ma lei gracida quasi incazzata e scappa. il sogno finisce e io mi sveglio di colpo quasi spaventato. 

 
 
 

fidanzarsi in un sogno ???

Post n°129 pubblicato il 07 Settembre 2012 da danielPogba

salve a tutti sono un ragazzo di 16 anni e ho fatto un sogno davvero strano ...

mi trovavo su un treno in viaggio con una ragazza affianco a me, che nella realtà non ho mai conosciuto e visto, ed era come se ci stessi provando con lei o che almeno la conoscessi da tanto tempo quando, tentando di baciarla (ecco la stranezza del sogno) si trasforma in un essere mostruoso che tenta di inseguirmi e uccidermi !!! non capisco come, riesco a scappare dal treno venendo sbalzato fuori e mi trovo nei pressi di una casa con tanta gente dentro a cui avviso del mostro, che mi sta ancora inseguendo. Questi cercano di proteggermi (hanno anche delle armi !!) ma quando il mostro si avvicina misteriosamente si ritrasforma nella ragazza ... e io mi riavvicino a lei, come se non avessi più paura !! a questo punto lei dice "non mi puoi baciare altrimenti mi trasformo in quella cosa ..." e io sto male per questo. Cerco in un certo senso di compensare baciandomela sulla guancia, in fronte, rassicurandola, coccolandomela e lei mi dice ancora "guarda che però puoi lo stesso dichiararti !!" (?!?) ,e io comincio quindi a parlarle, fissandola in volto ... e mi rendo conto che a gli occhi più belli che avessi mai visto, era davvero una ragazza bellissima !!!! da ciò non mi ricordo più niente .... ha un significato il mio sogno ?????

 

 
 
 

sono una ragazza

Post n°128 pubblicato il 09 Maggio 2012 da spartacusaurica

Buonasera sono una ragazza di ....... anni e sono sposata da un mese. Circa un anno fa, più o meno, feci un sogno che mi sta ossessionando ed ora le spiego il perchè della mia urgenza, se avessi visto prima il sito dove lei risponde alle mail magari avrei vissuto più tranquilla in questo periodo. Ho sognato che ero in un posto, tipo una soffitta ma che dava sulla strada ed era in un piano basso, all'interno era tutto impolverato e vecchio, le finestre rotte, ragnatele, poco prima ero lì con il mio attuale marito in degli atteggiamenti amorosi e poco dopo ero sola che mi guardavo intorno. C'era una finestra staccata e poggiata su un muro completamente impolverata, ed un fantasma (o almeno io ho dedotto che lo fosse perchè non c'era nessuno, ed avevo quella sensazione) ha cominciato a scrivere su questa polvere con un dito il mio nome e cognome seguito da una N. (che sta per nata) ....... e M. (le lascio immaginare cosa possa significare) 05/07/01..... E' DOMANI!!!!! IO SONO SPAVENTATISSIMA, lei sicuramente dirà che è un mio inconscio e qualche cosa ma io sono terrorizzata perchè non penso ad altro da quando ho avuto questo incubo.... la data della mia morte.... e se fosse un sogno premonitore? L'aspetto con ansia la prego mi risponda subito. Grazie.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: zeupheus
Data di creazione: 30/07/2006
 

BOLLA NATALIZIA

immagine

potete metterla sul vostro blog!

cliccateci su per sapere come

 

ADOTTA ANCHE TU QUESTO OVETTO!!!

immagine

questo ovetto si schiuderà!
adottalo anche tu!
per scoprire come cliccaci sopra

 

COMUNICAZIONI

immagine

 

LAMPADA LAVICA DA BLOG

immagine

 

IL SOGNO NELLA PITTURA

PICASSO

MATISSE

CHAGALL

KANDINSKY

DALI'

MAGRITTE

TANGUY

 

VOLIMI BENE

 

FIRULÌ FIRULÀ3

immagine

clicca QUI