Creato da un_uomonormale il 21/08/2013

SENZA TITOLO

IDEM

 

 

« CEFALEA A GRAPPOLO.....QUELLE FASTIDIOSE VAMP... »

INFIAMMAZIONI VAGINALI...

Post n°266 pubblicato il 05 Marzo 2015 da un_uomonormale

Vado  avanti  col  programma...come  si suol dire!

^^^^^^^^^

Il  canale  vaginale,  a  motivo  di  condizioni  fisiologiche  o  patologiche,  può   condurre  ad  una  riduzione  delle  difese,  che  normalmente  esistono   nella  suddetta  sede.  La  situazione  di  tale  ambiente  la  si  può  accertare,  studiando  le  secrezioni  e  lo  striscio  del  secreto  vaginale  che  si  esegue   su  un  vetrino.

In  relazione  alle  caratteristiche  del  pH  della  flora  batterica  e  degli  elementi  infiammatori presenti  nello  tsriscio  vaginale  si  possono  stabilire  diversi  gradi  di  purezza  della  situazione   della  vagina.

Clinicamente  si  distinguono   quattro  tipi   di  strisci;  quello  di  1°  grado,  che  è  fortemente  acida;  presenza   nello  striscio  di  cellule  vaginali desquamate,  di  bacilli   detti  di  Doderline  con  filamenti  di  muco.  Poi,  c'è  lo  striscio  di  2°  grado,  che   appare  analogo  al  primo,  con  la  differenza  che  in  questo  il  quadro  microscopico   fa  notare   presenza  di  leucociti  e  germi  diversi,  oltre  al  bacillo  di  Doderline.  Per  conoscenza,  i  bacilli  di  Doderline  sono  bacilli   presenti  nell'area  vaginale,  e  utili  a  mantenere  il  pH  in  condizioni  ottimali.

Nello  striscio  di  3°  grado,  la  reazione  è  alcalina;  quindi  priva  o  quasi,   dei  bacilli  di  Doderline:  il  numero  dei  leucociti  è  molto  rilevante,  e  si  apprezzano  per  lo  più  stafilococchi   e  diplococchi  Gram-positivi;

Nello  striscio  di   4°  grado,  a  reazione  alcalina,  mancano   completamente   i  bacilli  di  Doderline  e  numerosa  presenza  di  leucociti,  abbondanti  germi   bastoncelli-formi  e pseudodifterici,  ecc.

Sia  nel  1°  grado  che  nel  2°  grado   sono  ritenuti  fisiologici,  mentre  gli  ultimi  due    sono  espressione  di  uno  stato  patologico  di  ordine  infiammatorio.

Mentre  nella  bambina  la  vagina  è  ricoperta  da  epitelio  sottile,  nella  donna  adulta  l'epitelio  e  pluristratificato;  ovverosia,   le  cellule  di  questo  tessuto  di  rivestimento      sono   disposte  in   diversi  strati;  pertanmto  oppone  una  resistenza  maggiore  alle  infezioni.  Tuttavia,  nonostante  questa  peculiarità  nella  donna  adulta,   a  motivo  per  lo  più  dell'attività  sessuale   va  incontro  a  frequenti  infiammazioni.

Il  sintomo  fondamentale   delle  infiammazioni  vaginali  è  costituito  dalla  presenza  di  perdite  leuco- xantorroiche;  ovverosia,   la  leucorrea  cosi  detta.

Cos'è?

Quando  il  fluido  vaginale  aumenta  in  maniera  marcata  si  parla,  appunto  di  leucorrea.  In  vagina  non  esistono  ghiandole  e  quindi  qualla  che  viene  abitualmente  chiamata   secrezione  vaginale,  è  in  realtà,  una  trasudazione.

Si  conoscono  vari  tipi  di  leucorrea.  Nelle  adolescenti,  ad  esempio,   la  secrezione  vaginale  è  provocata  spesso   per  abiti  astenici  e  di  costituzione  longilinea,  e  nell'epoca  peripuberale.  Questo  tipo  di  leucorrea   risponde  bene  a  terapie  ricostituenti(  calcio -  vitaminiche,  ferro  ecc.).

La  leucorrea  che  segue  le  mestruazioni,  per  durata  di  qualche  giorno,  è  dovuta  alla  ritardata  rigenerazione  dell'endometrio  quindi  risente  favorevolmente  di  una  terapia  a  abse  di  estrogeni.

Di  seguito,  si  conosce  la  leucorrea  ovulatoria:  talune  donne  notano  in  corrispondenza  dell'ovulazione  la  perdita  di  un  muco  chiaro,  filante;  che  alla  prova  indice  pollice  allargati   forma  un  filamento  classico.  Queste  perdite,  durano  tra  le  24  ore  e  le  72  ore.

Si  ha  la  leucorrea  gravidica  che  non  ha  un  significato  patologico,  ma  è  espressione   della  aumentata  vascolarizzazione   dell'apparato  genitale.

Si  conosce,  inoltre,  la  leucorrea  senile.  Questa  è  dovuta  alla  carenza  di  estrogeni  ed  è  spesso  associata  ad   una  colpodistrofia  e  alla  presenza  di  un  endometrio  senile.
In  ultimo,  si  conosce  la  leucorrea  iatrogena,  ovverosia,m  da  farmaci.  Infatti,  essa  è  dovuta  all'assunzione  di  farmaci  ( esempio,  uso  di  contraccettivi  orali  ecc.) ,  oppure  ad  abuso  di   irrigazioni  vaginali,  o  a  sostanze  introdotte  in  vagina  a  scopo  spermicida,  o  deodoranti,  o  per   uso  di  assorbenti.

Le  infezioni  di  più  comune  riscontro,  sono  le   candidosi  vuolvovaginale;  la  cosiddetta  Candida,  la  vaginite  da  Trhicomonas,  e  le  vaginosi  batteriche.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/061948/trackback.php?msg=13138396

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
tiffany2021
tiffany2021 il 06/03/15 alle 10:02 via WEB
Sempre interessante e istruttivo il tuo blog, Peppe. :)
 
 
un_uomonormale
un_uomonormale il 06/03/15 alle 14:09 via WEB
Dici che è interessante e istruttivo ? Mah, ho i miei dubbi ! Ciao, cara, buon proseguimento di giornata!
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/03/15 alle 17:58 via WEB
Eh sì, buona seraaaaaaaaaaaaaaa!!!! Peppino allora vuoi solo lettrici femminili????? AhAhAhAhAhAhAh!!!! Vai caro, sono tutte tue e veramente interessate perché gli argomenti sono molto tangibili e attuali. Ti abbraccio.
 
 
un_uomonormale
un_uomonormale il 06/03/15 alle 21:35 via WEB
Mio caro amico, il fatto è che la donna è molto più aperta dell'uomo in certe problematiche. Vuole conoscere, e per conoscere legge e chiede. Il maschietto si defila. Non vuol sentir parlare di malattie, ed esorcizza i fatti con ironia. L'uomo e forte, ma si spezza al minimo soffio di vento ahaha!!! Buona serata carissimo !
 
g1b9
g1b9 il 06/03/15 alle 18:58 via WEB
Penso che ogni donna nella sua vita venga a contatto con questo genere di patologie, molte si curano, molte no, per cui succede che , in caso di promiscuità, palestre, piscine, ecc , certe infezioni batteriche si trasmettono abbastanza facilmente. Ogni donna dovrebbe pensare anche agli altri e curarsi sempre, visto che i rimedi sono abbastanza semplici.
Anche questo un post utile! Buona serata Peppe, un sorriso:)
 
 
un_uomonormale
un_uomonormale il 06/03/15 alle 21:43 via WEB
La sintomatologia che si instaura nelle forme acute è sempre molto evidente, generalmente caratterizzata da perdite vaginali schiumose e piuttosto liquide. La donna si accorge dell'arrossamento della vagina, del prurito e delle secrezioni maleodoranti. Tutto questo, la deve mettere in condizioni di ricorrere al ginecologo di fiducia e interropmpere ogni rapporto fino a quando non avrà risolto il problema. Nella fattispecie, parlo della vaginite da Trichomonas la cui ricerca deve essere molto accurata, previa esclusione della presenza del gonococco. Spesso si rivela utile l'esame colturale. Ciao, Giovanna, buona serata !
 
melen.me
melen.me il 06/03/15 alle 19:04 via WEB
In menopausa si diventa piu' facilmente esposti ad infezioni vero Peppe? Buona serata :)
 
 
un_uomonormale
un_uomonormale il 06/03/15 alle 21:50 via WEB
In questo caso parliamo di vaginite atrofica, quando la mucosa della vagina assume l'aspetto sottile, fragile quindi più esposta alle infezioni. Ovviamente è a motivo della cessazione dell'attività estroprogestinica. Non di rado si associa incontinenza urinaria, e dopo il rapporto possono apparire perdite sanguinolente, oltre agli altri sintomi comuni. In questo caso, la flogosi della vagina non è causata da funghi o batteri, ma, appunto da ridotti livelli di estrogeni nel sangue. Buona serata Melèn...!
 
   
melen.me
melen.me il 07/03/15 alle 19:00 via WEB
Grazie Doct. :)
 
     
un_uomonormale
un_uomonormale il 07/03/15 alle 21:15 via WEB
...Dovere:-))
 
la_moretta_2
la_moretta_2 il 07/03/15 alle 10:43 via WEB
Mi limito a leggere i commenti e le tue risposte. Ciaio, buon fine settimana!
 
 
un_uomonormale
un_uomonormale il 07/03/15 alle 14:14 via WEB
Fai bene. Come sfogliare una rivista medica...e farsi una cultura. E' così ? :-)) Trascorri una bella giornata...anche se freddina ! Ciao, Giò, fedele lettrice !
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

un_uomonormale0morganastar0Bivaccare2Jenny.Vg1b9bsx351matteo.tampelliniestragone3ulisse19800maurafelucispinboiocchigpipaperocassetta2ciccilba
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom