Creato da cateringnapoli il 19/07/2007
COME UN CUOCO RIMANE COTTO DOPO UN TURNO

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

gifree70casa_miacateringnapoliali_dicartaa.ferrara63kiara540cara.callafuoridallanotte0kimasukacamebacknodopurpureofurbetta77.ms
 

Ultimi commenti

Angiol Buongiorno e buon inizio settimana...si scumpars?...
Inviato da: pinap2
il 06/10/2008 alle 10:34
 
Angeloooo bellissimaaaa sta piccerell tuaaa, tropp bell,...
Inviato da: pinap2
il 01/10/2008 alle 23:50
 
angelooooooooooooooooooo sei unicooooooooooo,...
Inviato da: anna_cozzolino1982
il 30/09/2008 alle 12:00
 
,
Inviato da: viacolvento56
il 04/03/2008 alle 23:07
 
ciao
Inviato da: viacolvento56
il 04/03/2008 alle 23:02
 
 

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

peccati di giovent, a voi mai capitato?

Post n°8 pubblicato il 25 Luglio 2007 da cateringnapoli
Foto di cateringnapoli

(parte seria) e nu poc i tiemp a cchesta part che m'fqaccio semp stess suonn...tanti anni f ero nu guaglione amante e tennevo offuoco d giuventu, alloquamto statti in un luoco della nostra italica tera affar surdat. a vita allor nun'era cumm a mm, nun tenevam i renari e manco capivamo, ma tenevamo i sentiment, lo nore, e vulevomo bene amm e pap no cumma amm che i figl acciron o pate e a mamm o viceversa, eravamo come dire afilosoficamente pani e puparuoli. cuanno fu che era staggiona io stavo a nu paisiell vicino a parma terra bella ricca e a gente ca faticavono, nun glievono stracciat comme chill do paese mio ell accobbi posticipato na figliola che teneva l'uocchi comm e o mare i pusillp i cinc a matin, i capill luong lisc e biond cca parevano tessut, e na faccia che manc micalangelo mai la fu che ebbe veduto, maannammurai e ci facett ammor; cumpagni e cummare, parevo io nparavis quand poi tutt fernett e nu gliurn nun a truvai cchi, ggermania s' purtai u primm nammurat suoi. ancora ogg c'a s spusat e vogli bene a tittella mia ed a criatura, quann u penzier, m'a passa p capa rimang ntristuto epperzo, cumm na parte d' core mio murett nterra a chella terra bella ma nfama e traditore i sintimento. vuoi che leggete ch penzate? ps a ndufata che vedete inta a foto nun' figliam scurdata e n'ata sora mia che mamm a' chirettno inta a nunziata e mo verenn tutti sti gugliuni e cumparielli amanti onestissimi e carnali s' vo m'arit puressa, ma cc ce vonn i matarazz i pil i c... e manc ammarit... sacooooooooooooooooovicin a stanz i liett, a stanz i pranz u bbagn ristorant te facci a macchina ausata ma nova che dic.......

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

I FIGLI S' PIEZZ I CORE... OVERO!

Post n°7 pubblicato il 25 Luglio 2007 da cateringnapoli
Foto di cateringnapoli

desidero dedicare cuesto poco di spaziunciello alla mia piccirella a rigginell do cor mia, alessandtra tvb

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FARE I COMPARI DI ANELLO ... E CUMMINCIATA A GUERR... I VESTITI...POVER AMM!

Post n°6 pubblicato il 25 Luglio 2007 da cateringnapoli
Foto di cateringnapoli

cari cumpagnielli miei, e cummarelle assortite che state sbariann immiez a sti files eletronico senza truv pace, fermatevi! nun abbandunatemi, aggia f coccose pe titina tenu nu prublem... a cristiana e na bella femmina e cunfess che so tant'anni che stiamo anzieme sotto il vincolo della cristianita matrimonialo e ancora quand arriva a casa o a ced... pa casa m'saglia a zifilide ncapa e allora mi scord di dulori e addivent nanimalo... ma fatt e nato, muglieroma tiena altezza 181 e fella piedale di piede 41! uanmrammort!!! quand sadd fa i scarp e nu casin mo accumminciat e dice i scarp, add aggia a ved e per a borza? no, no add essere cumme i scarpe e u vestito... insomma ma luat a saluta ma angiolett cor e fier e sintement onest cu cannosce a tanta ggente, chiamato a franchino dett' ' salumera ricchione convint e che mo vo bbene. salum, e dopo avergli spiegato fatto mi indirizzato a napoli dove vanno loro che di felle tenono pure 44\45. alla fine pammore i titina aggia dovuto subbire pure le avencesse du ricchione, a cui non putevo manco dicere mannmi a sorete pecch e... MASCULONA| NELLA FOTO LA MIA GEMELLA M'AIUTATE ADD MARIT? ma saco add stai, vien... a sorme accatt a stanz i liett, a stanz i pranz, arredo obbagn e pav miez ristorant, che dici?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

volete a guerra dinta a casa vostra? accettate di fare il compare di anelli!

Post n°5 pubblicato il 24 Luglio 2007 da cateringnapoli

buongiorno a tutti i cari amici che mi leggiono ed io presentuoso spero tanto che siate tanti. quando nu guaio passa, uno dice Mar speriamm che sia l'ultimo ma a guerra st in agguato, e s' presentata a casa mia sotto forma i due guagliuni che io voglio bene assai. U z, mi dice a guagliuncell m'aggi spus e vuless ca tu e a zia facissvi i cumpari. Madonna benedetta del monte carmelo, quand se ne so andati, mia moglie... ebb mo amma f i cumbari... s'arricordono di noi solo adesso?... e a vacanz cumm facimm? allucc acc, allucca acc nu casino, e io a guardavo cu nu surriso che chi a faceva innervosire finch a bbona cristiana sbotta e dice: chiatt ma che c. ridi a fare?e io... tit, t'arricuord quann ci siamo sposati? nu tenevamo niente, e io stavo nguaiato, chi ci salvato? i cumbari! li ai visti, stann tutt appaurati, comm si fa a dicere di no? e dai non ti incazz i sord aescono, ossaccio che pe fa i cumbari ci dobbiamo vestire, i fede, a bomboniere, e forse a vcanza nun a putimm f ma ammore i chill dui nui avimma salv. insomma ma guardato e ma ditt: sc io perci t'voglio bene perch si nu carnalone, e mi bracciato e vasato e io maggio sentuto l'ommo chi sensualo e felice del mondo. per mo aggi ved ar aggia f asc i sordi, mannaggia i sordi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

I FEMMENE S'ANNA LUVA' I PILI, E GUAI AVVOI S'E IDDISTURBATE.

Post n°4 pubblicato il 22 Luglio 2007 da cateringnapoli

ayer matina mi sveglia nu chiacciario di donne, ma che r, mi dico? ciucci cicci e murmuliavan zitt zitt e add a vertit penzai ma che stann ricenn u rusario, p cumm mi vedettoro arrivara in cucina zitte! nu silenzio. emb che arrivata a finanza? pcch vstate zitte? dice una uccaf pu cumbariell, nat avulite a froll, maritm a purtat na guantiera, nata si state ascenn mi pigliate isigarette?insomm mi volevano avviaggiare. nun dico niente e me ne vado nata vot int astanziliett, quann sent nu rummore curiuso... zzziiiizziiiiiiiiiii metallico i nu muturino. vado ad usiliare (ascoltare ndr) e u rummore era ancora chi fort, e ogni tant sentivo...ah.e statt accort... che dolore.... mannaggia a mort llora.... ne rico io ma che stu fatt? chest si starann facenn u totuaggio infranoss casalingo? vu vu alluccc arapita a port primma che perd a paciez a scass tutt cos e chellill... no don angelo, nun arapite cose i femmine stanno seccedenno qui dentro. insomma si stavano stracciann i pili con quella machinetta sticc i pili. dopo aggia ritt a titina ma dimm cumm fai a suppurt u dolore i tu luva i pili? e chellall: e tu dimm t' piacess na mugliera barbosa ca putess f a controficura i cita inta a tarzan? magg'ia stat zitt e ma so vasata cu nu vas primitivo ariginale e carnale, nu vaso che a cristiana steva pront pe a rianimazion e a ropp a mare ma fatt na marenn che sul vuaglione marricurdav e poi tanta accurtenze e stanott ma fatt appag i pere cott. insomma amicche i pili vata lu, orriconosco, ma facitel aumma aumma. un baccione e un saluto a chi avendo piacer mi visitato e salutato. buongiorno.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »