Creato da thinktome il 29/04/2009

Caro diario,

quando parlare non serve a niente

SENSAZIONE

Nulla è più triste

che il trovarsi in una casa

 dove le persone e le cose che dovrebbero essere le più intime

 ci sono quasi sconosciute.

(Carlo Maria Franzero)

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

riproviamo?

Post n°7 pubblicato il 19 Maggio 2009 da thinktome

è tanto che non ti scrivevo più, ma qundo non hai niente da dire perchè scrivere? Oggi per passare un po' di tempo mi sono fatta un giro tra i blog con l'opzione "esplora". Sono arrivata ad un certo punto e ho smesso perchò il senso di inquietudine che si stata impossessando di me non mi piaceva! Ho conosciuto questo mondo per puro caso circa un'anno fa e questa conoscenza mi ha convolto non poco la vita. Tutto quello che credevo di conoscere si è mostrato a me come qualcosa di completamente oscuro e sconosciuto che mi ha reso la persona diffidente e poco serena che sono ora. Se prima venivo ingannata ora lo sono lo stesso, ma ameno ne sono consapevole. Vivo ogni giornata con la precisa sensazione che qualcosa alle mie spalle sta accadendo senza che io lo sappia o lo possa sapere (se io non voglio). Fatta questa premessa, che forse non è nemmeno tanto inerente a quello che volevo dirti, voglio renderti partecipe di quanta solitudine e frustrazione e senso di smarrimento generale ho trovato nel leggere alcuni post nei blog che ho "spiato". Diciamo che la cosa un poco mi consola perchè mi sono resa conto di non essere l'unico essere vivente a dover ricorrere ad una pagina bianca di computer per poter aver la sensazione di parlare con qualcuno. Quando ho conosciuto questa Community credevo che dopo il primo momento  di rabbia per il modo in cui era entrata nella mia vita, sarei riuscita a cavarne qualcosa di buono. Mi sono resa conto invece che se sei solo continui ad esserlo, se sei infelice o con qualche problema questi si ingigantiscono e la tua solitudine aumenta a dismisura, se provi ad esprimere opinioni su un determinato argomento o giudizi prettamente personali su quello che vedi pubblicato vieni accusato di incompetenza, invidia, stupidità e chi più ne ha più ne metta. Non so cosa volevo fare con questo mio "sfogo" ma la scoperta di non essere la sola a ricorrere a questo mezzo per avere un pizzico di "compagnia" mi ha ridato un poco di speranza.      Ciao

 
 
 

Assordante silenzio

Post n°6 pubblicato il 07 Maggio 2009 da thinktome

sai, ho creduto che riversando su queste "pagine" bianche quello che ho dentro un poco mi sarei sentita meglio. Che illusione è stata la mia! Ero convinta che avrei avuto piccoli riscontri dagli eventuali passaggi di gente curiosa come lo sono stata io per un lungo periodo di tempo. Invece la storia della  mia vita continua a ripertersi anche in questo mondo che definisco parallelo, dove ognuno può veramente essere uno, nessuno e centomila! Ma come da tempo immemorabile mi succede,  per me esiste solo ed esclusivamente il  "nessuno". Neanche per dirmi " ehi povera scema, ma che cavolo ci fai in questo posto dove la gente entra solo per divertirsi?" Sai non ho grandi cose nè da raccontar, nè tantomeno da inventare per rendermi più o meno popolare, non ne sarei capace. Avevo la presunzione di trovare quello che mi servirebbe come il pane...qualcuno che abbia tempo da sprecare per scambiare qualche battuta scema! Sai è tanto tempo che le mie giornate passano senza che riesca a fare un discorso con un interlocutore che riesca a rispondermi a tono o per le rime. Le mie giornate passano nel quasi totale silenzio vuoi perchè sto  lavorando, vuoi perchè a casa chi dovrebbe essere interessato almeno in parte a quanto possa avere da dire, preferisce usare il suo tempo nel discutere con persone più o meno conosciute tramite web. Così la storia continua a ripetersi giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. mese dopo mese, tanto che sto rendendomi conto che non sono quasi più capace a mantenere un discorso quando mi capita, mi mancano parole, argomenti.....è come se vivessi in un altro mondo. Spesso mi ritrovo a parlarmi e a rispondermi da sola su questioni che solo io mi pongo e cerco di risolvere. L'unica nota positiva è che per la stragrande maggioranza dei casi sono sempre io che ho ragione!! Almeno una cosa positiva da questo silenzio assordante che popola la mia vita riesco a trovarla! Mi dispiace averti angosciato con questo mio piccolo sfogo mattutino, ma avevo bisogno di "parlare" con qualcuno e l'unico disposto ad ascoltarmi sei tu.......ci sentiamo

 
 
 

Sono o appaio?

Post n°5 pubblicato il 05 Maggio 2009 da thinktome

sai chi crede di conoscermi pensa che io sia una persona con una mentalità datata (vista la mia data di nascita), che non riesce a mettersi in sintonia con il modo di pensare delle persone considerate "giovani". Chissà forse hqnno ragione forse veramente l'età anagrafica conta molto per il modo di vedere le cose, anhe se ho sempre sostenuto che questa non corrisonde mai con quella che una persona si sente addosso. In ogni modo conta moltissimo per far si che alcuni si ergano a giudici ed emettano giudizi in merito al modo di vedere le cose degli altri! Una cosa, questa, che mi fa uscire letteralmente dai gangheri! Ma dico io, se si penso che non sia deplorevole che una persona faccia una determinata cosa perchè alcuni si sentono in dovere di emettere giudizi, per lo più negativi, e denigrare fino anche a far sentire la persona in questione fuori da ogni tempo e luogo? Non so se  hai capito....... quando parto con questi miei voli mentali corro il rischio di arrivare alla fine e non capire nemmeno io! I ogni modo.....la questione che mi ponevo è se sia giusto far finta di pensare quello che gli altri vogliono sentire che uno pensi o fregarsene altamente di quello che possano pensare ed andare avanti. Bhè di primo acchitto viene da rispondere che la cosa "giusta" sia fregarsene altamente, ma se chi "giudica" vive fianco a fianco a te, sia nel privato che nel pubblico si può pensare che sia ancora giusto? E' per questo che mi chieso sempre se quello che faccio sia dettato dal mio libero arbitrio o se, inconsciamente, le me azioni sono un derivato scadente del giudizio delle persone che mi ruotano intorno.......riuscirò mai a capire quali delle due?

A presto.....

 
 
 

Superstizione?

Post n°4 pubblicato il 04 Maggio 2009 da thinktome

Ciao,

questa mattina mi è successa una cosa che mi ha lasciato una sensazione strana che ancora adesso mi sento addosso. Stavo cercando di riordinre un poco in casa, quando spostando uno zainetto mi è caduto in terra uno sprcchio!!!!!! Per una trentina di secondi sono rimasta a guardarlo e mi sono resa conto di pensare "speriamo che non si è rotto!" poi lentamente l'ho raccolto e girandolo....................l'amara sorpresa. ROTTO!! Una stizza! Preso e buttato nell'immondizia è stato tutt'uno. Poi lentamente mi sono messa a pensare che, pur non essendo una mente eccelsa, un pizzico di istruzione l'ho avuta, che ho una mente abbastanza razionale, che sono convinta che esiste sempre una spiegazione logica a tutto quello che succede, eppure per un attimo mi è balenata nella mente "SETTE ANNI DI DISGRAZIA".   Sai mi sono sentita veramente una sciocca, una povera donnicciola che ancora da peso a queste leggende superstiziose. O forse sono sempre stata così e non l'ho mai voluto ammettere anche con me stessa?? E' una domanda ala quale nei prossimi giorni cercherò di dare una risposta per il momento ti lascio con questo annoso dilemma. A presto........

 
 
 

Gita fuori porta

Post n°3 pubblicato il 01 Maggio 2009 da thinktome

Ache oggi mi ero riproposta di immortalare l'istantanea di questa prima parte di giornata per farmi un'idea ancora più dettagliata della piccolezza di me stessa, e ancora una volta mi sono ritrovata a cancellare tutto quello che avevo scritto perchè non era per niente quello che volevo dire! Ancora una volta non riesco ad essere sincera nemmeno con me stessa! E' questa la cosa che più mi fa incaz... mi dico sempre "almeno agli altri non far capire quanto ti rendi conto essere stupida", ma dico almeno con ME STESSA: Predico sempre ai miei figli di evitare di fare cose che non corrispondoro a quello che veramente vogliono, ma in determinate occasioni sono proprio io che li costringo a fare cose che so per certo non li rendono felici. Chi me lo avesse mai detto che per un apparente quieto vivere sarei giunta a compromessi che distruggono giorno dopo giorno la mia autostima...................ma che vado dicendo...... autostima è una parola che da immemorabile tempo ho cancellato dal mio vocabolaio..Ammettilo che al suo posto ora campeggiano a grandi caratteri di fuoco ABNEGAZIONE, SUDDITANZA, OBBEDIENZA che ad ogni festa comandata affiorano piano piano al mattino insieme al caffè e si fanno sempre più incalzanti con il passare del tempo. In ogni modo anche oggi volge al  termine e tirando le somme non è poi andata troppo male rispetto a tante altre volte.......anch se con  molta amarezza.................per oggi ti lascio ci risentiamo domani   CIAO

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

italy_giobellavita67ALICE.CEstellacometa67aruli.deliaevalunadylanmirra_michelafrastercuoredirondine53psicologiaforensepa.guiltuosorriso.71Ormaicisiamoraffaele411
 

ULTIMI COMMENTI

In fondo la morale è questa. Che tutte le cose belle a...
Inviato da: constanrogo
il 22/05/2009 alle 11:16
 
L'assordante silenzio è il tuo. Mi è venuto il...
Inviato da: constanrogo
il 13/05/2009 alle 13:50
 
grazie! nemmeno a farlo apposta ho finito ora di leggere i...
Inviato da: thinktome
il 07/05/2009 alle 16:52
 
sei
Inviato da: unainmezzo
il 07/05/2009 alle 16:42
 
"Ei" ... posso intromettermi tra te e te? ^__^...
Inviato da: fatina.farfallina
il 02/05/2009 alle 00:01
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom