Blog
Un blog creato da M.RG il 09/09/2009

DROP

MY LIFE IN DROPS

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

LIBERTA'

Post n°60 pubblicato il 25 Aprile 2011 da M.RG
Foto di M.RG

LUomo Libero non ha confini,
il suo limite è linfinito,
le sue vie sono sempre aperte
come le porte di un tempio invisibile
è lui, il sacerdote dellIgnoto

LUomo Libero spregia le catene
ma non si lascia travolgere dalla lotta,
il suo campo di battaglia è la vita,
la prima preoccupazione, lAmore.

LUomo Libero è vento:
accende le ceneri addormentate,
spettina le foglie degli alberi,
grida dallalba del sole
al tramonto della luna
per ricordare al mondo
una sola parola: libertà

 
 
 

ACQUA DELLA MIA FONTE

Post n°59 pubblicato il 01 Gennaio 2011 da M.RG
Foto di M.RG

Goccia dopo goccia
cade sul tuo seno …
brillanti perline sulla tua pelle
vellutata ricama.
Rotolano giù,
sensazioni eccitanti,
dandoti.
Un lungo brivido
percorre il tuo corpo
che s’inarca e
la tua femminilità
alle mie bramose labbra
donando.
Labbra grandi,
umide e carnose,
che la mia lingua accarezza
in un fantasioso gioco
d’amore.
Ed esse…
vogliose
s’aprono
e fiumi di desiderio
come lava scorrono

 
 
 

IPOCRISIA

Post n°58 pubblicato il 01 Gennaio 2011 da M.RG
Foto di M.RG

È gentile, è cortese,
dà conforto e sostegno,
ma i suoi modi garbati
nascondon l'inganno.
Son parole insidiose
di chi vive nell'odio.
Carpisce la stima,
ottiene fiducia,
ringrazia e blandisce
con eleganza discreta.
Ma detesta l'amico.
È vile, è meschino.
Quel che appare
è illusione.
È fors'egli leale?
Un'icona di stile?
È solo un ipocrita,
un'insidia costante
che trovi dovunque.
Appaga sé stesso
nel farti soffrire,
ripaga il tuo affetto
col pugnale alla schiena.
Un serpente spietato,
un nemico geloso.
Ma egli nasconde
un grande tormento,
non sente, non vede
non ama, non ride.
Cerca aiuto e difesa
nella corazza del male.
Nasconde paure
Per scoprirsi negletto
Senza pace né amore.

 
 
 

LIBERO

Post n°57 pubblicato il 01 Gennaio 2011 da M.RG
Foto di M.RG

Vivo tranquillamente, amo liberamente
Abbonato per una corsa di sola andata
Non chiedo nulla, lasciami stare
Prendo tutto in un colpo solo
Non ho bisogno di aver ragione o rima
Non c’è nient’altro che vorrei fare
Sto andando giù, è ora della festa
Ci saranno anche i miei amici

Sono sull’autostrada per l’Inferno
Autostrada per l’Inferno
Sono sull’autostrada per l’Inferno

Non ci sono segnali di stop
O limiti di velocità
Nessuno riuscirà a farmi rallentare
Lo farò girare come una ruota
Nessuno mi rovinerà i piani
Hey, Satana, ho pagato i miei debiti
Suono in un gruppo rock
Hey mamma, guardami,
Sono sulla mia strada per la terra promessa

Sono sull’autostrada per l’Inferno
Autostrada per l’Inferno
Sono sull’autostrada per l’Inferno

Non fermarmi

Sono sull’autostrada per l’Inferno
Sull'autostrada per l’Inferno
Autostrada per l’Inferno
Sono sull’autostrada per l’Inferno

E sto andando giù, per tutta la strada
Sono sull'autostrada per l'inferno


 
 
 

LA PIOGGIA NEL PINETO

Post n°56 pubblicato il 20 Novembre 2010 da M.RG
Foto di M.RG

Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le tamerici
salmastre ed arse,
piove sui pini
scagliosi ed irti,
piove su i mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti,
su i ginepri folti
di coccole aulenti,
piove su i nostri volti
silvani,
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggeri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
t'illuse, che oggi m'illude,
o Ermione.
Odi? La pioggia cade
su la solitaria
verdura
con un crepitio che dura
e varia nell'aria secondo le fronde
più rade, mmen rade.
Ascolta. Risponde
al pianto il canto
delle cicale
che il pianto australe
non impaura,
né il ciel cinerino.
E il pino
ha un suono, e il mirto
altro suono, e il ginepro
altro ancora, stromenti
diversi
sotto innumerevoli dita.
E immensi
noi siam nello spirito
silvestre,
d'arborea vita viventi;
e il tuo volto ebro
è molle di pioggia
come una foglia,
e le tue chiome
auliscono come
le chiare ginestre,
o creatura terrestre
che hai nome
Ermione.
Ascolta, Ascolta. L'accordo
delle aeree cicale
a poco a poco
più sordo
si fa sotto il pianto
che cresce;
ma un canto vi si mesce
più roco
che di laggiù sale,
dall'umida ombra remota.
Più sordo e più fioco
s'allenta, si spegne.
Sola una nota
ancor trema, si spegne,
risorge, trema, si spegne.
Or s'ode su tutta la fronda
crosciare
l'argentea pioggia
che monda,
il croscio che varia
secondo la fronda
più folta, men folta.
Ascolta.
La figlia dell'aria
è muta: ma la figlia
del limo lontana,
la rana,
canta nell'ombra più fonda,
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su le tue ciglia,
Ermione.
Piove su le tue ciglia nere
sì che par tu pianga
ma di piacere; non bianca
ma quasi fatta virente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita è in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto è come pesca
intatta,
tra le palpebre gli occhi
son come polle tra l'erbe,
i denti negli alveoli
son come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
(e il verde vigor rude
ci allaccia i melleoli
c'intrica i ginocchi)
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su i nostri volti
silvani,
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggeri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m'illuse, che oggi t'illude,
o Ermione.

 

 
 
 
Successivi »
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Mrs_Nadinemymuse77JoyMusetteilmiointrigomentale2strong_passionshhhannafalco58dglM.RGshh1cigarette1mivuoimantenereio_ribelleLaRiviereDesParfumsplacebo.madaunfiore
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom