Creato da occhi_da_gatta78 il 17/12/2007
.
 

 

Post N° 9

Post n°9 pubblicato il 31 Dicembre 2007 da occhi_da_gatta78

.

.

.

 
 
 

Post N° 8

Post n°8 pubblicato il 23 Dicembre 2007 da occhi_da_gatta78
 

.

.

.

Il nostro primo Natale che conosciamo l'uno l'esistenza dell'altra. E' bello averti incontrato, sapere che quando parlo e mi racconto ci sei e ti piace cercare una soluzione ai miei problemi. Staremo insieme, se lo vorremo, tanto e tante feste passeranno con il calore e il sentimento che ieri a Firenze e stanotte e stamane ci siamo reciprocamente scambiati. Sereno Santo Natale Mauri e il mio affetto possa tagliare qualunque nuvola di tristezza, dubbio o incertezza del tuo cuore.
Presto, ne sono certa, avremo una splendida casa, non importa grande, luminosa e  trendy ma basterà profumata, pulita e straripante d'amore...

.

.

 
 
 

Post N° 7

Post n°7 pubblicato il 20 Dicembre 2007 da occhi_da_gatta78

Sto imparando a godere del silenzio che nulla non è.
Vacanza da sogno da sempre New York
ora, in questo preciso momento,
vorrei essere di notte in un deserto.
Ho cominciato facendo l'amore con il mio uomo,
lui non sospira,non geme che raramente,parla poco,
non urla
almeno questo vedevo,percepivo le prime volte che siamo stati assieme.
Poi conoscendoci sempre meglio mi ha spiegato
ho capito
che lui vive l'amplesso così e allora ho riflettuto.
Ho teso il mio orecchio ai suoi silenzi
e ho capito che non lo sono,anzi, sono respiri,palpiti,brividi
che prova e mi trasmette.
Non è una ennesima critica demolitrtice alla mia persona, è ovvio che ognuno esprime le emozioni sessuali a suo modo...io sembro una matta a volte e forse non cambierò ma volevo capire lui e ora so di aver compreso. Amore non significa essere uguali sempre ma guardarsi reciprocamente con gli occhi dell'anima.
Da lì poi mi sono accorta di quanto, non lavorando fuori casa,
sono in silenzio o meglio lo sono se non è accesa la televisione. Ero in casa  e mi sentivo sola e guardavo per ore e ore  telefilm, film, varietà; da mesi invece sono sempre in casa sì ma svolgo le mie faccende in silenzio. Non interagisce con me la televisione.
Anche il pc è vero è statico ma puoi viaggiare
ricevere mail da persone vive e vere
bloggare
e sì che diventa un rapporto scambievole.
Ultima riflessione me l'ha proposta il mio gatto.
E' con me da 13 giorni e ci stiamo ancora conoscendo
ma i primi tempi ci giocavo e gli parlavo con mille gorgoglii, parlavo e parlavo
oggi invece giocandoci sono rimasta in silenzio.
Lo guardavo,lo ascoltavo io, lo odoravo ed era bello così
senza parole.
Io per vincere la solitudine sin da bimba
parlavo e parlavo,
nei pomeriggi d'inverno quando i miei facevano la siesta
io immaginavo di essere una conduttrice televisiva
e intervistavo, ridevo e parlavo, creavo intere scalette;
d'estate invece sul terrazzo della mia villa cantavo
a squarciagola e suonavo e ridevo,quanto ridevo.
Da adolescente invece parlavo con i familiari
strano penserete
gli adolescenti hanno come prerogativa il non comunicare
beh io sono sempre stata atipica in tutto
parlavo, inventavo, ammaliavo con i miei racconti quasi omerici
mamma, nonna, zia non mio padre che non c'era mai.
E con la stessa arte oratoria ho travolto i miei amanti amati.
Ma con tutti coloro con cui ho straparlato
non ho mai intessuto un vero rapporto,mai
e nessuno ha mai conosciuto la mia vera essenza, quella pura.
E da lì fino a un annetto fa ho continuato su quella falsa riga.
Fiumi di parole ma per depistare,
confondere le carte sul tavolo verde della mia vita
come il fumo negli occhi per non rischiare di far capire che arrosto non ce n'è
come una nebbia dove chi si addentra immagina solo, non capisce veramente.
Già scrivere è diverso,
non crei rumore ma solo emozioni.
Stella, silent please.

 
 
 

Post N° 6

Post n°6 pubblicato il 20 Dicembre 2007 da occhi_da_gatta78
 

Vorrei riuscire a riderci su e invece mi sale il sangue alla testa.

Premetto che riporto una conversazione multipla tra me e gente (assolutamente solo conoscenti) che mi danno consigli su come e perchè cercare di risolvere la mia instabilità e dimagrire...

...N. mi fa " piangere e stare davanti al pc ad aprire discussioni in forum e blog sulla tua obesità non aiuta ... alza quel culo e vai a fare corse mattutine ... la gente pensa che arriva tutto senza fare una minima fatica,datti una mossa!" e io BASITA! e l'altro "da un certo punto di vista comprendo il modo brusco di N. perchè in stato di shock la cosa migliore, anche se "da maleducati", è dare una sberla".

Allora allora allora questo è successo ieri sera e mi chiedevo se fossero i provini per il prossimo film del mitico Dario (Argento).
Io avrei bisogno di maniere forti per decidermi a dimagrire?
Ma se solo Dio sa quante sberle ho preso fino ad ora!!!

E mentre mi arrovellavo le budella interviene O. che mi fa "Io ti comprendo, e so quanto dolore ci sia nelle parole "ho gia' ricevuto abbastanza sberle"e di come vorresti gridare in faccia a chi, quando arrivi a un certo punto, crede di fare la cosa giusta spronandoti a parole dure. Lascia perdere. Quando si arriva a un certo livello di dolore, certe parole ci sembrano solo un modo per farci "smettere la lagna", con la scusa del "te lo dico per spronarti", mentre in realta' quel che percepiamo e' che quella persona semplicemente si e' rotta di ascoltare il nostro incessante (tale e' quando si sta male) parlare di un problema, di una cosa che ci provoca dolore. Non capiscono che gia' il parlarne e riparlarne e' un inizio, un modo per cominciare.
Solo dopo, quando noi stessi saremo saturi del parlarne, agiremo.
C'e' anche chi tira "sberle" in buona fede, credendo davvero di aiutare, e non comprendono che invece fanno il contrario. Ma credimi non c'e' cattiveria. Finche' non sono stata male io, non l'avevo capito, e ammetto che qualche "sberla" l'ho tirata anche io, ma credevo di far bene. Ora ho capito.
Pensa a te e proteggiti finche' puoi, al momento non devi subire altre ferite. Quando si e' talmente doloranti che l'equilibrio vacilla, una sberla puo' solo che farci cadere a terra.
Al momento ti serve una mano stabile che ti aiuti ad alzarti. Semmai le "sberle" potranno venire dopo, quando avrai riacquistato la "facolta' di reggerti davvero solida sulle tue gambe".

Ecco qua O. ha sintetizzato mesi e forse anni di mie riflessioni. Probabilmente però io non ho quella schiettezza e quella faccia tosta di dire tutto così pane al pane e vino al vino. Non ho voluto fino ad ora, o meglio fino a un anno fa, espormi per non rischiare di essere giudicata. Da mesi invece mi sono aperta, mi faccio vedere e conoscere forse prima ancora con i difetti e poi con i pregi perchè non sento più la necessità di piacere a tutti i costi. Prima volevo essere figlia, nipote, donna, fidanzata, amante PERFETTA e avevo perso di vista completamente quello che invece vuole la vera Stella. Beh cmq adesso non posso dire, fare la sborona, che ho capito e risolto tutto (ma quando mai!) qua ce n'è di cavoli da cucinare ancora ... ma almeno sto cominciando a dipanare pian piano questa matassa e cerco, giuro che faccio una fatica immane a vedere e a cercare, quello che la vera me DESIDEREREBBE. Sto praticamente mollando il lavoro che ho, allontanando i miei genitori che sentivo 5/6/10 volte al giorno tra sms e telefonate (vivono a 800 km da me), ho preso un micio in casa, curo lui e bado a lui, se posso acquisto un cd (adoro ascoltare musica soprattutto mentre guido) e non scofanarmi di cibi precotti presi anzi caricati dalla prima rosticceria che mi capita a tiro e poi, dulcis in fundo, ho un amore nuovo che sta sbocciando e il profumo di questo fiore mi inebria nei,tanti,momenti tristi!

 
 
 

Post N° 5

Post n°5 pubblicato il 19 Dicembre 2007 da occhi_da_gatta78
 

Amo il calore di un pasto in armonia e spensieratezza
gli uomini romantici ma non patetici
le sorprese
i bambini piccoli
i primi piatti
la granita siciliana con la brioche calda calda
cantare in auto mentre guido
il tramonto e l'alba sul mare
il cielo
un messaggio della buonanotte o solo per sapere come sto
le coccole di un animale
le coccole in generale di chi amo
i parchi londinesi
gli sguardi profondi
un bel sorriso
le emozioni e far emozionare
un bicchiere di latte freddo
i colori giallo e verde
fotografare
il pane caldo
una sigaretta rilassante
ballare per la casa mentre ascolto musica e giro x le stanze
stendere il bucato e sentirne il profumo di pulito
essere ascoltata e accolta per quello che sono
gli abbracci stretti stretti e sinceri
sentirmi dire che sono importante per qualcuno
passeggiare di sera
scrivere
fare shopping solo quando c'è luce del sole
leggere due pagine di libro prima di dormire
i miei momenti di solitudine.

 
 
 
Successivi »
 

Contatta l'autore

Nickname: occhi_da_gatta78
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 43
Prov: EE
 

Ultimi commenti

Buon week-end...ma che fine hai fatto?
Inviato da: sik87
il 16/02/2008 alle 14:24
 
buona domenica :)
Inviato da: Daughter_of_Darkness
il 10/02/2008 alle 07:27
 
buona giornata e un felice week_end...*___* romy
Inviato da: romina05
il 01/02/2008 alle 14:52
 
BUON GIORNO GIUNGA A TE IL MIO BUON GIORNO DA ROMA E DAI...
Inviato da: ilmonako
il 29/01/2008 alle 10:59
 
Ciao cuore mio...
Inviato da: maronardo
il 25/01/2008 alle 22:39
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

La parte DIAVOLITA di me