Creato da abbadabra il 12/08/2005

pensieri in libertà

i miei pensieri quotidiani in libertà....

 

 

« In(te)nzioneLa (mia) pinna fortunata... »

I romanzi alla radio

Post n°312 pubblicato il 23 Gennaio 2007 da abbadabra

Diventare grandi non è semplice, ma la maturità ha un fascino tutto particolare, lo devo ammettere, a volte mi fa un po' schifo, ma sempre più spesso mi attrae, e questa mia presunta maturazione, mi  ha portato a capire che sto vivendo la mia adolescenza postuma.
Non che quella ufficiale non sia stata soddisfacente...
Per carità...
A quindic'anni fu tempo d'iniziare a perdere l'appetito e a tirar giù lacrimoni, sì perchè pare che ci sia un tempo limite entro il quale iniziare a patire per amore, o perlomeno è ciò che sosteneva la mia amica di allora...
"Ti devi innamorare di qualcuno!"
"Ma io sto bene così...sai"
"No no ti devi innamorare di qualcuno...è ora!"
"Eh vabbè...tanto nn c'ho niente da fare. Innamoriamoci."
E così mi presentò un amico del suo ragazzo (formula classica...porta un'amica tua che io porto un amico mio), dicevo, mi presentò sto tipo qua, che ricorda molto il palo della luce davanti casa mia, alto, magrolino, e pel di carota, e visto che la formula dell'amore prevede un certo coinvolgimento emotivo, mi attenni al regolamento, solo che dopo un iniziale rispetto delle regole, lui nn ne volle più sapere, e fu così che la mia avventura amorosa si aprì con un bel due di picche, di quelli che proprio ti fanno rimpiangere di nn aver un hobby, almeno eri impegnata e la tua amica nn ti rompeva i coglioni.
Ora, il casino, è che la nave dell'amore era salpata, e tu c'eri salita sopra, e lì dovevi rimanere...
Pel di carota, rimane comunque un ricordo lontano e nebbioso, di nitido c'è l'episodio dell'anno seguente, quando tu eri un po' meno rospetto (nn che lui fosse Alain Delon...intendiamoci) e lui se n'era accorto, ma tu molto garbatamente e con un ghigno diabolico, hai preso il suo biglietto tra le mani e gli hai risposto "Mi spiace signore, ma il suo biglietto nn è più valido, il viaggio alla scoperta del mio corpo umano è annullato. Arrivederla. Anzi Addio." Non ti ha parlato per qualche tempo, salvo, una volta, per dirti che eri peggiorata, e "sti cazzi" nn era certo un pel di carota che avrebbe fatto da ago della bilancia della tua autostima.
A 16 anni il primo bacio, di cui hai un ricordo fantastico, perchè ci tenevi, perchè volevi che fosse speciale, che a dartelo fosse qualcuno che ti mandava in scompenso il cuore.
E fu così che una fredda...freddissima sera di marzo, dopo una cena di classe, pioveva e ti ritrovasti con lui, sul lungomare, sotto la veranda di uno chalet, il mare, la pioggia, il buio, voi due in piedi, abbracciati, e l'eco dele tue parole, eh sì...perchè parlavi e parlavi e parlavi e d'improvviso dapprima ti tappò letteralmente la bocca e poi ti baciò lasciandoti senza parole...e quando, dopo qualche tempo, tu nn gliela mollasti, perchè anche qui volevi averne un buon ricordo (e la piazzola d'emergenza dell'autostarda nn era proprio l'idea che t'eri fatta della cosa) finì tutto col più classico dei "Tu meriti di più, meglio se ci lasciamo"...e questa fu dura da mandar giù, il primo amore nn si scorda mai.
Nel frattempo ci fu una storia mai iniziata, un paio di uscite con un compagno di scuola, nn di classe, che una domenica volle farti credere che nn poteva uscire perchè doveva studiare, peccato che suonasse in un gruppo ska, si facesse delle gran canne e bevesse birra come fosse latte, forse faceva anche quello, ma il latte serviva la domenica per neutrallizare i bagordi del sabato.
E mentre la scuola finiva...e io volevo star tranquilla, contemporaneamente stavano iniziando senza che me accorgessi, quelli che sarebbero stati otto anni di vita di coppia, sempre per far la pista alla mia amica dell'epoca dalle teorie decisamente  discutibili, mi ritrovai con tutte le scarpe infognata con quello che era il suo obiettivo, e fu così che passarono gli anni, i primi sei decisamente allegri e spensierati, e mano nella mano, gli ultimi due decisamente pesanti e a km e km di distanza, lui faceva di quelle gran passseggiate in montagna e io sul lungomare, ormai ci vedevamo solo col binocolo e quando dovevamo parlare, tiravamo giù degli strilloni che il giorno dopo le tonsille erano grosse e rosse come ciliege, e fu così che per ovvi motivi di salute, decidemmo di percorrere ognuno la propria strada.
Il mese successivo fu piuttosto turbolento, stavo riconquistando piano piano la mia libertà e la cosa mi faceva tutto tranne che schifo, ero un po' disorientata, ma era uno stordimento piacevole, la sensazione simile al torpore alcolico che ti fa sentire leggera pur restando coi piedi ben piantati per terra.
E fu così che nel girovagare senza meta di un venerdì autunnale al sapor di ceres, con le mie amicizie ritrovate, di cui vado fiera, fu così che mi imbattei in lui, nel mio primo bacio, che a distanza di dieci anni tutto mi suscitava, tranne che indifferenza, e così con la mia collaudata faccia da culo e i fumi della ceres che mi spingevano da dietro, nn fu difficile andare a salutarlo ed attaccarci bottone, sincerandomi con delle domande buttate qua e là a casaccio nel discorso, sul suo attuale stato e informandolo sul mio...
Alla fine c'è scappato un invito a cena...
E il resto...è adolescenza postuma...
Perchè si cresce, nei modi e nelle parole, ma l'indole è sempre quella di dieci anni fa...

 
Rispondi al commento:
sblog
sblog il 24/01/07 alle 08:33 via WEB
Però.
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AMICI DI UBI

- Bros Oc.
- Ru bello
- Sand
- Dolce E.
- ilG.
- sparus_rm
- Sorella Eykù
- Pinkuccia
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

serenasurianidonatellanoferinistronzoooooooooolucaspartaDave_Gd.attardoPinkturtleanna.pino122abbadabraarkideosignor_omicidiDUE_PER_MATRONAthommyyyalhambradglanima_on_line
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom