Creato da LuanaLaBebisitter il 01/10/2010

Pensieri e parole

....per dire di me

 

« DONNA AL VOLANTESABOR LATINO »

ANCORA

Post n°10 pubblicato il 11 Novembre 2010 da LuanaLaBebisitter
Foto di LuanaLaBebisitter

Ripenso a quella volta....Tu eri così eccitato. Eri in piedi, dietro di me, il tuo sesso nel mio...Spingevi con forza, poi ti sei fermato un attimo, sei uscito da me perché non volevi godere, ma ormai il meccanismo era già scattato....e sei venuto così....urlando il tuo NO perché non volevi lasciarti andare fino in fondo, lì vicino a me ma dandomi le spalle....il tuo seme nelle tue mani, mentre io ti abbracciavo da dietro. Tu ridevi per la situazione imbarazzante, mentre continuavi a dire che non dovevi venire...io ridevo perché ti trovavo così...umano.

Poi mi sono voltata un attimo, e l'ho vista: una goccia del tuo sperma sul pavimento. Lì, da sola, come sola mi sono sentita io mentre godevi. E' successo tutto così in fretta. Era inaspettato da parte di entrambi...Avrei voluto partecipare, avrei voluto condividere quel tuo momento che in realtà era un momento nostro, e avrei voluto che diventasse ancora più NOSTRO bevendoti fino all'ultima goccia, nutrendomi del tuo nettare che bramo....

Passato quel momento, tu avevi la faccia così rilassata. Hai preso il pc e ti sei messo a fare quel lavoro che ti avevo chiesto. Tu seduto, io in piedi al tuo fianco, la tua voce così pacata e soave, la mia mano sulla tua coscia, ferma. Solo il mio pollice si muoveva per accarezzarti. Un breve istante, stavo così bene, e ho sentito un leggero tuffo al cuore. Ho subito pensato che dovevo togliere la mano dalla tua gamba, così da non sentire più quella sensazione, ma sono nata per farmi del male...e ho continuato ad accarezzarti, così da avere la conferma che quel movimento del cuore fosse solo un caso.....Non lo era, il calore del mio cuore ha pervaso il mio corpo, avevo la faccia rilassata e serena. STAVO PROPRIO BENE!

Ogni volta vuoi sapere se mi sei mancato, poi mi dici che ti piace leccarmi, che ci staresti per ore, che è una questione d'intesa...Dio mio, mi tocchi, mi lecchi e mi penetri anche se ho il ciclo, e questa cosa mi suona talmente strana...perché mi sembrava che tu avessi detto, anni fa, parlando di sesso come abbiamo sempre fatto, che la cosa non ti piaceva....e poi anche perché non siamo mai comodamente adagiati su un letto, ma la situazione è sempre piuttosto tesa...e anche il tuo sporcarti può diventare un problema da gestire nell'attimo in cui dovesse arrivare qualcuno all'improvviso, cosa già accaduta più volte (anche se per fortuna nessuno si è mai accorto di nulla). Non so cosa c'è in me....non so perché ti comporti così...Tu morbosamente attratto....io incapace di intendere e di volere.

Mi piace vedere come hai imparato a conoscermi. E' stato bello quando mi hai detto "Ora ti mordo in questo punto" e mi hai dato un morso così forte e così a lungo da farmi urlare...e alla fine, vedendomi sorridente, hai aggiunto "so che i morsi ti piacciono e che li vuoi". Sapevo che lo sapevi, ma sentirtelo dire è stato...un bel momento di intimità. Poi mi hai spinta verso la parete, tu davanti a me, contro il mio corpo....mi abbracciavi e io ti stringevo i glutei. Eravamo vestiti, tu eri così tenero. Le tue mani sul mio viso, con le dita hai coperto i miei occhi, la tua guancia contro la mia, poi ti sei voltato di scatto e la tua lingua ha cercato la mia, ma solo per un attimo....Ho troppa voglia di baciarti, ma per te forse il bacio è troppo intimo. Si capisce che ne avresti voglia, ma il tuo cervello si frena. E io lascio che si freni: magari un giorno si lascerà andare. E la mia bocca sarà qui ad aspettarti.

Vago con la mente e faccio il punto della situazione:

- ti penso, ti desidero, ti sogno, sogno che siamo insieme, tu mi cerchi mentre la tua donna è nella stanza accanto alla nostra...io ti dico che lei è lì, ma tu te ne freghi, dopo un po' vado da lei, le parlo e mi sembra tranquilla, poi torno da te...e tu continui a toccarmi....

- mi è capitato di vederti parlare con una tua ex....e devo dire che l'avrei strozzata. Quasi non l'ho salutata... E quando invece c'era il tuo amico che si arrapa appena mi vede? Abbiamo sempre riso molto di questa cosa, ma stavolta....Io e lui abbiamo preso un caffè insieme, tu parlavi con altra gente, hai detto che il caffè non lo volevi...ma avevi una faccia strana. Quando io e te siamo rimasti soli e ti ho accarezzato la schiena m'hai chiesto (col sorriso sulle labbra, ma l'hai detto) se mi ero lavata le mani dopo aver toccato il tuo amico....Ehhh? Sarai mica geloso?? E in quel momento ti ho detto che mi aveva dato fastidio vederti con la tua ex....(per me siamo matti)....

- mi è capitato di essere insieme a te, presi da tante cose e dalla gente intorno....e avevo così voglia delle tue mani su di me...ma tu non potevi toccarmi....Risultato? Cavoli, ero nervosa da morire, come una vecchia zitella inacidita dall'astinenza....Quando poi, finalmente, abbiamo trovato un po' di tempo e un angolino per noi....mi sono sentita rinascere.

Ir mi' tittero mi ha chiesto come vivo questa cosa....Ehm, tittero bello.....ce l'hai una domanda di riserva?

Ho decisamente bisogno di distrarmi.....Il mio cervello è in trip....

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

occhi_blu_62scarabeograsso1957xxanangelxxCondannato_a_peccareMasterndServant2pleadi3isy16scambio_di_emozionikiaora10vero821lutescarlacirconeCORRUTTOREfabrizio.zaccari
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

"Una donna libera è il contrario di una donna leggera"

(Simone de Beauvoir)